Home / Rosanna (pagina 3)

Rosanna

La mia insolita passione è quella di andare a caccia della "verità" nelle vicende contemporanee, attraverso gli interstizi dell'informazione, il mio vizio assurdo invece consiste nell'amare l'anonimato più della notorietà, la responsabilità più del narcisismo, l'impegno sociale più del letargo intellettuale. Allergica al pelo di capra e alle fake news.

Della rivoluzione gialla abbiamo visto l’Arco, ma non la freccia

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Ho ascoltato con interesse l’incontro tenuto a Roma con Véronique Rouille e Yvan Yonnet dei Gilets Jaunes, presentato da Moreno Pasquinelli di Programma 101, con la presenza di Antonio Maria Rinaldi e Mariano Ferro. Ma la conferenza mi ha destato molte perplessità sulla reale efficacia di questo movimento, soprattutto quando Yvan Yonnet ha consigliato di boicottare le elezioni europee con l’astensionismo, sostenendo che se tale astensione raggiungesse il livello del 80%, il sistema Europa crollerebbe sotto …

Leggi tutto »

Lotta Di Classe In Svezia

DI GABRIEL KUHN – MICKE NORDIN counterpunch.org La proposta di “Peace Obligation” [Impegno di Pace NdT] La rinascita di – veri o auto-proclamatisi – movimenti socialisti nel Nord Globale ha portato a interpretazioni molto benevole della vita nei paesi nordici. La Svezia, in particolare, è stata spesso presa come modello per il “socialismo democratico” sposato da Bernie Sanders e altri. È vero che il lascito del forte movimento operaio svedese e la sua amministrazione social-democratica rendono lo stato sociale in qualche …

Leggi tutto »

La Cina sta vincendo la lotta per l’Africa?

DI CESAR CHELALA counterpunch.org Mentre viaggiavo in Africa negli anni ’80 e ’90, sono rimasto sorpreso nel vedere squadre di Cinesi che costruivano strade, scuole e case. Sebbene all’epoca questo significasse poco per me, in seguito mi sono reso conto che ciò faceva parte di una politica di inserimento cinese nelle economie dei Paesi africani. Dal punto di vista storico, il continente africano è stato saccheggiato da potenze straniere, perlopiù ma non unicamente europee, che hanno estratto risorse preziose, corrompendo le …

Leggi tutto »

Perché la Cina ama le auto elettriche? Pechino, Washington e la caduta di Roma

DI CALEB MAUPIN journal-neo.org I numeri parlano da soli. Tra gennaio e ottobre sono state vendute in Cina 746.000 autovetture a energia innovativa. Alla fine del 2018, saranno elettrici tutti gli autobus e i taxi del vitale hub della tecnologia di Shenzhen. Si prevede che il distretto centrale della città di Dalian raggiungerà questo standard per il 2020. I produttori cinesi hanno costruito 358.000 autobus a combustibili non fossili dal 2014 al 2017. Il Wall Street Journal cita Sandra Retzer, …

Leggi tutto »

Campioni del made in Africa

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Da ormai una settimana la stampa ha identificato nel sindaco di Palermo Leoluca Orlando l’indiscusso leader della protesta contro il decreto sicurezza e la chiusura dei porti alle navi ONG, mentre spetta al primo cittadino di Napoli Luigi De Magistris il primato dello slancio nella difesa ad oltranza del diritto allo sbarco, illegale in questo caso. Infatti quest’ultimo è in prima fila, anzi in prima barca, nell’emergenza, e ha fatto sapere che dal porto di Napoli …

Leggi tutto »

Epistemologia di un Impero morente: la crescita può durare per sempre ?

DI UGO BARDI cassandralegacy.blogspot.com Recentemente, Michael Liebreich ha pubblicato un articolo dal titolo “The Secret of Eternal Growth” (Il segreto dell’eterna crescita). Ho pensato e ripensato all’idea se fosse appropriato spendere del tempo a parlare di un altro miscuglio di leggende, inclusa quella che è ormai un classico, gli “errori” che il Club di Roma si dice abbia fatto nel suo rapporto del 1972, “Rapporto sui limiti dello sviluppo”.  Alla fine, ho deciso che valeva la pena fare questo post, …

Leggi tutto »

Conflitto economico rovente: la lotta per i minerali delle terre rare

DI WAYNE MADSEN strategic-culture.org Proprio come [per] la corsa all’oro della California tra il 1848 e il 1855, il Klondike canadese dal 1896 al 1899 e quella dell’Australia occidentale degli anni ’90 del 1800, il mondo sta vivendo una frenesia per ottenere i diritti minerari alla ricerca dell’oro attuale, cioè i minerali delle terre rare. Utilizzati per componenti di batterie per veicoli elettrici, telefoni cellulari, televisori a schermo piatto, chiavette USB, macchine fotografiche, missili a guida di precisione, magneti industriali, turbine …

Leggi tutto »

La guerra al contante

DI BILL WILLERS counterpunch.org Nel momento in cui ogni battitura sulla tastiera diventa parte del registro permanente di ciascuno, quando dispositivi elettronici tracciano ogni mossa di chiunque, la possibilità di pagare in contanti per una transazione finanziaria potrebbe essere il solo atto non schedato possibile, a meno che, ovviamente, non sia stato registrato da una delle onnipresenti videocamere di sicurezza.  Ma ovunque ci sono segni che anche per quest’ultima libertà sia stato pianificato l’oblio. Da molte parti sembra che si converga …

Leggi tutto »

Governo «Black Mirror». Un sistema di potere si è infranto.

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il primo governo «Black Mirror», dice Aldo Grasso sul Corsera, proprio quel quotidiano espressione di Confindustria e del Capitalismo Finanziario, che quindi non può essere per nulla favorevole alle politiche dei gialloverdi, che gli hanno negato le grandi opere pubbliche (Tav, Olimpiadi), le concessioni (Autostrade, Ferrovie), le privatizzazioni (Sanità, Welfare), il sistema delle multiutility (No-inceneritori), i finanziamenti pubblici all’editoria (diretti e indiretti)…  Verissimo, questo è il primo governo «Black Mirror», quello con leggi a finale multiplo …

Leggi tutto »

Gli scienziati avvertono le Nazioni Unite dell’imminente fallimento del capitalismo

DI NAFEEZ AHMED medium.com Un discostamento dai combustibili fossili, favorito dal cambiamento climatico,significa che per l’economia mondiale ci sarà in sostanza necessità di mutamento Il capitalismo come lo conosciamo è finito. Così suggerisce una nuova relazione commissionata da un gruppo di scienziati, nominati dal Segretario Generale delle Nazioni Unite. Il motivo principale? Stiamo passando rapidamente a un’economia globale radicalmente diversa, a causa del nostro sfruttamento sempre più insostenibile delle risorse ambientali del pianeta. Il cambiamento climatico e le estinzioni di specie …

Leggi tutto »

Perché amo il ministro Bonafede

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Mentre in altri paesi la criminalità resta una vicenda che riguarda in genere solo gli strati meno acculturati della società, in Italia al contrario la storia criminale è sempre stata intrecciata con la storia nazionale. Tutta la storia italiana è segnata da un costante uso politico della violenza, utilizzata come una risorsa strategica, palese od occulta, nella contrattazione sociale. Tangentopoli per esempio mise allo scoperto proprio lo spudorato intreccio affaristico tra le élites di potere, politici …

Leggi tutto »

Brexit: prima fase del collasso energetico a lenta combustione in Europa

DI NAFEEZ AHMED medium.com Il fiasco della Brexit e le rivolte francesi stanno accelerando i sintomi della crisi del sistema Terra in Europa Pubblicato da INSURGE INTELLIGENCE, un progetto di giornalismo investigativo finanziato dal crowdfunding per le persone e il pianeta. Per favore sosteneteci per continuare a indagare dove gli altri temono di mettere piede. Tutti parlano della Brexit. Alcuni dei disordini francesi. Ma nessuno sta parlando del perché stanno accadendo e quale sia il loro vero significato. Si potrebbe pensare …

Leggi tutto »

La rivincita del Romanticismo: dal vegetarianismo ai diritti degli animali secondo i Nazisti

DI ALEXANDER COCKBURN counterpunch.org Se da un lato durante il capitalismo industriale vi fu un forte incremento del consumo di carne, dall’altro, soprattutto nelle grandi città, si diffuse la causa vegetariana, che fino a quel momento era circoscritta ad un gruppo relativamente ristretto di Pitagorici, radicali ed eccentrici. Un forte sentimento di compassione per gli animali si diffuse in modo particolare in Inghilterra, dove la regina Vittoria prestò il proprio nome per tale causa e dove i movimenti antivivisezione attirarono sempre …

Leggi tutto »

Perché il Pentagono utilizza gli insetti per scopi militari?

DI F. WILLIAM ENGDAHL journal-neo.org Esistono prove evidenti del fatto che il Pentagono, attraverso la sua agenzia di ricerca e sviluppo DARPA, sta sviluppando insetti geneticamente modificati che sarebbero in grado di distruggere le colture agricole di un potenziale nemico. Quanto sostenuto è stato negato dalla DARPA, ma i principali biologi hanno lanciato l’allarme su ciò che sta avvenendo con l’impiego della nuova tecnologia CRISPR per l’“editing genetico”, al fine di utilizzare, a tutti gli effetti, gli insetti per scopi militari. …

Leggi tutto »

Il summit del G20 in Argentina non è proprio un canto collettivo, ma un ballo di tango a coppie

DI VALENTIN KATASONOV fondsk.ru Un anacronismo del nostro tempo Il G20 ha avuto origine due decenni fa come risposta alla crisi finanziaria asiatica della fine degli anni ’90. Per dieci anni, i leader dei Ministeri delle Finanze e delle Banche Centrali dei Paesi partecipanti si sono riuniti nei summit annuali dei “venti”. E nel 2008, al culmine della crisi finanziaria globale, per la prima volta il summit dei 20 si è tenuto in modo diverso: i maggiorenti degli Stati si sono …

Leggi tutto »

Un Senatore richiede la prova della sicurezza del 5G. Fa altrettanto il National Institute For Science, Law & Public Policy

DI B.N. FRANK activistpost.com Non importa quanto voi amiate la tecnologia, probabilmente vorreste sapere che le compagnie assicurative hanno smesso di coprire l’esposizione alle radiazioni wireless, perché troppo rischiosa, giusto? Pubblicato ieri su Business Wire: “Blumenthal Presses FCC Commissioner Brendan Carr to Disclose Evidence of ‘5G Safety’” WASHINGTON- (BUSINESS WIRE) -Il National Institute for Science, Law & Public Policy (NISLAPP) fa un plauso al Senatore Democratico del Connecticut Richard Blumenthal, per aver fatto pressione sul Commissario della FCC, il Signor Brendan …

Leggi tutto »

Il cambiamento climatico è del tutto naturale

DI AMAGO comedonchisciotte.org Il dibattito sulla questione ambientale negli ultimi anni va sempre più focalizzandosi sui pericoli del cambiamento climatico e finalmente anche l’informazione alternativa comincia ad approfondire l’argomento. In questo contesto, però, c’è una sorta di pregiudizio che rende sterile la discussione. Siccome la controinformazione su internet è nata ed ha tratto la sua forza dal mettere in dubbio le versioni ufficiali di eventi storici come l’11 settembre e lo sbarco sulla luna, c’è la tendenza a diffidare a …

Leggi tutto »

I mostri del nostro tempo

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Mentre le IENE (Italia1/Mediaset/Berlusconi) hanno sbattuto il mostro in prima pagina, cioè quello di Pomigliano D’Arco, il papà del vice ministro Luigi Di Maio, a Parigi, le lunghe proteste dei “Gilets Jaunes” sembra che abbiano abbattuto il vero mostro, delfino dei Rothschild, Emmanuel Macron, e attratto l’attenzione del premier, Edouard Philippe, che ha promesso alcune concessioni: sei mesi di sospensione dell’aumento delle tasse sui carburanti, e nessun aumento delle tariffe di gas ed elettricità per tutto …

Leggi tutto »

Noam Chomsky compie 90 anni: come un anarchico americano è più che sopravvissuto

DI BRUCE E. LEVINE comedonchisciotte.org “Chi sostiene la legittimità dell’autorità si assume l’onere di giustificarla. E se non la può giustificare, è illegittima e dovrebbe essere destituita. A dire la verità, per me l’anarchia non è altro che questo.” Noam Chomsky Il 7 Dicembre 2018 Noam Chomsky ha compiuto 90 anni. In un sondaggio del Reader’s Digest del 2013 sulle “100 persone più affidabili in America” (con ai primi posti celebrità di Hollywood), Noam Chomsky, che si autodefinisce anarchico, si classificò …

Leggi tutto »

Il ritiro degli Stati Uniti dal Trattato INF costituisce nuove minacce

DI JAMES ONEIL journal-neo.org Il recente annuncio del Presidente americano Trump che gli Stati Uniti intendevano ritirarsi dal trattato INF (Intermediate-Range Nuclear Forces  Treaty), firmato dai Presidenti Reagan e Gorbaciov dell’Unione Sovietica nel dicembre 1987, è importante per una serie di motivi. Incolpare Trump per la decisione di ritirarsi dal trattato (che in ogni caso richiede il rilascio di un preavviso di sei mesi) non coglie il nocciolo della questione. Storicamente, gli Stati Uniti hanno sempre stipulato trattati, solo quando …

Leggi tutto »

L’impero continua a dimostrare che Assange ha perfettamente ragione

DI CAITLIN JOHNSTONE medium.com Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, ha subito accuse sotto sigillo dall’amministrazione Trump. Tutto ciò è stato rivelato da un presunto errore accidentale di copia-incolla in un documento giudiziario non certificato che ha usato il nome di Assange. È interessante notare che non molto tempo dopo fu riportato dal Wall Street Journal che i procuratori federali “hanno considerato pubblicamente di incriminare il signor Assange per tentare di innescare la sua rimozione perché una spiegazione dettagliata delle prove potrebbe …

Leggi tutto »

Come sembrerà il mondo nel 2050?

DI FILIP POUTINTSEV hackernoon.com Più sorveglianza Il monitoraggio digitale diventa più economico e più facile ogni anno, quindi non c’è nessuna ragione per cui i governi e le multinazionali smetteranno di sorvegliarci a meno che non vengano forzati a farlo. Molto probabilmente vedremo lo stesso tipo di sorveglianza e social rating che è presente in Cina, anche se molto più avanzato, e sfortunatamente non saremo in grado di fare nulla per fermarlo. Nascerà il primo governo Liberale (Anarchico-Capitale) Il più grande …

Leggi tutto »

Accertato: Protesi difettose provocano lesioni in pazienti di tutto il mondo

 DI HILARY OSBORNE; HANNAH DEVLIN, CAELAINN BARR theguardian.com Le indagini relative a dossiers riguardanti le protesi medico-sanitarie rivelano l’esistenza di danni estesi causati da una legislazione insufficiente e da norme inadeguate sulla sperimentazione. Una ricerca ha rivelato che pazienti in tutto il mondo riportano lesioni e molti sono deceduti a causa di dispositivi medici difettosi che sono stati immessi sul mercato grazie a un sistema caratterizzato da una legislazione insufficiente, da norme permissive e da mancanza di trasparenza. Pacemakers, protesi …

Leggi tutto »

Intrappolati alla frontiera: gli Honduregni disperati che sperano di raggiungere gli Stati Uniti

DI Nina Lakhani a Città del Messico e José Alejandro García a Tecún Umán, Guatemala theguardian.com  Mentre alcuni degli aspiranti migranti tornano a casa, 4.000 rimangono al confine tra Guatemala e Messico Decine di Honduregni in fuga dalla povertà e dalla violenza hanno abbandonato i loro sforzi per attraversare il Messico verso gli Stati Uniti, tra la paura crescente e lo sfinimento, nel viaggio estenuante di svariate settimane verso nord. Ben 4.000 Honduregni, tra cui donne incinte e bambini, permangono intrappolati al …

Leggi tutto »

Trump ha dato la sua benedizione alla creazione di un esercito europeo

DI  VLADIMIR PROKHVATILOV fondsk.ru La formazione di un unico complesso industriale militare europeo sotto il controllo degli USA Il 10 novembre a Parigi, ha avuto luogo un incontro del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e del Presidente francese Emmanuel Macron. Prima dell’inizio dell’incontro, Trump aveva definito le parole di Macron, sulla necessità di creare un esercito europeo per proteggersi da “Cina, Russia e persino dagli Stati Uniti”, “molto offensive” (very insulting). “Forse l’Europa dovrebbe prima contribuire con la sua …

Leggi tutto »

UE: banche, conti, poveri e giustizia

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Alcuni giorni fa ho ricevuto notifica dalla mia banca, gruppo Crédit Agricole, che mi annunciava quanto segue: dal 1 Gennaio 2019 le condizioni del mio conto varieranno per “proposta unilaterale”, con un aumento dei costi di gestione mensile del 79,5%, per necessità di adeguare le spese “all’andamento economico del mercato”. Dice proprio così. Non c’entra se sono onesto e che non ho mai fatto scoperti di conto: devo adeguarmi per il “mio interesse” all’andamento del mercato. …

Leggi tutto »

Il governo tiene nonostante le tante ‘manine’, perché il potere logora chi non ce l’ha

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Nel mondo della globalizzazione sono saltate tutte le regole della modernità, quella per intenderci dei grandi progetti progressisti del passato, Illuminismo, Idealismo, Marxismo, sostituiti da una poltiglia indifferenziata di idee, che rientrano nel campo di alcune categorie, nuove o indifferenziate, tipo populismo, sovranismo, nazionalismo, liberismo. Sarebbe buona cosa e giusta capirne il senso, ma naturalmente l’opinione pubblica spesso lo ignora decisamente, ed è per questo che si lascia distrarre dalle campane stonate dei media mainstream. Dice …

Leggi tutto »

Come la debacle della Brexit stia svelando e distruggendo il Regno dis-Unito

DI FINIAN CUNNINGHAM rt.com Bisogna darne atto alla britannica Theresa May. Sicuramente possiede quella audace caparbietà inglese che emerge nei momenti più bui. Tuttavia, nonostante la sua affermazione “i giorni migliori sono davanti a noi”, le prospettive non promettono nulla di buono. Nel migliore dei casi, il Regno Unito si sta dirigendo in anni di rancore e disordine politico, che indeboliranno la società, l’economia e il governo. Nel peggiore, gli stress e le tensioni legati alla Brexit e al divorzio …

Leggi tutto »

L’Italia getta il guanto di sfida all’Establishment di Bruxelles

DI ARKADY SAVITSKY strategic-culture.org L’Unione Europea di recente si è trovata a dover gestire non pochi problemi in quanto, alcuni suoi membri, tra i quali Polonia e Ungheria, hanno sfidato apertamente l’ordine stabilito. Questa volta siamo di fronte ad una situazione molto seria, Bruxelles deve affrontare le sfide da parte dell’Italia,  la terza potenza economica nazionale nell’Eurozona e l’ottava economia globale in termini di PIL nominali. Con una popolazione di oltre 60 milioni di abitanti, l’Italia è una nazione europeista e …

Leggi tutto »

Il nemico della Gran Bretagna non è la Russia ma la sua stessa classe dirigente. Un rapporto dell’ONU lo conferma

DI JOHN WIGHT rt.com Mentre la classe politica inglese è lacerata a causa della Brexit, una crisi molto più grave continua a colpire i milioni di vittime dell’austerity voluta dai conservatori. Un devastante rapporto delle Nazioni Unite sulla povertà nel Regno Unito evidenzia in modo incontrovertibile che il vero nemico del popolo britannico è la sua stessa classe politica che negli ultimi anni ha fatto di tutto per convincerlo che è colpa della Russia. Il Professor Philip Alston, nella sua …

Leggi tutto »