Home / Ambiente / La vita moderna uccide i nostri figli: la percentuale di cancro nei giovani del Regno Unito è salita del 40% negli ultimi 16 anni
smog cancri gran bretagna

La vita moderna uccide i nostri figli: la percentuale di cancro nei giovani del Regno Unito è salita del 40% negli ultimi 16 anni

 

DI SARAH KNAPTON

telegraph.co.uk

Regno Unito: gli scienziati avvertono: la vita moderna sta uccidendo i nostri figli. Negli ultimi 16 anni il numero di giovani colpiti dal cancro  è salito del 40% a causa dell’inquinamento atmosferico, dei pesticidi, di povere diete alimentari e delle radiazioni.

Secondo un nuovo studio delle statistiche governative effettuato da ricercatori dell’organizzazione no-profit Children with Cancer in UK oggi si registrano 1300 casi di cancro in più rispetto al 1998, il primo anno in cui si iniziò a pubblicare questi dati.

Questa impennata si rileva soprattutto nei teen-agers e nei giovani adulti tra i 15 e i 24 anni, dove la percentuale dei casi è salita da 10 casi su 100.000 a 16 casi su 100.000.

Secondo i ricercatori, anche se una buona parte di questo aumento è motivata dal progresso nelle tecniche di diagnostica del cancro e dagli screening più frequenti effettuati dalla popolazione, la maggior parte è molto probabilmente causata da nuovi fattori ambientali.

Il Dr. Denis Henshaw, Professore di Effetti dell’Irradiazione Umana alla Bristol University, consigliere scientifico dell’organizzazione Children with Cancer in UK, ritiene che la maggiore responsabilità vada attribuita all’inquinamento atmosferico, causa del 40% dell’aumento; ma tutto il resto è colpa di altri elementi che fanno parte degli stili di vita moderni.

Tra questi, l’obesità, i pesticidi e i solventi inalati durante la gravidanza, lo sconvolgimento dei ritmi circadiani provocati dall’eccessiva esposizione alla luce nelle ore notturne, le radiazioni da raggi x, il fumo durante e dopo la gravidanza, i campi magnetici delle linee di trasmissione elettriche, i vari dispositivi elettrici ed elettronici presenti nelle abitazioni.

Gli scienziati avvisano: “I bambini oggi vivono costantemente circondati da campi elettromagnetici”

Di fronte ai casi di leucemia infantile, non c’é dubbio che fattori ambientali hanno avuto la loro parte” dice il Dr. Henshaw. “Le cifre sono scioccanti e temo siano legate ai moderni stili di vita”.

Molti dei fattori elencati tra le cause ambientali sono certamente cancerogeni, come l’inquinamento atmosferico, i pesticidi e i solventi. Molte ricerche effettuate hanno dimostrato che un certo tipo di dieta adottata da una madre in attesa può danneggiare seriamente il DNA del cordone ombelicale. L’esposizione alla luce durante le ore notturne è molto dannosa per il corpo, il che spiega i motivi per cui chi lavora di notte non gode mai di ottima salute.”

L’esposizione frequente ai barbecue carbonizzati, ai campi elettromagnetici delle linee di distribuzione dell’elettricità, ai dispositivi elettrici ed elettronici presenti nelle case: è l’insieme di tutte queste cose che pare essere nocivo soprattutto per i soggetti più giovani.”

“Quello che preoccupa di più è il fatto che è praticamente impossibile evitare queste esposizioni. Possiamo forse evitare l’inquinamento atmosferico? A volte si ha la sensazione che sia una causa persa.”

Ogni anno, in Gran Bretagna, viene diagnosticato il cancro a più di 4000 tra bambini e giovani e il cancro è la principale causa di morte nei bambini da 1 a 14 anni.

Le diagnosi di cancro al colon nei bambini e nei giovani sono aumentate del 200% dal 1998, mentre sono raddoppiate per il cancro alla tiroide. Sono aumentati anche i casi di cancro alle ovaie e all’utero, rispettivamente del 70 e del 50%.

L’organizzazione Children with Cancer in UK ha anche stimato che l’aumento dei casi ha rappresentato per il Regno Unito un aumento della spesa sanitaria di 130 milioni di sterline l’anno, rispetto alle cifre di sedici anni fa.

Tuttavia, gli esperti ritengono che molti casi di cancro potrebbero essere evitati cambiando alcuni stili di vita: ad esempio consentendo ai bambini di frequentare il prima possibile gli asili nido, permettendogli cioè di sviluppare prima possibile il loro sistema immunitario, oppure evitando di dipingere le pareti e i mobili delle loro camerette con vernici a base di petroli, o evitando lavori notturni e il consumo di carni lavorate durante le gravidanze.

Queste cifre sono state pubblicate in vista della Conferenza dell’Organizzazione Bambini con il Cancro in UK prevista nella prima settimana di Settembre a Londra.

Anche altri esperti del settore dicono di aver notato un aumento delle diagnosi tumorali, ma secondo loro era troppo presto per arrivare a conclusioni certe sulle cause.

I tribunali stabiliscono che l’uso dei cellulari non sia direttamente collegato al cancro; gli scienziati ritengono invece che esso contribuisca significativamente all’aumento dei casi.

Secondo Nicola Smith, responsabile per l’informazione sanitaria di Cancer Research UK: “Ogni aumento dei casi di cancro nei bambini desta preoccupazione; dobbiamo però ricordarci che meno dell’1% dei casi di cancro nel Regno Unito avviene nei bambini”.

Ancora non é chiaro cosa provochi il cancro nei bambini e la ricerca ancora non ha dimostrato un collegamento certo tra cancro e fattori ambientali quali inquinamento atmosferico e diete povere durante la gravidanza.   Ci sono fattori che possono aumentare il rischio di cancro infantile, quali caratteristiche genetiche ereditate e l’esposizione alle radiazioni – ma questi sono fattori impossibili da evitare, quindi nessuno deve sentirsi colpevole se un bambino ha avuto il cancro”.

“E’ stato provato che ci sono diverse cose che gli adulti possono fare per ridurre il rischio di cancro ed é sempre una buona cosa stabilire delle buone abitudini di vita all’interno di una famiglia, come mangiare cibi sani, tenersi in forma e prendere il sole in modo protetto”.

“Nel corso dell’ultimo anno CLIC Sargent ha dato sostegno a più di 7100 famiglie, molte più che in passato; tuttavia, riusciamo a raggiungere solo due su tre di questi bambini e giovani a cui è stato diagnosticato il cancro” ha aggiunto.

“Ogni anno cresce il numero dei pazienti giovani: sappiamo bene che ognuna di quelle famiglie avrà bisogno di aiuto e faremo tutto il possibile per arrivare un giorno a fornire i servizi necessari a tutti i giovani pazienti.”

Nonostante l’aumento, circa l’80% dei piccoli malati di cancro oggi riesce sopravvivere per almeno cinque anni. Ma le cure aggressive a cui sono sottoposti possono avere un grosso impatto sulla loro salute futura, anche se sopravvivono.

Children with Cancer UK ha lanciato un programma in cinque punti che richiederà lo sforzo congiunto del governo e della comunità scientifiche per assicurare che tutti i bambini a cui è stato diagnosticato il cancro nel Regno Unito possano usufruire entro il 2020 di cure di precisione.

 How to fight it

Piccole attenzioni per il bene dei bambini

*Dipingere la cameretta prima dell’arrivo di un bimbo è un’azione istintiva e naturale di un genitore, ma dicono gli esperti che potrebbe rivelarsi una cosa nociva. Gli scienziati si raccomandano ai futuri genitori di evitare l’uso di vernici a base di petroli e solventi come l’acquaragia nei primi anni di vita del bambino, poiché sono elementi cancerogeni.

*Dei piccoli cambiamenti nello stile di vita della famiglia possono contribuire ad evitare l’insorgere del cancro in età infantile:

  • Portare presto il bimbo all’asilo nido lo aiuterà a sviluppare più velocemente le sue naturali difese immunitarie, poiché giocando con altri bambini sarà in contatto con nuovi batteri sconosciuti al suo corpo;
  • Durante la gravidanza, le mamme in attesa dovrebbe evitare del tutto prodotti a base di carni lavorate, cibi fritti, grigliati o molto arrostiti che contengono la sostanza acrylamide, agente cancerogeno negli animali.
  • Se possibile, le mamme in attesa dovrebbero evitare di lavorare di notte e limitare l’esposizione a luci bianche o blu che sconvolgono il naturale ritmo circadiano. Allo stesso modo, le luci notturne nelle camerette dei bambini dovrebbero essere sempre di colori caldi tipo arancione o rosso, mai bianche o blu.
  • La comunità scientifica chiede costantemente al Governo di fare tutto il possibile per ridurre l’inquinamento atmosferico causato dai veicoli a motore e migliorare la qualità dell’aria nelle città.

Il Dr. Denis Henshaw aggiunge:

Le donne dovrebbero anche evitare il più possible di bere caffé durante la gravidanza, poichè l’assunzione di più di tre caffè al giorno ha mostrato di aumentare di 3-4 volte il rischio di leucemia nei nascituri”.

I lavori notturni da parte delle mamme in attesa sono ‘agenti cancerogeni di classe 2’, ovvero ‘probabilmente cancerogeni’.”

Gli esperti inoltre raccomandano ai medici di evitare di esporre i bambini a radiografie e TAC non strettamente necessarie, per non esporli a radiazioni nocive.

 

Fonte: www.telegraph.co.uk

Link: http://www.telegraph.co.uk/science/2016/09/03/modern-life-is-killing-our-children-cancer-rate-in-young-people/

3.09.2016

 

Traduzione per www.comedonchisciotte.org  a cura di SKONCERTATA63

Pubblicato da Davide

  • ottavino

    La “comunità scientifica” è un insieme di dementi. Come possono risolvere alcunché?

  • Tonguessy

    “una buona parte di questo aumento è motivata dal progresso nelle tecniche di diagnostica del cancro… l’aumento dei casi ha rappresentato per il Regno Unito un aumento della spesa sanitaria di 130 milioni di sterline l’anno”.

    Beh, non mi sembra un cattivo affare per Big Pharma. Vendono macchinari più sofisticati (cioè più costosi) per vendere più farmaci. Un affare che lievita (quindi si aggiunge al pregresso) di 160 milioni di € i costi sanitari nazionali. E’ un trend bidirezionale: da una parte si diminuiscono i valori limite che definiscono le patologie mentre dall’altra si aumentano i valori soglia legati agli inquinanti su cibi, acqua ed aria. Cioè ci dicono che per stare in salute possiamo tranquillamente continuare a respirare le PM10, bere acqua all’atrazina e mangiare pesticidi, ormoni e antibiotici basta che prendiamo le loro pillole.

    Avanti Savoia!

    PS: “Questa impennata si rileva soprattutto nei teen-agers e nei giovani adulti tra i 15 e i 24 anni”. Cioè quella popolazione che per diletto passa intere giornate al telefonino. Un must culturale, davvero.

  • adestil

    si,ma l’illuminato articola dimentica che questi fattori erano presenti anche quando i dati erano stabili..
    cosa è che è andato aumentando(oltre certo agli smartphone che però non incide sui neonati e bambini piccoli) in maniera esponenziale?
    I vaccini…tabù anche per questo articolo..
    prima si facevano i fondamentali oggi se ne arrivano a fare 11 + richiami ,e ci si meraviglia..
    ovviamente sono gratis per cui la gente anche i poveri li fanno…

    anche se c’è da dire che il vaccino contro l’epatite che in Italia fu reso obbligatorio da De Lorenzo(ministro salute(su pagamento di 600milioni di lire di tangente glaxo,lui fu arrestato ,oggi riabilitato e professore universitario,ma il decreto rimase)
    è stato abolito per i notevoli effetti collaterali che dà
    questo nessuno lo dice..
    senza contare che in UE i vaccini obbligatori sono molti meno
    e quelli obbligatori non sono coercitivi(in teoria in italia possono arrivare i carabinieri a casa a prendere il bambino per vaccinarlo su ordine del magistrato) ma sono sanzionatori(multa)

    all’estero poi i rimborsi per danni da vaccino sono milionari per cui i produttori ormai scrivono nel bugiardino gli effetti collaterali gravi (tra cui autismo,paralisi,sordità,morte,ritardo mentale tra i cpiù gravi)questo sembra strano che si siano sputtanati da soli,invero non lo è…
    infatti dichiarando nero su bianco gli effetti collaterali,il medico vaccinatore,che deve aver letto il bugiardino,e cmq vaccina, si prende per intiero(insieme al ministero della sanità)la responsabilità dei danni..salvaguardando la casa farmaceutica..

    ecco perchè mentre fino a pochi anni fa il medico non rispettava la legge non facendo leggere e firmare il consenso informato(come prevede il codice di norimberga a cui l’Italia aderisce ,contro i nuovi moderni Mengele di stato)
    oggi invece è la prima cosa che fa..
    e chi non firma non viene vaccinato..
    di fatto i danni scaricati sul medico si scaricano sui genitori..
    per cui paradossalmente da maggiorenne se il figlio avesse danni potrebbe far causa ai genitori
    che pur avendo letto i tremendi effetti collaterali,hanno cmq vaccinato
    ma la lobbie dei medici (e quindi anche lo stato)e dei produttori di farmaci hanno di fatto risolto il loro problema

    • RenatoT

      Lo zucchero.. tutto li. E’ cosi semplice, usato e amato da tutti.

  • RenatoT

    “L’esposizione frequente ai barbecue carbonizzati, ai campi elettromagnetici delle linee di distribuzione dell’elettricità, ai dispositivi elettrici ed elettronici presenti nelle case: è l’insieme di tutte queste cose che pare essere nocivo soprattutto per i soggetti più giovani.”

    In questo articolo manca la parola chiave del cancro, lo zucchero.
    Le cellule tumorali, sono in grado di sopravvivere e riprodursi in un ambiente estremamente acido e povero di ossigeno fermentando lo zucchero.

    Le malattie autoimmuni si sá da dove arrivano… da un sistema immunitario non addestrato.
    Le cause sono parti cesari, latte in polvere e sterilizzazione di tutto quello che circonda un bambino…. guarda caso cioé che consigliano continuamente di fare multinazionali e medici.

  • fuffolo

    La vita è migliore fuori dai centri urbani anche perchè, entro certi limiti, sei libero di scegliere se diminuire le fonti inquinanti o meno.
    La corretta informazione, come ora va di moda nell’alimentazione, permetterebbe ai singoli di scegliere responsabilmente. Agire o perire.

  • FBF

    Molto, molto interessante la soluzione proposta per evitare il cancro: (…) Portare presto il bimbo all’asilo nido lo aiuterà a sviluppare più velocemente le sue naturali difese immunitarie, poiché giocando con altri bambini sarà in contatto con nuovi batteri sconosciuti al suo corpo; (…)
    Per cui il cancro è una conseguenza dell’immigrazione? Cioè il cancro è una malattia trasmissibile come il cancro causato dal Papilloma virus (HPV)?
    C’è qualcuno che vuole eliminare i bianchi per sostituirli e fare una società diversa?
    Il cancro che improvvisamente diventa una malattia cronica una condanna a vita come la sclerosi multipla o altre malattie invalidanti. Interessante.
    Già perché pare strano questo “secolo breve” iniziato con lo sfoltimento dei soli giovani bianchi con la Prima guerra mondiale, poi con l’influenza spagnola a cui è seguito il comunismo “il male necessario”, … necessario … poi il suffragio femminile cioè il femminismo accompagnato all’aborto e poi la seconda guerra mondiale ed infine le varie invasioni, immigrazioni ed integrazioni forzate a colpi di razzismo alla rovescia e riduzione in schiavitù e disparità a colpi di lauree comprate e a colpi di presunte colpe a cui le nuove generazioni erano escluse. Per me è tutto chiaro.

  • uomoselvatico70 uomoselvatico7

    Nel regno unito?
    E in Italia?
    La pianura padana è l’area più fortemente inquinata d’europa.
    Ancora più della famigerata “terra dei fuochi” in meridione.
    E io ci sono nato e cresciuto in veneto…..
    Bevendo, mangiando, e respirando ogni tipo di sostanza chimica immaginabile.
    Almeno mi conforta il sapere che non conoscerò mai la vecchiaia e la decadenza con tutte le sue meravigliose delizie:

    ( Perdita totale delle forze, dell’autonomia personale, della dignità e
    dell’indipendenza ( pannolone, badante, casa di riposo, ecc ecc …)

    Perchè tra pochi anni un misericordioso CANCRO verra a salvarmi dalla vecchiaia e da tutte le miserie della decadenza.

    ( Gianni! l’ottimismo è il profumo della vita!…)

    https://www.youtube.com/watch?v=XyX-KJwUohw