Home / ComeDonChisciotte / LA FINE DI UN OMUNCOLO

LA FINE DI UN OMUNCOLO

DI GIANNI PETROSILLO
conflittiestrategie.it

Per tutto c’è un tempo ed un’occasione propizia. Con il treno passa anche la chance. Berlusconi ha perso troppe volte l’opportunità di dire agli italiani come stavano realmente le cose e di agire di conseguenza. Ha anteposto le sue paure alle angosce generali, la sua pelle al corpo collettivo, i suoi profitti alla ricchezza nazionale, l’amore per i figli a quello per il suo Paese. Aveva tutto il diritto di difendersi dalla persecuzione dei suoi aguzzini, ma, come uomo di Stato, aveva il dovere di farlo su un piano più elevato. Poteva volteggiare come un’aquila ed ha svolazzato a mezza altezza come una quaglia.
Cattivo marito o un buon padre di famiglia, non saremo noi a stigmatizzare la sua condotta nel focolare domestico. Tanti potenti sono stati empi e laidi, deboli con se stessi, fiacchi nel pentimento, ma forti con lo spirito della loro epoca e irreprensibili coi loro simili. Nessuno si sognerebbe di giudicare uno statista per i suoi vizi privati finché dimostra le sue virtù pubbliche. Non è, ovviamente, il caso di Berlusconi che avrebbe potuto ma non ha saputo e voluto per mancanza di fegato e di coscienza. Egli non può credere di essere diventato uno statista perché la sua vita famigliare è un disastro.

Nella sfera pubblica ha fallito su tutta linea, creando false aspettative e disattendendo ogni speranza. Gli eventi lo avevano investito di un compito grandioso, così monumentale da poterne fare carne per una statua di marmo con le braccia in croce. Non era attrezzato al sacrificio in nome dell’Italia pur avendo declamato, a chiacchiere, il suo immenso amore per la nazione. Si era esercitato alla finzione con un esercito di sgualdrine immaginando che la Repubblica potesse diventare un’altra delle sue battone. Ora che è stato punito afferma che vuol resistere e non vuol mollare per una coerenza che non ha mai dimostrato in passato. Denuncia le trame e le spoliazioni contro Roma da parte degli eserciti stranieri con la complicità di sciacalli nostrani. Ma queste frasi dette da lui sembrano ormai lo scherzo dell’asino che vola. E non si illuda che sia la Storia, prima o poi, a restituirgli ciò che la malagiustizia gli ha tolto. Quest’ultima si accanisce con chi non si piega la prima si dimentica di chi si piega. Decada lui e i suoi filistei, pro e contro.

Gianni Petrosillo
Fonte: www.conflittiestrategie.it
Link: http://www.conflittiestrategie.it/la-fine-di-un-omuncolo
23.08.2013

Pubblicato da Davide

  • cardisem

    Essendo stato un sostenitore di Berlusconi, ed avendolo anche dichiarato, non mi voglio ora accanire. Poteva fare del bene all’Italia e agli italiani ed era questa anche la mia speranza: non lo ha fatto ed ora è finito il suo tempo.

  • lucamartinelli

    Veramente ha provato a fare del bene all’Italia: voleva partecipare ai gasdotti russi con l’ Eni, North e South Stream. I suoi burattinai, non dimentichiamo che qualcuno gli tirava i fili, non sono stati contenti e sono cominciate le sue disgrazie. Deve pero’ ringraziare di essere un confratello. Tra di loro sappiamo che non si fanno mai tanto male. Fosse stato un comune mortale sarebbe già saltato in aria insieme al suo elicottero. Vantaggi della fratellanza.

  • Hamelin

    Complimenti a Petrosillo , veramente un ottimo Epitaffio .
    Dal mio canto lo considero a modo suo un genio .
    Il Piu’ grande Comunicatore Mediatico del paese.
    Sfruttando questa sua dote straordinaria è sempre riuscito a fregare tutti spacciandosi per un politico.
    Il suo Potere Mediatico è talmente grande che ci sono ancora milioni di persone che credono ai suoi vaneggiamenti .
    La cosa peggiore è che senza di lui il vecchio sistema è morto , perchè è egli stesso il vecchio sistema e faranno di tutto per salvarlo dalla sua fine ingloriosa ed indecorosa guadagnata sul campo di questi 20 anni.

  • vraie

    ottima sintesi!

  • vraie

    bisogna essere geni per fare un articolo pieno di assiomi inutilizzabili (per capire qualcosa) ma sufficienti a mistificare fatti … irreali

  • SeveroMagiusto

    Perfettamente d’accordo con Petrosillo. Purtroppo come ho già avuto modo di scrivere altre volte, Berlusconi ha perso (finora) l’occasione per finire veramente nei libri di storia. Dico “purtroppo” non perché mi sia simpatico, ma perché non vedo altri personaggi in Italia in grado di opporsi alle banche, alla “troika” (UE, BCE, FMI) o alle Nazioni che si stanno spolpando il Belpaese. Ma ve li vedete voi Letta, Epifani o Bersani che mandano affanculo un Obama o una Merkel dicendo loro che è ora di mettere giù le mani dall’Italia? Cavoli, Silvio: hai quasi 80 anni, hai una bella famiglia, sei pieno di soldi, sei stato uno degli uomini politici italiani con maggiore seguito nella storia repubblicana, hai frequentato l’élite internazionale degli affari e della politica, ti sei fatto una marea di gnocche (si dice), le feste come le organizzi tu non le organizza nessuno, sei un barzellettiere nato, e in più canti come un usignolo; ma che cosa vuoi di più dalla vita?! Potevi coronare il tutto facendo l’eroe, denunciando pubblicamente “il sistema” (da insider), i suoi metodi e i suoi protagonisti, portando l’Italia fuori dall’Euro e dando la stura a una “primavera” di rivolte globali contro il Male. Ti avrebbero ucciso, ma saresti rimasto nei nostri cuori per sempre. Ti avremmo dedicato statue, vie, piazze, e il Milan avrebbe giocato a San Silvio. Invece di morire da martire hai preferito “tirare a campare”. Sorcio.
    Speriamo nel Papa (altro insider?)…

  • bstrnt

    Appunto! L’avrebbero fatto fuori! Comunque non credo gli sia passato nemmeno nell’anticamera del cervello di fare l’eroe …. e l’abbiamo visto con la Libia!
    Nemmeno si è distinto da quella masnada di quisling che ha infestato il parlamento, si è fatto i fatti propri utilizzando i privilegi derivati dalla carica e ha lasciato l’Italia in balia di, quello che credo possa essere definito, un ciarlatano bocconiano non appena i poteri forti hanno preso di mira le sue aziende, peggio di così?
    Gheddafi al confronto è stato un gigante!

  • Nauseato

    Mah … sì e no. Più che genio e grande comunicatore, un gran ciarlattano che ha saputo da una parte andare in risonanza con quegli italiani che incarna a pennello, dall’altra che ha raccolto quasi “naturalmente” i consensi degli anti-sinistra a prescindere o a ragione.

    Nemmeno grande comunicatore di per sé, o non più di tante altre persone. Un grande comunicatore non ritratta tutto o in parte puntualmente quello che sostiene asserendo di esser stato frainteso. Funziona un paio di volte. Se è abitudine no, diventa una macchietta.

    Resta che nei momenti cruciali… non ha fatto altro che abbassare le orecchie e mettere la coda tra le gambe.

  • Tetris1917

    Continuo a pensare che il Berlusca non é finito. I motivi sono molteplici (in disordine sparso):
    1. Ha ancora un reale potere economico
    2. Ha ancora un esercito di persone che lo segue
    3. Ha uomini ancora ben inseriti nella stanza dei bottoni
    4. Ha in mano le palle di Napolitano e di Letta
    5. Ha in mano le palle del PD che una volta caduto il governo, ne uscira’ con le ossa rotte, come al solito
    6. I poteri esterni tipo troike varie, considerano Berlusca fondamentale per il mantenimento del disordine in italia (minuscola voluta)
    7. Ha dimostrato di risorgere sempre, addirittura nelle ultime elezioni, quando sembrava spacciato e sepolto ha recuperato milioni di voti, fino ad arrivare a 10 milioni con la sua coalizione. Vi sembra poco?

    Per far fuori Berlusconi dal teatro politico, bisogna aspettare che il signore se lo chiami o che ce lo mandino!

  • mazzam

    Parafrasando Croce, almeno per le nuove generazioni, almeno in Italia e, a mio parere, purtroppo, si può dire che nessuno può non dirsi figlio di B..

    Dall’affogarlo con un conato di vomito personalmente mi trattiene il pensiero di trenta begli anni di una sinistra forse ancora peggiore. (Se possibile) (ma si è stato possibile!!)

    È comunque l’italiano l’ha votato, rivotato e ancora credo lo voterà lui e tutti i suoi domestici perché, checché se ne dica, è un bella sintesi di un popolo mai stato adulto.

    Pizza mignotte intrallazzi nani ballerine e mandolini.

    Un po’ mi vergogno.

  • Behemot

    …. non vendere la pelle dell’orso prima che sia morto …… visto poi che abbia tanti vecchietti innamorati- incollati alla sua TV-spazzatura dalla sua parte …. mi pare troppo presto mettersi a cantare “eterno riposo” ….

  • roberto4321

    sì B. è veramente finito. Il centrodestra l’ho votato anch’io per 20 anni e così come me tanti che conosco. Nessuno di noi lo rivoterà più, non dopo che ha tradito i suoi elettori spalancando la porta a governi di matrice filo tedesca, il tutto evidentemente per aver avuto l’assicurazione che avrebbe salvato le proprie aziende e se stesso dai guai giudiziari. Napocapo e i banchieri non hanno rispettato la seconda parte dell’accordo? Il PD non ha il coraggio di salvarlo ancora? Allora peggio per lui se si è fidato, ora si rassegni pure alla prigione o all’esilio perchè il “popolo del centrodestra” non scenderà certo in piazza per lui, non più.

  • Tashtego

    Infatti Gheddafi l’hanno ammazzato. Non ne avevo una grande considerazione, ma evidentemente era un patriota ed era un duro…

  • Nauseato

    Solo un po’ ..? 🙁

    Io resto convinto che di questa situazione e di Berlusconi il fattore più responsabile di qualsiasi altro sia la peggiore “sinistra” dell’universo.

  • andyconti

    Perche’, e’ meglio essre soci del dittatore Putin che dei filistei americani? Questo sarebbe il bene che avrebbe fatto?

  • andyconti

    Da bravi italiani vi accorgete adesso che B. non valeva nulla. Vediamo quale sara’ la prossima illusione. Poi che B. si sia messo contro gli Usa e’ la leggenda piu’ grande (amicissimo di Bush), e che associarsi con la Russia ci renda piu’ liberi un’altra grande panzana. L’unica verita’ detta nei commenti e’ che la sinistra e lui hanno fatto squadra e che se non fosse stato un massone lo avrebbero fatto fuori. Quindi, quale eroe mancato? A che serve leggere articolo controcorrente in CDC se poi si finisce filoberlusconiani o pentiti ex berlusconiani?