Home / Video / COSI' MUORE UN PALESTINESE
16061-thumb.jpg

COSI' MUORE UN PALESTINESE

FONTE: MAZZETTA (BLOG)

Secondo i soldati israeliani, il ragazzo ripreso nelle immagini avrebbe provato ad accoltellare un soldato. Secondo quello che si vede nelle immagini, dopo averlo colpito con due proiettili che lo hanno costretto a terra, almeno tre soldati gli hanno sparato altre decine di colpi. Comunque la si voglia vedere, si tratta dell’esecuzione di un ferito inerme. Le leggi d’Israele non prevedono la pena di morte.

Il video non è consigliato alle persone impressionabili (clicca nell’articolo) .

Fonte: https://mazzetta.wordpress.com

Link: https://mazzetta.wordpress.com/2016/02/21/cosi-muore-un-palestinese/

21.02.2016

Pubblicato da Davide

  • MarioG

    Accidenti che eroi quelli dell’ "esercito piu’ morale del mondo"!

  • glab

    beh… in qualunque angolo del mondo ormai li si conosce! 

  • ligius

    l’azione si svolge in pochi secondi, inutile far credere che mentre quello era in terra i soldati hanno deciso di "giustiziarlo" 

    Sono stati veloci e hanno reagito senza ferirsi tra di loro e senza ferire passanti, quindi non capisco cosa ci sia di sbagliato. 
    E senza dimenticare che da quelle parti sono abituati ai kamikaze che schiacciano un pulsante e bum! 
  • Vetter

    Dal video possiamo osservare dei militari che si allontano scomposti e impauriti e altri militari che sparano contro quello che sembra un semplice ragazzo in jeans e maglietta. 

    Non si capisce se chi ha iniziato a scomporsi lo abbia fatto perche messo in allarme dal primo colpo di arma o se perchè ritenessero quel ragazzo poi ucciso una minaccia ben piu grave di quella che si è rivelata. 
    Il fatto che nessun passante sia stato colpito da quegli spari è un puro caso (sopratutto per la signora seduta sullo sfondo in piena traiettoria dei colpi sparati dal militare in primo piano), e nel caso quel ragazzo crivellato dai colpi fosse stato imbottito di tritolo non credo che la scelta dei militari di esplodergli decine di colpi contro fosse quella più oculata.
    Cmq il punto non è questo, come sempre il video confezionato è utile soltanto al sistema, per alimentare la sua campagna di distrazione e disinformazione. Questa scena di morte, allo spettatore medio risulta essere utile quanto un qualsiasi altro mezzo di intrattenimento, un video pop, la presentazione di un nuovo tablet magari ideato per ottimizzare l’esperienza video ludica, o un bombardarmento al fosforo di gaza da osservare dalle colline circostanti con tanto di bibite e popcorn come si usa in una sala cinematografica.
    Lo spettatore medio ha il cervello in pappa, non essendo più abituato a porsi delle domande non andrà mai oltre l’effetto, l’analisi della causa genera attività neuronale non più sopportabile da menti così depredate dei piu elementari processi logici.
    Cosa ha spinto quel ragazzo palestinese in mezzo a diversi militari israeliani muniti di armi automatiche? Cosa poteva ottenere da solo con un coltello in quella situazione?
    E poi un cervello non in pappa, potrebbe continuare ad interrogarsi per esempio, sul perchè a Gaza venga perpetrato un tale genocidio senza suscitare l’indignazione di tutti quei governi tanto impegnati ad esportare "democrazia" in tutto il globo? Sul perchè si sia arrivati a vivere ovunque nel terrore e in città militarizzate? E a chi portano guadagno le guerre interminabili che stanno devastando le civiltà di questo pianeta?
    La politica del terrore voluta da chi detiene SOLTANTO il 90% della ricchezza mondiale ed attuata dai burattini di cui si servono, genererà sempre e soltanto la morte della carne da macello che altro non siamo, tutte le guerre del secolo corrente e del precedente sono state artatamente innescate e controllate dai banchieri e dagli industriali che ne hanno tratto enormi guadagni.
    Il "terrorismo" è il mezzo con cui si convincerà l’umanità che per vivere al sicuro, tutti dovremo in qualsiasi momento e con ogni mezzo essere perfettamente controllabili, a quel punto ogni possibilità di ripristinare un ordine naturale delle cose sarà neutralizzata.

  • falkenberg1

    Sono nato malpensante e come tale morirò! Però ho degli interrogativi cui non riesco a trovare adeguata risposta. Ad esempio come mai l’organizzatissimo ISIS pieno zeppo, di martiri del cazzo che non vedono l’ora di immolarsi in nome del profeta del loro dio e di consimili cazzari disgustosi, ebbene, come mai non si sente parlare di attentati in israele, di bombe, bombaroli, esplosioni, attentati? E’ ben strano non credete? Non è che, per caso, ISIS e quei puri israeliani siano culo e camicia?

    Poscritto: la mia è pura domanda retorica, la risposta la conosciamo tutti ma, ciò che più mi fa incazzare è che non vorrei essere costretto a chiedere scusa ad un certo Adolfo  per le sue nefandezze!
  • glab

    rif: Non è che, per caso, ISIS e quei puri israeliani siano culo e camicia?


    secondo me sono entrambi lo stesso culo!

  • falkenberg1

    Poco ma sicuro, l’avevo detto che era una domanda retorica!

  • Capra

    Forse mi fanno più pena gli israeliani del ragazzo traforato… 

    Ad ogni generazione crescono con un idea più distorta della realtà, probabilmente sono convinti di combattere una causa giusta. 
  • ligius

    Beh hai appena visto cosa succede al primo che si avvicina a un militare israeliano con un coltello….

    i terroristi non sono mica stupidi, vanno dove c’e meno controllo…