Home / Attualità / Washington userà il nucleare contro Russia e Cina?

Washington userà il nucleare contro Russia e Cina?

DI PAUL CRAIG ROBERTS
paulcraigroberts.org
Non tutti vogliono sentir parlare della minaccia di una guerra nucleare. Alcuni trovano rifugio nel diniego e dicono che non avverrà perché non ha senso. Purtroppo per noi, l’umanità ha fatto una lunga serie di cose che non avevano senso.
Nei post degli ultimi anni, ho sottolineato documenti scritti e cambiamenti operati nella dottrina di guerra che fanno capire che Washington sta preparando un attacco nucleare preventivo contro Russia e Cina. La demonizzazione di Putin, le incessanti bugie su azioni e pensieri russi ed il rifiuto di Washington di cooperare con Mosca su qualsiasi questione, hanno convinto il governo russo che gli U.S.A. stanno preparando le popolazioni occidentali ad un attacco contro la Russia. È implicito che la Cina sia giunta alla stessa conclusione.
È estremamente pericoloso per tutti che Washington faccia sapere a due potenze nucleari di stare pianificando un attacco nucleare preventivo contro di loro. È impossibile immaginare un atto più sconsiderato e irresponsabile. Eppure è proprio ciò che è stato fatto.
Il generale Viktor Poznikhir, vice capo delle operazioni dello Stato Maggiore russo, ha concluso che gli Stati Uniti, alla ricerca dell’egemonia globale, stanno implementando un sistema missilistico anti-balistico che impedisca una risposta nucleare russa ad un attacco preventivo statunitense.
http://www.fort-russ.com/2017/04/us-forces-preparing-sudden-nuclear.html
Studi accurati hanno convinto i russi che Washington sta investendo ed approntando componenti che non hanno altra funzione se non quella di devastare il proprio paese e paralizzarne la capacità di ritorsione. In breve, Washington si prepara a lanciare una guerra nucleare.
https://www.rt.com/news/386276-us-missile-shield-russia-strike/
Come ho spiegato in precedenza, la teoria dietro questo folle schema è, che dopo l’attacco preventivo dell’America, la Russia sarà così devastata da non rispondere al fuoco per paura di un secondo grande colpo. Il piano prevede anche di usare agenti sul posto per assassinare il maggior numero possibile di membri di governo russo, lasciandolo così in confusione e privo di leadership.
Sì, i folli neocon americani/israeliani sono determinati ad avere l’egemonia nel mondo.
Sì, Washington è talmente folle da rischiare l’estinzione della vita sulla Terra basandosi sulla supposizione che il proprio attacco funzionerà perfettamente e che le forze di Russia e Cina saranno così indebolite che non si verificherà alcuna ritorsione.
Si potrebbe sperare in un movimento anti-guerra, ma non se ne vedono. Per la sinistra occidentale l’unica minaccia oggi sono i maschi bianchi eterosessuali, ritratti come misogini, razzisti ed omofobi. Ha perso la propria consapevolezza della guerra, è stata deviata verso questioni irrilevanti come i diritti transgender ai bagni di loro scelta. L’impotenza della sinistra occidentale è così travolgente che potrebbe benissimo anche non esserci.
Dov’è allora la speranza? La Russia e la Cina non si metteranno sedute ad aspettare l’attacco nucleare dell’America.
Forse Washington non intende attaccare ma solo far vedere che è pronta. Il che comunque non implica un rischio minore: perché mai Russia e Cina dovrebbero attendere i preparativi americani?
Il complesso militare e di sicurezza ha prevalso chiaramente sull’intenzione di Trump di normalizzare le relazioni con Mosca, e così il veleno anti-russo continua a riversarsi nella NATO e negli stati europei vassalli. Il popolo americano sembra aver accettato la menzogna che la Russia sia la minaccia numero uno. Con la propaganda imperante, le aggressioni di Washington vengono dipinte come difesa contro una minaccia.
È molto probabile che la vita sulla Terra si stia avvicinando al proprio termine. La responsabilità è degli americani, la ricchezza dei quali, più che altro dovuta ad errori altrui, ha fatto loro pensare di essere eccezionali e privilegiati. Il pubblico americano non ha idee delle conseguenze che può avere tale tracotanza, che sta conducendo tutti verso una guerra termo-nucleare.
Se gli americani sono indispensabili, di conseguenza gli altri non lo sono e possono venire “ripiombati all’età della pietra con le bombe”, come ha detto un funzionario del governo statunitense, o colpiti col nucleare, come si vuole fare con Russia e Cina. La rivendicazione dell’eccezionalismo americano non è accettata dalle due. Per cui, i mostri che comandano Washington stanno mettendo a rischio il pianeta.
E non ci sono proteste. Gli idioti britannici, tedeschi, francesi, italiani, canadesi, australiani, belgi, greci, portoghesi, spagnoli, giapponesi vanno dietro a questa follia.
E così apparentemente fa il popolo americano, il più idiota di tutti.
Paul Craig Roberts
Fonte: www.paulcraigroberts.org
Link: http://www.paulcraigroberts.org/2017/04/27/washington-plans-nuke-russia-china/
27.04.2017
Traduzione per www.comedonchisciotte.org  a cura di HMG

Pubblicato da Davide

  • Pedro

    Ma non era Steve Bannon quello che doveva consigliare/portare gli USA alla guerra. I fatti invece dicono altro, cioè, che da quando è stato allontanato dalla ristretta cerchia attorno a Trump le relazioni internazionali si sono via via deteriorate in men che non si dica. Almeno a me sembra così.

  • il gobbo

    La vita sulla terra non si estinguerà malgrado una guerra termonucleare, faccio
    notare che da molti anni si sono messe al sicuro le semenze embrioni, sperma,
    ecc.ecc.aggiungo che sono stati costruiti enormi rifugi antiatomici dalle capienze
    elevatissime, autosufficienti per molti anni, non saranno certo i ricchi o i “grandi
    personaggi” che ne subiranno le conseguenze maggiori,l’unico risultato che sarà
    ottenuto sarà di riportare il numero di umani a un numero esiguo cosa che è nei
    piani del l’élite. Tutto secondo programma.

    • ws

      tutto secondo programma
      pogramma che però NON prevede la risposta automatica già definta da Sakarov negli anni ’50: bombe a fusione da centinaia di megatoni che facciano esplodere la caldera dello yellowstone e generino maremoti “sporchi” da centinaia di metri di altezza da rendere inabiltabili gli stati uniti per oltre mille anni un “periodino” che “gli eletti” dovrebbero passare chiusi in un bunker con scorte di cibo energia e acqua sufficienti ( ma dove…)
      Una bella “vittoria” di cui ” valeva la pena ” no ? 😈

  • GioCo

    se si parla della “moralità” dei big del governo del mondo senza rotolarsi per terra in preda a un attacco di risate isteriche, come sarebbe lecito e legittimo, nonché perfettamente coerente, direi che valutare la possibilità di un attacco preventivo in certi ambienti non è semplicemente stupido ma una stupidità obbligatoria per evitarne una anche peggiore. Quel piano è stato fatto e rifatto e non temo che ce l’abbiano da qualche parte anche le controparti USA, perchè se no davvero la stupidità avrebbe toccato il cielo e rimbalzato sulla terra con effetto risonanza da un pezzo.

    Voglio dire, se l’America avesse la certezza della sua superiorità domani, perché non dovrebbe averla oggi e perché non dovrebbe mettere in contro un aggiornamento delle controparti sulle sue contro-contro-misure? Il punto non è il first strike o la logica che sta dietro che fa saltare i cuori puri per la sorpresa di scoprire che a certi livelli il potere che dovrebbe essere tanto buono “perchè ci rappresenta tutti” fa pranzo e cena con mefisto tutti i giorni e stringe patti demoniaci con il solo desiderio e fine ultimo di affogarci nella merda liquida e goderne crassamente.

    Il punto è solo che un pianeta senza gente da affondare nella merda non è divertente. Ma chi adesso è nei vertici USA teme di perdere quel potere perchè sa perfettamente che ha già perso molto e potrebbe prendere ancora parecchio, ma non è certo di quanto e se potrà accettarlo. Teme il futuro. Rischia la pelle e per causa di una massa inferocita, non bazzecole: stiamo parlando di giocatori che corrono rischi enormi, quanto basta per far schiantare il cervello di qualunque “uomo normale”. Gente così è totalmente immorale per pura sopravvivenza ma non agisce se non ha un preciso motivo, un preciso interesse.

    Una guerra termonucleare è la fine di tutti i giochi di potere anche nel caso del first strike e questo è pacifico. Ma è preferibile a una fine anche più orrenda, come la lapidazione in piazza.

    Solo che non ci sarà nessuna lapidazione, è tutto unicamente frutto della finzione sbagliata. Se si perde la concentrazione si commettono errori e i crimini divengono pubblici perchè le coperture cretine saltano. Come con la Clinton e la sua sequenza infinita di ca%%ate grossolane. Come con la campagna per il terrore: se dici che Assad è un dittatore lo distingui dai terroristi e gli lasci terreno libero per evidenziare al mondo che gli USA sponsorizzano il terrore. Che bei tempi quelli di Bernays, tutti a godersi Happy Days! Ma l’attuale sistema non prevede un uscita. Nessuno vuole uscire dal sistema. Ergo, nessuno vuole condannare questo sistema e men che meno si vuole condannare chi lo rappresenta anche fosse lo stesso mefistofele. Si vuole solo “raddrizzare le storture”. Beh, si chiamava fin da principio Assad “terrorista” e tutte ste scene erano già finite. No?

    Come ho detto è solo un problema di finzione. C’è rischio che pure la guerra nucleare la vivremo come si vive un videogame, nei nuovi cinema 3D e dentro i caschetti virtuali. L’America rimarrà ancora a lungo la prima superpotenza, se poi questo accade solo per meno di un quinto della popolazione mondiale chissene … va scremato chi fa casino e mette a rischio il culo di tutti.

    Quindi la domanda potrebbe diventare: il sistema sarà capace di credere alle sue stesse stupidaggini? Ma poi, si libererà degli incompetenti? Prima lo fa, prima si risolve. Se no dovremmo ancora stare a lungo tra i cazzi che volano a cercare di evitare …

    • gianni

      resta il fatto che il tempo gioca a favore di russia , cina, iran , nord korea e siria , gli USA piu’ aspettano e piu’ questi paesi diventano forti

  • Wilson

    Russi e cinesi che schiacciano gli statunitensi!! Mi piace! !!

  • gianni

    certo che puo’ succedere , gli USA da quando esistono sono dei psicopatici assassini

  • gianni

    la civilta’ occidentale e’ un ammasso di viziati rincoglioniti senza valori che provoca morte , sofferenza e guerra in giro per il mondo con pretesti falsi

  • gianni

    …e siccome il 95 % del popolo italiano crede alle false televisioni e giornali e’ complice del male che l’ occidente fa al mondo e quindi si merita il disastro

  • PietroGE

    Washington ha intenzione di suicidarsi? No. Lo stesso dicasi per Russia e Cina. E allora sarebbe ora di finirla con questi articoli che parlano di guerra nucleare imminente.

    • Gianfranco Attanasio

      Caro Pietro, ti sbagli: sottovaluti l’irrazionale ( che non è il sovrarazionale ) nella storia e sopravvaluti la razionalità ( anche se non è solo la logica ). Insomma, tutto può succedere, anche per sbaglio ed anche se gli attori non lo vogliono, specie se questo non-volere è solo un volere-solo-per-sè il mondo. La guerra non è stata dichiarata esplicitamente ma ci siamo vicini, talmente vicini che i miopi non la vedono: solo guardando l’assieme dei fatti la si percepisce come imminente.

      • Gino2

        Per sbaglio? Cioè come?
        Guardando l’insieme dei fatti si percepisce che le guerre ci sono state e ci saranno sempre. Ma si percepiscono anche le strategie dietro le guerre che non sono ideologiche o patriottiche ma di conquista economica e di rimozione di “ostacoli” all’espansione commerciale. Articoli come questo che fanno credere che l’America è nemica ideologica della Russia e per questo si rischia la guerra nucleare sono sciocchezze.

        • alessandroparenti

          Un cieco al buio capisce meglio di te. Non capisco come fai a seguire questo sito e a fare affermazioni così demenziali. A meno che non lo fai apposta o cerchi di tirare la volata a PietroGE. Siete amici o siete lo stesso?

          • PietroGE

            @ Alessandro,Gino2, Gianfranco

            Cari signori, vi consiglio di andare su Wikipedia e dare una occhiata agli articoli che parlano di conseguenze di una guerra nucleare, in particolare il nuclear winter. Ricordate che questi studi sono noti da decenni sia a Washington che a Mosca o Pechino. Sono anni che leggo simili articoli sulla guerra nucleare imminente e qualche volta mi è venuto il sospetto che si scrivano apposta aspettando che gli stupidi comincino a vendere tutto in modo da poter acquistare azioni e bond a prezzi di saldo. Ma sono solo sospetti. Ricordate che ci sono stati due periodi nella storia recente dove sarebbe stato facile per una potenza nucleare fare un attacco preventivo e distruggere l’avversario : quando solo gli USA avevano la bomba atomica e quando l’URSS aveva un vantaggio notevole sull’impiego di missili, tanto che aveva mandato un uomo in orbita intorno alla Terra. Eppure non è successo niente. Certo l’errore è sempre possibile, ma allora non c’entra niente con articoli come questo di PCR.

          • alessandroparenti

            Il fatto che tu non consideri valida una tale strategia come fa a renderti sicuro che altri non la pensino diversamente e la vogliano tentare? Ricorda che ai posti di comando non vanno necessariamente i migliori. Molto spesso li occupano i più ambiziosi, i più spregiudicati, quelli che vogliono prevaricare e hanno poca considerazione del prossimo. Questa gente tende per carattere a sopravvalutarsi e la loro mania di grandezza li porta a verrori altrettanto grandi. Hitler tentò di conquistare anche la Russia che non lo ostacolava. Era una azione insensata ma l’ha fatta.

          • Gino2

            L’azione di Hitler ha un senso se si capisce cosa stava facendo e perchè è scoppiata la WWII.

            Ma certo io sono un demente…. quindi via col Risiko! 😀

          • alessandroparenti

            Boh…

          • PietroGE

            Paragone sbagliato : Hitler aveva in mente il Reich millenario e innanzitutto la posizione di prominenza in Europa, non aveva nessuna intenzione di imbarcarsi in una avventura come quella di invadere l’URSS. Ha dovuto farlo perché era venuto a conoscenza che i sovietici avrebbero invaso l’Europa centrale di lì a qualche settimana. È stata una operazione preparata male e in fretta per necessità.
            Questo però non ha nulla a che fare con una guerra nucleare. Qui siamo su un’altra dimensione e il paragone non regge.

          • alessandroparenti

            E chi te lo ha svelato che la URSS avrebbe attaccato la Germania di lì a qualche settimana? I paragoni(si chiamano così perchè mettono in relazione due cose o situazioni comunque mai uguali)reggono,eccome.

          • PietroGE

            Dai una occhiata a quello che è stato trovato dalla Wehrmacht sulla strada verso Mosca, il discorso di Himmler a Posen, il libro ‘Il Rompighiaccio’ di Suvorov, tanto per cominciare. Un estratto della recensione :

            “Suvorov esibisce un mucchio di prove che dimostrano che quando Hitler lanciò l’«Operazione Barbarossa» contro la Russia sovietica il 22 giugno 1941, le forze tedesche riuscirono ad infliggere enormi perdite ai sovietici proprio perché le truppe dell’Armata Rossa erano sì meglio preparate ad una guerra, ma per una guerra di aggressione, prevista per gli inizi di Luglio, e non per una guerra difensiva alla quale furono costretti in seguito all’attacco preventivo di Hitler.

            Nel “Il rompighiaccio” Suvorov elenca in dettaglio le forze messe in campo dalle forze sovietiche nel giugno 1941, descrivendo proprio come Stalin ammassò enormi quantità di truppe e armamenti lungo la frontiera europea, non per difendere la patria sovietica ma in preparazione di un attacco ad ovest e cruenti battaglie sul territorio nemico”

          • Stefano Grimaldi

            Stalin ammassava truppe ai confini per la semplice ragione che temeva un attacco tedesco che in effetti ci fu e non è che ai tedeschi poi andò male perché avevano preparato l’invasione in fretta e male ma perché s’illudevano di vincere in pochi giorni o mesi….
            Quel suvorov citato è il solito storico anticomunista e nazistoide !

          • PietroGE

            Quando si teme un attacco da qualcuno si mettono su difese : fossati, cavalli di Frisia, campi minati ecc. ecc.. La Wehrmacht è arrivata fin quasi a Mosca proprio perché non c’erano difese, c’erano però enormi depositi di armi, munizioni, aerei, mezzi di trasporto ecc. tutto documentato. Himmler , nel discorso, tenuto segreto e registrato (c’era solo lui e i suoi generali) a Posen spiega che li avevano preceduti di qualche settimana. L’offensiva infatti fu condotta con un rapporto di truppe e mezzi assolutamente sfavorevole proprio perché sapevano che se avessero aspettato ancora non avrebbero potuto contenere, con una parte dell’esercito impegnata a Ovest, la valanga di mezzi e soldati che sarebbe arrivata dall’URSS. L’unica speranza che avevano era quindi l’attacco di sorpresa, cioè la guerra preventiva. Le prove sono schiaccianti, Suvorov è stato accusato di tante cose, ma non sono mai stati contestati i suoi dati.

          • stefanoG

            credo che valga anche per te la risposta che ho dato a Tizio

          • Tizio.8020

            Se un “EX istruttore dell’Armata Rossa è uno “storico anticomunista”, stiamo freschi!!!
            Stalin ammassava truppe ai confini (dopo averli completamente sguarniti di campi minati e difese!), e le dotava di cartine della Germania, chiaramente per difendersi…

          • stefanoG

            Un “ex istruttore” dell’armata rossa nel momento in cui si mette a scrivere libri di storia o quant’altro, diventa uno storico … magari nazistoide ma pur sempre uno storico.
            Comunque mettiamo pure che le cose siano andate come dice questo (per me) illustre sconosciuto di suvorov, vorreste forse venirmi a raccontare che l’aggressore era stalin contro quel bravuomo di Hitler? Ammesso quindi che stalin volesse attaccare la germania, faceva opera meritoria…peccato che quel bastardo psicopatico megalomane di Hitler l’ha preceduto causando tutti i milioni di morti che poi ci sono stati tra i russi.

          • PietroGE

            Dai una occhiata al discorso segreto di Stalin il 19 Agosto 1939. Se dici che Hitler lo ha preceduto, ammetti che l’Operazione Barbarossa è stata la guerra preventiva che ha impedito all’URSS di occupare l’intera Europa centrale. Su questo sono d’accordo anch’io

          • stefanoG

            che Hitler abbia anticipato stalin è cosa sostenuta da te, a quell’altro utente (tizio) e, naturalmente, da quel sovorov che hai citato…io ho solo preso per buona quell’ipotesi replicando quanto ho già detto e che ripeto: stalin, se davvero voleva attaccare la germania, faceva cosa meritoria.
            Fuor di ipotesi rimango della mia opinione che la storia di stalin “aggressore” è solo una bufala messa in giro al solito scopo di screditare stalin ma soprattutto il comunismo stesso sempre volutamente spacciato come un regime infame e aggressore. Oggi il comunismo è finito praticamente dappertutto eppure il vizietto di accusare di tutto anche i suoi successori (vedi la musica russofobica attuale strombazzata in primis dagli ammerecani) è duro a morire!

          • stefanoG

            che Hitler abbia anticipato stalin è cosa sostenuta da te, da quell’altro utente (tizio) e, naturalmente, da quel sovorov che hai citato…io ho solo preso per buona quell’ipotesi replicando quanto ho già detto e che ripeto: stalin, se davvero voleva attaccare la germania, faceva cosa meritoria.
            Fuor di ipotesi rimango della mia opinione che la storia di stalin “aggressore” è solo una bufala messa in giro al solito scopo di screditare stalin ma soprattutto il comunismo stesso sempre volutamente spacciato come un regime infame e aggressore. Oggi il comunismo è finito praticamente dappertutto eppure il vizietto di accusare di tutto anche i suoi successori (vedi la musica russofobica attuale strombazzata in primis dagli ammerecani) è duro a morire!

          • Antonello S.

            Oggi la pulsantiera delle ogive in USA ce l’ha in mano Trump, non i suoi collaboratori psicopatici e credo che lui abbia poca voglia di creare un ambientino nucleare poco consono alla sua consorte e prole, nonchè al suo stile di vita.

          • alessandroparenti

            Magari dipendesse tutto solo da Donald Trump lasciato libero di fare ciò che più gli aggrada!

          • gianni

            il presidente USA non conta niente , deve solo obbedire ai veri poteri sionisti ,finanza , industria bellica

          • Tizio.8020

            Citazione: “Hitler tentò di conquistare anche la Russia che non lo ostacolava. Era una azione insensata ma l’ha fatta.”

            Mi sa che non hai capito un cavolo della 2° GM!!!!!

          • Gianfranco Attanasio

            Guarda che è già successo che un errore possa portare ad un olocausto nucleare: solo il ‘caso’ fermò l’eventuale rappresaglia di chi vide nei monitor tanti puntini in rapido avvicinamento…e chi, più recentemente, non diede luogo all’armamento dei missili nucleari attivando un contrattacco ‘per sbaglio’ ( il primo fu un russo decenni fa, la seconda una soldatessa americana di un sottomarino un paio di anni fa ). Ma a parte questo, lo sbaglio può essere voluto e provocato da una ‘manina’ interessata a che i due contendenti si sbranino lasciando il campo libero. Insomma, coltivare la razionalità in politica ed in strategia è assolutamente impensabile nel contesto attuale. Oltretutto esistono armi che fanno pensare all’arma atomica come alla clava dei neanderthal e CDC ne ha dato rilievo: insomma, che volete di più ? Tutto questo naturalmente non è per provare un brividuzzo davanti alla tastiera del computer ma per cercare di renderne consapevoli i nostri simili, ahinoi attenti sopratutto a non destarsi dal sonno…

          • alexfaro

            Soldatessa Americana in un SSLBM classe Hohio,ma non diciamo baggianate perchè l’US navy,da quello che so a tuttoggi non ammette personale femminile sui sottomarini siano SSN,classe Los Angeles,Sea Wolf o Virginia o SSLBM,classe Hohio.
            Quindi o la tua notizia è una cd”bufala”oppure è un a vera e propria bugia!
            un saluto
            Alexfaro

          • Gianfranco Attanasio

            Mi limito a citare quanto lessi qualche tempo fa ( http://www.ilmessaggero.it/primopiano/esteri/usa_guerra_nucleare_errore_capitano-1325793.html; anche qui: https://www.socialup.it/vasilij-arkhipov-luomo-che-ha-cambiato-la-storia-dellumanita/; e qui: https://segretidellastoria.wordpress.com/2014/01/17/furono-due-sovietici-a-salvare-il-mondo-dallolocausto-nucleare/ ). Circa la soldatessa sono andato a memoria e non trovo più il link ma la sostanza non cambia: per quanto sofisticati siano i controlli l’errore è sempre possibile, senza pensare alla provocazione organizzata apposta ( https://aurorasito.wordpress.com/2016/08/13/usa-e-regno-unito-affondarono-il-kursk/ ): tirare la pietra e nascondere la mano. Insomma, non possiamo crogiolarci nel pensare di vivere nel migliore dei mondi possibili… se non altro perché certuni intendono esplicitamente fare della nostra Terra un inferno purchè siano vincitori.

          • Gino2

            Gino2 èGino2. Quali sono le affermazioni “demenziali”?

          • alessandroparenti

            Dire che affermare che l’America è nemica della Russia è una sciocchezza è demenziale:

          • Gino2

            Parlare di “America” e “Russia”, nel 2017 (non nel 1917) in chiave geopolitica senza considerare i grossi poteri apolidi che “sovragovernano” e influenzano le politiche degli Stati nazione, in sostanza società “malavitose” senza “cittadinanza” che vengono mosse da puri intenti economici e non guardano in faccia certo l’ideologia o il patriottismo o la nazionalità, è una cosa demenziale.

            Cito solo una cosa: La Cina è stata fatta entrare nel WTO.
            Ti basta?

          • alessandroparenti

            Basta,basta.

          • Gino2

            quelli che non sanno rispondere nel merito dei discorsi mi fanno tenerezza. Fnno finta di essere talmente superiori da non abbassarsi a rispondere, ma è solo un trucco perchè non hanno idea di quello di cui parlano! 🙂 tranquillo va bene così! puoi continuare a parlare di risiko, asini che volano e porci con le ali. non ti destabilizzo più! ahahahah 😀

    • ws

      infatti si tratta di bluff con continui rilanci fino a che “gli altri” dovrebbero abbandonare la posta tremebondi dalla paura … Tutto “scciintifico” che cosa mai quindi potrebbe andare storto ?😎

  • Gino2

    Ancora un’analisi stile Risiko: America contro Russia e Cina.
    P.C.R. ci prende in giro o crede anche lui a questa fanciullesca e semplicistica visione geopolitica?

  • graziano

    tutto vero l’unica cosa che l’articolo non cita e’ le la propaganda antirussa funziona e la russia e la cina hanno di sbagliato che sono succubi degli stati uniti…..la russia in particolare e’ sempre stata introversa e ha sempre fatto esplodere gli ordigni nucleari a casa loro e subiscono l’influenza usa piuttosto che contrattaccarla , e cosa molto piu’ importante e’ che il popolo americano crede nella superpotenza usa, e quindi nella certezza che un attacco alla russia a loro non possa toccare, mentre adesso i tempi sono maturi per la russia e cina e magari india congiuntamente di far esplodere un super ordigno nucleare stile tzar o meglio se molto piu’ potente ed extra territoriale magari in mezzo all’oceano, che faccia avere paura alle persone e dimostrare che questa aggressivita’ non porterebbe niente di buono per nessuno,,,,a questo punto tornata la paura tornerebbe subito la ragionevolezza e la voglia di dialogare specie se si dimostra che non serve che un ordigno russo colpisca gli stati uniti per generare un caos mondiale irreparabile….magari uno sfasamento delle stagioni ecc.

  • antonio maria cacciapuoti

    quello fra i big Cina USA Russia più potenze nucleari “amiche”, sembra essere il gioco della parti; però… dopo Fukushyma e Chernobyl, una guerra nucleare non fa più così paura e non cambia il cupo futuro dell’umanità

  • poisonedtooth

    Caro PCR, la vita sulla terra si sta già estinguendo a ritmi senza precendenti nella storia conosciuta, secondo una spinta proporzionale all’aumento della popolazione umana: va da se che più l’umano procrea, più ha bisogno di spazi vitali, più questi spazi verranno sottratti alla natura e alle altre specie viventi.
    Personalmente credo che non arriveremo all’estinzione radioattiva in seguito ad una guerra nucleare, ma di certo sarà la radiottività che porterà alla completa estinzione di ogni forma di vita sul pianeta, eccezion fatta forse per alcune specie di insetti più resistenti all’aumento della radiottività altrimenti letale per mammiferi, rettili, uccelli e pesci.
    L’unica variabile ignota è il tempo, non si sa quando la vita verrà spazzata via, ma quando avverrà sarà in men che non si dica, qualche mese al massimo, e questo sarà domani o tra cent’anni.
    Stranamente, qualsiasi sia il tema dibattuto nelle società moderne, si tende a non prendere in considerazione, rimuovendone l’esistenza, il fatto fondamentale che le radiazioni nucleari necessarie all’estinzione totale sono già operative e pronte a compiere il loro lavoro, ma per ora vengono tenute a bada con metodi empirici affatto sicuri e la prova che la Scienza fa le pentole ma non i coperchi ce l’abbiamo con Chernobyl e Fukushima.

    – Esistono circa 500 centrali nucleari nel mondo dove bastano 12 ore di black-out perchè vadano fuori controllo e si trasformino in tante belle Fukushima e relative sindromi cinesi.
    Per smantellare le centrali della sola Gran Bretagna ci vorranno dai 50 ai 330 anni, ce la faremo nel frattempo ad evitare altre Fukushima e l’estinzione totale da qui a 3 secoli?

    – Una volta smantellate le centrali non è che scompare il pericolo radioattivo ma andrà a sommarsi alle, ad oggi, quasi 400.000 tonnellate di scorie già esistenti che per tornare a livelli radiotossici pre-fissione cioè naturali, necessitano di un periodo di tempo che va dai 50.000 ad un milione di anni, periodo nel quale devono continuamente essere tenute in sicurezza, cambiati i luoghi di stoccaggio e i contenitori.
    Ce la farà l’uomo ad evitare l’estinzione mantenendo in sicurezza le scorie per centinaia di migliaia di anni? La risposta è più che scontata.

    Quindi Trump o non Trump, guerra nucleare o meno, il destino del Pianeta sembra segnato già da ora, e sarà proprio la Scienza e il Progresso infinito partorito dalla mente umana (che non voleva più sporcarsi le mani di terra), che porranno fine alla vita.
    E CERN permettendo magari riusciamo ad eliminare anche tutta la materia esistente nell’Universo, torniamo al brodo primordiale e chi s’è visto s’è visto!

  • Adriano Pilotto

    Si può non condividere la tetra prospettiva di P. C. R., ma gli ultimi due paragrafi sono al di là di qualsiasi discussione.

  • enricodiba

    Le forze armate americane, convenzionali e atomiche sono a pezzi, altro che guerra alla Russia.

  • Yhwhnn Boanerges

    l’apocalisse rivela che a vincere la prossima guerra nucleare sarà la Russia e che degli usa non rimarrà neppure l’ombra.