Una molecola che può fare la differenza tra salute e malattia

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

L’OSSIDO NITRICO (detto anche monossido di azoto) è un mediatore endogeno di processi particolarmente importanti: funge da neurotrasmettitore nel sistema nervoso centrale e nei plessi nervosi periferici dell’albero bronchiale (possibile effetto broncodilatatore – antiasmatico) e del tratto gastro-intestinale, rilascia la muscolatura liscia (non volontaria), ha azione vasodilatatoria sull’endotelio vascolare sistemico, coronarico e renale; interviene nelle difese immunitarie (libera radicali liberi in grado di distruggere la membrana plasmatica degli agenti microbici), ha effetto antitrombotico (impedisce l’aggregazione piastrinica), stimola la sintesi di nuovi mitocondri.

Nel nostro organismo la sintesi di questa molecola è affidata ad un gruppo di enzimi che utilizzano come substrato l’arginina, un aminoacido essenziale per i bambini in fase di crescita e che può essere essenziale anche per gli adulti sottoposti a diete particolarmente restrittive, a stress psicofisici importanti o a traumi fisici.
Normalmente assumiamo arginina attraverso carne fresca, non trattata, di animali che abbiano pascolato; frutta secca in guscio; legumi; uova di gallina allevate all’aperto e senza gabbia; pesce selvaggio; yogurt naturale; kefir; semi di zucca e girasole; alga spirulina. Se, quindi, la dieta è varia e comprende anche questi alimenti, non c’è necessità di ricorrere a integratori di arginina (o del suo precursore, l’amminoacido L-citrullina) per aumentare la sintesi endogena di ossido nitrico. Anche perché l’eccesso di ossido nitrico ha una forte azione ossidante (aumento di produzione di radicali liberi) che è dannosa anziché benefica.

Piuttosto, un modo più facile ed economico per aumentare in modo naturale e sicuro la produzione di ossido nitrico è fare attività fisica. L’attività fisica moderata stimola la liberazione di NO da parte delle cellule favorendo la salute del micro-circolo in tutto il corpo compreso il cervello, dove può persino ridurre l’emicrania e migliorare le funzioni cerebrali. Basta fare jogging, salire le scale, giocare a tennis, nuotare o anche semplicemente camminare a passo sostenuto tutti i giorni per una mezz’oretta per mettere il corpo in grado di produrre adeguati livelli di questa sostanza.

Anche la respirazione nasale produce maggiori quantità di ossido nitrico, rispetto a quella con la bocca. Fare il suono di un “ape ronzante” emettendo il suono “mmm” a bocca chiusa e a lungo, aumenta di 15 volte la produzione locale di ossido nitrico rispetto alla normale respirazione nasale.
__

VB

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x