UMANI E UCCELLI: HITCHCOCK AL CONTRARIO

DI MICKEY Z
Countercurrents.org

Grazie per il tacchino selvatico e
i piccioni viaggiatori, destinati
a essere cacati attraverso le sane
budella americane.

(William Burroughs – Preghiera per il Giorno del Ringraziamento)

Una volta, c’erano molti miliardi di piccioni viaggiatori in America. Poi arrivarono i “coloni”. Come scrisse uno di loro nel ‘600: “Ci sono piccioni selvatici durante l’inverno oltre ogni cifra o immaginazione, io stesso ho visto stormi nell’aria per tre o quattro ore consecutive, così fitti che avevano persino oscurato il cielo dalla nostra vista”.

“Secondo la stima di chiunque, erano i più abbondanti uccelli sulla Terra”, scrive Alan Wiesman nel suo libro, The World Without Us. “I loro stormi, lunghi 300 miglia e nell’ordine dei miliardi, si estendevano per orizzonti, oscurando effettivamente il cielo”. Almeno fino all’aprile del 1873, i residenti di Saginaw, nel Michigan, erano testimoni di “un continuo flusso di piccioni viaggiatori sopra le loro teste tra le 7.30 del mattino e le 4 del pomeriggio”.Entro il 1900, comunque, tutti i piccioni viaggiatori selvaggi erano stati uccisi dagli umani. Quattrordici anni dopo, l’ultimo piccione viaggiatore morì in cattività. Una volta, c’erano molti miliardi di piccioni viaggiatori in America. Adesso non ce n’è alcuno.

Questo puà essere stato il più drammatico esempio di ornitocidio di sempre. Oggi, i metodi con cui le attività umane uccidono gli uccelli sono molto più varie ma non meno mortali:

* Almeno 80 miliardi di uccelli vengono uccisi ogni anno in collisioni con le lastre di vetro delle finestre.

* Da 60 a 80 milioni di uccelli sono uccisi ogni anno da veicoli a motore. Questo fa una media di circa 15 uccelli morti per ogni miglia all’anno

* 120 miloni di uccelli sono assassinati da cacciatori ogni anno

* Compagni felini a cui viene permesso di vagare liberamente uccidono circa 4 milioni di uccelli ogni giorno solo in Nord-America. Nel mondo, il numero annuo di uccelli uccisi da gatti domestici è nell’ordine dei miliardi.

* Ci sono 77.000 torri di trasmissione più alte di 199 piedi negli Usa e circa 200 milioni di uccelli collidono fatalmente con queste torri ogni anno. Aggiungeteci 175.000 torri per telefoni cellulari e il numero di uccelli morti si avvicina al mezzo miliardo ogni anno.

* Poi, ovviamente, abbiamo la perdita di habitat, le tossine ambientali, le malattie introdotte, e il più grande killer di uccelli: la dieta carnea. Per esempio, 23 milioni di galline vengono uccise negli Usa per il cibo. Sono 269 galline morte al secondo.

E’ Hitchock al contrario, in quanto la specie più distruttiva del pianete massacra sistematicamente tutto quello che c’è nel suo cammino.

Una volta, c’erano molti miliardi di piccioni viaggiatori in America. Adesso non ce n’è alcuno.

Non voglio vivere in un pianeta senza uccelli. E voi? Infatti, non posso vivere in un pianeta senza uccelli, e nemmeno voi. Dunque, cosa dovremmo fare al riguardo… adesso?

Mickey Z. è l’autore dei due libri in uscita Seld Defense for Radicals (PM Press) e il suo secondo romanzo Dear Vito (The Drill Press). Finchè non vengono cambiate le leggi o il potere si esaurirà, può essere trovato sul Web presso http://www.mickeyz.net

Nota del traduttore: La traduzione della poesia è di Raffaela Marzano per Casa della Poesia

Mickey Z
Fonte: http://www.countercurrents.org/
Link: http://www.countercurrents.org/mickeyz100809.htm
10.09.2009

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di CARLO MARTINI

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
18 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
18
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x