Home / ComeDonChisciotte / TROVA L’ ERRORE

TROVA L’ ERRORE

DI GIANLUCA FREDA
blogghete.blog.dada.net

Ogni volta mi riprometto di non tornare più sulla vicenda di Neda Agha Soltan, la commediante che nel giugno 2009 inscenò l’ormai celebre scena madre in cui recitava (assai malamente) il proprio decesso per arma da fuoco, allo scopo di fomentare in occidente una campagna di odio anti-iraniano che preparasse il terreno ad un cambio di regime in Iran progettato dai servizi segreti israelo-americani tramite una delle consuete “rivoluzioni colorate”.
Si è parlato della vicenda fino alla nausea, in modo assolutamente futile, essendo la grossolana messinscena già fin troppo evidente nei due filmati propagandati a suo tempo sul web. Penso che la faccenda abbia ampiamente stufato e che chi ha occhi per vedere abbia già capito tutto quel che c’era da capire.

Poi però mi imbatto in filmati come quello che vedete qui sopra e l’ilarità prende il sopravvento sul desiderio di parlare d’altro. Il filmato – che finora non avevo ancora visto – riguarda il momento in cui il “cadavere” della povera martire, spirata sul colpo (secondo la testimonianza di Arash Hejazi, il finto medico soccorritore, con un passato da informatore dell’intelligence occidentale)  viene caricato sull’auto di un passante, dal quale Neda verrà condotta all’ospedale Shariati di Teheran, dove i medici ne constateranno il decesso (questo almeno secondo una delle diverse versioni circolanti; secondo un’altra, Neda sarebbe stata caricata su un taxi, non su un’auto qualsiasi). Il brano di filmato è tratto da un documentario trasmesso dalla HBO (“The true story of Neda Agha Soltan”) che potete vedere per intero qui.

Bene. Siccome oggi mi sento in vena di indovinelli, non vi dico assolutamente niente. Aguzzate voi la vista e trovate l’errore di performance nel filmato. Vi dico solo che non è affatto difficile e che si tratta di una svista talmente dilettantistica di questi parvenu della recitazione da rappresentare, anche da sola, una prova definitiva e piuttosto inconfutabile della messinscena. Roba così pacchiana che nemmeno l’ispettore Varga della Settimana Enigmistica ha mai dovuto vedersela con lestofanti così malaccorti.

Qualora non doveste riuscire da soli a trovare l’errore – ma mi sembra assai improbabile – la soluzione verrà comunque pubblicata in uno dei prossimi numeri. Buon divertimento. 

Gianluca Freda
Fonte: http://blogghete.blog.dada.net/
Link: http://blogghete.blog.dada.net/archivi/2010-08-26
26.08.2010

Pubblicato da Davide

  • alecale

    0:17 una morta col braccio vivo ??

  • pierodeola

    A troppi la verità dà fastidio.Che siano esseri normali o quinte colonne?
    Che i foraggi Usraeliani siano arrivati al volgo?

  • Erwin

    Non entro nel merito di recita non recita,ma faccio notare che se la mano della donna stringesse la camicia del tipo,questa avrebbe inevitabilmente delle grinze,completamente assenti nel filmato.

  • brunotto588

    … Da 0,16 a 0,17: la “morta o moribonda che sia” usa con un po’ troppa destrezza il braccio e la mano destra per aggrapparsi al braccio e alla schiena del suo soccorritore con la maglietta azzurra a righe …. questo è l’ errore macroscopico ( rallentare i fotogrammi per vedere inequivocabilmente ) …… Ma ci sono anche errori, diciamo, interpretativi ??? …. Che pessimi attori questi “soccorritori” imperturbabili, che non fanno neanche una piega, una smorfia di dolore o di disappunto, ma “eseguono” il ruolo come un “appuntato” che applica “la procedura” ….!!! ……

  • Fabriizio

    Il braccio che si muove ? Pero’ sembra che si muova piu’ per la forza di gravita’ che per altro. Non so quanto insistere su questa truffa mediatica sia utile.

    Forse parlerei piu’ della nuova SOLA mediatica.

    Ossia della donna ritenuta colpevole di concorso in OMICIDIO (del marito) e condannata a morte. Donna che “Repubblica” continua a dire essere stata condannata a morte per ADULTERIO !

  • totalrec

    Ora non più. Da qualche giorno, cioè da quando Sakineh è apparsa alla TV iraniana confessando di essere implicata – sia pure, a suo dire, inconsapevolmente – nell’omicidio del marito, “Repubblica” ha cambiato versione. Ora non può più nascondere che la donna sia accusata di omicidio e non di semplice adulterio. La nuova versione sostenuta unanimemente da tutta la stampa occidentale è che Sakineh sarebbe stata costretta a confessare dopo essere stata torturata. La cosa impressionante è che TUTTA la stampa occidentale sostiene questa versione senza che nessuno abbia finora portato l’ombra non dico di una prova delle presunte torture, ma neanche qualche ragionamento articolato sui motivi che le fanno ritenere verosimili. Affermano le torture e basta, senza minimamente preoccuparsi di giustificare ciò che dicono. La macchina della propaganda pare stia girando a pieno regime.

  • brunotto588

    Parliamo dell’ ALTRO BRACCIO DI UN’ ALTRA DONNA, pistola ….!

  • Don-Kisciotte

    A me invece sembra che (vedi dal minuto 27 circa) quando entra il signore dalla porta destra della auto, poco prima della partenza della stessa, si intraveda sul sedile posteriore Neda seduta, mentre non si dovrebbe poterla vedere in quanto riposta sdraiata, oltre che morta. Però la qualità dell’immagine e dei fotogrammi non è che aiutino molto.

    Nel caso, speriamo ci sia qualche premio in palio…..

  • edo

    La “neda” ipoteticamente morta non è quella della foto pubblicata, che anzi, secondo un articolo recente di repubblica, sarebbe in germania (scappata chissà come). Quella “realmente morta” sarebbe più bruttarella assai… ma si sa, anche la morte per usi politici obbedisce alle regole del marketing.
    p.s. la neda viva (oggi in germania) chiederebbe a gran voce che i media internazionali ammettessero l’errore di averla scambiata per morta. Ovvio che questi democraticissimi media non la cagano nemmeno di striscio…

  • Pellegrino

    bah, l’invenzione di una Neda “viva” tenderebbe a confermare la certezza di un’altra Neda “morta”… vattelappesca….

  • Andy86

    al secondo 28 c’è qualcuno seduto sul sedile posteriore, a destra

  • Luka78

    Sì, c’è la mano destra di “Neda” che si aggrappa al fianco destro del “soccorritore”.
    Mi sembra simile alle false foto della guerra in Ossezia del Sud dell’agosto 2008.
    Qui sotto un mio piccolo contributo che feci su quell’accaduto:

    Propaganda: Le false foto della Reuters nella guerra in Ossezia del Sud [diarionelweb.blogspot.com]

  • Fabriizio

    ok – non sapevo

  • Fabriizio

    non ti capisco

  • brunotto588

    Scusa lo sfogo, mi sembrava un epediente per sviare l’ attenzione …. si tratta dell’ altro braccio, il destro, come spiegato nel commento appena sopra …. Fai un fermo-immagine a 0,16 e 0,17, e capirai benissimo. Ciao.

  • Don-Kisciotte

    Anzi no, la persona che è seduta dietro non sembra Neda, ma il soccorritore con la maglietta a strisce orizzontale (quello con il codino lungo). Piu che altro infatti sembra che ad entrare sia prima lui dalla porta porta posteriore sinistra (dell’auto, e non di chi guarda il video), per poi posizionarsi sul sedile destro. E non Neda. Infatti lo si vede molto chiaramente in posizione seduta quando l’auto, con le porte chiuse, si dirige ormai via verso l’ospedale. In definitiva non ci sono dei fotogrammi in cui si veda Neda mentre viene riposta in auto, cioè piu che altro sembra che il video sia stato volutamente realizzato in maniera molto mossa e confusa, anche se si trattava teoricamente di momenti molto concitati. A tratti (o forse è solo apparenza) mi è parso che Neda venisse fatta caricare per finta per poi essere nascosta dietro tra le persone. Boh. Ripeto, i fotogrammi e la qualità del video non aiutano mica.
    Cmq nel caso sia in palio un premio, spero che lo vinca io….

  • Don-Kisciotte

    Quello che si vede seduto sul sedile posteriore a destra è il soccorritore con la maglietta a strisce orizzontali e il codino (si vedeva dapprima nelle fasi iniziali)…. si è posizionato su quel sedile DX entrando da quello sinistro (prima di Neda, sempre che Neda sia stata fatta entrare….)

  • Don-Kisciotte

    A meno che l’errore sia l’ultima auto inquadrata, come se chi ha fatto il filmato intendesse che quella era l’auto su cui è stata trasportata Neda, invece della Peugeot. Ma non credo che quella inquadratura voleva dare questo significato, di mio non mi viene da fare questa associazione, quindi a mio avviso non dovrebbe essere questo l’errore. Ma purtroppo non ho ascoltato l’audio, quindi non saprei…

  • redme

    …potreste aprire un forum sulla settimana enigmistica…nella società dello spettacolo freda è come il mago Zurlì…e tutti noi il coro dell’Antoniano..

  • ventosa

    Chiarissimo, altrochè. 0,17, il braccio del soccorritore si trova al di sopra dell’avambraccio di Neda, che dovrebbe cadere verso il basso, dato che non è sostenuto da nulla, mentre allo 0,16, potrebbe ancora essere spinto verso l’alto da braccio del soccorritore, rendendo incerta l’interpretazione. Avanti gli scettici tout court, prezzolati e affini.

  • Mondart

    Ah parbleu, niente è più come una volta ! ai bei tempi della Luna la scenografia era perfetta. Mondart, parbleu !

  • anonimomatremendo

    Dal secondo 16 si vede perfettamente che é il gomito del soccorritore che spinge il braccio all indietro impedengogli di cadere e penzolare.E basta poco visto che il braccio é inerte.Freda é malato.O forse sta solo facendo propaganda.Spero per lui la seconda.Per gli altri fessi che lo seguono ,che dire…porelli.

  • anonimomatremendo

    Ma chi sei,il fratello di Brunotto?

  • anonimomatremendo

    Ma cazzo,guarda il gomito!

  • buran

    Si, si danno per scontate le torture come si davano per scontati i “brogli” alle elezioni l’anno scorso. Contro gli “stati canaglia” (Cina compresa) ogni notizia di cronaca è in realtà propaganda di guerra più o meno mascherata. In ogni caso, è verosimile la storia della “lapidazione”? Da quanto ne so le condanne in Iran vengono eseguite tramite impiccagione. Non che sia meglio, intendiamoci, ma la “lapidazione” inserisce un tocco in più di “barbarie” e “crudeltà”. Detto questo, è possibile (come in altri casi recenti) che la condanna capitale venga comminata ma non eseguita, e dopo qualche tempo mutata.

  • helios

    Il corpo della presuna neda era abbastanza rigido e doveva essere disteso nel sedile posteriore dell’auto nel senso della lunghezza.
    Ma si vede seduto, nel sedile posteriore dell’auto, un uomo con la maglietta a strisce quiindi il corpo di neda, per forza di cose, doveva essere seduto.
    Per posizionare un corpo rigido ci volevano diversi minuti e non una manciata di secondi per metterlo in macchina e sedersi dietro così facilmente, a meno che l’uomo con la maglia a righe non si sia seduto sopra.

  • ventosa

    Brunove?!?

  • ventosa

    L’ho visto, e son convinto che era ancora ben vispa.

  • ventosa

    E del secondo 17, che ne dici? Il corpo non si irrigidisce in poche ore, nel 17 il braccio doveva cadere.
    Comunque, che vuoi, se non ci fossero i furbi, non ci si accorgerebbe dei fessi…

  • brunotto588

    Pio Bove !!!! ….. Sei forte Ventosa, e ci vedi meglio di anonimo …. Vive la France ( oh, ho scoperto che la “fesse” non è più, a quanto dicono i dizionari, la “fica” …. e allora ho cambiato il motto ….. si accettano suggerimenti ! ) Ciao.

  • Tonguessy

    E chi ti dice che Freda non sia pagato dalla settimana enigmistica che sta cercando di fare le scarpe alla CIA e agli USraeliani tutti? Quiz uber alles, come diceva Mike Buongiorno.

  • anonimomatremendo

    La societá iraniana (come i suoi omologhi occidentali del resto)é un`interminabile tortura e i loro sostenitori uno vero strazio,da una parte come dall´altra.

  • anonimomatremendo

    Te sei fuori come quell`altro.Secondo te l´allegro trasformista che comparirebbe nelle tre foto si sarebbe pure tagliato le basette,visto che l uomo con la camicia nera della prima foto non le ha.Ma da uno che non sa riconoscere la profonditá di campo non pretendo molto.E infine:secondo quale legge della fisica quel braccio tirato con tutta la forza per sollevare tutto il peso di quel corpo inerte dovrebbe penzolare???????

  • anonimomatremendo

    Se osservi bene nella penombra si scorge il riflesso di un UFO e piú in fondo sfuocato si puó osservare la sagoma di Massimo Tartaglia che stringe nella mano una statuetta…

  • GRATIS

    Il braccio si aggrappa. La ragazza è viva quando viene caricata. Se arriva morta all’ospedale vuol dire che è stata fatta fuori in macchina e così mentre credeva di recitare è stata realmente uccisa dagli organizzatori della messinscena.

  • io

    Sinceramente a me non sembra affatto che il soccorritore spinga il braccio della ragazza, che si alza invece del tutto indipendentemente dal soccorritore…cosa un po’ difficile se fosse morta o anche solo in stato di incoscienza totale o parziale.
    Pero’ devo dire che sinceramente non mi pare di vedere la ragazza seduta in macchina.
    Comunque che il braccio si muova “innaturalmente” per me e’ fuori dubbio.

  • snakolas

    se prima avevo qualche dubbio,ora non ne ho piu’ ….

  • Fabriizio

    Il braccio non c’entra niente.

    La fregatura del filmato sta nel fatto che è RITOCCATO in montaggio.

    A 0.29 secondi, passando davanti al tipo con la camicia nera, c’è un taglio di montaggio di una quindicina di fotogrammi, meno di un secondo.

    Ingiustificabile dal punto di vista di
    “abbreviamo i tempi e sintetizziamo l’accaduto”
    e giustificabile unicamente dal punto di vista di
    “cavolo, c’è qualcosa che non si doveva vedere e adesso lo taglio tanto non se ne accorge nessuno.”

    Saluti

  • Biecoblu

    Gianluca, è palese che, nonostante gli evidentissimi errori e scafalcioni, i cineasti di “The Neda’s Story” hanno lavorato bene, visto il numero di sciocconi che rifiutano l’evidenza. Quella povera ragazza che getta il suo ultimo sguardo verso la telecamera (e che sguardo !) ha scavato un solco nel cuoricino di tantissimi, anche tra i frequentatori di questo sito (che, in principio, dovrebbero essere meno gonzi della media). Vediamo se i sequel “Il Ritorno di Neda” e “Neda strikes again” saranno all’altezza del primo film (o se faranno cazzate come i Wachowski con Matrix 2 e 3… ).

  • Luka78

    Caro anonimomatremendo, prima di offendere e parlare, impara a capire ciò che uno scrive.
    In sostanza ho scritto solo ed esclusivamente del braccio destro di “Neda” che si aggrappa sul fiano destro del “soccorritore”. Impara l’italiano e non fatti rodere se uno la vede diversamente da te.

  • albertgast

    Premesso che nè lo sguardo nè il braccio dimostrano niente e chi dice il contrario non ha mai assistito alla morte di qualcuno da vicino, trovo l’argomento davvero inutile. Sia vera o meno la morte di Neda, nulla cambia nel mio giudizio sull’Iran. Da assoluta inesperta di video chiedo a chi ne sa se questo è stato manipolato o no. Le sequenze sono assai simili a quelle del video in discussione. http://www.youtube.com/watch?v=3tpdN8Ss08M&feature=related

  • anonimomatremendo

    Dimostrano invece che certi relitti da “guerra fredda” non sanno piú a che santo votarsi.Da una parte come dall`altra.

  • anonimomatremendo

    Mi riferivo al link sulle “false foto” della guerra in Ossezia.É vero che le foto “manipolano” le opinioni in base alla prospettiva adottata,ma questo non vuol dire che é “tutta una messinscena”.Ciao

  • vimana2

    Nn c’entra un cavolo l’iran, quello che c’entra è il giudizio su questa fogna chiamata occidente che semina guerre e campagne di odio contro l’oriente.

  • vimana2

    Adesso ho capito che tipo sei…bluah….

  • vimana2

    Concordo con te quella mano di si sta aggrappando alla maglietta….

  • vimana2

    Per me quella che si fa chiamare NEDA…..SI AGGRAPPA ALLA MAGLIETTA CON LA MANO DESTRA.

  • vimana2

    Da 0.15a circa 0 18 si vede benissimo!| Come per altri lettori se ne sono accorti

  • helios

    cavolo…..sei proprio anonimomatremendo eh!!!

    dimmi che cosa hai bevuto…. così vedo anch’io l’UFO, Tartaglia e anche la duomata.

    heliosassaipiùtremendo

  • helios

    Fra i fessi ti ci metti pure tu o no?

    Quindi anche tu sei malato…..e anche porello

    Credo sia la prima che la seconda………

  • albertgast

    Questo è certamente vero e lo era ancor più chiaramente quando hanno dichiarato la guerra all’Iraq con ragioni a cui non avrebbe creduto nemmeno paperino, però non è che l’oriente stia facendo di tutto per farsi amare, anzi….

  • alecale

    Primo e’ l’avambraccio che non quadra , l’avambraccio e contro la legge della gravita’ , come se sapesse che la stessero mettendo in macchina , cosi da evitare di “farsi male lei ” e farsi caricare piu agevolmente senza intralci.
    2) il corpo e troppo rigido si vede chiaramente soprattutto quando la alzano da terra , un bacino rilassato si dovrebbe piegare e il culo essere attratto dalla gravita’ ma nel video non e’ cosi.
    3) L’uomo con la maglietta a righe a cavallo tra sec. 16e 17 sposta il suo braccio per una migliore presa , un corpo morto come un sacco di patate cederebbe proprio in quel punto , ma il corpo della giovane e’ rigido e non fa una piega , un’operazione di spostamento del genere e possibile (con un corpo morto) solo dando una spinta verso L’alto del corpo aiutandosi anche con la gamba , e velocemente spostare la presa , ma cio non succede.
    4) qualche sospetto mi viene anche guardando le gambe !

    …. e tenendo in cosiderazione il peso morto ,, due persone se la cavano proprio bene in tutti quegli spostamenti .