Sancho #14 – Fulvio Grimaldi – Mainstream: Paese corrotto, stampa infetta

Puntata 14 di Sancho, appuntamento settimanale in compagnia di Fulvio Grimaldi. Oggi parliamo di attualità nazionale ed estera, ma soprattutto di Media Mainstream. Attraverso l’esperienza di Fulvio ripercorriamo mezzo secolo di corruzione e omologazione della stampa nazionale.

Attualità:

  • Roma: La violenza della polizia non si placa davanti ai fedeli
  • Brigate Rosse: un’estradizione che sa di vendetta
  • Dossier Amara: CSM verminaio pronto ad esplodere
  • Diffida Fontana: complice della sperimentazione vaccinale sui bambini
  • Chi di Speranza vive, disperato muore
  • Gas illegale contro i popoli in piazza
  • In Germania senza tampone non si mangia
  • Weimar: ecco cosa succede a chi si oppone
  • Elezioni Palestina: al voto o tutti o nessuno

Mainstream – Paese corrotto, stampa infetta

  • Le morti da vaccino di cui nessuno parla
  • BBC esempio di corruzione
  • Documentario Regeni: scoperchiato il vaso di Pandora – Sancho #1 Regeni
  • Concentrazioni di capitale e omologazione politica
  • 20 anni di propaganda per imporre il BioTecnoTotalitarismo
  • Fedez emblema del fucsia che avanza
  • Manifesto – Verità: l’inversione dei poli

“Sancho. Settimanale d’attualità con Fulvio Grimaldi” da un’idea di Giuseppe Russo. Conduzione e titoli Massimo Cascone. Produzione video Bagony Snikett

Buona Visione!

 

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
giuseppe sartori
giuseppe sartori
5 Maggio 2021 16:18

trovo la speranza nei giudici infondata; lo speranza e tutti i suoi amichetti vanno fermati dal popolo; se il popolo è rincoglionito vuol dire che deve sparire.
si potrebbe organizzare la II marcia su roma che dovrebbe proseguire poi per bruxelles.

Mario Poillucci
Mario Poillucci
5 Maggio 2021 17:49

Purtroppo per noi, incapaci di reagire in maniera drastica e pesantissima, dilagano troppi Gmork!!! Troppi servi del nulla che imperversano!!!! Fate un voi!!! Se così vi aggrada!!!

Pierrot Lenolese
Pierrot Lenolese
5 Maggio 2021 19:06

Rimango sempre più affascinato dalla cultura, dal giornalismo vero e dalla capacità esplosiva di Fulvio nel raccontarci i fatti. Grazie davvero.

clausneghe
clausneghe
6 Maggio 2021 4:15

Ascolto volentieri Fulvio e no che non mi annoio..
Me li ricordo i TG3 della breve epoca quando Grimaldi compariva canticchiando e a passo di danza con in braccio il cagnetto, e poi ti bombardava di testimonianze e concetti veramente antagonisti rispetto alla narrazione di moda in quei tempi ormai lontani.. ma lo spirito di Fulvio è rimasto lo stesso di allora, e non è poco..

Pfefferminz
Pfefferminz
6 Maggio 2021 6:22

https://2020news.de/hausdurchsuchung-bei-weimarer-sensationsrichter/ https://2020news.de/beschluss-aus-karlsruhe-stuetzt-sensationsurteil-aus-weimar-rechtsbeugungsvorwurf-gegen-richter-ohne-grundlage/ Germania. Due articoli (in tedesco) sull’argomento di cui parla Fulvio Grimaldi. L’8 aprile 2021 il giudice di famiglia Christian Dettmar aveva emesso una sentenza sensazionale, vietando che ai bambini di due scuole fosse imposto l’obbligo di portare la mascherina. Christian Dettmar è stato il primo giudice in Germania che, per quanto riguarda le restrizioni anti-Covid, ha richiesto perizie di scienziati esterni. Fino a quel momento i giudici facevano riferimento ai dati e alle valutazioni del Robert Koch Institut, una istituzione che dipende dal governo. La sentenza del giudice di 177 pagine comprende le tre perizie degli scienziati ed è stata tradotta in inglese dagli attivisti che fanno capo all’avvocato Reiner Füllmich. Nel primo articolo si riferisce quanto esposto da Fulvio Grimaldi, che abitazione, ufficio e automobile del giudice sono stati perquisiti. Alla Procura di Erfurt sono pervenute diverse denunce contro il giudice, ora accusato di “perversione della legge” (Rechtsbeugung). Questo fatto ha scatenato un’ondata di indignazione fra coloro che si oppongono alle restrizioni. Il primo maggio si è tenuta a Weimar una manifestazione di protesta, non autorizzata e ostacolata dalla polizia. In segno di omaggio e ringraziamento per il giudice coraggioso sono state depositate rose bianche davanti a… Leggi tutto »

Pfefferminz
Pfefferminz
6 Maggio 2021 6:42

Germania, violenze da parte della polizia: si assiste a scene incredibili, poliziotti che aggrediscono handicappati, buttano a terra qualche manifestante scelto a caso e lo circondano mentre tutti intorno riprendono con il telefonino.
Nel seguente video si vede come un disabile in carrozzina venga brutalmente arrestato dalla polizia:
https://t.me/Haintz/7262
Gli attivisti dei diversi movimenti però continuano a perseguire la linea intrapresa già all’inizio, quella di tirare le forze di polizia dalla propria parte, essendo anche loro figli e padri e desiderosi di vivere in uno stato democratico. Secondo questi attivisti, le violenze della polizia sono provocazioni per scatenare reazioni altrettanto violente da parte dei manifestanti, per metterli quindi dalla parte del torto.
È evidente che la polizia non è un blocco unico: in occasione dell’ultima grande manifestazione di Stoccarda, la polizia non è intervenuta e il capo della polizia, interrogato dalla giunta regionale, ha detto che lui non procede contro manifestanti pacifici, gente comune, famiglie con i bambini e il cagnolino.
Nel seguente video (in tedesco) le dichiarazioni del capo della polizia di Stoccarda:
https://youtu.be/KTYmeq4XWmA
“Quello che noi possiamo fare o non fare (nel corso di una manifestazione) è scritto nei testi di legge.”