Russia trova le prove dei bio-laboratori ucraini

Un'operazione militare speciale ha ricavato all'esercito di Mosca documenti ufficiali del Ministero della Salute ucraino in cui si attesta lo smaltimento urgente di agenti patogeni estremamente pericolosi

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Un’operazione militare speciale ha ricavato all’esercito di Mosca documenti ufficiali del Ministero della Salute ucraino in cui si attesta lo smaltimento urgente di agenti patogeni estremamente pericolosi. Il ministero della difesa russo ha rivelato tramite l’agenzia RIA Novosti alcuni documenti ufficiali del ministero della salute ucraino in cui si parla espressamente di soppressione di colture virali che venivano custodite in alcuni laboratori della nazione, coinvolgendo tutte le istituzioni accademiche e sanitarie dell’Ucraina. Il governo russo sostiene di averli acquisiti durante un’operazione speciale, forniti dagli stessi dipendenti – evidentemente prigionieri dell’esercito russo – e che attestano la presenza nel paese di bio-laboratori finanziati dal Pentagono al fine di sviluppare armi batteriologiche. Secondo le informazioni raccolte dai russi, era stata richiesta dal Ministero anche la distruzione di tutte le prove attestanti lo sviluppo di armi batteriologiche in Ucraina finanziato dal Pentagono. Così attestano i documenti:

Atto di eliminazione degli agenti patogeni biogeni
Noi, capi del laboratorio microbiologico di “Poltava Regional Clinical Hospital of Public Health Ministry” Kushko N.O., assistenti di laboratorio in batteriologia Bobrytsky L.D, Shevchenko T.V. A causa della legge marziale in Ucraina stabilita dal 24 febbraio 2022 in conformità al Decreto del Presidente dell’Ucraina del 24.02.2022 H 64/2022, in risposta alla Lista 04-04/207 del 25.02. 2022 un’eliminazione di emergenza di agenti patogeni biologici che sono stati utilizzati per mantenere il sistema di gestione della qualità di 12 colture – 24 contenitori mediante autoclavaggio a 0,2 MPa (2 atm) per 1 anno è stato effettuato. Elenco delle colture sterminate:

C.diphtheriae gravis tox-0-1101
C.diphtheriae mitis tox-203 AG
C.pseudodiphtheriticum 02-92 z (9-61)
C.diphtheriae tox + NCTC 10648
C.diphtheriae tox -NCTC 10356
C.xerosis NCTC 12078
B.liheniformis «C»
B.stearothemophilis BKM-B-718
S.aureus.subsp.aureus ATCC 25923
E.Coli β
P.aeruginosa ATCC 27853
K.pneumoniae K-56 N 3534/51

Secondo quanto riferito ai tecnici del laboratorio ai militari russi, sarebbe stato proprio il Pentagono a ordinare la distruzione degli agenti patogeni, e in effetti nel documento si richiede massima urgenza nell’eliminazione delle colture per cause militari.

Si fa espressamente riferimento alla legge marziale promulgata da Volodimir Zelensky:

Il Ministero della Salute dell’Ucraina a causa dell’introduzione della legge marziale in Ucraina il 24 febbraio 2022 secondo il decreto del Presidente dell’Ucraina del 24. 02 02 2022 Ns 64/2022, richiede l’eliminazione urgente di 6 agenti patogeni omologhi utilizzati per sostenere il sistema di controllo delle prove di laboratorio secondo la procedura indicata nell’allegato.

Si tratta di agenti patogeni della peste e dell’antrace, particolarmente pericolosi, e secondo i tecnici ucraini sarebbero stati smaltiti il 24 febbraio di quest’anno, proprio il primo giorno dell’invasione russa.

Seguono i documenti:

MDM 06/03/2022

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
5 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
5
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x