Quarta ondata? Una bugia fondata sulle macerie della sanità pubblica – CDC Incontra Raffaele Varvara

La quarta ondata, inesistente sul piano epidemiologico, fonda le sue basi sulle carenze strutturali del Servizio Sanitario Nazionale, devastato da trent'anni di lobbismo e corruzione ad opera della cricca globalista. Ne parliamo con Raffaele Varvara, infermiere e fondatore del Comitato di Sana e Robusta Costituzione

Tutti i media, ovvero le diramazioni dell’unico medium di massa finanziato e controllato dalla cricca globalista, ci stanno parlando della quarta ondata, proprio a ridosso del Natale e dell’estensione dei vaccini Covid alla fascia d’età 5-11 anni. Ma su cosa si fondano i numeri di quella che viene spacciata come emergenza sanitaria?

Ne parliamo con Raffaele Varvara, infermiere e fondatore del Comitato di Sana e Robusta Costituzione. Il quadro che emerge è disastroso, in quanto i numeri su cui si fonda la cosiddetta “emergenza” sono falsati da un dato incontrovertibile: la sanità pubblica, dopo trent’anni di tagli e privatizzazioni, non è in grado di reggere nemmeno il flusso di pazienti ordinario. Per questo, sotto qualunque aspetto si considerino le prestazioni del SSN, si potrebbe parlare di emergenza. Questo hanno fatto le lobby in Italia, McKinsey in testa: rendere la sanità pubblica un sistema inadatto a garantire i livelli essenziali di assistenza, e tuttavia prestantissimo quando c’è bisogno di sfornare decessi e contagi a seconda delle esigenze della narrazione Covid, funzionale alla stretta autoritaria progressivamente – e inesorabilmente – più feroce.

“CDC Incontra Raffaele Varvara” una produzione ComeDonChisciotte, conduce Marco Di Mauro, videoprod. Bagony Snikett.

Buona Visione!

blank
Notifica di
6 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
6
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x