#PUTIN #RUSSIA #UCRAINA

DI DIEGO FUSARO

facebook.com

Prima le patetiche Pussy Riots e la pagliacciata dell’Ucraina, ora il fantomatico aereo abbattuto: quali altre mosse di diffamazione preventiva ai danni della Russia dobbiamo attenderci?

Perché gli USA e il presidente Obama – imperialista col premio Nobel per la pace – non dicono chiaramente che odiano la Russia nella misura in cui essa non si inginocchia dinanzi alla ‘special mission’ americana di occupazione del mondo intero?

Il clero giornalistico e il circo mediatico assicurano l’ordine simbolico dominante, portando la popolazione occidentale a odiare la Russia e ad amare i carnefici USA.

Diego Fusaro

Fonte: www.facebook.com

21.07.2014

0 0 voti
Valuta l'articolo
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
haward
haward
20 Luglio 2014 , 22:24 22:24

Sono, esattamente, cento anni che la propaganda portata avanti dai mezzi di informazione anglo-ebraico-americani crea falsi colossali al fine di portare l’opinione pubblica occidentale a giustificare le giuste ed inevitabili azioni di "difesa" da parte americana. Si è partiti con l’affondamento del Lusitania per poter entrare nella prima guerra mondiale. Seguiranno altre operazioni false flag rilanciate in grande stile dalla stampa: Pearl Arbor, golfo del Tonchino, 11 settembre, primavere arabe e rivoluzioni colorate. Negli anni 1914-1945 i Tedeschi tagliavano le mani ai bambini belgi, crocifiggevano i soldati canadesi, gassavano e bruciavano milioni di ebrei producendo sapone dal grasso che colava e paralumi dalla loro pelle. Negli anni 90′ Saddam Hussein gassava i curdi e uccideva i neonati kuwaitiani nelle incubatrici, mentre i serbo bosniaci uccidevano 8000 mussulmani a Sebrenica. Ora è il turno dei russi e del nuovo Hitler, Vladimir Putin

dana74
dana74
21 Luglio 2014 , 1:30 1:30

impeccabile Fusaro

albsorio
albsorio
21 Luglio 2014 , 6:41 6:41

La storia la scrivono i vincitori… spesso è fatta da cumuli di cazzate

Georgios
Georgios
21 Luglio 2014 , 12:53 12:53

Commentando, dai,
facciamo un po di autocritica:

Sì, ma come
la mettiamo con questa poveretta, questa
fanciulla sedotta e abbandonata, questa patetica “popolazione
occidentale”?

Che, cosi
sinistramente rispecchiata nelle facce delle vittime stesse, continua
a comprare i vari Sun e Daily Mail, non si accorge nella sua beata
torpidezza e nel suo totale intontimento indotto dal tubo colorato e
dagli ultimi modelli di varia natura da
consumare ora e subito e che crede nella tautologia democrazia =
diritto di consumare = baraccone “parlamentare” occidentale,
assume una posizione critica verso le carenze di garanzie
democratiche (come ampiamente dimostrato dalle persecuzioni verso le
povere Pussy Riots) in Russia, ma non le passa minimamente per la
testa che il cardine stesso della loro democrazia
consumistica, il diritto alla proprietà privata, e’ definitivamente
saltato per aria?

Come la mettiamo?
In altre parole, com’è possibile essere tanto esse-ti-erre etc?

Con le dovute
scuse al lettore ignaro.

ferdy
ferdy
21 Luglio 2014 , 14:39 14:39

Completamente d’accordo . grazie.

Zret
Zret
21 Luglio 2014 , 15:44 15:44

Occidente; sudditi votanti. 

Gioia_di_Vivere
Gioia_di_Vivere
21 Luglio 2014 , 18:04 18:04

Giornali e televisioni sono da eliminare: sono tossici come il fast food e gli ogm. Web e conferenze sono da selezionare e filtrare.

Poi ognuno di noi deve fare una propria analisi e guardare i fatti.
Se il regime sionista di Israele ammazza 400 palestinesi per ogni israeliano possono dire tutto quello che vogliono, è un genocidio, punto e basta.
Lo stesso per la questione Ucraina.  Il golpe nazista fatto a Kiev con i soldi della CIA e la complicità dell’Europa ha creato tutto quello che è successo di seguito.
Boicottiamo i paesi criminali e parliamo con le persone intorno a noi.
Le bugie sono talmente evidenti che solo i boccaloni le potranno accettare.
atanasiuskircher
atanasiuskircher
22 Luglio 2014 , 10:40 10:40

Una delle prime cose da fare è boicottare giornali e telegiornali.