Proteste No Green Pass: due piazze contro la dittatura, quella “spontanea” e quella “organizzata”

Ruggero Arenella
Comedonchisciotte.org

Questa sera sono andato alla manifestazione della mia città: Torino, Piazza Castello ore 20:30. Da chi è stata promossa? Durante l’ultima manifestazione di sabato 31 Luglio promossa da vari canali Telegram, di cui il principale è Basta Dittatura, sentii annunciare la manifestazione di stasera Giovedì 5 Agosto. Da chi? Forse il Comitato Libera Scelta, forse qualcuno del Fronte del Dissenso. Gruppi che hanno aderito a quella manifestazione ma non facevano parte degli organizzatori “ufficiali”.

Ci troviamo di fronte a due piazze, una “spontanea”, nel senso che è promossa dai canali Telegram come “Basta Dittatura, quello che organizza le manifestazioni del sabato, amministrato da ignoti/o/a, probabilmente un singolo ragazzo (o singola ragazza) che dalla sua cameretta è riuscito/a a mobilitare 100 mila persone in tutta Italia, che sostiene i “miracoli del web“, quando “usato nel modo giusto“. L’altra è organizzata, nel senso che è costruita grazie a movimenti, partiti e associazioni che da anni si battono, anche sul territorio, contro i vaccini (Movimento 3V), contro il “neoliberismo” (Moreno Pasquinelli [Sollevazione.it – P101 e le altre sigle create negli anni] e Ancora Italia, il Partito di Diego Fusaro e Francesco Toscano) inieme a canali di informazione indipendente (100 Giorni Da Leoni).

 

La differenza fra la piazza di sabato e quella di stasera erano percettibili. Sabato non c’era un palco, non c’erano comizi. Si è fatto un corteo, fino sotto la sede RAI. Stasera c’era un palco, c’erano comizi, c’erano bandiere e simboli, e si è stati fermi. Ad ascoltare i leader dispensare le loro verità, accolte con grandi applausi dai seguaci. Accendendo una candela per far immagine. A chi serve, non lo so. A cosa serve manifestare sotto la sede RAI? Forse a poco. Accendere candele in piazza mentre ascolti il guru di turno a cui dispensare applausi, forse, serve ancora a meno.

Prima dell’inizio dei comizi, ho avvicinato Marco Lizzone, colui che organizzò la manifestazione a Torino del 10 Ottobre 2020. Gli ho chiesto: “Cosa c’entra Fratelli d’Italia qui?”, mi ha risposto: “Niente! Me ne sono andato a ottobre!” – “La politica si fa qui adesso” indicando la gente presente, e credo anche i simboli, i partiti e movimenti. Forse non determinanti come FDI, ma sempre partiti, o comunque simboli. Mi è sembrato genuino. Incalzandolo sulla questione FDI mi ha detto: “come si fa a fare opposizione se sei alleato di Salvini che appoggia il Governo?” Non fa una piega. FDI si sta forse muovendo per vie parallele, non esponendosi direttamente. Il Comitato Libera Scelta, presente stasera e anche sbato scorso (guidando il corteo col suo striscione), sembra essere un’espressione del “centrodestra” (etichetta quanto mai inappropriata) che si muove per via extraparlamentare, coinvolgendo Bagnai, Borghi, Becchi, Sgarbi, nel tentativo di appoggiare, indirettamente, le proteste di piazza. Provare a tenere un piede in due scarpe può essere una via di salvezza nelle loro logiche ora. Ho fatto presente a Lizzone delle interrogazioni al senato dei senatori FDI contro la vaccinazione (minorile e non), mi ha risposto: “quello che fanno la son fatti loro”. Qualcosa si muove in FDI, nel mentre che Meloni si vaccina insieme a Salvini (quantomeno quello che vogliono far credere).

Le due piazze hanno forse una buona parte degli stessi manifestanti, o forse no? Forse se unite potrebbero riempirla Piazza Castello, rimasta sempre piena (o vuota) a metà, sia Sabato sia questa sera.

C’era anche Futura e il suo capo, candidato sindaco per Torino, stasera in piazza, seduto davanti a un tavolo che ho scoperto per caso aggirandomi tra la folla. Ugo Mattei, che mi ha gentilmente dato il suo contatto, perchè anche lui è un lettore di ComeDonChisciotte! Faremo un’intervista a breve. Una delle domande che gli faremo sarà: “Perchè ci sono più piazze? Adesso non servirebbe invece tutto il popolo unito?” Il popolo che ha capito che siamo in dittatura. L’altro popolo, la maggioranza, purtroppo, sta con Loro.

E’ buffo e imbarazzante, ma anche curioso e stimolante, vedere come un Moreno Pasquinelli o un Francesco Toscano, intellettuali volti alla politica, battaglino contro un canale Telegram, amministrato probabilmente da un ragazzino sociopatico, per l’egemonia sulle proteste no green pass. E’ lo spirito italico guelfi e ghibellini 2.0.

Detto questo, il Green Pass, per dirla alla Fantozzi, è una cagata pazzesca. Inapplicabile. Ha la stessa valenza giuridica delle autocertificazioni necessarie durante il primo confinamento.

Vediamo cosa faranno in Francia domani. E prendiamo esempio. I nostri odiati cugini hanno tanto da insegnarci su come si fa una lotta popolare.

Se devo dire la mia, ho sentito molta più energia nella manifestazione “spontanea” di Sabato che in quella “organizzata” di stasera.

Notifica di
44 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Primadellesabbie
Utente CDC
6 Agosto 2021 6:59

Noto che le persone sono colpite nel profondo, è una cosa tra il pifferaio magico e le ferite inferte dai cavalieri neri di Tolkien, con una punta di Armani.

Vedo che ci sono persone che, di tutta evidenza, se ne fregano del virus ma girano con la mascherina, che è entrata nell’uso quotidiano assieme ad una mirata gestualità, e straparlano dell’incoscienza dei giovani che si infettano accalcandosi ma, distraendoli, dimenticano gli allarmi e parlano volentieri d’altro.

Forse i giornalisti, tutti, dovrebbero andare per qualche mese a coltivare i campi, come usava ai tempi di Mao.

Eugiorso
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
6 Agosto 2021 10:48

Forse si è costretti a girare con la mascherina, perché prendere multe da centinaia e centinaia di euro non è sostenibile economicamente a lungo, da parte della maggioranza.
Il sistema demokrattikko e occidentaloide si fonda sul ricatto (non solo economico), sulla paura e sulla minaccia, oltre che sulla manipolazione culturale e antropologica (e farmacologica) delle masse.
Stesso dicasi per il vaccino, che è stato imposto subdolamente con il “green pass” (espressione disgustosa, esotica, che dovrebbe far passare un’imposizione), non direttamente, per mantenere la parvenza della loro demokrazzzia, che sostanzilmente è la p*****a politica del libero mercato globale occidentaloide.

Cari saluti

Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
6 Agosto 2021 15:45

Mica solo i giornalisti.

IlContadino
Utente CDC
6 Agosto 2021 7:59

Ieri manifestazione con corteo, da una una piazza ad un’altra, un paio di chilometri di percorso, quando siamo arrivati a destinazione eravamo più numerosi di quando siamo partiti, qualcuno si è accodato, bene. Manifestazione semi spontanea, unico simbolo presente quello del movimento 3V. Da un lato apprezzo la spontaneità, dall’altro mi accorgo che senza una figura carismatica che sappia gestire le energie della folla si corre il rischio che questa energia vada evaporando. Le ultime manifestazioni a cui ho partecipato sono state quelle dei 5S, si avvertiva spontaneità e organizzazione in simultanea, l’energia era forte ed è cresciuta, si è alzata fino a palazzo. Poi è successo che ci hanno vampirizzato, prosciugato, se la sono presi tutta quell’energia e proprio loro la stanno usando contro di noi in questo momento. La piazza ha subito un colpo così duro che ancora fatica a riprendersi. No Green pass per cominciare, tenete a casa le bandiere, pensiamo a togliere questa misura demoniaca, poi vediamo come continuare.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da IlContadino
danone
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
6 Agosto 2021 9:57

Credo che da queste manifestazioni spontanee di oggi, mosse certamente dalla percezione della gravità della situazione, di cui si accorgono in parecchi ormai, non si possa chiedere altro, se non una partecipazione sostenuta, con una sola chiarissima richiesta ben focalizzata, no green-pass, punto, niente altro, messaggio unificante meta-politico.
In piazza adesso ci si deve andare per farsi vedere e contare dal potere, affinchè sappia bene in quanti siamo e cosa pretendiamo.
L’organizzazione politica di tutta questa materia umana ritornata fluida è un altro lavoro, che richiede tempi più lunghi e spazi più strutturati.
Non confondiamo i piani della protesta con quelli della riorganizzazione della consapevolezza e della rappresentanza politica, li terrei ben distinti.

IlContadino
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 12:51

Scusate il veloce fuori tema.
Danone hai dato un’occhiata alla proposta “Ci incontriamo?” di R66 sul forum?!

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
6 Agosto 2021 13:40

Si Conta, sono d’accordissimo ad incontrarci e conoscerci di persona, è necessario farlo, per me personalmente, come iniziativa semplicemente umana, per incontrare nuovi amici, di cui sento il bisogno, al di là di tutto, e insieme visti i tempi, anche come iniziativa di raduno delle energie consapevoli, fare un punto nave collettivo, che possiamo, nel nostro piccolo, proporre e organizzare, per provare a reindirizzare il cambiamento epocale che necessariamente arriverà, anzi, che è già arrivato.
A me va bene incontrarci anche a casa tua, essendo romagnolo non sei distante..
..e non mi preoccuperei troppo degli infiltrati, perchè sono sicuro che dopo una serata con noi, non potranno che spurgare tutto il veleno e la me.da che hanno dentro, durante una pesante crisi mistico-catartica, e si convertiranno finalmente al bene :-))

Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 15:59

Vengo anch’io! (Se mi prendete)

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Bertozzi
ignorans
Utente CDC
6 Agosto 2021 8:02

Si dovrebbero muovere gli studenti. Le proteste devono entrare “dentro” l’apparato statale. Finché restano fuori, è molto dura.

Abrazov60
Utente CDC
Risposta al commento di  ignorans
6 Agosto 2021 21:31

Gli studenti sono piddini …non c’è nulla da fare

AlbertoConti
Redazione CDC
6 Agosto 2021 8:44

L’assenza dei giovani contro il green pass è un vulnus molto grave per il movimento nascente, ma confido che dall’autunno anche gli studenti cominceranno a mobilitarsi, speriamo a cominciare dalle università, ormai diventate luogo di formattazione della futura maggioranza silenziosa e succube.
Se è vero che abbiamo da imparare molto dai cugini francesi, impariamo anche che senza una visione ampia, una comprensione approfondita che a partire dai soprusi nel quotidiano sappia cogliere il nocciolo della crisi politica generale dell’occidente iperliberista a guida anglofono-sionista, non si andrà mai molto lontano.
Dire “Macron dimission” senza aggiungere “figlio di J.P.Morgan” non paga, e si è visto coi gillet gialli.
In tal senso ben vengano i pochi intellettuali rimastici, a cominciare da quelli dallo sguardo più lungo, tipo Toscano.
Voglio dire che il dissenso o si riempie di contenuti che portino ad un offerta politica alternativa, oppure è facilmente gestibile dal sistema, stile M5S.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da AlbertoConti
Gino
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Agosto 2021 21:58

evviva le piazze, evviva l’incontrarsi, evviva lo scambio d’opinioni ed il contraddittorio in amicizia. però c’è un ma: quelli che vanno nelle piazza per organizzarci, immaginando poi che un giorno anche potranno poi rappresentarci, a me fanno schifo. non so che farci; è un sentimento che oramai da qualche anno vive in profondità, dentro di me. in questa nostra farsa democratica io proprio non ci credo. è una stupida credenza che in me morì nel 2015.
sono NoVax, ma senza pretendere d’imporre ad altri la non vaccinazione;
non credo in tante cose, ma senza pretendere in alcun modo l’omologazione;
sono NonVoto, ma senza pretendere che altri non possano altrimenti scegliere di delegare …
mi basta e avanza che nessun coglione un giorno poi pretenda qualsiasi mia delega (in bianco).
Già me li immagino, ‘sti cretini, che nell’imminenza di prossime ulteriori farsesche prese per il culo, ‘democratiche’, infine si scandalizzeranno di chi a votare non voglia andarci.

Eugiorso
Utente CDC
6 Agosto 2021 9:10

Non credo che le “piazze” democratiche e pacifiche sortiranno qualche effetto positivo, anche se dovessero essere frequentate da diversi milioni di italiani, oppure in Francia da francesi.
“I profeti disarmati sono morti tutti”, soprattutto se è vero, come si sostiene con chiarezza enll’articolo, che dietro ci sono i miserabili interessi di bottega di partiti sub-politici e di parlamentari in carica o aspiranti al seggio.
L’unica speranza per un paese interamente occupato dall’élite finanz-globalista-giudaica, come lo è l’Italia, è l’esito dello scontro geopolitico in atto, fra l’asse del male occidentaloide “a guida usa” (in verità, il cosiddetto deep state) e la coalizione che si stringe intorno alla Santa Russia, ultima Potenza Etica in Europa e nel mondo.
Purtroppo, una grande vittoria russo-cinese-iraniana e un collasso usa-nato non è al momento prevedibile in tempi brevi e ciò significa che “siamo fottuti”.
Non fiderei su queste piazze o piazzole inutili, o utili soltanto ad alcuni, comunque sottomessi all’élite finanz-globalista-giudaica, che agiscono per bassi scopi di bottega e elettoralistici, ovviamente se concederanno ancora, in futuro, le elezioni politiche.

Cari saluti

gix
Utente CDC
6 Agosto 2021 9:24

Il dubbio su quale piazza sia più giusta da seguire, non è troppo diverso da quello sul quale vogliono giocare Salvini e Meloni dicendo che si sono vaccinati ma senza prove fotografiche dell’evento. Non c’è la “prova” (ammesso che possa essere considerata tale una semplice foto, ci sono governatori di regione che, stando alle foto, potrebbero essere stati vaccinati almeno 6 volte, e con look diversi…) e così rimane il dubbio se si siano vaccinati oppure no. Cosa potrebbe accadere un domani che tutta la farsa vaccinale cadesse, con a seguito il governo (in semestre bianco, un’ipotesi tutt’altro che inverosimile) e gli scagnozzi che lo sostengono? I due diverrebbero credibili se dicessero che avevano scherzato e lasciato un dubbio evidente sulla loro vaccinazione, in previsione del fatto che il vento cambia e all’improvviso i vaccini divengono sterco del demonio? Allo stesso modo, per tornare alla questione delle manifestazioni, si vuole discutere sulla loro credibilità in base alla paternità dell’organizzazione, oppure si vuole guardare al risultato senza andare tanto per il sottile? Pare evidente che la spontaneità non possa fare molta strada, senza supporto stabile e concreto, anche esterno e semmai da parte di qualche organizzazione non chiaramente individuabile. Bel dilemma… Leggi tutto »

danone
Utente CDC
6 Agosto 2021 9:39

Secondo me bisogna vedere se e come sarà applicato in forma concreta il green pass. Qualora il patentino liberticida segregazionista venisse applicato, come vogliono i satanisti alla guida del paese, in tutti i luoghi di lavoro, pena il licenziamento, in tutti le attività commerciali, pena multe salate e chiusura, nei mezzi pubblici e per fare viaggi, sicuramente ci saranno reazioni considerevoli, e le proteste diventeranno belle vibranti. Quindi le prossime settimane saranno determinanti per capire che aria tirerà nei prossimi tempi. Però non capisco una questione. Chiedo lumi ai giuris-prudenti. Se, come ho sentito da legali e costituzionalisti, l’obbligatorietà vaccinale è impraticabile per dei vaccini sperimentali ( e questa sarebbe proprio la motivazione usata per introdurre il pass), come può divenire obbligatorio un pass, ugualmente collegato alla obbligatorietà della somministrazione di un vaccino sperimentale? Non dovrebbe essere percorribile nessun tipo di obbligatorietà collegata a questi vaccini, finchè non vengono autorizzati e riconosciuti non più sperimentali. Quindi secondo me la norma che impone il green pass è legalmente impraticabile, esattamente come l’obbligo vaccinale e per gli stessi identici motivi. Considerando poi che anche il tampone è stato dichiarato dalla stessa OMS uno strumento inefficace per tracciare un contagio, non vedo come… Leggi tutto »

R66
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 10:03

La parola d’ordine al momento è raschiare.
Il grosso è già stato preso ma non basta, possono ancora fare molto per i rimanenti e il green pass serve appunto a questo.
Poche persone boicotteranno i locali, rarissime si impelagheranno in denunce, i più asseconderanno.
Finito con il raschietto si passerà al frullino.
Dopo sapiente operazione di sezionamento sarà la volta della scuola, del lavoro e così via per fermarsi allo “sporco” più duro.

A quel punto si tratterà soltanto di attendere l’esasperazione degli aventi diritto.
Posso ma evito?
Per quanto tempo?
Una cena, due cene, una riunione, una corsa, una vacanza, ma perchè poi? Io posso!
E zac… ci si siede una volta.
Zac si sale, zac si entra e zac tanti saluti agli alti principi.

Concluso il tempo per i fasulli e assottigliate le percentuali, resterà l’ultimo strato di incrostazione, quello che a volte ti fa addirittura pensare di buttar via la padella.
Forse, se per numero non rappresenteranno un parametro di confronto, li lasceranno vagare emarginati, in caso contrario proveranno con la punta di diamante e cosa succederà non è ancora dato sapere.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da R66
Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  R66
6 Agosto 2021 15:10

Non dimenticare, pero’, che il tempo lavora contro il regime, per questo si stanno affrettando a calcare la mano. Quando l’EMA approvera’ le cure per il Covid (inevitabile, ormai), quando gli effetti nel medio termine cominceranno a farsi sentire, quando verranno richieste terze, quarte ed ennesime dosi, molti mangeranno la foglia. e non si trattera’ di anni, ma di pochi mesi.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Divoll
BastianContrario
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 10:17

 non vedo come si possa sostenere l’obbligatorietà di queste misure palesemente assurde e inefficaci”. Da da ius-(im)prudens, credo che non interessi molto sostenere l’obbligatorietà, ma soltanto confidare da una parte nella pigrizia del cittadino che, per non impelagarsi in avventure legali, sceglie di cedere alla norma, dall’altra, nella complicità degli organi di controllo legislativo che, con rimandi a tempi biblici e con la solita farraginosità delle motivazioni, dichiareranno la norma illegittima, quando magari il numero dei resistenti sarà così esiguo, da non costituire una minaccia ai loro piani. Non dimentichiamo mai che, per lottare, stiamo usando gli stessi strumenti che il Principe ha creato per sottometterci, quindi l’esito è più che scontato. Solo ribaltando il tavolo delle “regole” si potrà avere qualche speranza di successo.

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  BastianContrario
6 Agosto 2021 10:42

Bastiano la pressione va fatta nelle piazze, non nei tribunali, con piccole cause private, sperando in sentenze conformi.
L’aspetto legale-costituzionale palesemente impraticabile dell’obbligo del green-pass va sollevato a livello pubblico, certamente dai nuovi gruppi che si stanno formando attorno queste tematiche, come quelli dei medici, degli avvocati e fra un pò dei docenti, dissidenti (tipo Ugo mattei), gente competente che deve iniziare a promuovere dibattiti pubblici, non solo manifestazioni.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da danone
BastianContrario
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 13:07

Infatti, auspico un ribaltamento del tavolo delle regole, sicuramente non utilizzando giudici, tribunali e corruttele varie.

Primadellesabbie
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 11:37

“Rigore è quando arbitro fischia”

Quando tutti sono d’accordo di applicare una legge o di non applicarla, come accade sulla mascheratura, ad esempio, espressamente vietata da una legge che giudici, forze dell’ordine e cittadini hanno deciso di non applicare, si può fare tutto e il contrario.

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
6 Agosto 2021 12:42

Non è così.
Ci sono dei percorsi costituzionali precedenti, che vincolano qualunque ulteriore sviluppo, dentro una tradizionale coerenza.
Misconoscerla significa superare il limite che intercorre fra il diventare eversivi o il restare legittimamente riformisti.

Primadellesabbie
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 13:30

Tutto vero, ma allora spiegami questa, c’è una specifica legge approvata dalle camere, e in vigore, che vieta di stare mascherati in luogo pubblico (la stessa che vieta i vetri oscurati nelle auto), e che non mi risulta sia stata abrogata in nessun modo, e so che pendono una quantità di ricorsi alle multe basati proprio su quella legge che implicherebbe pesanti conseguenze penali per chi le ha verbalizzate.

Eppure tutti mascherati, eversivi o riformisti: “rigore è quando arbitro fischia” è un gradino sopra la costituzione!

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
6 Agosto 2021 13:52

Certo, quella che descrivi è ciò che avviene, non la prassi.
Esiste una prassi consolidata che va evidenziata dagli antagonisti dell’andazzo.
Non deve essere una pressione atomizzata, frammentata in mille rivoli processuali privati, ma va perorata nelle piazze come resistenza attiva al potere costituito, e nei dibattiti pubblici per ricostituire il senso critico collettivo.
Può essere comunque già troppo tardi, non lo escludo e quindi, in tal caso, servirà lo scontro civile e ci arriveremo.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 13:07

In Germania è stato reso noto un disegno di legge secondo cui serve la certificazione vaccinale o il test negativo per andare a fare la spesa di generi alimentari. Il tampone sarà a pagamento. Stanno testando fino dove possono arrivare con le provocazioni. Il grado delle imposizioni assurde è in continuo aumento e non hanno proprio nessun fondamento logico. Cosa ne sanno dell'”incidenza” in autunno, quando la legge entrerà in vigore? Come può un cittadino povero pagarsi il tampone ogni volta che deve fare la spesa o entrare in un negozio?

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
6 Agosto 2021 13:55

Siamo in guerra Pfef e non l’abbiamo dichiarata noi.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 15:16

E’ questa la III Guerra Mondiale, come si dice da piu’ parti. Lo sostengo anche io. E le armi, stavolta, sono bateriologiche, sanitarie, dispotiche. Non sono i territori che vogliono conquistare (o almeno, non soltanto), ma anche la vita e la morte di tutti i popoli.

Primadellesabbie
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 22:39

Ma abbiamo armato il nemico per decenni, demolito con cura le difese e scelto la parte sfavorevole del campo di battaglia.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Primadellesabbie
danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
7 Agosto 2021 10:57

Non ci piace vincere facile :-))

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
6 Agosto 2021 15:14

Senza contare che anche i tamponi non sono del tutto innocui e non e’ che si possano fare ogni tre giorni senza coseguenze.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Divoll
7 Agosto 2021 0:22

Detto fra noi, i tamponi potrebbero anche infettare. Quelli rapidi potrebbero essere manipolati e dare solo esito positivo, nel qual caso scatta l’obbligo di fare il test PCR. La cosa tragica è che testare le persone sane non ha alcun senso.
Se ci pensiamo bene, tutte le misure che ci dicono essere anti-Covid, danneggiano la nostra salute: mascherine, distanziamento, tamponi, arresti domiciliari e last but not least i cosiddetti vaccini.
Renate Holzeisen ha detto al Corona-Ausschuss odierno che nelle sale di terapia intensiva degli ospedali ci sono in gran numero malati Covid vaccinati.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 15:07

L’ha detto candidamente Crisanti: il green pass serve solo a costringere a vaccinarsi quelli che non lo volevano fare, quelli che non possono permettersi di perdere il lavoro, quelli che sono allo sfinimento. Io penso che questi governi (mica solo il nostro) stiano tutti in tasca alle multinazionali, alle banche e in generale alle elite che gestiscono tutte le ricchezze e il potere che ne deriva. Come impiegati, fanno quel che viene loro ordinato e chissenefrega della costituzione o del bene dei cittadini.

AlbertoConti
Redazione CDC
Risposta al commento di  danone
6 Agosto 2021 18:30

Penso che questo sia un punto centrale della questione giuridica.
Non si può legiferare impunemente contro la stessa logica che rende coerente un sistema normativo.
Il fatto che queste terapie geniche siano ancora sperimentali è un fatto fortuito. Poteva non essere così, e tra un anno o due non sarà più così. Ma al momento è così: il fattore principale che ostacola l’obbligatorietà vaccinale è che il farmaco si trova ancora in fase sperimentale, e nessuno ti può obbligare a fare da cavia. Nessuno può, ma quelli lo fanno lo stesso, a partire dal personale sanitario e tramite ricatto-pass con tutti.
Ma la legge non funziona così, non può nascere ingannevole, e se lo fa è come le bugie, ha le gambe corte.
Qui non si tratta solo di trovare un giudice a Berlino, ma anche un avvocato a Voghera, il paese della famosa casalinga.
Le piazze incazzate servono anche a questo, a sostenere politicamente l’avvocato di Voghera.

Un tempo avremmo detto:

dieci, cento, mille Voghere!

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da AlbertoConti
AlbertoConti
Redazione CDC
6 Agosto 2021 10:25

Circola un po’ troppo pessimismo per i miei gusti.
Le piazze servono eccome, e questo inizio di proteste in piazza è solo un antipastino dopo anni di digiuno.
In autunno molto lo deciderà il virus, perchè i numeri si possono taroccare ma fino a un certo punto. Già ora i numeri fanno presagire un flop delle repressive politiche “restrizioni+vaccini”, che sicuramente aggravano la situazione sanitaria procrastinando la fine naturale della “pandemia” artificiale. Se Madre Natura si mostrerà più benigna di quanto ci meritiamo la situazione repressiva si tramuterà presto in situazione rivoluzionaria in senso popolare.
Questi germi di riscatto vanno quindi coltivati e curati nella loro qualità, così da esplodere su un terreno fertile al di là di ogni funerea previsione attuale.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da AlbertoConti
Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Agosto 2021 15:19

Sono d’acconrdo con te. Queste piazze sono importanti, sono anche un segnale che si stanno raggiungendo dei limiti che non si e’ piu’ disposti a sopportare. Bisogna guardare agli avvenimenti con realismo, ma anche con un poco di ottimismo e di energia, che sono fondamentali in tutte le battaglie.

ton1957
Utente CDC
6 Agosto 2021 10:40

P.zza Castello riempita a metá é un fallimento completo, é evidente che i social non bastano, come non bastano gli intellettuali in cerca di prima occupazione (Borghi e Bagnai, insegnano) Ho visto quella piazza, in passato, piena insieme a via Pó, p.zza San Carlo e via Roma, a Torino la piazza storica per la protesta é p.zza San Carlo, p.zza Castello vá bene per la movida e per farsi il bidet con la fontana interrata, chi ha scelto e continua scegliere quella piazza non só cosa cerchi ma di certo non vuole l’affluenza dei Torinesi, sbagliato anche manifestare ad Agosto, sbagliato non invitare i no-tav, i sindacati e gli operai che cercano aiuto anch’essi, questa é cittá di operai senza di loro, gli intellettuali, al piú possono organizzare le sfilate gender, agli operai del greenpass non frega una minchia (spiegatencillo agli intellettuali) al teatro ed al ristorante non ci possono andare neppure quando lavorano con stipendi da fame, figuriamoci se sono disoccupati o in cassa integrazione. Poi c’é un problema da risolvere per vedere le piazze piene, Torino era cittá rossa che ormai non crede piú alla sinistra, ma non crede neppure alla destra incapace di abbandonare nostalgie del passato… Leggi tutto »

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  ton1957
6 Agosto 2021 15:21

Le nicchie (politiche) ancora vuote si riempiranno, come sempre accade. Ora siamo solo agli inizi. D’altro canto, la manifestazione pro-green pass ha raccolto una dozzina di persone e aveva alle spalle forze molto piu’ massicce.

ton1957
Utente CDC
Risposta al commento di  Divoll
6 Agosto 2021 17:35

Lo spero ma resto molto dubbioso, per conto mio siamo all’ultimo atto di una tragedia dove greenpass e vaccini sono solo il dito che punta la luna.
Parli di nicchie politiche, ma servono a poco se non ci sono ideali politici, ed io vedo solo, da entrambe le parti, pifferai magici che cercano, come nella storia vera di quella favola, di portarsi dietro qualche bambino da sacrificare per fare cassa.
Democrazia e costituzione che giá erano deboli ed aggirabili all’occorrenza (bastava qualche strage di stato) da Napolitano in poi sono finete nel cesso insieme al parlamento ed alla volontá popolare.
Serve un grande reset con grandi ideali per riscrivere tutta la democrazia, se ti guardi intorno, al momento, c’é solo dittatura in tutti i settori (compresi quelli creati per difendere la democrazia)……dittatura di parassiti che come unico scopo hanno quello di fare cassa, basta guardare la TV ma anche la rete non scherza.

VincenzoS1955
Utente CDC
6 Agosto 2021 11:43

Considerato che il governo persiste con i decreti anticostituzionali e liberticidi, per difendere la libertà minacciata dalle illegittime imposizioni legate alla farsa sul covid penso sia necessario organizzare una giornata di manifestazioni in tutto il paese: il Disobedience Day (D-Day), “Giorno della Disubbidienza civile a difesa della Costituzione e per la libertà“, magari con presidi permanenti. Occhio al web, dunque!
Per evitare “frammentazioni” nella protesta bisognerebbe creare un vasto movimento necessariamente apolitico, ovvero apartitico, che comprenda oltre ai no-vax anche tutti i cittadini che sono contro le imposizioni illegittime di questa dittatura sanitaria nata con la scusa di una presunta pandemia.
Questo movimento dovrebbe essere strettamente apartitico perché stiamo costatando sulla nostra pelle gli atteggiamenti dei partiti della “Grande Ammucchiata”, non voluta dagli elettori che si sono espressi diversamente, i quali (partiti) in realtà avallando il governo del bankiere stanno dimostrando di essere complici di questa dittatura e della farsa covid perpetrata dalla finanza speculativa internazionale (guidata dal FMI). E non bisogna fidarsi nemmeno di quelli che adesso fanno (finta) opposizione per cercare consenso e pilotare le proteste su binari consoni alla casta.
DISOBEDIENCE DAY!

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da VincenzoS1955
Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Agosto 2021 15:23

Non un solo D giorno, pero’, ma tanti. Alcune rivoluzioni storiche furono vinte pacificamente con scioperi generali assai prolungati che colpirono il potere nel vivo. Sono misure dolorose e difficili, ma funzionano.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Divoll
Pfefferminz
Utente CDC
6 Agosto 2021 12:52

Ho ascoltato il discorso di Francesco Toscano di sabato scorso sul video e devo dire che, malgrado dicesse cose giuste, l’ho trovato patetico. È finita l’epoca dei discorsi da un palco e chi non l’ha ancora capito, non percepisce il Zeitgeist. Il futuro non può che incentrarsi sulla responsabilizzazione dei singoli individui che devono riprendersi i loro inalienabili diritti e decidere della propria vita in piena autonomia. Si faranno degli sbagli, perché il percorso è inesplorato, ma è una via da seguire, perchè siamo giunti ad un bivio epocale. I discorsi da un palco non servono, è già stato detto tutto, intorno a loro aleggia lo spettro della delega e della deresponsabilizzazione del singolo. Quel tale che dalla sua cameretta ha dato il via alle proteste, ci ha visto giusto. Scrive anche che i tedeschi sono scemi a chiedere le autorizzazioni. Bravo!

Maurizio
Utente CDC
6 Agosto 2021 14:16

Da settembre toccherà anche a me, che lavoro nel mondo università.

Ovviamente me lo aspettavo, pensavo di essere preparato psicologicamente, ma ammetto che a notizia fresca ho avuto un contraccolpo.

Questa mattina lo accusavo ancora, ma sentivo e sento piano piano che se ne va, e contemporaneamente mi sento diventare più forte.

Piazza o no, resistero’, in tutti i modi possibili.
Non siamo pochi, è fondamentale non cedere ora per non ritrovarci davvero pochi tra un po’.

E anche fosse, dalla nostra parte ci sarà sempre la giustizia. Ovviamente non mi riferisco al sistema giudiziario, ma a qualcosa di molto oltre.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Maurizio
gix
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
6 Agosto 2021 14:31

Se non sei un docente, nell’università forse te la cavi (il che è assurdo, ma a quanto pare per esclusione dal provvedimento), è un problema che riguarda anche me, e comunque non cederei in ogni caso e mi inventerei qualcosa (qualche via di uscita ci deve essere per forza). Già in casa abbiamo la questione sanitaria…

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da gix
Maurizio
Utente CDC
Risposta al commento di  gix
6 Agosto 2021 14:46

Pare che riguardi tutto il personale di scuola e università, compresi bidelli e personale TA di ogni tipo.

Studenti solo quelli universitari.

Intanto attendo curioso di vedere come applicheranno queste assurdità, e come giustificheranno le solite situazioni evidenti di incongruenza… es. che si fa con i collaboratori? E con tutto il personale che di fatto lavora nella scuola ma non è dipendente (addetti alla vigilanza, alla manutenzione ecc)?

44
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x