Home / Ambiente / Non è abbastanza, ma la strada è quella giusta. (La ”ProteggiAnimali” Del M5S)

Non è abbastanza, ma la strada è quella giusta. (La ”ProteggiAnimali” Del M5S)

DI ANDREA SCANZI

facebook.com

Ho sempre detto che le tre figure governative che più hanno la mia stima – in mezzo a tanti altri che ne hanno poca o nulla, e in mezzo a un governo che alterna buone cose a sterco vero – sono Conte, Costa e Bonafede. Del secondo si parla poco, eppure Luca Mercalli – uno dei tanti “scomparsi” dalla Rai durante il democraticissimo Pd renziano – ha detto che Costa è il miglior ministro dell’ambiente che lui ricordi. E l’ambiente è fondamentale. Costa sta operando molto bene e lo aspettavo al varco sugli animali. Chi mi legge sa che darei l’ergastolo a chi abbandona un cane e la pena di morte a chi si diverte a torturare gli animali.

La ”ProteggiAnimali”, scritta da Ferraresi e Perilli, è una buona legge. Me la sto leggendo bene. Qualche passaggio: “Reclusione per uccisione di animali portata da due a cinque anni, per abbandono da uno a tre, pene aumentate della metà per sevizie legate a spettacoli o manifestazioni vietate e diventerà reato lasciare esche o bocconi avvelenati. Con una modifica al codice di procedura penale ufficiali e agenti di polizia potranno arrestare chiunque sia colto in flagranza di reato per delitti contro gli animali. Inasprimento delle pene anche per quei cacciatori che sparano fuori dai periodi autorizzati o per uccellagione”. Non è abbastanza, ma la strada è quella giusta. E chi non la voterà, sia esso destro sinistro centrista o grillino, non potrà poi che sputarsi in faccia da solo.

Chi fa male agli animali è una persona inutile e carogna, che merita meno di niente e prima se ne va da questo mondo e meglio è.

 

Andrea Scanzi

Fonte: /www.facebook.com

Link https://www.facebook.com/andreascanzi74/photos/a.710778345605163/2732110223471955/?type=3&theater

10.05.2019

Pubblicato da Davide

24 Commenti

  1. Mettiamo che topi di varia grandezza infestino il tuo garage, mangiandosi cavi elettrici e creando così le condizioni per un cortocircuito che può innescare un incendio. Mettiamo anche che formiche si siano insediate nel cappotto isolante e costoso della casa. Mettiamo che ci siano scarafaggi e farfalline che infestano la cucina mentre le tarme si stanno mangiando coperte e maglioni di lana. Mettiamo anche che calabroni e vespe il cui pungiglione può essere mortale abbiano deciso di vivere a casa tua.
    Prima di sparare a zero contro chi sta solo difendendo il proprio diritto a vivere in salute, controllate che ci siano abbastanza neuroni per incrociare i dati.
    E’ reato lasciare esche avvelenate per formiche, topi e scarafaggi? Ma andatevene aff….

  2. la strada è quella giusta verso quale meta ?
    La settimana scorsa (venerdì) la Raggi ha stabilito che le multe elevate dalla Polizia municipale serviranno a pagare le pensioni dei Vigili Urbani di Roma, era da filmare quello che hanno iniziato a fare sabato, un massacro; multe sacrosante, ma se una strada a scorrimento veloce (nata per essere percorsa a oltre 100 km/h, poi diventati 90 km/h, poi 50 km/h attualmente 30 km/h) la trasformi in un percorso per testare l’abilità di guida, le multe son ancora sacrosante ? Non sarebbe il caso di tappare le buche e rasare le radici affioranti ?
    Gli edicolanti, agonizzanti per la mancanza di lettori di giornali, vendono ormai di tutto, mancano solo i tramezzini imbalsamati; ovviamente le edicole espongono la merce sul “suolo pubblico” senza autorizzazione (che non vengono concesse, perché chi le concede …); sono stati presi di mira: infrangono la legge ? certo che si. Ma quando li hai massacrati al punto di doverli far chiudere che hai ottenuto ? Un altro da mantenere, si fa per dire, con il RdC ?
    Giusto le ultime “trovate”, ma l’elenco è lungo. Il m5* ha imboccata la strada dell’idiozia.
    La mia sensazione che ci si stia, tutti, arrampicando sugli specchi, senza sapere cosa fare; o peggio ancora, sapendolo ma non avendo il coraggio di farlo (vedi Lega che ha messo in un angolo Bagnai, Borghi, Barra Caracciolo e si trastulla con sciocchezze di politica interna)

  3. Da qualche parte ho letto che l’amore incondizionato per la razza animale nasconde un velato odio verso la propria. In conti tornano, sicuramente c’è gente che ama gli animali profondamente e genuinamente per carità, ma qui Scanzi mi sa tanto di uno che smania di visibilità senza avere gli attributi per procurarsela se non cavalcando una qualche moda/tendenza…in pratica una Brambilla coi pantoloni…

  4. Quindi se tizio elimina i topi che gli infestano il pollaio o i piccioni che gli hanno invaso la stalla rischia 5 anni di prigione?

    • NO: sono sempre esclusi gli animali inseriti nella lista dei “dannosi”.
      Per capirci, anni fa le nutrie non erano in lista, quindi non potevi ucciderle liberamente.
      Però, se subivi dei danni, ti rimborsavano.
      Ora che sono state inserite in quella lista, puoi ucciderle liberamente, ma non ti pagano i danni.
      Sono considerate alla stregua di un ratto.

  5. Scanzi, inizia ad andartene te da questo mondo.

  6. Api pipistrelli allodole di varia specie, fringuelli, cardellini, verzellini, verdoni, quaglie, beccacce, beccaccini, frullini, usignoli, coturnici, starne, merli acquatici, tordele, rondini, rondoni, balestrucci, topini, picchio rosso, picchio verde e tante altre meravigliose forme di vita, dove siete finite?? Complimenti ”homo sapiens” devastatore del bello! Che tu possa estinguerti al più presto, malefico vandalo schifoso!!!

  7. Sig. Scanzi noto con estremo piacere il suo impegno in questo campo! Benvenuto e vada avanti con sempre maggiore iniziativa e non faccia caso a insulti di vario genere e natura distorta!! Bisogna capirli e provare estrema pena per certi untorelli! Passeranno così come tutte le futilità distorte!! Bravo e sempre più impegnato mi raccomando!!!!!

  8. Nelle epoche incerte fioriscono i fanatismi, è un tratto tipico della storia umana, fanatismo e bigottismo stanno esplodendo di questi tempi, questo ci dice quanto sia grande il senso di insicurezza oggi tra le persone, mentre il capitale riduce in miseria milioni di persone e ne provoca la morte per via delle mancate tutele sanitarie, tra le molte cause, ci si preoccupa di fare leggi per punire chi maltratta gli animali, si pretende che le merci costino poco ignorando che la produzione industriale uccide l’ambiente e i suoi abitatori, il consumismo regna sovrano e ci si dimentica, ad esempio, che le sanzioni al Venezuela producono 40.000 morti per mancanza di cure mediche adeguate, lo stesso accade in Syria, questo grazie agli embarghi portati avanti dai nostri governi, ai quali non chiediamo di finirla con queste pratiche criminali, però chiediamo di punire duramente qualche decina di fulminati che torturano gli animali, quindi l’omicidio di massa di esseri umani è surclassato dal vandalismo di pochi dementi, a me molto non torna in questo modo di affrontare il mondo e le priorità da assegnare ai fatti, ma si sa, a pancia piena a tutti piace fare i filosofi, mentre in epoche di magra quegli stessi filosofi si riducono, come tutti del resto, a mangiare persino gli amati cani e i gatti, per non dire di topi e piccioni e tutto quello che si muove in giro e si può catturare e arrostire, commentandone poi la deliziosità delle carni.

  9. Grattano il fondo del barile (serbatoio) di voti.

  10. Mi ricorda le trasmissioni di Barbara D’Urso dove spunta sempre qualcuno che dice “Perché non si stuprano i bambini!”, “Non si picchiano le donne!” E cose inutili (perché ovvie) del genere… E giù applausi..
    Tutto questo mentre devastano interi ecosistemi a norma di legge, avendo le necessarie autorizzazioni.

  11. 80.000 aborti anno in Italia.
    56 milioni aborti anno nel mondo.

    • Senza l’aborto non è fattibile il libertinaggio e non c’è motomondiale, calcio o droga che funziona di più per convogliare le masse verso la visuale unica.
      L’aborto non sarà mai messo in discussione in questo mondo, gli animali invece sono perfetti per le direttive della linea.
      In ogni caso anche qui le misure sono calibrate a portare soltanto voti, pene più aspre per la flagranza di reato sono ridicole, tolti 3 ragazzini coglioni che si filmano mentre calciano un cane, gli altri si guardano bene dal farsi vedere.
      Una misura efficace sarebbe il patentino per possedere un animale, ma questa misura non credo porti tanti voti.

  12. Suppongo che proporre certi argomenti sembra di più una provocazione che la necessità di informare.

    Come suona la campana?
    Sentiamo se suona bene o è stonata.

  13. Sulla legge in sé, ci sarebbe da discutere. Sarà buona, sarà cattiva… Chi lo sa?
    Il problema è che oggi come oggi sarebbe proprio l’ultima cosa a cui pensare.
    Se costruiscono la piramide partendo dal vertice io credo che in realtà la piramide non la vogliono realmente costruire.

  14. Che bella la propaganda. Ora usano i gattini con gli occhi dolci, che vanno salvati grazie alle loro leggi, ma che brave persone. Chissà quale sarà la distrazione di domani.

  15. Le cornacchie si mangiano le uova del pollaio e la volpe ogni tanto una gallina. Non le vado a cercare ma se le becco sul fatto esercito un po di legittima difesa (come per le formiche, zanzare, cinghiali, caprioli, talpe).

  16. a me le parole di Scanzi fanno paura ed anche ribrezzo.
    il finale è delirante
    Scanzi il nostro mondo sta perdendosi dietro l’indotta compassione per gli animali che obnubila la solidarietà umana fino a sostituirla in molti casi con quella per gli animali…….

  17. Tempo fa vidi un cameriere attempato in un ristorante pieno, volgersi verso il pargolo della tavolata e chiedergli indicando il vassoio delle carni e dei bolliti “La vuoi la lingua eh? la vuoi te la lingua Giacomino? ” con grande commozione e partecipazione della famigliola tutta.
    E tempo fa non è ventanni fa, tipo l’altro ieri.

  18. Non è abbastanza… Che volevano l’ergastolo con isolamento? Ahahahah!

  19. Finché non rispettiamo la nostra specie non possiamo rispettare le altre.
    I bocconi avvelenati li mangiamo anche noi umani, magari con tanto di codice a barre.

  20. Giusto proteggere gli animali.Ma veniamo ai padroni dei cani,ergastolo per chi fà cagare il cane in strada,e non raccoglie la cacca.Trenta frustate per chi tiene libero i cani,che poi ti leccano,e visto che loro leccano tutto quello che incontrano,e ti possono portare anche delle malattie,mi sembra il minimo.Poi la caccia,dal mio punto di vista,dovrebbe essere abolita.Oppure i cacciatori,si possono abbattere tra di loro.

  21. Non si possono creare categorie assiologiche per legge e, men che mai, a colpi di norme penali.
    E’ la società medesima che deve possedere una sufficiente capacità intellettuale ed etica al fine di sottoporre a vaglio critico e, conseguentemente accogliere o rifiutare, ogni manifestazione culturale che le venga proposta. La legge penale deve intervenire, allora, solo di fronte ad episodi che si concretizzino in una istigazione positiva di un preciso atto illegittimo, quale ad esempio il maltrattamento di animali fine a se stesso.
    Dire, come sostiene l’autore di questo banale articolo che chi ” non la voterà, sia esso destro sinistro centrista o grillino, non potrà poi che sputarsi in faccia da solo” è una solenne stupidata.
    E’ a causa di imbecillità di tal portata che questo paese sta sprofondando nel letame con al collo macigni fatti di politically correct.

  22. …..A me mi hanno molestato anche la cagna che vive con me da circa 4 anni con una stazza dignitosa che si aggira ai 50 kg, inveendo contro di lei anche in mia assenza e quando li-le ho beccati-e sul fatto hanno fatto finta di niente o negano anche persone in avanzata età, non c’è niente di normale neanche in questi comportamenti umani.