Mattarella: discorso di un vero Presidente

Di Daniele Ioannilli per ComeDonChisciotte.org

 

Cosa distingue un uomo dall’essere Uomo o un semplice corpo fatto di carne? Il pensiero critico, che va formato e va nutrito ogni giorno, costantemente, attraverso l’arte, la filosofia, il bello, il sapere, la partecipazione nella società, la cura di sè.

Questo ci dice Mattarella nel suo discorso di inaugurazione di “Pesaro, Capitale della cultura 2024”.

È una saggezza antica, risalente all’antica Grecia, che oggi abbiamo dimenticato abbracciando la facilità, la non azione, la rassicurazione di un Pensiero Unico che ci solleva da dubbi e problemi; in una parola: dalla vita. Pensiero Unico che come tale è facile, già pronto, non va neanche capito, va solo imparato e ripetuto. In cambio ci dà la sicurezza di essere accolti e approvati. Pensiero Unico che qualcuno, lontano dai riflettori pubblici, ha fabbricato e imposto, gestito come un qualsiasi prodotto da vendere a noi consumatori.

Con questo discorso il Sig. Mattarella ha dimostrato di essere il Presidente della Repubblica che l’Italia merita. Ma purtroppo ci ha anche mostrato tutta la ignavia, la vigliaccheria, sua e della classe dirigente politica italiana (e non) che, al di fuori di particolari eventi o circostanze, promuove e contribuisce a imporre il Pensiero Unico dietro chissà quali vantaggi, o peggio, per paura, rinunciando intenzionalmente a esercitare quella qualità tanto lodata nel suddetto discorso: il pensiero critico appunto.

Rinunciare a questo pensiero implica soprattutto rinunciare a se stessi per trasformarsi in semplice corpo funzionale agli interessi del Pensiero Unico, e come tale a essere carne senza anima. Ma un uomo senza anima non è colpevole di un qualcosa che non conosce, chi invece è Uomo e spinge per un mondo senza anima non solo è colpevole, ma lo è doppiamente: verso se stesso per aver tradito le sue convinzioni, e verso quelli che rende, appunto, senza anima.

Uccidere nei fatti il pensiero critico significa condannare una società all’autodistruzione. Mattarella con un semplice discorso, in uno sprazzo di lucidità, ci ha detto la strada per essere Uomini e che loro, le élite dirigenti politiche, sono il male da combattere.

Qui di seguito un frammento del suo discorso:

Tanti verranno a Pesaro per incontrarvi, per conoscere il vostro patrimonio storico-artistico. È una conseguenza di quella circolarità della cultura che non sopporta restrizioni o confini, che pretende il rispetto delle opzioni di ogni cittadino, che respinge la pretesa, di pubblici poteri o di grandi corporazioni, di indirizzare le sensibilità verso il monopolio di un pensiero unico. Se la cultura è sapere, creatività, emozione, passione, sentimento, ebbene, è il presupposto delle nostre libertà, inclusa quella di stare insieme.

Attraversiamo una stagione difficile, per molti aspetti drammatica, in cui l’uomo sembra, ostinatamente, proteso a distruggere quel che ha costruito, a vilipendere la propria stessa dignità.

https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2024/01/20/ovazione-per-mattarella-a-pesaro-via-a-capitale-cultura-2024_abe0509d-5744-4522-982f-bb84fd30c9fb.html

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
6 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
6
0
È il momento di condividere le tue opinionix