L’iraniano è l’amico geniale

DI ALBERTO NEGRI

facebook.com

Tutti si aspettavano il disastro. Ma l’iraniano, il nostro amico geniale, si salva e ci salva. Invece di una vendetta sanguinosa ha scelto, per il momento, quella simbolica e filosofica: tiriamo dei razzi sulle vostre basi, vi facciamo avvertire dagli iracheni, e nessuno si farà male. Potremmo fare tanti morti ma abbiamo scelto di non comportarci come voi che avete assassinato un nostro generale sulla strada di un aereoporto civile straniero. Sappiate che possiamo vendicarci e che per ora ci limitiamo a farvelo capire. Ora sono gli americani che vorrebbero trattare con Teheran. Il mondo di Trump è potenza militare, tecnologia, business: ma senza intelletto non funziona. E non finisce qui.

 

Alberto Negri

Fonte: www.facebook.com

Link: https://www.facebook.com/alberto.negri.9469/posts/1288956774622553

9.01.2020

Pubblicato da Davide

Precedente Fine 2019 in Grecia: l’assedio
Prossimo Solo le banche centrali tengono a galla l’Italia

25 Commenti

  1. Devo ammettere che un po’ mi ha sorpreso questa strategia (al momento) utilizzata dall’Iran. Evidentemente ben consigliati da Russia e Cina hanno scelto questa strategia di logoramento, consci di essere la parte più debole in un conflitto aperto. E pare che ( al momento) la cosa funzioni se è vero che ci sono state aperture, da parte Usa, per avviare trattative che poi sarebbe lo scopo principale di questo tipo di conflitto.

  2. Bellissimo. Sintetico. Per chi ha la volontà di capire.

  3. Trump deve arrivare alle prossime elezioni con la faccia truce per contare sull’appoggio dei repubblicani, ma nei fatti con tattiche dilatorie che gli iraniani hanno già capito e stanno al gioco. Israele comincia ad avere paura e per forzare la mano non escludo un’azione ancora più grave dell’omicidio di Suleimani (che diciamocelo tra noi, Trump se ne è preso la paternità solo per non aggravare la sua situazione e non fare la figura dell’imbecille).

  4. Vincenzo Siesto da Pomigliano

    Infatti Israele non permetterà che finisca qui!

  5. En, ma ora penso che dopo questo”scherzo” sara’ difficile per qualsiasi personaggio farsi beccare da questi incoscienti!

  6. Boh.
    Vi aspettavate tutti V per Vendetta… E invece avete avuto V per Volemmose Bbene.

  7. Ce l’ha messo mica Putin dove sta, l’amico Trump?
    Col benestare di tutto l’establishment petrogas texano e arabo del golfo. E per me pure di parte del governo iraniano.

    Fatevi due conticini facili facili.

    E non vorrei che Soleimani di questo bel pacco se ne fosse accorto. E non ci stava. Per uccidere uno così ci vuole un ampio consenso, a tutti i livelli.

  8. Direi che queste poche righe sono la sintesi perfetta di quello che è accaduto e sta accadendo.

  9. Una cultura millenaria non può che essere superiore a una appena uscita dal Far West.

    • Disse il romano, vedendo arrivare Brenno.
      Informati un po’.

    • Una cultura millenaria che porta a questo: https://www.youtube.com/watch?v=7YyBtMxZgQs . La clip è del 1981 ed è riassumibile in “Arab sword against colt 45” – spada contro pistola.
      Se poi vogliamo filosofeggiare sui dieci comandamenti, facciamolo pure. La vita reale, però, è quella della clip.

    • No purtroppo, guarda la Grecia. Tuttavia informo con piacere che le donne in Persia, nell’anno 800, non 1800, proprio 800, frequentavano le Università. No, non solo come studenti ma come Docenti. Qualcosa sarà rimasto nel DNA nazionale.

      P.S. Anche il nostro DNA è di buona qualità, speriamo venga fuori prima o poi.

  10. Questo è un affare tra petrolieri…
    È inutile cercarci altri significati.

    • Certo che è un affare tra petrolieri. Ma anche tra petrolieri e non petrolieri. Per fare affari si devono considerare costi e prezzi. Sarebbe ora di avere una bella panoramica contabile (per i non addetti alle speculazioni come me) dell’offerta globale dei diversi “petroli” e dei corrispondenti costi di estrazione. Chi offre cosa (paesi petroliferi e compagnie petrolifere), quanto costa etsrarere, trasportare, chi acquista di più, chi meno … avere un quadro economico oltre che mitologico e ideologico.

  11. “””abbiamo scelto di non comportarci come voi che avete assassinato un nostro generale sulla strada di un aereoporto civile straniero.””
    e l’aereo Ucraino abbattuto da un missile Iraniano fa anch’esso parte di tale scelta eticamente encomiabile oppure è solo una eccezione che conferma la regola? O magari dimostra altro….
    Un consiglio: esiste copiosa documentazione fotografica della vita in Iran pre 1979 (es: https://www.youtube.com/watch?v=dF47rrHd7wo ). Prego prenderne visione e confrontare con il presente.

    • Un video incentrato sulle femmine, ovvero molto parziale: restano fuori tutti gli altri aspetti. In ogni caso, sono scelta fatte dagli iraniani, certo non affari tuoi

      • Scelte di alcuni iraniani su altri. Così è per tutti i paesi. Parlare di “scelte” negli allevamenti umanicoli … boh, non ci credo tanto.

    • Documentazione fotografica molto interessante.

  12. Mah….per il momento (e sia chiaro spero resti così, senza escalation da nessuna delle due parti) mi pare una raffinata e realistica (pure troppo) rappresentazione di intenti da entrambe le sponde.

  13. se l’ assassinio di suleimani non portera’ alla guerra allora ci sara’ una provocazione piu’ grande , la guerra ci sara’ di sicuro

  14. come e’ possibile che l’ attacco alle basi USA neanche un missile sia stato abbattuto , una base USA non ha un sistema anti-missile ?? iran e USA ( la fazione di trump ) erano messi d’ accordo

    • O il sistema non era attivo (non conosco i dettagli dei danni causati dal bombardamento) o ha fallito (e non sarebbe una novità): da qualche parte ho letto che solo un missile è stato intercettato, alcuni sono andati fuori bersaglio, la maggioranza lo ha centrato

  15. Sono contenta d’aver indovinato. Finchè il mondo è in mano a Trump e a Putin possiamo star tranquilli. Appena arriva la Simil-Clinton si provvederà.

  16. Comunque, qualcuno dica all’amico geniale di non far volare aerei civili durante azioni di guerra.
    Questo è un errore che anche altri hanno fatto.
    E proprio loro avrebbero dovuto saperlo meglio di tutti.
    Capisco la fobia da sorvolo di roba Stealth, che tra l altro spiegherebbe la risposta soft data agli USA…
    In ogni caso, auguro più serenità di giudizio, a tutti. Aiuta.