Home / Salute / La corsa verso l’estinzione: i cambiamenti climatici versus l’avvio della tecnologia a microonde 5G

La corsa verso l’estinzione: i cambiamenti climatici versus l’avvio della tecnologia a microonde 5G

DI RICHARD GALE e Dr. GARY NULL

globalresearch.ca

Ormai, la maggior parte di noi avrebbe dovuto rendersi conto che la vita di piante, animali e umani non è eterna su questo pianeta. Per diversi decenni gli scienziati dell’atmosfera hanno avvertito che l’eccesso di rilascio antropogenico di gas a effetto serra, se gli è permesso di continuare ai tassi attuali, come sappiamo, porrà termine alla vita. Laddove gli scienziati non sono d’accordo, e dove permane un crescente dibattito, riguarda la linea temporale prima che l’accelerazione del riscaldamento globale precipiti in condizioni fuori controllo, che conducono alla nostra fine. Tuttavia, una cosa sembra certa, per chiunque si preoccupa di seguire il flusso costante di report e aggiornamenti sui cambiamenti climatici, ogni anno le condizioni stanno diventando più terribili rispetto agli anni precedenti. E poiché gli scienziati hanno costantemente dovuto rivalutare le loro previsioni precedenti, la situazione sta diventando più estrema.

Non sono da meno la dipendenza dalla combustione dei combustibili fossili dell’industria fossile, né la nostra frenetica corsa capitalista neoliberista per stabilire il dominio economico a tutto spettro, l’industria delle telecomunicazioni e la Silicon Valley sono bramose di entrare nella lotta serrata per mettere in pericolo l’esistenza umana. In passato abbiamo regolarmente riferito della corruzione endemica nelle nostre agenzie sanitarie federali e nell’industria farmaceutica, nel settore dell’energia nucleare e nell’agricoltura industriale. Ora affrontiamo la cultura dell’inganno che permea il regime delle telecomunicazioni e wireless, e il suo irresponsabile negazionismo sugli effetti delle radiazioni di frequenza elettromagnetica sulla vita delle piante e degli animali.

L’avvio della tecnologia 5G (Quinta generazione) in tutta la nazione è stato concepito come una gara sprint contro la Cina, che è anch’essa determinata a passare al 5G.

L’Europa, sfidando le pressioni americane, si sta ora rivolgendo alla società cinese Huawei per dotare il continente europeo. Si prevede che entro il 2024, circa il 40 percento della popolazione mondiale sarà connesso alla rete 5G. Ciò significa che decine di miliardi di dispositivi, dalle automobili ai frigoriferi, ai semafori, alle apparecchiature di sorveglianza, ai contatori intelligenti e ai telefoni, saranno collegati a una rete globale di tecnologie EMF. Nulla con un chip elettronico sarà esente.

Nessuna pianta o albero, insetto, uccello, pesce, animale o umano sarà in grado di sfuggire all’esposizione, 24 ore al giorno, a enormi quantità di inquinamento elettromagnetico. Già questa tecnologia di nuova generazione viene promossa e commercializzata in modo veemente al pubblico, senza alcuna menzione dei suoi rischi catastrofici. L’organizzazione Physicians for Safe Technology sta ora avvertendo che il suo prevedibile effetto negativo creerà “perturbazioni biologiche, ambientali e sociali” e “saranno difficili o impossibili da invertire”.

Considerato che l’attuale tecnologia 4G è riuscita in una migrazione digitale completa che consente velocità più elevate per telefoni cellulari, interfacce video e Internet, nelle parole del Presidente dell’FCC,sotto la presidenza di Obama, Tom Wheeler, il 5G sarà l’”Internet of Everything”. [n.d.T l’Internet del Tutto, passaggio dall’Internet of Things, l’Internet delle Cose]

“Se qualcosa può essere collegato”, ha detto Wheeler al pubblico del National Press Club nel 2016, “sarà collegato nel mondo del 5G. Ma con le previsioni di centinaia di miliardi di prodotti abilitati con microchip, dai contenitori di farmaci agli impianti di irrigazione, potete essere sicuri di una sola cosa: il più grande IOT [Internet of Things] deve ancora essere immaginato.”

Wheeler ritiene di essere il responsabile di questa rivoluzione:

“La rivoluzione del 5G si diffonderà ovunque e questo è maledettamente importante.”

L’FCC sotto l’amministrazione Obama ha varato le normative di Spectrum Frontiers per imporre l’avvio del 5G come una “priorità nazionale”. Nelle normative, troviamo un’iniziativa inquietante, cioè la tecnologia determinerà la linea politica piuttosto che viceversa. Wheeler ha dichiarato questo in tutta sicurezza. In altre parole, al complesso industriale delle telecomunicazioni private viene data la precedenza sui legislatori eletti, compresi i leader del Congresso che esprimono profonde preoccupazioni per le minacce del 5G. Ha anche la precedenza sugli avvertimenti espressi dalle agenzie mediche, sanitarie e ambientali.

Tuttavia, la corsa al 5G in realtà risale alla Casa Bianca di Clinton. Nel 1996, Clinton ha consegnato stupidamente il potere di carta bianca all’industria delle telecomunicazioni sui governi statali e locali per installare tecnologie 5G.

Il Telecommunications Act (TCA) è un vergognoso atto legislativo. È un’altra vicenda laddove Clinton è stato un facilitatore molto più fedele agli interessi aziendali privati, ​​anziché al pubblico. Il TCA di Clinton decreta che nessuna preoccupazione per la salute o l’ambiente può interferire con le installazioni per le telecomunicazioni. Fornisce pieno potere all’FCC per registrare gli effetti delle EMF delle telecomunicazioni sulla salute, ma la FCC non è un’agenzia sanitaria né ci sono esperti biomedici nella FCC. Inoltre, la legge toglie l’autorità ai consigli delle grandi e piccole città, e contee di decidere contro le stazioni 5G e le installazioni delle torri cellulari [di trasmissione]. E se le città votano per impedire che una torre [di trasmissione] 5G venga eretta vicino a una scuola, a un parco per bambini o in un quartiere affollato, le compagnie [delle telecomunicazioni] hanno il diritto di fare causa.

Ad esempio, nell’agiata città di Moraga nella San Francisco Bay Area, sono in corso gli sforzi del consiglio comunale per impedire l’installazione di una torre cellulare [di trasmissione] 5G. L’iniziativa è stata avviata da una donna il cui marito, un esagerato utilizzatore di telefono cellulare dalla metà degli anni ’80, ha sviluppato un tumore al cervello vicino all’orecchio dove per molti anni ha tenuto il telefono. Moragasi è mobilitata per impedire [l’installazione] della torre [di trasmissione]. Ma sta perdendo la battaglia. E ci sono casi simili che si verificano in tutto il Paese, quando il pubblico viene sempre più avvertito dei rischi del 5G per la salute.

Nessun dibattito può essere sollevato contro i benefici che le tecnologie wireless hanno portato al mondo. Hanno contribuito a notevoli progressi negli strumenti di diagnostica medica, apparecchiature di sicurezza, migliori reti di telecomunicazione per governi, aziende e organizzazioni, intrattenimento, connessioni più veloci sul Web in tutto il mondo, connessione a Internet con i telefoni cellulari e molto altro. Di conseguenza è stato anche un vantaggio per la crescita dell’occupazione. Ma i loro svantaggi e difetti sono stati in gran parte nascosti all’opinione pubblica. E l’industria delle telecomunicazioni e i funzionari governativi sono completamente consapevoli di questi rischi da oltre mezzo secolo. Altri rischi vengono identificati e descritti, nel mentre continua la ricerca e l’analisi indipendenti, al di fuori della supervisione delle aziende di telecomunicazioni.

Sfortunatamente il governo non sta investendo negli studi per la sicurezza necessari a determinare se implementare il 5G sia una linea politica saggia. Wheeler, l’architetto iniziale per la strategia 5G della nazione, non ha mai riconosciuto l’esistenza di rischi noti per la salute, associati alle frequenze elettromagnetiche (EMF). Egli è un prodotto della stessa mentalità industriale privata che ha sfornato i negazionisti del cambiamento climatico nelle grandi compagnie petrolifere e i negazionisti del rischio di pesticidi e OGM nella Big Agriculture.

Gli Americani devono prendere coscienza del fatto che stanno affrontando un formidabile nemico nel settore delle telecomunicazioni. L’FCC e il cartello delle società di telecomunicazioni e della Silicon Valley continuano a negare completamente la moltitudine di rischi per la salute a cui hanno dimostrato di contribuire le antenne 5G, i telefoni cellulari, i contatori intelligenti e altri dispositivi elettronici che saranno collegati al 5G. Wheeler, che è stato nominato da Obama, ha preso le redini dell’FCC con l’intenzione di promuovere la tecnologia 5G,senza tener conto di qualsiasi opposizione. Inizialmente si era anche opposto alla neutralità della rete, dalla quale avrebbero beneficiato finanziariamente le casse dei provider di Internet a spese del pubblico. Il conseguente contraccolpo di società della Silicon Valley come Google, Microsoft, eBay, ecc., ha costretto l’FCC a fare marcia indietro. Non c’è mai stato alcun dubbio sulla lealtà di Wheeler nei confronti dei suoi padroni nel settore via cavo e wireless.

Prima di entrare in politica, è stato un venture capitalist e lobbista per l’industria delle telecomunicazioni, un ex Presidente della National Cable and Telecommunications Association, un CEO della Cellular Telecommunications and Internet Association e l’unica persona a essere introdotta due volte nella Wireless Hall of Fame. Ciò che Wheeler ha realizzato in carica, per conto dell’industria delle telecomunicazioni, è analogo ai successi dei banchieri di Wall Street che erano interni durante la presidenza di Clinton, per smantellare le protezioni dei consumatori dalle partecipazioni nei casinò. Da quando ha lasciato l’FCC, Wheeler è diventato Fellow presso il Brookings Institute, un centro aziendale dove continua a promuovere gli interessi commerciali delle telecomunicazioni.

Sfortunatamente la situazione si è aggravata sotto Trump. L’attuale Consumer Advisory Panel dell’FCC è controllato dall’American Legislative Exchange Council (ALEC) dei Koch Brothers – fermi oppositori della neutralità della rete, della banda larga municipale e delle protezioni dei consumatori. L’agenzia intende concedere all’industria delle telecomunicazioni un accesso agevolato a tutte le proprietà pubbliche, locali e statali. Ciò renderà completo il dominio dell’industria delle telecomunicazioni sullo Stato, sui diritti dei consigli cittadini e statali.

Gran parte della tecnologia che verrà utilizzata dal 5G non è completamente nuova. I militari statunitensi e sovietici sperimentano l’alta frequenza elettromagnetica e gli armamenti a microonde dagli anni ’60. Un rapporto della CIA declassificato del 1985 sulle “armi sovietiche a energia diretta” rivela che i Russi avevano condotto ricerche approfondite sui raggi di particelle a microonde e sulle armi laser a frequenza elettromagnetica diretta sin dai primi anni ’60. La loro ricerca è stata approfondita e, da quanto si può immaginare, più avanzata degli sforzi militari statunitensi.

Il New York Times nega gli impatti sulla salute della tecnologia cellulare 5G

L’unico vantaggio pratico e concepibile che il 5G ha per il consumatore medio è la velocità. Si prevede che sia da 10 a 100 volte più veloce dell’attuale tecnologia 4G, che a sua volta era 10 volte più veloce del 3G. Pertanto, per chi è impaziente con i tempi di download, è in gran parte solo un vantaggio per risparmiare tempo con maggiori capacità di interfaccia con altri dispositivi wireless. Tuttavia, sarà molto più utile per lo sviluppo di armi e tecnologie di controllo della folla del Dipartimento della Difesa. Con il 5G che circumnaviga il globo, non possiamo [non] iniziare a immaginare le orribili possibilità delle future armi, che potrebbero anche includere misure dirette per innescare malattie e contagio in popolazioni straniere. Con l’avvio del 5G saremo finalmente sulla strada per entrare in un incubo orwelliano.

Una pletora di ricerche mediche e ambientali si è accumulata sui rischi per la salute e l’ecologia delle radiazioni a frequenza elettromagnetica (EMF) e delle microonde. Per evitare confusione, la trasmissione 5G rientra nella frequenza della banda delle microonde. Si stima che ci siano oltre 10.000 studi clinici, sottoposti a revisione paritaria, che menzionano gravi lesioni biologiche molecolari e difetti di organi, neuroni, cellule e funzione cellulare e danni al DNA di piante, animali e umani. Tra agosto 2016 e settembre 2018, oltre 400 nuovi studi sui rischi di radiazioni elettromagnetiche sono stati compilati dal Professore di Sanità pubblica, Joel Moskowitz, dell’Università della California a Berkeley. Questi studi riguardano le tecnologie di generazione precedente, mentre il 5G sarà molto più ambiguo e meno sicuro. Rispetto alla tecnologia 4G oggi in uso, ogni stazione di base 5G conterrà centinaia di migliaia di antenne, ciascuna puntata come raggi laser a microonde su tutti i dispositivi. In un’area urbana, le stazioni di base sarebbero installate a 100 metri (328 piedi) di distanza [una dall’altra].

Ad esempio, uno studio pubblicato nella pubblicazione di agosto 2018 del Journal of Medical Imaging and HealthInformatics ha concluso, dopo una lunga revisione della letteratura medica, che “l’incidenza dei casi di cancro era notevolmente più elevata tra le persone che risiedevano a 400 metri da antenne mobili, in confronto a coloro che vivevano più lontano. Le femmine hanno riportato statisticamente più disturbi di salute, rispetto ai maschi. Gli abitanti che vivono vicino alle antenne cellulari hanno anche un rischio maggiore di sviluppare disturbi neuropsichiatrici.” Sottoil regime 5G ogni Americano, in un sobborgo o in una città, vivrà a 100 metri o meno da un’antenna. Le nostre vite sussisteranno nell’ansia per quello che alcuni ora chiamano “elettrosmog”.

La Competence Initiative for the Protection of Humanity, the Environment and Democracyin Germania ha pubblicato una delle serie più complete di report sulle implicazioni sanitarie, biologiche e ambientali dell’esposizione a lungo termine alle frequenze elettromagnetiche, emesse dalle tecnologie di comunicazione wireless. The Initiative è una coalizione multidisciplinare di medici indipendenti, biologi, psicologi, scienziati ambientali, avvocati e rappresentanti di altre discipline. Sebbene la ricerca riguardi principalmente il 3G e meno, [le evidenze della] scienza sono scoraggianti e dovrebbero risuonare allarmi per i rischi sanitari del 5G molto più distruttivi. Perfino con il 3G, è inconfutabile l’evidenza che l’aumento dei tumori cerebrali e del cancro è attribuibile all’abuso di telefoni cellulari. Un report di sintesi conclude che gli effetti genotossici delle radiazioni telefoniche “possono innescare danni irreversibili nei genomi e reversibili negli epigenomi”. Il danno ai mitocondri delle cellule è particolarmente inquietante, poiché il DNA mitocondriale viene trasmesso direttamente dalle madri alla loro prole. Nel 2011, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha classificato le radiazioni EMF come un probabile cancerogeno umano, in base all’incremento del rischio dei telefoni cellulari che sviluppano tumori cerebrali glioma maligni. L’annuncio faceva riferimento a scienziati di 14 Paesi che stavano esaminando centinaia di studi scientifici. Da allora, il più grande studio del suo genere per mezzo del National Toxicology Program, al costo di 25 milioni di dollari, ha concluso senza riserve che l’esposizione ai campi elettromagnetici fuori dalle linee guida della International Commission on Non-IonizingRadiationProtection – che la maggior parte dei Paesi segue – aumenta l’incidenza di tumori cardiaci e cerebrali negli animali, compresi gli umani.

Nel 2016, la linea guida Europa EM-EMF ha scoperto “una forte evidenza che l’esposizione a lungo termine a determinati EMF è un fattore di rischio per malattie come alcuni tumori, il morbo di Alzheimer e l’infertilità maschile … I sintomi comuni di EHS (ipersensibilità elettromagnetica) includono mal di testa, difficoltà di concentrazione, problemi del sonno, depressione, mancanza di energia, affaticamento e sintomi simil-influenzali”.

Tutti i Paesi sviluppati, che hanno i più alti livelli di esposizione a campi elettromagnetici e utilizzo di dispositivi wireless, stanno assistendo a un rapido declino della fertilità maschile. Tuttavia, questa tendenza viene osservata a livello globale. Dal 1973, quando una più attenta registrazione è stata mantenuta in attività fino al 2011, ben oltre il mondo wireless, le concentrazioni di spermatozoi sono diminuite del 53 percento. I ricercatori della Hebrew University di Gerusalemme, che hanno condotto lo studio, prevedono che la grande maggioranza degli uomini in Europa potrebbe essere completamente sterile entro il 2060. Secondo il Department of Health and Human Services (HHS), l’85% delle coppie non è in grado di ottenere una gravidanza dopo 12 mesi di tentativi. La sterilità maschile è il problema principale tra il 30-50 percento delle coppie. Curiosamente, l’HHS non fa menzione dell’esposizione a campi elettromagnetici tra i suoi elenchi di probabili cause, sebbene rilevi trattamenti di radiazioni mediche.

Eppure, a malapena sentiamo parlare della crescente quantità di esposizione ai campi elettromagnetici e degli utilizzi dei telefoni cellulari, associati a queste crescenti tendenze dell’infertilità maschile. I ricercatori della National Academy of Medical Sciences of Ukraine, hanno posto in condizioni di incubazione i campioni di sperma dei partecipanti allo studio, con o senza l’esposizione ai telefoni mobili Wi-Fi. Lo sperma esposto a EMF ha mostrato una sostanziale frammentazione del DNA e perdita di motilità. Studi più completi in vitro e in vivo, condotti presso l’Università di Hanyang a Seoul, hanno concluso che l’esposizione a campi elettromagnetici ha alterato drasticamente gli ormoni endocrini riproduttivi, la funzione gonadica, lo sviluppo embrionale, la gravidanza e lo sviluppo fetale. Inoltre, le misurazioni della ghiandola pineale hanno osservato una diminuzione della melatonina, che contribuirebbe all’insonnia o alla scarsa qualità del sonno, comunemente evidente da parte delle persone con sensibilità alle EMF. La morfologia delle cellule germinali dello sperma è diminuita e sono state osservate apoptosi delle cellule germinali maschili. Inoltre, l’EMF ha influenzato negativamente le ovaie delle donne con una riduzione del ciclo estrale(1) e della crescita del follicolo.

Il settore delle telecomunicazioni e l’FCC negano questo tipo di risultati perché, vivendo in un mare di esposizione a microonde 5G, questi rischi per la salute si moltiplicheranno esponenzialmente nel tempo.

Nel report di Competence Initiative Bees, Birds, and Humans: Electrosmog’s Destructive Effects on Nature, il biologo tedesco Dr. Ulrich Warnke afferma:

“I sistemi di elaborazione delle informazioni e delle funzioni degli umani, delle piante e degli animali al giorno d’oggi sono bombardati con campi magnetici, elettrici ed elettromagnetici artificiali, provenienti da numerose fonti mobili e di telecomunicazioni, in una concentrazione e intensità come mai prima d’ora. Le conseguenze di questi sviluppi, proposte dai loro critici, non possono più essere trascurate. Le api e altri insetti stanno scomparendo. Gli uccelli evitano alcune regioni e sono disorientati in altre. Gli umani soffrono di problemi funzionali e altre malattie. E l’evidenza che suggerisce che alcuni di questi problemi potrebbero essere ereditabili, significa che li stiamo trasmettendo alla generazione successiva”.

Come abbiamo notato sopra, la Russia, prima e durante gli anni successivi all’era sovietica, ha condotto in modo veemente esperimenti per determinare le attività delle tecnologie a microonde sulla salute umana e sull’ambiente. Tra il 1960 e il 1997, scienziati russi hanno pubblicato 878 studi noti che misurano gli effetti delle microonde sulla salute umana e animale e sull’ambiente. Gli studi sono in gran parte sconosciuti negli Stati Uniti, né confortanti. In realtà, sono assolutamente spaventosi perché queste minacce per la salute sono note da molto tempo e sono state completamente trascurate. Se la tecnologia 4G fosse stata classificata e regolata come farmaco, sarebbe stata boicottata e rimossa dal mercato molto tempo fa. E il 5G sarà molto più deleterio.

Gli studi sovietici sugli effetti avversi dell’esposizione ai campi elettromagnetici sulla salute e sulla prevalenza della frequenza dei loro sintomi, molti dei quali sembrano essere stati replicati, hanno monitorato i soggetti di ricerca per 5-10 anni. In altre parole, i ricercatori erano interessati a misurare gli effetti a lungo termine dell’esposizione a campi elettromagnetici. Hanno anche coinvolto migliaia di soggetti. Tra i disturbi medici identificati c’erano:

  • Neuroastenia e disturbi somatici sensoriali – frequenza del 91% dopo 10 anni
  • Disturbi del sistema nervoso autonomo e del sistema nervoso centrale – frequenza del 59% dopo 5 anni
  • Malattia cardiovascolare – frequenza del 66% dopo 5 anni
  • Interruzione del ritmo circadiano e alterazione della temperatura corporea – frequenza dell’85% dopo 10 anni
  • Ipoglicemia – frequenza del 59% dopo 10 anni
  • Disturbi sensomotori e affaticamento cronico – frequenza del 59% dopo 10 anni
  • Depressione: frequenza del 66% dopo 5 anni
  • Tremori a riposo, acufene, perdita di capelli – frequenza del 59% dopo 5 anni
  • Perdita di memoria e mal di testa cronico – frequenza del 50% dopo 5 anni

Altri disturbi identificati includevano perdita di forza muscolare, iperattività tiroidea, deterioramento della vista oculare, distonia psico-neurovegetativa, astenia, dolore cardiaco, ecc. I Sovietici hanno anche scoperto che gli effetti collaterali dei campi elettromagnetici si accumulavano con un’esposizione più lunga; i bambini più piccoli avevano una sensibilità molto maggiore ai campi EMF rispetto agli adulti; e, il declino della salute di una persona amplificava maggiormente gli effetti negativi dei campi elettromagnetici. La cosa più importante è che questi studi sono stati condotti negli anni ’60. Quando il professor C. Susskind dell’Università della California di Berkeley ha presentato la ricerca sovietica durante un’audizione del Senato degli Stati Uniti del 1968, per valutare gli effetti biologici delle microonde, i suoi suggerimenti che gli Stati Uniti avrebbero dovuto fare uno sforzo per replicare la ricerca sovietica e determinare la sicurezza delle microonde, sono stati ignorati e scartati.

Abbiamo toccato solo le potenziali minacce del 5G alla vita umana. Tuttavia, avrà anche conseguenze devastanti sulla fauna selvatica, sulle piante e sull’ambiente. Esiste già un ampio corpus di pubblicazioni scientifiche per corroborare le catastrofiche minacce ambientali del 5G. Per coloro che sono interessati ai cambiamenti climatici, l’avvio del 5G contribuirà anche al riscaldamento della Terra. L’implementazione non presume essere verde o pulita. Nessuno parla dei oltre 20.000 satelliti che orbiteranno intorno al pianeta e devono essere lanciati da oltre 20.000 missili, per far avanzare la concezione del 5G. Questi razzi saranno alimentati da un nuovo tipo di motore a idrocarburi. Un articolo pubblicato dalla Aerospace Corporation prevede che questo “creerà uno strato persistente di particelle di carbonio nero nella stratosfera settentrionale” (i gas a effetto serra normalmente rimangono nella troposfera sopra la superficie terrestre). Ciò probabilmente diminuirebbe l’ozono dell’1 percento e lo strato di ozono polare fino al 6%. Il report conclude che “[D]opo un decennio di lanci continui, la forzatura radiativa mediata a livello globale dal carbonio nero supererebbe la forzatura della CO2 emessa di un fattore di circa 10 alla quinta potenza”. In altre parole, il 5G avrà un’impronta di carbonio sostanziale, in un momento in cui dobbiamo ridurre drasticamente le nostre emissioni di gas serra per ridurre la velocità di raggiungimento dei punti critici di non ritorno.

Il governo federale e l’industria delle telecomunicazioni stanno facendo ogni sforzo per nascondere le prevedibili conseguenze avverse alla vita sulla terra, una volta che il 5G sarà completamente installato e funzionante. Durante il discorso ottimista di Wheeler al National Press Club, non è stata fatta alcuna menzione ai detrattori del 5G o ai crescenti avvertimenti sulla salute che sono stati articolati dalla comunità scientifica. Né i media mainstream presteranno le proprie onde radio per affrontare questi problemi profondamente inquietanti. I media sono completamente compromessi dal settore delle telecomunicazioni. I loro conflitti di interessi sono dilaganti.

A nostro avviso, l’avvio del 5G è un ingenuo esperimento con potenziali dimensioni simili all’olocausto a lungo termine. Gli Stati Uniti, a differenza dell’Europa, non si sono mai sentiti obbligati a seguire il principio di precauzione dell’UNESCO per evitare “danni moralmente inaccettabili”, quando l’evidenza scientifica è plausibile ma ancora incerta. Nel caso del 5G, il danno alla vita umana è certo e, secondo il dott. LennartHardel, Professore di Oncologia all’Ospedale Universitario di Orebro, in Svezia, potrebbe violare il Codice di Norimberga(2).

La preponderanza di dati scientifici, sottoposti a revisione paritaria di qualità, ha stabilito un collegamento diretto tra le radiazioni EMF emesse da telefoni cellulari, computer e lap top e antenne e torri [di trasmissione] da 3G a 5G con una moltitudine di malattie. Sfortunatamente, sulla base della mancanza di pensiero critico e di report approfonditi evidenti nei media mainstream, siamo ragionevolmente convinti che questa esposizione e gli eccellenti articoli di molti altri avranno un impatto minimo. I precedenti dei media mainstream, per aver negato gli avvertimenti scientifici relativi ad altre minacce umane alla salute e alla vita, confermano la nostra convinzione. Quasi nulla viene fatto negli Stati Uniti e in molte altre nazioni per ridurre le tendenze del riscaldamento globale. La classe aziendale professionale non farà nulla, anche se comprende le minacce del cambiamento climatico. Esistono semplicemente troppi profitti per non interrompere lo status quo della conduzione business-as-usual. Ora c’è la priorità nazionale di spingere l’acceleratore al limite per sviluppare la connettività wireless in tutto il mondo. La Silicon Valley e le sue migliaia di giovani menti brillanti non si sveglieranno domani, e improvvisamente avranno una coscienza impegnata in un insieme universale di morale ed etica. Come le generazioni precedenti, stanno semplicemente inseguendo i profitti. I legislatori federali hanno sempre seguito i soldi. Le agenzie di regolamentazione federali come l’FCC, l’USDA, l’EPA, l’FDA e il CDC sono completamente prigioniere diWall Street e delle multinazionali. I legislatori statali stanno seguendo l’ALEC e i suoi finanziatori, che creano e forniscono disegni di legge e linee politiche a favore di interessi aziendali speciali. Di queste leggi non beneficiano quasi mai i cittadini degli Stati.

Avremmo potuto imparare una lezione sul perché il 5G non sarà fermato per una corretta revisione, esaminando la storia passata: le nostre guerre fallite e le conseguenze catastrofiche dei nostri cambiamenti di regime come in Libia e Honduras. Persino l’arresto di Julian Assange. Ormai avremmo dovuto imparare le lezioni su come Washington ha gestito altri pericoli scientificamente provati per il pubblico: colture e sostanze chimiche geneticamente modificate come Roundup, vaccinazione obbligatoria, fattori dietetici e ambientali associati alle nostre epidemie in obesità, diabete, autismo, malattie cardiache, ecc. e l’eviscerazione delle leggi sulla protezione dei consumatori, come il Clean Water Act e il Clean Air Act. Raramente leggiamo un’esposizione onesta e veritiera in nessuna delle principali fonti mediatiche sulle istituzioni e le organizzazioni che detengono il potere sulle nostre vite, come la Business Round Table, il Council on Foreign Relationse i dilettanti di Davos. Né ci sono mai resoconti concisi sullo spettro dell’intelligence dello Stato Profondo.

Se avessimo davvero a cuore il pericolo globale del 5G per tutta la vita planetaria e per gli umani, per estensione avremmo avuto cura di tutte queste altre minacce che prefiguravano la nostra vita. Sono tutte interconnesse. Quindi, siamo senza speranza? No, perché ci sarà sempre un piccolo segmento della popolazione americana che “lo capirà” e, a sua volta, diventerà una voce risvegliata contro i potenti. Sfortunatamente, coloro che “lo capiscono” sono esclusi da ogni forum critico, in cui le loro voci devono essere ascoltate con urgenza, specialmente all’interno dei media mainstream che proteggono l’élite di potere e gli oligarchi. Quindi, gli Americani si trovano in una camera dell’eco [degli interessi] dell’economia, della medicina, della politica e della pseudo-scienza. Speriamo che questo articolo fornisca una piccola fonte di luce per coloro che desiderano comprendere il futuro arrivo della griglia del 5G.

 

Richard Gale è il produttore esecutivo di Progressive Radio Network ed ex ricercatore senior nel settore delle biotecnologie e della genomica.

Il Dr. Gary Null è l’ospite del programma radiofonico pubblico più longevo della nazione sulla salute alternativa e nutrizionale, e un regista di film documentari pluripremiati, tra cui PovertyInc e Deadly Deception.

 

Fonte: https://www.globalresearch.ca/

Link: https://www.globalresearch.ca/extinction-climate-change-versus-5g-roll-out/5674688

17.04.2019

Scelto e tradotto per comedonchisciotte.org da NICKAL88

Note a cura del traduttore

  • Con ciclo estrale si intendono i ciclici cambiamenti fisiologici indotti dal variare dei livelli ormonali nella maggior parte delle femmine dei mammiferi placentati.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Ciclo_estrale

  • Il Codice di Norimberga nasce dalle carte del processo che si è svolto al termine della Seconda guerra mondiale nell’omologa città tedesca, contro i medici nazisti che avevano perpetrato torture e sperimentazioni contro innocenti nei campi di sterminio come Auschwitz e Birkenau. Su di esso si basa il Comitato Etico, ovvero quell’organismo indipendente che si occupa di tutelare i diritti, la sicurezza e il benessere dei soggetti che partecipano ad una sperimentazione.

Fonte:https://it.wikipedia.org/wiki/Codice_di_Norimberga

 

 

Pubblicato da Rosanna

La mia insolita passione è quella di andare a caccia della "verità" nelle vicende contemporanee, attraverso gli interstizi dell'informazione, il mio vizio assurdo invece consiste nell'amare l'anonimato più della notorietà, la responsabilità più del narcisismo, l'impegno sociale più del letargo intellettuale. Allergica al pelo di capra e alle fake news.