Il Pakistan ha scelto il nuovo Primo Ministro

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Come vi avevamo annunciato ieri, lunedì 11 aprile, dopo la sfiducia votata dall’Assemblea Nazionale al governo Khan, i parlamentari pakistani si sono riuniti per eleggere il nuovo Primo Ministro, che resterà in carica fino all’ottobre del 2023.

A essere scelto dall’Assemblea Nazionale è stato, come da pronostico, Shehbaz Sharif, presidente della Pakistan Muslim League-Nawaz (PML-N), e fino a qualche giorno fa leader della coalizione d’opposizione a Imran Khan.

Fratello minore dell’ex primo Ministro Nawaz Sharif e membro di una ricca dinastia pakistana da anni con le mani in pasto alla politica, è stato eletto per tre volte come Primo Ministro del Pakistan Punjab – la regione più popolosa del Pakistan (più della metà del totale) e la seconda più vasta – prima di diventare leader del partito PML-N nel 2017, dopo che il fratello Nawaz è stato costretto a dimettersi in quanto coinvolto nello scandalo dei Panama Papers.

Adesso, tra le decisioni più importanti che Shehbaz Sharif deve prendere, c’è la nomina del prossimo capo dell’esercito, considerato un punto nevralgico del governo del Paese. Non a caso si dice che uno dei motivi che hanno portato alla destituzione di Khan è proprio il suo attrito con l’esercito, in particolare con il Generale Qamar Javed Bajwa.

Tra Khan e Bajwa non scorreva buon sangue per vari motivi ma, probabilmente, la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la presa posizione di Khan di non condannare la Russia per l’invasione dell’Ucraina, cosa che invece Bajwa ha fatto, leggendo una nota stampa il cui prendeva posizioni totalmente opposte a Khan e alla sua politica “sovranista”.

Felice della scelta del nuovo Primo Ministro soprattutto il governo di Pechino. Come riportato da molti media cinesi infatti Shehbaz Sharif dovrebbe essere un “migliore amico” di Imran Khan poichè il “successore di Khan è della famiglia Sharif, che da molto tempo promuove i legami tra Cina e Pakistan, e la cooperazione tra i due paesi potrebbe essere anche migliore che sotto Khan”. Una cooperazione che vale 60 miliardi di dollari all’anno.

Qui 10 cose da sapere su Shehbaz Sharif https://timesofindia.indiatimes.com/world/pakistan/whos-shehbaz-sharif-pakistans-new-prime-minister/articleshow/90780924.cms

Massimo A. Cascone, 12.04.2022

Fonte:

https://www.indiatoday.in/world/story/shehbaz-sharif-faces-major-challenges-as-he-substitutes-imran-khan-as-pakistan-pm-1936189-2022-04-11

https://www.indiatoday.in/world/story/shehbaz-sharif-china-pak-ties-imran-khan-chinese-official-media-1935843-2022-04-10

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x