Pakistan: sfiducia al governo Khan; oggi si vota il sostituto.

Al centro di una grossa crisi politica, forse provocata da pressioni straniere, domenica 10 aprile l’Assemblea Nazionale ha sfiduciato Imran Khan. Si attende oggi il traghettatore che lo sostituirà fino all'ottobre 2023

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

A inizio mese vi avevo parlato di come in Pakistan, una grave crisi politica avesse portato il Premier Khan ad ottenere lo scioglimento dell’Assemblea Nazionale, convocata all’epoca per esprimersi sulla mozione di sfiducia presentata da uno dei leader dell’opposizione, anticipando così la data delle nuove elezioni a luglio anzichè attendere la fine del mandato nell’ottobre 2023.

Lo scioglimento era stato ritenuto necessario dopo il rifiuto del vicepresidente dell’Assemblea Nazionale di esaminare la mozione di sfiducia e, a seguito di ciò, la Corte Suprema aveva annunciato l’esame del caso per verificare se i requisiti di legittimità fossero stati rispettati.

Ebbene la scorsa settimana un tribunale speciale di cinque giudici della Corte Suprema ha annullato all’unanimità la decisione del vicepresidente di respingere la mozione di sfiducia, ordinando il ripristino l’Assemblea Nazionale e richiamandola quindi a esprimersi sul voto di sfiducia. Ieri, domenica 11 aprile, ciò è accaduto.

Guidati dai leader dell’opposizione, uno su tutti Shehbaz Sharif – capo della Lega Musulmana del Pakistan (N) – 174 membri su 172 necessari dell’Assemblea hanno votato contro il governo Khan, destituendo per la prima volta nella storia un Primo Ministro. Qualche istante prima dell’inizio delle votazioni, il presidente dell’Assemblea Asad Qaiser e il vicepresidente Qasim Suri hanno rassegnato le dimissioni.

Shehbaz Sharif, il più indicato a sostituire Khan come Primo Ministro, dopo le congratulazioni ricevute dai suoi alleati, ha promesso che “il nuovo governo non si sarebbe lasciato andare a politiche di vendetta”.

Atteso per oggi l’annuncio ufficiale del nuovo Primo Ministro.

Vedremo come cambierà l’assetto geopolitico del Pakistan ora che chi si opponeva alle politiche occidentali non guiderà più il paese.

Massimo A. Cascone, 11.04.2022

Fonte: https://www.indiatoday.in/world/story/pakistan-pm-imran-khan-loses-no-trust-motion-national-assembly-shehbaz-sharif-1935613-2022-04-10

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x