Hanno chiuso Byoblu. Colpirne uno per educarne cento

La redazione di ComeDonChisciotte.org esprime grave preoccupazione a seguito della chiusura del canale video Youtube della testata giornalistica indipendente Byoblu. Tale atto politico, teso ad eliminare una voce libera nel panorama nazionale, è anche un segnale indirizzato a disciplinare gli altri attori dell’informazione indipendente italiana.

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Art.21 della Costituzione

Non permetteremo di nuovo che multinazionali calpestino questo diritto, che è la base per tornare ad essere una società libera dove vige il pieno rispetto della libertà individuale e dei diritti economici e sociali.

Cercheremo collettivamente di dotarci di strumenti informativi alternativi al di là del carcere digitalizzato che ci circonda.

Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza a Claudio Messora e alla sua squadra valorosa di giornalisti dalla schiena dritta.

La redazione di ComeDonChisciotte.org assieme a Fulvio Grimaldi

 

Notifica di
77 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
R66
R66
31 Marzo 2021 7:22

Secondo me YouTube ha fatto un gran favore a tutti, la raccolta fondi sta funzionando e stando alle promesse di Messora, a breve Byoblu sarà sul digitale terrestre in modo che anche i veneratori della TV possano ascoltare un’altra campana.
Una donanzioncina non sarebbe una cattiva azione: https://www.byoblu.com/sostienimi/

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  R66
31 Marzo 2021 8:07

Già dato.
Se l’operazione TV in chiaro va a buon fine, intendo dire anche con l’autosostentamento tramite pubblicità, sarà la via italiana alla rivoluzione democratica antisistema totalitario, fondato appunto sulla propaganda TV a reti unificate, attualmente a tolleranza zero per le eventuali eccezioni. Per questo la vedo dura, ma s’ha da fare, a tutti i costi.
Poi bisognerà organizzare i volontari che aiutino le vecchiette a risintonizzare le loro TV digitali, per prendere anche il nuovo canale.

Altro che i vaffa del lurido Beppe.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  AlbertoConti
31 Marzo 2021 8:29

Aggiungo che Byoblu farebbe bene a chiedere il risarcimento del danno a Google, in tribunale.
Mal che vada un bel po’ di marcio verrebbe a galla.

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  AlbertoConti
31 Marzo 2021 16:10

Si, questa strada da parte loro, supportata da chi si intende di libertà costituzionali, dovrebbe essere perseguita ai dani di Google, nel senso che ha violato la costituzione in Italia e le corti italiane non pososno esimersi dal far passare inossrvata la cosa. da aprte del vostro mondo di dissenzo dmeocratico è una strada doverosa. Gli dovreste fare i bozzi a livello giuridico costituzionale, anzi dovreste proprio metterla sul fatto giuridico che si tratta di colonialismo, oltre che di incostotuzionalità. Un agente estero che arbitra su norme costituzionali non gliela potete far passare così liscia come dmeocrativci.

Già il fatto che non partono le denunce a Speranza per le mancate cure domiciliari e tutto ciò che ne è conseguito è unamancanza di azione al momnìmento giusto da parte dle mondo democratico del dissenso.

Dovreste mettere carne al fuoco, la carnbe c’è e il fuoco pure. Come classe sociale ve lo potete permettere, dovereste dare voi il là, sennò in questo paese le mandrie hanno preso una brutta piega definitiva.

Mr. Alderson
Mr. Alderson
Risposta al commento di  R66
31 Marzo 2021 8:13

Il digitale terrestre è un medium oramai desueto, destinato a scomparire. Purtroppo è una regressione andare sul digitale terrestre. I veneratori della TV sono i cosiddetti baby boomers….fra qualche anno saranno sostituiti dalla generazione “zoomer”, ergo il digitale terrestre servirà a molto poco. Inoltre le frequenze del digitale terrestre servono per l’installazione del 5g, molto più proficuo delle TV, quindi secondo me la televisione trasmessa in radiofrequenza come la conosciamo oggi, ha vita breve e meglio sarebbe concentrarsi sul rimanere su internet, magari creando una piattaforma comune indipendente

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Mr. Alderson
31 Marzo 2021 8:22

La TV è l’unico medium regolamentato per legge dal quale non puoi essere oscurato se non per atto della magistratura. internet è in realtà il Far West di cui non si sa chi detiene il controllo.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  Mr. Alderson
31 Marzo 2021 8:15

Palle! Non sai qual’è la realtà degli italiani, della “maggioranza silenziosa” che non muore mai.
La TV in chiaro è come il petrolio, tutti dicono che è desueto, ma non sanno fane a meno.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  R66
31 Marzo 2021 8:18

Anche io ho già contribuito con una (nuova) donazione.

mystes
31 Marzo 2021 7:01

Il metodo global-comunista sta facendo quel che nemmeno Lenin e Stalin potevano sognare: sta censurendo la libera informazione in Italia ome in America del Sud. La dittatura globalista sulle orme tracciate dalla pandemia (studiata in laboratorio e diffusa nel globo da un paese comunista) fa passi da gigante!

alessandroparenti
alessandroparenti
Risposta al commento di  mystes
31 Marzo 2021 7:51

Ma che cacchio c’entrerebbe il comunismo con le multinazionali me lo devi spiegare. Lady Dodi è simpatica ma ne basta una.

Lestaat
Lestaat
Risposta al commento di  alessandroparenti
31 Marzo 2021 9:02

Quindi mi chiedo perchè lei continui ad usare quel termine per definire qualcosa visto che anche lei ammette che non è quello “vero”.
Gli appunti fatti da diversi utenti oltretutto dimostrano che proprio l’uso di quel termine può far travisare le sue parole.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  Lestaat
31 Marzo 2021 9:09

Infatti non lo uso mai. Qui era solo per rispondere a chi lo ha usato prima di me.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  alessandroparenti
31 Marzo 2021 9:36

E quale sarebbe il “tuo” concetto di libertà?

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  VincenzoS1955
31 Marzo 2021 9:39

Intanto accettare che chiunque sia libero di esprimere il proprio pensiero senza limiti, anche se questo è contrario a quello della Formica Regina.
Ah, e anche il diritto di inviolabilità del proprio corpo, tanto per fare un esempio al passo con i tempi.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Holodoc
31 Marzo 2021 10:22

Bravissimo!

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  VincenzoS1955
31 Marzo 2021 11:58

A me basterebbe la libertà di amare al di sopra della libertà di competere. Se no quest’ultima degrada inesorabilmente in libertà di rubare, opprimere, schiavizzare e infine uccidere. E tutto a solo scopo di privilegio, o più banalmente di paura di non farcela. E’ una questione di dignità della persona umana, o di “pieno sviluppo” della persona umana, come hanno detto e scritto i Padri costituenti.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  alessandroparenti
31 Marzo 2021 10:21

Ecco che finalmente il concetto di Società degli Insetti si capisce cos’è.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  mystes
31 Marzo 2021 7:55

Quello che adesso sta succedendo con la farsa del coronavirus è il sintomo del fallimento epocale del capitalismo vecchio e nuovo, ovvero sotto altre forme. Tu mi vieni a parlare di comunismo… che non è stato ancora realizzato, quello vero.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  VincenzoS1955
31 Marzo 2021 9:39

A’ Vince’, farsa con tanti morti non e’ piu farsa ma tragedia.
Sono sottovalutiamo i morti.
Non ci sara’il comunismo vero ma quello pseudo fasullo di morti ne ha fatti a iosa.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Astrolabio
31 Marzo 2021 9:44

Ma chi ti dice che ci sono tanti morti per coronavirus.? La “narrativa ufficiale” dei mezzi d’informazione di regime? I morti per Covid non raggiungono il migliaio. E nemmeno si può dire.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  VincenzoS1955
31 Marzo 2021 9:51

Ma questo e’ un altro discorso.

Di covid si muore, non importa se migliaia o milioni ma si muore senza che nessuno faccia nulla.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  VincenzoS1955
31 Marzo 2021 7:56

Comunismo? E’ troppo poco!

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  VincenzoS1955
31 Marzo 2021 8:15

Ti accorgerai quando dovrai cedere la tua casa in cambio dei reddito universale cosa significhi “quello vero”.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Holodoc
31 Marzo 2021 9:32

La mia casa non ha pareti e per tetto ha un cielo di stelle… Questa non se la possono prendere…

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  VincenzoS1955
31 Marzo 2021 9:36

Beh, possono sempre metterti in una casa con le sbarre costruita apposta per “rieducare” chi non sventola il libretto rosso o chi, per scelta, vuole vivere in un bosco o non vaccinarsi.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Holodoc
31 Marzo 2021 9:48

Se continui a parlare così lo faranno per davvero.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  VincenzoS1955
31 Marzo 2021 9:55

Certo, per te il problema sono io che esprimo il mio pensiero, non chi ha interesse e il potere di censurarti e limitare le tue libertà.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Holodoc
31 Marzo 2021 10:26

Stavo per intervenire ma più hai usato la parola che dice tutto: rieducare.
Chi si sentono di essere per “rieducare” il prossimo?
Offensivi e infami in sommo grado.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  mystes
31 Marzo 2021 10:52

Se tu usassi al posto di “global-comunista” il termine “global-totalitario”, non esprimeresti lo stesso concetto, senza suscitare irritazione?

Marco Tramontana
31 Marzo 2021 9:46

Lo fanno perché possono.

A Byoblu gli rimprovero solo un aspetto, ossia di come si presentano: lo sfondo e le musiche e i mezzi busti li fanno troppo assomigliare ai tg main, come se volessero a livello di immagine dare un colpo al cerchio (siamo cmq professionisti seri) e uno alla botte (anche il tizio con la 3a media riconosce che è un tg).
Magari l’estetica usata è stata fatta apposta, in modo machiavellico, ma a me faceva venire un riflesso pavloviano a vederli. La forma era pari pari ai tg mer da, la sostanza invece ti schiaffeggiava due volte.
Come contenuti sono troppo avanti per un “luogo” sotto censura come YT. Border Nights lo vedo sulla stessa china pericolosa, spero di no, ma… Luigi Baratiri, Enzo Pennetta si sono spostati su Rumble per gli stessi motivi. Credo che ci sia in atto un depopolamento anche a livello mediatico.

Sta a noi utenti/cittadini supportarli e seguirli comunque.

Astrolabio
Astrolabio
31 Marzo 2021 9:46

https://voxnews.info/2021/03/31/byoblu-rimosso-da-youtube-bagnai-denuncia-la-censura-in-senato/
Byoblu rimosso da Youtube: Bagnai denuncia la censura in senato

Dovevate intervenire prima,quando era toccato ad altri_

Lestaat
Lestaat
31 Marzo 2021 8:20

Sapete tutti che non sono queste le conseguenze a cui dovremmo pensare

AlbertoConti
AlbertoConti
31 Marzo 2021 8:50

Già ci sono, con impatto tendente a zero.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  AlbertoConti
31 Marzo 2021 9:05

Radio Radio

Primadellesabbie
Primadellesabbie
31 Marzo 2021 11:03

Stima e simpatia per Messora e collaboratori, ma vedo un parallelo quasi perfetto in quanto successo in ogni ambito produttivo dove il più grosso si mangia il piccolo e lo chiude.

C’era un pastificio per regione, ricordate? C’era una fabbrica di acque gassate e una birreria per provincia, ricordate?

E sono solo esempi, ora dei giganti industriali sfornano il prodotto che vogliono farci consumare, e non esiste scelta, a meno di fare gli stiliti.

Non c’é ragione per cui l’informazione dovesse avere un destino diverso, visto il regime che abbiamo voluto e che si é “naturalmente” imposto.

Bisognerà deciderci a tenerne conto e a rivedere finalmente certi passi fatti con troppa leggerezza in passato, abbracciando “ideali” che non lo sono per nulla.

Denisio
Denisio
Risposta al commento di  Primadellesabbie
31 Marzo 2021 12:28

Gli italiani quando avevano i “mezzi di produzione” per dirla con Marx venivano sistematicamente depredati del frutto del loro lavoro attraverso tasse esose e oneri senza precedenti ma riuscivano a campare lavorando almeno al nord come pochi al mondo pur di tenere in piedi l’attività. Hanno fatto di tutto i traditori della patria come quella brutta faccia da pesce lesso del Dr.Aghi per svendere, per farci perdere sovranità monetaria, per rendere la democrazia una parola che sa di demoniocrazia, per ridurre alla fame interi ceti sociali, infine grazie all’ignavia e alla divisione in scemo e più scemo di coloro che credono ai politicanti e ai media stanno imponendo un neofeudalesimo criminale e genocidiario, per farlo devono silenziare la dissidenza, distruggendo le costituzioni e gli stati per imporre la legge della giungla ovvero quella del più forte economicamente.

Primadellesabbie
Primadellesabbie
Risposta al commento di  Denisio
31 Marzo 2021 13:59

La legge del più forte, economicamente o meno, rimaneggiata e adattata, è quello che abbiamo ereditato dalla notte dei tempi, per superare la quale e consentire lo sviluppo armonico dell’uomo, dell’individuo, si sono impegnati, con fortune alterne, gli spiriti più elevati di ogni epoca.

Qualche risultato c’è stato, ma il fenomeno che più colpisce è la resistenza ottusa di coloro che, fruitori potenziali di ogni passo nella direzione auspicata, non riuscendo a distaccarsi da una malintesa interpretazione ed utilizzazione della tradizione, cercano nel passato il rimedio a guai che, proprio per rispetto alla Tradizione, si devono affrontare con rimedi e con assetti inediti e opportuni.

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  Primadellesabbie
31 Marzo 2021 16:24

Certo, ma di riflesso la legge della rinuncia, del non rispondere colpo su colpo da parte di chi è in grado di farlo é la loro migliore assicurazione sul futuro della loro egemonia.

Denisio
Denisio
Risposta al commento di  Primadellesabbie
1 Aprile 2021 3:58

C’è però l’ulteriore aggravante che oggi vale la legge del più forte scavalcando le leggi dello stato e impostando una narrativa fuorviante per noi che stiamo dall’altra parte della barricata di coloro che detengono il monopolio dei media.
Basterebbe anche solo appropria4si della veridicità di questi piccoli concetti per non fare la fine delle mosche attratte dal nastrino appiccicoso rispondendo alla chiamata vaccinale.
Ho appena ascoltato a tal proposito l’intervista al Medico Mariano Amici che è stato bravissimo ad esporre gli argomenti che lo squallido inquisitore Bruno Vespa IMPUNEMENTE gli ha negato di esporre sulla TV di STATO:

https://youtu.be/J8kKOBcqpTY

Primadellesabbie
Primadellesabbie
Risposta al commento di  Denisio
1 Aprile 2021 4:32

È da poco che si vede apparire in rete qualche concetto che mostra di non derivare, in un senso o nell’altro, dallo stretto telaio su cui si fonda l’informazione organizzata.

Il rifiuto del vaccino penalizzerà precisamente le persone non allineate e attive: é stato ben pensato.

Denisio
Denisio
Risposta al commento di  Primadellesabbie
1 Aprile 2021 6:34

Il taglio non sarà così netto, tra quelli che non vorranno il vaccino ci saranno anche molti di coloro che non hanno mai messo in dubbio l’attentato alle torri gemelle, molti di quelli che non si sono mai preoccupati della criminale legge di Beatrice Lorenzin tra i quali molti medici senza attributi, gente cacca e distintivo che conosce ma fa l’omertoso, gente che teme per la propria incolumità e se ne frega del resto, una categoria ampia che cercherà di eludere per vie legali o con qualche aiutino, connivenza etc.
..far passare questa “seccatura” per se ovviamente, forse per i propri cari e poi basta, mica vorrà compromettere la carriera per la stupida etica e morale?

Ne è pieno il mondo di sta gente altrimenti non saremmo messi così…
Sono gli altri che danno fiducia e speranza, dalla Balanzoni a Rainò che si espongono e si compromettono per ragione etica e morale, poi gli altri, quelli che per un anno intero hanno fatto finta di niente arrivati a questo punto inviano mail ai primi per chiedere cosa fare…

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  Primadellesabbie
31 Marzo 2021 16:23

E da un po’ di anni c’è un gran proliferare di birre artigianali, molini cooperativi di gruppi di acquisto, ecc..

Primadellesabbie
Primadellesabbie
Risposta al commento di  a-zero
31 Marzo 2021 17:09

Si certo, tutto è artigianale da quando l’artigianato è scomparso, il gelato ad esempio, e il facente funzioni di artigiano é talmente bravo che sa persino riconoscere il recipiente che contiene l’aroma desiderato.

Vuoi che parliamo del panettiere che ha fatto il corso per ottenere, con la medesima farina il pane pugliese o la michetta? O che cerchiamo in rete i produttori dei miscugli con i quali confezionare le birre “artigianali”?

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  Primadellesabbie
1 Aprile 2021 2:47

Aspetta aspetta. Ho citato le birre artigianali come fenomeno di economia industriale di reazione alla concentrazione imprenditoriale di grandi colosi della birra. Non intendo parlare del valore di senso della parola “artigianale”, sarebbe ambiguo, è una parola che non vuol dire garanzia di alcunchè di reale. Nel settore industriale delle cartiere era successo ad esempio decenni prima. In quello automobilistico sta avvanendo attualmente. Sono economie industriali di scala che permettono grandi concentrazioni di capitali e viceversa. E’ proprio il “core” (er core) del modo di produzione capitalistico, o mercantil-industriale che dir si voglia. In questa ottica sono intervenuto.E ho citato l’esperienza di gruppi di acquisto che poi si sono comprati il molino proprio e addirittura adesos stanno seguento direttamente le loro coltivazioni ingaggiando a contratto agricoltori di fiducia controllando direttamente la coltura. Ovviamente i costi di produzione sono diversi da quelli delle economie di scala industriali. Qui si apre un altro problema che è sociale. Ma ben vengano questi tipi di problemi “nostri” invece di stare dietro ai “problemi emergenziali” loro. Quindi intendo parlare di modo di produzione, non in senso strettamente tecnico, ma integralmente, nei suoi aspetti culturale-ideologico e tencologico. Quinid il discrimine filologico sul senso proprio delle parole… Leggi tutto »

Primadellesabbie
Primadellesabbie
Risposta al commento di  a-zero
1 Aprile 2021 4:03

Progettare il futuro guardando al passato é un mestiere molto difficile nel quale pretendono di cimentarsi in molti, con risultati monotoni e deludenti.

Inoltre c’é la coda di persone che, responsabili in vario modo dei guai seri che affliggono la modernità, pretendono ora di rimediare, ma con la stessa mentalità che ha impedito loro di vedere il disastro mentre lo stavano orgogliosamente confezionando.

Interessante la faccenda del molino, anche lì c’è stato un accentramento tale che molti stabilimenti non fanno che fingere di produrre e vendono farine acquistate.

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  Primadellesabbie
2 Aprile 2021 0:25

Eh già. Soprattutto la coda di persone salvamondo tutto marketing … le detesto. La progettazione sociale non dovrebbe proprio esistere, se non come risultato della aggergazione, naturalmente determinata per forza delle cose in sè (non si può vivere in isolette e sarebbe oltremodo noioso e deleterio per gli umani). La progettazione che scaturirebbe dall’aggregazione (una evoluzione attraverso confliti e armonie) delle autocostruzioni individuali. Ragionare in tal senso fa scaturire molte questioni da risolvere, chela maggior parte di noi tenute fra basto e soma non potranno mai affrontare (affrontare la libertà): la questione della socializzazione dei sentieri individuali e isolati di libertà. Provo a spiegarmi con due esempi: – Il molino autogestito da soci comporta costi e intelligenza. Non tutti hanno soldi e capacità mentali e sentimentali (non trovo altro termine) all’altezza della risoluzione dei problemi che ci sono sempre in qualsiasi attività umana e ceh pososno generare confliti degenerativi anche alla picocla comunità di scopo. – Qui sopra in diversi ci vantiamo di ppoter vivere all’aria aperta, ma è un atteggiamento sprezzante e infame laddove dimentichiamo ceh la maggior parte deve vivere in un condominio di una squallida periferia, cin identità abruttite dallo spossessamento, alienazione e sfruttamento ed eterodirette dalle… Leggi tutto »

Astrolabio
Astrolabio
31 Marzo 2021 9:16

Chiudere e’ sempre un atto di paura. Di chi chiude.

Holodoc
Holodoc
31 Marzo 2021 9:30

La raccolta fondi di Byoblu ha già raggiunto e superato la cifra necessaria al noleggio delle frequenze per essere visibile in tutto il territorio nazionale!!!

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  Holodoc
31 Marzo 2021 9:31

Fantastico. Il viaggio inizia, sarà pieno di ostacoli, quindi occhi aperti!

Carlo Zampieri
Carlo Zampieri
31 Marzo 2021 10:42

ma scusate perchè usare facebook, youtube google. Forse non fare il loro gioco e migrare su mewe, rumble e altri siti simili alternativi a queste piattaforme sarebbe la migliore risposta a questi signori che si credono padroni del web ma in realtà NON LO SONO.

Fedeledellacroce
Fedeledellacroce
Risposta al commento di  Carlo Zampieri
31 Marzo 2021 11:50

Tanto poi si comprano le piattaforme…
Vedi whatsapp comprata da zucker e youtube comprato da google
Tutto ha un prezzo e loro possono.

Carlo Zampieri
Carlo Zampieri
Risposta al commento di  Fedeledellacroce
1 Aprile 2021 5:02

Può anche darsi, ma è anche vero che il loro potere glielo abbiamo dato NOI (gli utenti) e se gli utenti prendono consapevolezza della propria forza e chiudono i propri acount su queste piattaforme (io l’ho fatto) daranno una bella lezione a questi pseudo dittatorucoli pieni di soldi che si credono al di sopra delle parti. RIPETO: loro hanno tutto questo potere perchè GLIELO abbiamo dato NOI. E NOI se siamo consapevoli glielo possiamo togliere con un Click. Più facile a farsi che a dirsi.

Dino79
Dino79
31 Marzo 2021 10:53

L’avro’ detto gia’ qualche mese fa, Byoblu (e altri) si spostino sulle piattaforme russe, dalle quali potranno informare come prima, senza censura. Alcuni siti informativi, per quanto io ne sappia, gia’ lo hanno fatto.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Dino79
31 Marzo 2021 10:57

Byoblu si era già spostato su Odysee, se non sbaglio.
Ma la persecuzione di voci libere continua. Il sito tedesco Ken Fm, ad esempio, chiede ora offerte in Bitcoin, perché teme che le banche chiudano tutti i conti correnti e non resti nessun’altra alternativa.
ps.: con paypal ora si può pagare in Bitcoin.

WM
Risposta al commento di  Pfefferminz
31 Marzo 2021 14:37

Byoblu, con DavveroTV, si è spostato su una piattaforma professionale di Vimeo, che permette di monetizzare con gli abbonamenti.
È un ottimo strumento ma è ovvio che i 500 mila iscritti a YT e tutti i video che erano presenti da anni, sono spariti, non è solo questione di soldi.
Hanno un altro canale Byoblu24, è solo questione di tempo, così come il nostro e quello di molti altri.
E questo succederà per tutti i social.

Noi stiamo valutando altre misure.

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  Dino79
31 Marzo 2021 16:20

Tutti sulle piattaforme russe? E poi gli basta un clic a fare un reset in qualità possibile futura sanzione antirussa. E sai che il giochino dlele sanzioni va di gran moda.

danone
danone
31 Marzo 2021 12:55

Che abbia ragione Nicola Bizzi quando ipotizza che a fine aprile la narrativa covid dovrebbe mollare da qualche parte?
Condivido una considerazione, forse sul nulla, però però..
L’altro sera scanalando, su Rai3 a Presadiretta c’era un servizio sull’origine ancora ignota del virus, ed altre cose poco chiare, in contemporanea su Rete4 c’era 4Repubblica di Porro, ospiti Capezzone e Paragone, con un dibattito parecchio feroce sulla politica del governo delle chiusure totali, criticandole anche dal punto di vista scientifico e anche lì il dubbio che qualcosa non torni di tutta la vicenda è trapelato. Mi sono stupito che in contemporanea su due canali generalisti, dessero spazio a posizioni così critiche, in prima serata. Poi giro sulla 7 e che ti davano? il Processo di Norimberga, ahah!
Per me qualcuno l’altra sera ha usato le programmazioni dei palinsesti per mandare qualche messaggio a chi di dovere.

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  danone
31 Marzo 2021 13:00

Di Nicola Bizzi non mi fido molto, però ho notato da quello che mi è stato riferito (non ho la tv) esattamente quello che dici tu.

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  danone
31 Marzo 2021 16:35

Pure il giornale feccia milanese di alto bordo oggi ha pubblicato un articolo che sdogana le cure domiciliari, dopo everne pubblicato un’altro mesi fa.

uparishutrachoal
uparishutrachoal
31 Marzo 2021 13:03

Siamo di fronte a un nuovo paradigma…dove le distinzioni ottocentesche non contano più perché erano rivolte fondamentalmente alla gestione e distribuzione dei beni materiali..
Adesso siamo oltre..e la distinzione è tra società normali e degenerate
Distinzione che attiene ai fondamenti del vivere e non alla gestione..
Ci sono vari tipi di normalità e vari tipi di degenerazione..ma la differenza è tra il nutrire o distruggere la vita..
Diciamo che siamo in ambito metasociale..e per non cadere sempre nella distinzione tra satanico o religioso..è meglio usare i termini degenerato o normale..
La normalità è rispettare le leggi dell’esistenza..mentre la degenerazione è inventarle..come appunto stanno facendo al momento presente..
Ma venendo a byoBlu..
E’ stata silenziata da youtube..non dal web..
E anche la TV..al momento che darà fastidio.. la magistratura la farà chiudere.. perché diffonderà contenuti cosiddetti pericolosi..e quindi illegali..
Chiudere una società con tanto di costituzione è stato possibile..figuriamoci spegnere una TV..
Se smettiamo di credere alla balla della democrazia ..quello che è successo è del tutto logico..in quanto ogni sistema silenzia l’opposizione quando non ne fa parte..

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  uparishutrachoal
31 Marzo 2021 14:16

Se smettiamo di credere alla balla della democrazia …..siamo fritti, fritti dentro e fritti fuori.

Ogni sistema silenzia l’opposizione quando non ne fa parte….. se è degenerato, come giustamente distingui sopra.

Quanto alla magistratura il grado di degenerazione è pericolosamente elevato, e non potrebbe essere altrimenti visto come è messo oggi il sistema Italia. Restano però sacche di resistenza, ed aree grigie che non aspettano altro che giri il vento. Non possiamo permetterci di essere così pessimisti. E’ andata malissimo col m5s, andrà meglio alla prossima, con l’aiuto di Byoblu e di tutti noi che lo sosteniamo.

P.S. mi hanno appena cancellato sei commenti a questo articolo, probabilmente fuori tema. Benissimo, sono ancora qui.
(però cari amici utenti, per favore, non provocatemi col fuori tema….)

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  AlbertoConti
31 Marzo 2021 16:26

I Querdenker di Stoccarda hanno creato un proprio canale simile a Youtube, non so come abbiano fatto, si chiama Tube Querdenken.
Quelli di Rubikon hanno incominciato un anno fa a raccogliere fondi per finanziare un’emittente fuori dalla Germania. Ken Jebsen, che aveva un programma analogo a Byoblu con mezzo milione di abbonati, è stato anch’esso bannato da Youtube, spariti tutti i video. In più gli hanno disdetto il contratto di locazione per i locali di Berlino.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  Pfefferminz
1 Aprile 2021 4:18

Bene, benissimo. Più chiaro di così! La guerra è dichiarata e i due fronti sono chiaramente schierati. Davide e Golia si fronteggiano. Il primo cresce, il secondo mostra tutta la sua folle ferocia.

Nel frattempo anche le coscienze si radicalizzano. I cagasotto trovano nella recrudescenza della malattia le loro “conferme”. Sul fronte opposto si stenta ancora a riconoscere che è stato un errore fatale avviare questa campagna vaccinale (che è comunque uno stupido azzardo, del tutto criminale) nel bel mezzo di una “ondata pandemica”. Si vaccinano anche gli autoimmunizzati asintomatici e i cronici a loro insaputa, e le “varianti” più aggressive ringraziano, insieme ai registi dell’emergenza. Inutile negarlo, i numeri parlano chiaro, ma non ancora abbastanza per i negazionisti di ambo i lati. Ma la realtà prima o poi verrà a galla, anche se sarà troppo tardi per porvi rimedio.

Ce n’est qu’un début, continuons le combat!

IlContadino
IlContadino
31 Marzo 2021 11:22

Anno scorso di questi tempi mi nutrivo di Byoblu con costanza ed ingordigia, poi hanno detto che si sarebbero spostati sulla TV e hanno iniziato a fare i TG, mi è scemato il feeling e ho smesso di seguire il canale. Dico che se è vero che sono riusciti a raccogliere i fondi sufficienti a trasferirsi in TV, allora YouTube ha fatto loro un gran piacere, primo come incentivo a darsi una mossa, e poi, sai che pubblicità! Tempismo perfetto.

lady Dodi
lady Dodi
31 Marzo 2021 11:45

Una volta ne colpivano uno per educarne cento, adesso se possono ne colpiscono cento.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  lady Dodi
31 Marzo 2021 12:38

Ma non li educano.
Gli fanno fare quello che vogliono cme somari.Bastone e carota.

Lestaat
Lestaat
31 Marzo 2021 12:39

Magie della propaganda.
I media dicono menzogne solo adesso e solo sul presente. In passato erano talmente corretti e indipendenti che possiamo tranquillamente ripetere quello che dicevano senza preoccuparsi.
O almeno è quello che si evince dalle certezze mostrate da molti sulla storia sovietica.
Prendo nota.

Predator
Predator
31 Marzo 2021 13:00

Se il governo/parlamento non reagiranno opponendosi, verranno asfaltati anche tutti gli altri.

vegavega
vegavega
31 Marzo 2021 16:39

Più “uno” colpiscono e più “cento” si arruolano.

silvano
silvano
31 Marzo 2021 18:55

E questo è solo l’inizio….vediamo fino a quanto la gente starà ancora davanti a una tastiera a commiserarsi della situazione anziché fare veramente qualcosa di concreto! Il potere, lo da il popolo stesso alle cosiddette istituzioni….ma come lo da, se fosse unito e consapevole della sua forza, potrebbe anche toglierlo ….

Francesco
Francesco
31 Marzo 2021 23:53

La cosa che credo non sia presa con sufficiente preoccupazione, a mio parere, è che come Byoblu è stata sbattuta fuori da YT, ugualmente accadrà con gli altri metodi di diffusione del pensiero critico. Ossia, finchè non ti calcola nessuno, o pochi, ti lasciano lì tanto non fai danno. Appena cresci, iniziano i colpi bassi, e temo questo si presenterà in tv o anche su una piattaforma indipendente. Si inventeranno sedizione o chissà che. Il prof Meluzzi ha dichiarato di aver ricevuto lettere su lettere dall’Ordine dei medici (?) in relazione alle sue idee sul contagio. Ma scherziamo? No, temo sia tutto serio, stanno facendo passare per normale l’idea che non si debba contestare l’idea unica veicolata. Manca solo IL PARTITO e i 3 ministeri e saremo in 1984. Occorre combattere proprio l’impostazione concettuale, ma siamo senza rappresentanti politici. Tutti già schierati (dall’altro lato). Dove si trova il capopopolo capace di svegliare gli zombie (sempre che non lo ammazzino prima)? Che paranoia

silvano
silvano
Risposta al commento di  Francesco
1 Aprile 2021 18:27

Ti capisco, ma c’è un errore nel credo comune…non serve un capopopolo, serve una moltitudine di singoli che siamo coscienti di loro stessi e della loro forza , un processo di consapevolezza che la massa non riesce a fare purtroppo….siamo ancora qui ad aspettare un messia quando sarebbe meglio diventare adulti e maturare l’idea che i problemi vanno affrontati e non delegati, questo vale per tutte le questioni importanti del nostro percorso qui ora! Stammi bene

Francesco
Francesco
Risposta al commento di  silvano
4 Aprile 2021 14:07

Avresti ragione in teoria, però è difficile anche solo organizzare una manifestazione con 500mila persone in piazza, ad esempio, senza un megafono che catalizzi la gente (anzi, la piccola % che ancora non è stata lobotomizzata). Quindi io resto convinto che questo sarebbe il ruolo di un politico, uno vero, che si faccia seguire e che risvegli i dormienti.
Ma forse è solo un’illusione, lo ucciderebbero dopo i primi segnali di notorietà, a meno che non si facesse comprare (e ci ricorda qualcosa/qualcuno, si?)

Violetta
Violetta
1 Aprile 2021 1:42

Sono d accordo. Normalmente in tutti i siti che ho visto con forum si pubblica un articolo e la moderazione riguarda solo gli eccessi.
Solo quo vedo la moderazione sul tema.

L invito di andare a scrivere altrove è del resto surreale.
Cioè non si prendono gli appunti degli utenti che “fanno” il forum alcuni da anni e anni.

Cioè questo, come ilWM ha tenuto a precisare non è un sito né un luogo democratico.
Noi facciamo le regole se ti adegui bene altrimenti li è la porta.
Nessuno spazio di discussione.
E questo mentre si discute e critica YouTube che ha delle regole e se non le segui ti chiudono la bocca senza spazio di discussione.

E tutti quelli incazzati come vipere per YouTube non si accorgono di accettare questa politica e stanno muti per paura del ban.

Ecco plasticamente mostrata la dinamica di tutti. La mentalità che ci ha reso schiavi perché siamo schiavi dentro. Educati e indottrinati. Tutti.
Anche i duri e puri da tastiera che farebbero ferro d fuoco se…….. Se……
Buon divano a tutti.

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  Violetta
1 Aprile 2021 3:04

Scusa Violetta, prima di parlare di divani, sarebbe bene per te ricordarti che c’è chi ci ha poggiato le chiappe solo oggi per motivi anagrafici e altro e chi ce le ha sempre tenute. Ho cominciato a seguire CdC da quando collassò Indimedia a livello nazionale. Venivo da quel mondo là, che so che fa schifo (ricambiato) a molti frequentatori di questo forum. Certamente era un collasso dovuto alla degenerazione, geneticamente programmata, della sinistra radicale italiana e di tutto il suo fetore atavico del socialismo autioritario prima, e della sinistra progressista poi. Tuttavia mi ricordo che solo Indymeida Italia ebbe il server sequestrato in Norvegia o perlomeno il tentativo della magistratura italiana di sequestrare quel server in Norvegia. Partì da una denuncia degli ambienti questurini marsicani, una filiale degli ambienti reazionai italiani storici del ministero degli interni. Io l’accanimento repressivo degli apparati di stato contro indimedia non l’ho visto contro nessun altro. Fatto sta che fra degenerazione genetica della sinistra radicale italiana e repressione, quella esperienza comunicativa e “aggregativa” non c’è più da anni. Il server di CdC sta negli USA se non sbaglio. Quello degli altri non lo so. A me mancano pochi giorni e finisco pure l’esperienza di… Leggi tutto »

Ren
Ren
1 Aprile 2021 2:29

Ho contribuito con una piccola somma e spero che serva.
Bravo Messora, lunga vita a Byoblu.

a-zero
a-zero
2 Aprile 2021 1:59

Colpire preventivamente quasi sempre gli stessi per diseducare alla libertà tutti quanti:

È stato sequestrato il server di nostate.net

Il server di nostate.net, con tutti i progetti che vi sono ospitati, è stato sequestrato dalla polizia olandese il 29 marzo 2021. Non abbiamo informazioni ufficiali sulle motivazioni del sequestro. I link sulla destra della pagina principale di nostate.net adesso conducono alle ultime pagine dei siti memorizzate nell’Internet Archive.

30 marzo 2021

Nota: nel server di nostate.net sono ospitati anche vari siti internet gestiti da anarchici, tra cui i progetti di informazione e traduzione internazionale Act for Freedom Now! e 325, esistenti rispettivamente dal 2008 e dal 2006. A seguito del sequestro i siti non sono più raggiungibili ai loro indirizzi.

Egregio Fulvio Grimaldi, mementote: Hodie nobis … cras vobis?

77
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x