Elon Musk abbandona l’affare Twitter

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Dopo mesi di tira e molla Musk ha deciso di rinunciare all’acquisto. Il motivo di tale scelta è l’accusa mossa dal miliardario al CdA del social, reo di aver violato alcune disposizioni del contratto di compravendita, facendo saltare così l’affare da 44 miliardi di dollari.

Ciò ha suscitato l’ira del presidente del CdA di Twitter, Bret Taylor, il quale ha dichiarato che intraprenderà un’azione legale per far rispettare l’accordo, palesando l’intenzione di citare in giudizio il CEO di Tesla presso la Corte di Cancelleria del Delaware.

Secondo una lettera inviata venerdì dall’avvocato Mike Ringler, per conto di Musk, al responsabile legale della società, Twitter sarebbe venuta meno a quanto concordato in questi mesi. In particolare, gli attuali gestori del social hanno ripetutamente omesso di fornire informazioni adeguate sugli account falsi e spam, che sarebbe un numero molto maggiore rispetto a quanto dichiarato pubblicamente.

Twitter non ha fornito o ha rifiutato di fornire queste informazioni“, ha asserito Ringler. “A volte Twitter ha ignorato le richieste del signor Musk, a volte le ha rifiutate per motivi che sembrano essere ingiustificati, e a volte ha affermato di rispettare le richieste fornendo al signor Musk informazioni incomplete o inutilizzabili“.

In secondo luogo il miliardario, non avendo rinunciato al diritto di esaminare i dati e le informazioni di Twitter, ha effettuato una valutazione preliminare dei dati, scoprendo che il numero di account spam e falsi sulla piattaforma era “enormemente più alto” del 5%, stimato dal social.

Ciò che ha fatto traboccare il vaso però è stata la decisione dell’azienda di licenziare molti dipendenti, palesando scelte che vanno al di là della normale amministrazione, cosa necessaria quando si conducono tali trattative.

Oggi la situazione appare più precaria che mai, con Twitter che ha tutti i propositi di citare Musk in giudizio, per costringerlo a rispettare l’accordo di 54,20 dollari per azione, preannunciando così una impetuosa battaglia legale, e Musk che non arretra di un passo rispetto alle accuse contro il CdA.

Come effetto della fine, per il momento, delle trattative e l’abbandono di Elon Musk, il crollo in borsa delle azioni, è sceso a 30 dollari.

Fonte: https://www.cnbc.com/2022/07/08/elon-musk-notifies-twitter-he-is-terminating-deal.html

Sara Iannaccone, 11.07.2022

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
7 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
7
0
È il momento di condividere le tue opinionix