Home / supervice (pagina 30)

supervice

DALLA P2 ALLA P4 . LA “SANTA ALLEANZA” TRA MASSONERIA, VATICANO E I “BERLUSCONES”

DI GIANNI ROSSI Articolo 21.info C’è un filo rosso “cardinalizio” che lega le sorti e le attività dei protagonisti dalla P2 alla P4, in 40 anni di storia repubblicana. E’ la perversa, strana, devastante ed anticostituzionale “Santa Alleanza” tra gli ambienti della massoneria deviata, i vertici del Vaticano, alcuni settori del potere politico e affaristico un tempo socialista e democristiano, ultimamente orbitante nell’area del berlusconismo, ma con addentellati anche in salotti ben frequentati del centrosinistra. Una denuncia della tentacolare rete …

Leggi tutto »

ANCORA OGGI COCA-COLA IMPORTA NEGLI USA FOGLIE DI COCA PER PRODURRE COCAINA

DI MIKE ADAMS Natural News Nelle Ande le foglie di coca vengono masticate e utilizzate come infusi da migliaia di anni. Sono ricche di elementi nutritivi essenziali, riducono le difficoltà respiratorie e digestive e sono uno stimolante e un lenitivo naturale. La tradizione indigena e gli studi scientifici hanno confermato che, allo stato naturale, le foglie sono completamente sicure e non portano alla dipendenza, mentre per produrre la cocaina sono necessari ingredienti chimici tossici e un intenso processo produttivo. Ecco …

Leggi tutto »

DEFAULT PER GRECIA E STATI UNITI

DI YURI GAVRILECHKO Strategic Culture Nella metà di giugno Alan Greenspan, l’ex direttore della Federal Reserve, ha detto che il default della Grecia è “quasi certo” e potrebbe contribuire a portare l’economia degli Stati Uniti in depressione. La forte dichiarazione di Greenspan sulla Grecia potrebbe essere una “cortina di silenzio” per preparare la comunità globale al default degli USA Intanto, qualche dato fondamentale. Il 14 giugno la Commissione Europea ha fallito nel giungere a una conclusione definitiva sulla situazione greca …

Leggi tutto »

ITALIA, PROSSIMA VITTIMA DELLA SPECULAZIONE?

DI UGO BERTONE il sussidiario.net La Federal Reserve rivede al ribasso le stime di crescita per il 2011/12. La frenata della Cina, per ora, si è tradotta in ben poca cosa. Ma, prima o poi, le misure aggressive dell’autorità monetaria (sei aumenti consecutivi della riserva obbligatoria delle banche negli ultimi sei mesi) produrrà i suoi effetti. La crescita europea ricalca lo schema dei polli di Trilussa: la locomotiva tedesca cresce a ritmi sensazionali, il sud Europa segna il passo. In …

Leggi tutto »

SE IL CIBO DIVENTA BENZINA

DI SARA SEGANTI Altre Notizie Una settimana intensa per i biocarburanti è appena trascorsa. Il bioetanolo e il biodiesel, due tra i biocarburanti più diffusi, rappresentano un’alternativa a benzina e gasolio e sono prodotti a partire da materie prime alimentari. I biocarburanti hanno origine da fonti rinnovabili e rientrano, perciò, nella direttiva comunitaria 2009/28 che fissa, come obiettivo generale, per l’Unione Europea una quota del 20% di energia rinnovabile rispetto al consumo totale di energia, da conseguire entro il 2020. …

Leggi tutto »

LE CITT FANTASMA DELLA CINA

Stupende immagini satellitari ci mostrano città che dovrebbero ospitare milioni di persone totalmente deserte DI DAILY MAIL REPORTER Dailymail.co.uk Queste stupende immagini satellitari danno una carrellata delle città, costruite nella parti più remote della Cina, che sono state lasciate completamente abbandonate, a volte anche per anni, dopo la loro costruzione. Gli edifici pubblici mastodontici e gli spazi aperti sono completamente inutilizzati, ad eccezione di qualche veicolo del governo nei pressi degli uffici delle autorità comuniste. Alcuni stime fissano il numero …

Leggi tutto »

I FRUTTI DELLO SPIRITO DEL GUERRAFONDAIO

DI LAURENCE M. VANCE Lee Rockwell Sembrerebbe sensato e logico che i sostenitori di qualcuno che viene chiamato il Principe della Pace non si comportassero come se fossero fedeli a Marte, il dio romano della guerra. Come ho già detto in passato ogni volta che ho parlato di Cristianità e di guerra, se ci fosse un qualsiasi gruppo di persone che si dovrebbe opporre alla guerra, all’impero, al militarismo, allo stato bellicista, a una presidenza imperialista, al cieco nazionalismo, alla …

Leggi tutto »

PERCH I RICCHI ADORANO LA DISOCCUPAZIONE

DI MARK PROVOST Dissident Voice Christina Romer, ex membro del Council of Economic Advisors del presidente Obama accusa l’amministrazione di “ignorare vergognosamente” la disoccupazione. Paul Krugman ha fatto eco a queste preoccupazioni, osservando che Washington ha perso interesse verso i “milioni dimenticati”. La disoccupazione negli Stati Uniti è stata ignorata e dimenticata, ma le loro considerazione non sono per niente superflue. Negli ultimi due anni, gli americani senza lavoro hanno interpretato un ruolo fondamentale nell’aiutare l’un per cento più ricco …

Leggi tutto »

BILDERSFOTTERE LA GENTE

Taki Mag Dal 9 al 12 giugno, mentre i media statunitensi erano impegnati nel puntare i riflettori su, on, oh, Betty White che mostrava la sua marca preferita di pannoloni per adulti o qualcosa del genere, più di un centinaio tra i più potenti finanzieri e politici si sono riuniti in Svizzera senza che si sia sentita volare una mosca. Si poteva pensare che un evento che ha ammassato alti funzionari di alcune dei nomi più rilevanti della finanza globale …

Leggi tutto »

“L’OCCIDENTE TERRORIZZATO DALLE DEMOCRAZIE ARABE”: INTERVISTA A NOAM CHOMSKY

Information Clearing House Noam Chomsky è uno dei più grandi intellettuali dei nostri tempi. L’ottantaduenne linguista americano, filosofo e attivista è un critico severo della politica economica e di quella esterna degli Stati Uniti. Ceyda Nurtsch ha parlato con lui delle sollevazioni del mondo arabo nel contesto globale 22 giugno – Signor Chomsky, molte persone ritengono che il mondo arabo sia incompatibile con la democrazia. Direbbe che i recenti sviluppi falsificano questa tesi? Noam Chomsky: Quest’ipotesi non ha mai avuto …

Leggi tutto »

AMERICA IN VENDITA: GOLDMAN SACHS SI STA COMPRANDO LA VOSTRA CITT?

DI DYLAN RATIGAN Huffington Post A Chicago, è la vendita dei parcometri al fondo sovrano di Abu Dhabi. In Indiana, è la vendita della strada a pedaggio del nord ad una joint venture ispano-australiana. In Wisconsin è la salute pubblica e i programmi alimentari, in California le biblioteche. Impianti di trattamento acque, scuole, strade a pedaggio, aeroporti e centrali elettriche. È l’Amtrak. Ci sono vasi comunicanti tra politici corrotti, grandi banche e agenzie di rating. Ci sono conflitti di interesse. …

Leggi tutto »

IL POTERE DELLA PUBBLICIT, UNA MINACCIA DEL NOSTRO MODO DI VIVERE

DI JUSTIN LEWIS Open Democracy La pubblicità è onnipresente. I media che una volta non ne avevano – dai film a Internet – ora sono strapieni di messaggi commerciali. Fino a poco tempo fa, quasi tutti i musicisti erano riluttanti di vedere il loro lavoro abbinato a shampoo e scarpe da ginnastica. Oggi la musica e la pubblicità sono strette in un abbraccio economicamente fecondo. Ci sono spot nelle nostre scuole e sui nostri vestiti. Stanno intasando sempre più velocemente …

Leggi tutto »

L’ORGANIZZAZIONE DI SHANGHAI PER LA COOPERAZIONE VS. BILDERBERG

DOVE VENGONO PRESE LE DECISIONI IMPORTANTI? DI ERIC WALBERG Global Research Mentre l’élite occidentali si riunivano nella pittoresca St. Moritz per decidere sulla crisi mondiale, gli outsider si sono incontrati nelle steppe desolate dell’Asia Centrale. La scorsa settimana il decimo summit della Shanghai Cooperation Organisation (SCO) nella capitale kazaka, Astana, ha evidenziato come i più grandi rivali dell’impero, guidati da Russia e Cina, stanno cercando di plasmare un’alternativa all’egemonia degli Stati Uniti.

Leggi tutto »

DEMOCRAZIA CONTRO MITOLOGIA: LA BATTAGLIA IN PIAZZA SYNTAGMA

STURDYBLOG Non sono mai stato tanto determinato e speranzoso di cercare di far comprendere un fatto: che le proteste in Grecia vi riguardano tutti da vicino. Quello che sta accadendo in questo momento ad Atene è la resistenza contro un’invasione, un’invasione brutale quanto quella subita dalla Polonia nel 1939. L’esercito degli invasori indossa completi di sartoria invece delle uniformi e porta con sé computer portatili invece delle pistole, ma non ci sbagliamo: l’attacco alla nostra sovranità è altrettanto violento e …

Leggi tutto »

LA CINA SULL’ORLO DEL BARATRO ?

DI PATRICK CHOVANEC chovanec.wordpress.com L’altro giorno ero sulla CNN; sono stato intervistato sull’acuirsi dei disordini sociali in Cina. Dopo il mio ultimo post sul tema, una settimana fa, è stata rinvenuta un’altra bomba in un ufficio governativo, questa volta a Tianjin, e c’è stata una rivolta dei lavoratori migranti in una città-fabbrica vicino a Shenzhen, al confine con Hong Kong. La CNN ha anche realizzato un report dopo quest’ultimo incidente, con alcune ulteriori osservazioni da me espresse nella versione scritta. …

Leggi tutto »

LA NATO, IL TRANSFORMER DEFINITIVO

DI PEPE ESCOBAR Asia Times Dimenticatevi della catena di franchising hollywoodiana dei Transformer; quando gli eserciti presidiano il globo, il transformer definitivo della vita reale è la North Atlantic Treaty Organization (NATO). La NATO ha appena ammesso di essere “probabilmente” responsabile della liberazione umanitaria di nove civili libici, con altri 18 feriti, grazie a un bombardamento di prima mattina su un condominio in un quartiere densamente popolato di Tripoli. Liberare i nord-africani nel sonno sotto tonnellate di macerie si aggiunge …

Leggi tutto »

QUELLO CHE STA FACENDO LA NATO IN LIBIA

FONTE: AAGIRFAN (BLOG) Attenzione immagini molto forti “Appena un giorno dopo aver ammesso di aver ucciso 9 civili in un raid aereo, la NATO è stata accusata dalle autorità libiche di aver ucciso almeno altri 15 civili.” La NATO ha confermato di aver effettuato un altro bombardamento, ma non ha risposto alle accuse di aver ucciso dei civili. “Una troupe dell’emittente televisiva RT a Tripoli ha girato alcuni filmati scioccanti di corpi mutilati dai bombardamenti della NATO.”

Leggi tutto »

PERCHE' SIAMO IN LIBIA ?

COLLEGA I PUNTINI E VEDRAI IL SEGNO DEL DOLLARO DI RUSS BAKER WhoWhatWhy La finta primavera araba: È vero che la Primavera Araba è una cosa buona. È vero che Gheddafi è un cattivo elemento. Ma se unite i puntini vedrete che qualcuno gli ha dato una mano. Le prove indicano che c’è un piano per creare una “Primavera Araba” per i Soliti Bravi Ragazzi, CIA, banche, compagnie petrolifere. Leggere per credere. In un articolo precedente ci siamo posti la …

Leggi tutto »

I RICCHI E IL DEBITO PUBBLICO

DI VINCENÇ NAVARRO Público Questo articolo evidenzia come la diminuzione della tassazione dei redditi alti (risultato delle politiche fiscali di sensibilità neoliberista) abbia impoverito gli stati portandoli ad indebitarsi, chiedendo denaro in prestito alle banche (dove quelli che percepiscono i redditi elevati depositano il loro denaro) che richiedono interessi elevati. Questa situazione comporta una concentrazione dei redditi con un conseguente impatto negativo sulla crescita economica e sulla creazione di occupazione. I ricchi sono molto pochi in qualsiasi paese, ma posseggono …

Leggi tutto »

L’USO CONTINUO DI ANTIBIOTICI NEGLI ALLEVAMENTI MINACCIA LA SALUTE UMANA

DI ADRIANA DOICARU Agerpress Medipedia.ro Mentre l’Europa e negli Stati Uniti devono affrontare la minaccia di organismi che sono resistenti agli antibiotici, l’edizione del venerdì del quotidiano “The Independent” ha riportato che negli ultimi dieci anni tra gli agricoltori del Regno Unito è fortemente aumentato l’uso di farmaci che rischiano di sviluppare ceppi letali, che vanno a indebolire la possibilità dei medicinali di curare le malattie.

Leggi tutto »

NEL TIRO ALLA FUNE DELLE MONETE, IL DOLLARO USA HA LA PEGGIO

DI BRANDON SMITH Alt Market Mi immagino in uno dei miei momenti più ottimistici che un giorno vivrò finalmente in un’economia del libero mercato, quando il dipanarsi del commercio e degli investimenti, il flusso e riflusso degli scambi saranno davvero una bella cosa. Un mercato senza una manipolazione centralizzata, dove la vera domanda e offerta saranno incoraggiate invece che oscurate, e dove agli strumenti finanziari tossici, alle disoneste multinazionali e persino alle divise imperfette verrà finalmente permesso di trovare la …

Leggi tutto »

PERCH GOOGLE EARTH NON VI FA VEDERE ISRAELE

DI HAMED ALEAZIZ Uruknet Da quando Google ha lanciato il progetto di Google Earth nel 2005, la compagnia è diventata un leader mondiale nel fornire immagini da satellite ad alta risoluzione. Nel 2010 Google Earth ha consentito al mondo intero di vedere l’entità delle distruzioni nel dopo-terremoto di Haiti. Quest’anno Google ha diffuso immagini simili dal Giappone dopo il terribile tsunami e il terremoto. Con un semplice click Google può portare il mondo, e una migliore comprensione di eventi lontani, …

Leggi tutto »

ROUBINI: UNA “TEMPESTA PERFETTA” POTREBBE MINACCIARE L’ECONOMIA GLOBALE

DI SHAMIM ADAM Bloomberg.com Nouriel Roubini, professore alla New York University, ha riferito che una “tempesta perfetta” formata dai problemi di bilancio degli Stati Uniti, da un rallentamento in Cina, dalla ristrutturazione del debito europeo e dalla stagnazione in Giappone potrebbe precipitare sull’economia globale. In una sua intervista dell’11 giugno tenuta a Singapore, Roubini ha ritenuto possibili tre diversi scenari: la combinazione di questi fattori che colpiranno la crescita fino al 2013, una crescita globale “blanda ma accettabile” o uno …

Leggi tutto »

LA MODERNA TEORIA MONETARIA SPIEGATA ALLE MAMME

DI PAOLO ROSSI BARNARD New Economic Perspectives Introduzione Il post che segue propone l’esempio di come potrebbe essere comunicata alla gente comune che sta là fuori l’enorme complessità della “modern money theory” (MMT) all’interno dei contesti politici e storici. L’abbiamo chiamata la “MMT spiegata alle mamme” proprio per questo motivo. Questo sforzo non è di poca importanza, dal momento che senza una nuova visione economica e senza il sostegno popolare per la nostra visione dell’economia, non potremo mai avere forza …

Leggi tutto »

LA STORIA DEGLI “STUPRI IN LIBIA”: L’ULTIMA NOVELLA DELLE NOSTRE FORZE ARMATE

DI PETER DALE SCOTT The Asia-Pacific Journal, Volume 9, Issue 24 Global Research È un periodo incasinato per la campagna della NATO contro la Libia. Il Presidente Obama ha assistito a una quasi-rivolta nel Congresso contro i costi della spedizione, mentre il Segretario alla Difesa Gates ha avvertito a Bruxelles gli alleati europei che la loro tiepida risposta “sta mettendo a rischio la missione in Libia e il futuro dell’alleanza stessa “. Tornato a casa, secondo il Daily Mail di …

Leggi tutto »

IL FMI DICE CHE L’EUROPA DEVE FARSI CARICO DELLA GRECIA O PATIRNE LE CONSEGUENZE

DI SIMON DUKE dailymail.co.uk Il Fondo Monetario Internazionale ha avvertito l’élite politica dell’Europa che sta giocando col fuoco per via dei suoi fallimenti nel contrasto alla crisi economica che sta divorando la Grecia. Il controllore che ha sede a Washington ha previsto che potrebbe scatenarsi una nuova ondata di agitazioni nei mercati finanziari se i leader europei puntelleranno ancora la disastrata periferia dell’eurozona.

Leggi tutto »

FOUCAULT, IL GOVERNO DI S E DEGLI ALTRI: L'IMPORTANZA DI SAPER PARLAR FRANCO

DI ROMANA DE MICHELI Michel Foucault durante il corso al Collège de France tenuto tra gennaio e marzo nel 1983, organizza nuove riflessioni che proseguono la sua analisi sulla governamentalità. Il corso prende avvio da una ricognizione sul lavoro fino a quel momento svolto, proiettandolo verso prospettive di studio ed editoriali che la scomparsa dell’autore, l’anno seguente, hanno per sempre lasciato inespresse. Le riflessioni così globalmente reinterpretate vengono a comporre una storia del pensiero dislocata su tre assi di analisi …

Leggi tutto »

FLOP AD ALTA VELOCIT. I NUMERI CHE NESSUNO VUOLE SENTIRSI DIRE

DI LUCA MERCALLI Il Fatto quotidiano Le grandi opere non le vuole più nessuno, salvo chi le costruisce e la politica bipartisan che le sponsorizza con pubblico denaro. Dell’inutilità del Ponte sullo Stretto non vale più la pena di parlare, e dell’affaruccio miliardario delle centrali nucleari ci siamo forse sbarazzati con il referendum. Prendiamo invece il caso Tav Val di Susa.

Leggi tutto »

GLI USA PARLANO DI PACE E PREPARANO LA GUERRA IN SUDAN

DI SUSAN GARTH Global Research Nel conflitto sempre più duro tra il governo di Khartoum e gli stati del sud che hanno votato per l’indipendenza nel referendum di gennaio, si stima che siano state uccise più di 1.500 persone dalla data del voto e altre 150.000 hanno dovuto lasciare le proprie case. Le agenzie d’assistenza hanno annunciato un disastro umanitario proprio mentre il paese si incammina verso una ripresa della guerra civile tra nord e sud che in due decenni …

Leggi tutto »

BILDERBERG 2011: IL PUNTO SALIENTE

DI CHARLIE SKELTON Guardian.co.uk Cosa abbiamo imparato dalla conferenza del Bilderberg di quest’anno Quest’anno il Bilderberg è stato grande come mai. Folle più numerose, nomi più grandi, una maggiore copertura mediatica. E allora, iniziando dalle cose meno importanti, ecco quello che ho imparato dal summit del Bilderberg di St. Moritz. Mi sono preso una piccola sbandata per il Viceministro cinese degli Affari Esteri Levati di mezzo, Regina Beatrice. Fu Ying è la mia nuova ragazza da poster. Non riesco a …

Leggi tutto »