IMPARARE DALLA CINA: PERCH IL MODELLO ECONOMICO ESISTENTE CADR

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

DI LESTER R. BROWN
Earth Policy Institute

Ma quando sono in grado di ricordare,

abbiamo detto che gli Stati Uniti, con il 5 per cento della popolazione

mondiale, consumano un terzo o più delle risorse della Terra.

Era vero. Ora non lo è più. Oggi la Cina consuma più risorse di quanto

facciano gli Stati Uniti.

Tra le materie prime fondamentali come

i grani, la carne, l’olio, il carbone e l’acciaio, la Cina consuma

più degli Stati Uniti eccetto che il petrolio, dove gli Stati Uniti

hanno ancora una primazia, che si sta restringendo. La Cina usa un quarto

di grani in più degli Stati Uniti. Il suo consumo di carne è il doppio

di quello degli Stati Uniti. Usa tre volte il carbone e quattro volte

l’acciaio.

blank

Questi numeri riflettono il consumo

nazionale, ma cosa accadrebbe se il consumo pro capite cinese

raggiungesse quello degli Stati Uniti? Se consideriamo in modo cautelativo

che l’economia della Cina rallenti dall’11 per cento di crescita

annua all’8 per cento, allora nel 2035 il reddito pro capite

cinese raggiungerà l’attuale livello degli Stati Uniti

Se assumiamo anche che i cinesi spenderanno

i loro stipendi più o meno come gli americani fanno oggi, allora

possiamo tradurre i loro introiti in consumo. Se, ad esempio, ogni persona

in Cina consumasse carta al tasso attuale statunitense, allora nel 2035

1,38 miliardi di cinesi useranno quattro quinti della carta prodotta

oggi in tutto il mondo. E finirebbero le foreste del pianeta.

blank

Se il consumo di grani cinese pro

capite nel 2035 fosse uguale al tasso attuale degli Stati Uniti,

la Cina avrebbe bisogno di 1,5 miliardi di tonnellate di grani, circa

il 70 per cento dei 2,2 miliardi che gli agricoltori raccolgono in tutto

il mondo ogni anno.

Se consideriamo che nel 2035 in Ciba ci saranno tre auto ogni quattro persone, come avviene oggi negli Stati Uniti, la Cina avrà 1,1 miliardi di auto. Il mondo intero ne ha adesso
solo un miliardo. Per fornire le strade necessarie, le autostrade e i parcheggi, la Cina dovrebbe asfaltare un’area equivalente a più di due terzi della terra che adesso utilizza per il riso.

blank

Nel 2035 la Cina avrà bisogno

di 85 milioni di barili di petrolio al giorno. Il mondo sta attualmente

producendo 86 milioni di barili al giorno e potrebbe non produrne mai

più di questa quota. E finirebbero le riserve di petrolio mondiali.

Quello che la Cina ci sta insegnando

è che il modello economico occidentale, con un’economia basata

sui combustibili fossili, centrata sull’automobile e sul consumo usa

e getta, non può funzionare per il mondo intero. Se non funziona così

per la Cina, non funzionerà per l’India, che nel 2035 si pensa che

abbia una popolazione anche maggiore di quella cinese. E neppure funzionerà

per gli altri tre miliardi di persone nei paesi in via di sviluppo che

stanno ancora sognando il “sogno Americano”. E in un’economia

globale sempre più integrata, dove tutti dipendiamo dagli stessi grani,

dallo stesso petrolio e acciaio, il modello economico occidentale non

funzionerà neppure per i paesi industrializzati.

La sfida soverchiante per la nostra generazione è quella di costruire

una nuova economia, una che sia largamente alimentata da fonti di energia

rinnovabile, che abbia un sistema di trasporti più diversificato e

che riusi e ricicli ogni cosa. Abbiamo la tecnologia per costruire questa

nuova economia, un’economia che consentirà a tutti di sostenere un

progresso economico. Ma dobbiamo fare appello alla volontà politica

per metterlo in pratica.

**********************************************

Fonte: Learning from China: Why the Existing Economic Model Will Fail

03.09.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SUPERVICE

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
13 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
13
0
È il momento di condividere le tue opinionix