Home / ComeDonChisciotte / PERCHE' RITA KATZ CI HA MESSO LA FIRMA ?
16338-thumb.jpg

PERCHE' RITA KATZ CI HA MESSO LA FIRMA ?

DI MAURIZIO BLONDET

maurizioblondet.it

Come mai la signora (grande produttrice di video di Osama bin Laden e fabbricatrice di accuse a musulmani a beneficio dell’FBI) ci ha voluto mettere la firma?

I selfie dello stragista di Orlando sono stati diffusi ai media con stampato il logo del SITE (Search for International Terrorist Entities) della nota (ai nostri lettori) Rita Katz. Come mai la signora (grande produttrice di video di Osama bin Laden, nota provocatrice e in passato fabbricatrice di accuse a musulmani a beneficio dell’FBI) ci ha voluto mettere la firma?

L’assassino solitario era noto all’FBI, che l’aveva interpellato tre volte (un classico); tuttavia aveva armi regolarmente detenute, perché lavorava come agente di sicurezza. Presso una ditta che i media chiamano “security company G4S”. Ora, giusto pochissimi giorni prima, il 3 giugno, l’organizzazione Judicial Watch (Sentinella Giudiziaria) aveva accusato la G4S di fare uno strano lavoro sporco per il Dipartimento della Homeland Security: “trasporta silenziosamente immigranti illegali dal confine del Messico a Phoenix, e li rilascia senza regolare registrazione o senza produrre intimazioni di comparire in tribunale. Lo hanno rivelato a Judicial Watch fonti delle guardie di frontiera (“Border Patrol)”, evidentemente stupefatte di questo trattamento di immigrati per ordine del ministero che dovrebbe dare “sicurezza alla madrepatria”. Questo tipo di immigranti fatti infiltrare, aggiunge Judicial Watch, sono definiti nel linguaggio burocratico del Dipartimento Other Than Mexican (OTM): cioè “d’altra origine che messicana”. Non è inquietante? Chi sono? Quanti di loro sono Musulmani? E perché sono lasciati passare senza registrazione?

http://www.judicialwatch.org/blog/2016/06/dhs-quietly-moving-releasing-vanloads-illegal-aliens-away-border/

La G4S sostiene di essere prima nel mondo per “le soluzioni di sicurezza, presente in cento paesi e con 610mila dipendenti”. In Usa, la ditta ha 50 mila dipendenti e la sede a Jupiter, Florida. Judicial Watch ha già avanzato una quantità di richieste scritte per obbligare le autorità a spiegare in base a quale contratto il governo ha incaricato la G4S a infiltrare immigranti clandestini e senza identità accertata, OTM.

Secondo la ex moglie, Omar Saddiqui Mateen era “una persona instabile”. Anche il papà dell’assassino non sembra essere del tutto in sé: direttore dello Islamic Center of Fort Pierce Inc.. con attività economiche chiamate Wonderworks Production, LLC e Durand Jirga, Inc., ne ha appena fondato una terza che si chiama “Governo Provvisorio dell’Afghanistan Corporation”: e ha diffuso dei video dove lui, il papà, si candida alla presidenza dell’Afghanistan. Gente suggestionabile, manovrabile? Teleguidabile?

Ovviamente, prima di sparare, l’assassino ha telefonato al 911 (equivalente al 113 italiano) per dichiarare la sua fedeltà al Califfo Al Baghdadi: era proprio la sua voce, lo assicura Katz. E anche il Califfo ha rivendicato (tramite il SITE): “Era un nostro guerriero”.

Per ricordare cosa è il SITE, qui:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/16/isis-il-monopolio-di-site-sui-video-del-terrore/1429142/

Maurizio Blondet

Fonte: www.maurizioblondet.it

Link: http://www.maurizioblondet.it/perche-rita-katz-ci-messo-la-firma/

13.06.2016

Pubblicato da Davide

  • BarnardP

    Davide, fino a che punto di ridicolaggine sei disposto a scendere? Come ti sei ridotto? Non aprivo CDC da mesi e oggi mi sono detto "garantito c’è un pezzo sul complotto di Orlando", ed ecco infatti. Blondet, Sua Eminenza "la cacca puzza? è un piano massone". Per umana compassione mi fermo qui e senza stizza. No, l’iperbole grottesca di CDC è da piangere. PB

  • PietroGE

    Poteva mancare il false-flag di Blondet sul massacro di Orlando? Impossibile. Blondet non si da per vinto: tutti gli attentati islamici sono in realtà complotti per impedire l’alleanza tra europei e islamici contro US-Israel. Ancora non ha capito che agli islamici non interessa un fico secco l’alleanza con un continente in declino che, per altro, stanno cercando di conquistare senza sparare un colpo, a forza di immigrati.

    Ed è in "buona" compagnia visto che anche Obama e la Clinton si rifiutano di pronunciare la parola islam quando si tratta di questi attentati. Omofobia? Carattere violento? Tutto fuorché l’islam, che come tutti sanno è una religione di "pace". Per non parlare poi di quelli che si rifiutano di parlare dell’IS o dell’ISIS che dir si voglia, e che invece dicono Daesh. Ecco vedete! l’islam non c’entra niente, è colpa del detersivo per lavatrici!

  • patrocloo

    Barnard, di grottesco e ridicolo in questo caso ci sono soltanto le due righe che hai scritto sopra.
    Eri molto più simpatico ed efficace quando ti fotografavi il cazzo.

  • mda1

    barnard hai rotto le balle.

  • falkenberg1

    Anch’io ero certo che avrei trovato un commento del sig. Blondet! Lo so, M. Blondet disturba, infastidisce, è molesto, insopportabile siccome persona  informata, che indaga, va alla radice di ogni problema e, poi, diffonde informazione, fatti, dati di fatto, combriccole e mandricchiole puzzolenti, fetide, delinquenziali! Chi lo contesta fornisca dati altrettanto tangibili con fonti, origine, nomi, cognomi anzichè contestare, insultare e tentare di denigrare senza titolo, merito, fondamento, ragione, decenza!

  • mda1

    appena gli tocchi una del popolo eletto come lui, si mette a strillare.
    Grande Blondet, l’aevo notato pure io che a starge in corso, la katzo ci aveva già messo il cappello….chissà come mai.

  • pibi

    E tu cosa vorresti che ci alleassimo con il papà dell’IS Israele per combattere l’Iran,Siria,Libia(già fatto),Algeria,Pakistan,Malesia,Indonesia,Egitto ecc.

    Poi non ho capito la tua difficoltà nel dire Daesh è l’acronimo di ISIL (Stato islamico di Iraq e Levante) in arabo che a dire il vero sarebbe daiish ma per spregio i nemici mussulmani dell’Isis chiamano Daesh che ha il significato di oscuro,ignorante,primitivo,cavernicolo.
  • haward

    Vedo che l’analisi di Maurizio Blondet infastidisce molte persone. E’ legittimo, ci mancherebbe. E’ il fatto di citare li SITE di Rita Katz a delegittimare l’articolo? Si? Bene, gentilmente dite per quale motivo Blondet dice una stupidaggine quando tira in ballo questo elemento che, se non ricordo male, è presente fin dall’inizio dell’avventura mediatica dell’ISIS. Oppure non va bene la G4S? Per bacco, sono interessato a conoscerne il motivo. O è proprio l’uomo Blondet ad essere insopportabile per la sua storia e per le idee che difende? Per il suo cattolicesimo dichiarato? Per essere un critico dell’attuale papato? Per non credere nella versione ufficiale sull’11 settembre? O per avere illustrato la presenza della nota lobby nell’establishment americano?

    Ho la fortuna di conoscere personalmente Blondet, che non è perfetto nè è in possesso della verità rivelata. Ma, per me, è tra le poche voci che valga la pena di ascoltare in questi tempi bui dove gli ultras la fanno da padrone. Anche se si dichiara cattolico e crede in Gesù Cristo risorto. 
  • PietroGE

    Mi basterebbe non avere algerini, pachistani, afgani, siriani ecc. ecc. in Italia e in Europa. Ma questo sembra già andare contro la volontà di Katz & Co, visto che non c’è uno tra i correligionari della Katz che sia contro l’immigrazione islamica, salvo ovviamente nel loro Paese.

    Daesh lo dicono proprio perché il teleutente occidentale non sa che è sinonimo dell’IS e siccome non vogliono pronunciare la parola islam, sperano che chi ascolta non faccia la connessione. Altrimenti dovrebbero spiegare perché con tutti gli attentati riusciti e quelli evitati per un soffio, che sono molti di più, continuiamo a importare simile gente in Europa e a costruire moschee.

  • whugo

     PietroGE oh PietroGE……

    Obama la Clinton e quelli come loro appoggiano la fratellanza musulmana o le teocrazia più sanguinarie in ogni angolo del mondo islamico dove sono soliti rovesciare i legittimi governi islamici laici e nazionalisti.
    Portano il terrore e l’intolleranza in luoghi dove prima c era un ordine, schiacciano i musulmani a MILIONI, in Iraq Libia Siria Egitto Yemen e questo solo per restare agli ultimi 5 anni.
    Ma di che parli?
    I musulmani ci stanno invadendo?
    Quali musulmani? Sciiti, sunniti, wahabiti, alawiti?
    O forse L isis/is/daesh oppure Al Nusra/Al Queda?
    O al limite Hezbollah o forse Hamas
    Oppure tutti insieme appassionatamente in un unione Anti UCCIDENTALE ( COPYRIGHT Fulvio Grimaldi)?
    Blondet riporta fatti circostanze video e scritti a sostegno delle sue teorie, tu invece al massimo sei uno di quelli che ripete a pappagallo :-non tutti i musulmani sono terroristi ma tutti i terroristi sono musulmani- imitando campioni come la Santanchè che, per interesse od ignoranza nulla hanno capito di quello che gli accade intorno.
    Popoli contro Elite,( alle quali ben inteso non frega nulla ne dei Gay ne degli islamici e nemmeno  dei boccaloni del cosiddetto mondo sviluppato)ecco quello che accade!
     O si inizia dalla radice dei problemi o non si capisce un tubo, partendo dai presuposti degli scontri di civiltà "Huntinghtoniani"artatamente sponsorizzati le conclusioni non possono che essere le ingenuità che sostieni tu.
  • PietroGE

    haward, io sono stato abbonato a effedieffe per circa 8 anni e questi articoli di Blondet li conosco a memoria. Lui scrive benissimo su molti soggetti, su altri ad esempio Putin oppure, come in questo caso gli attentati islamici non riesce a superare i suoi pregiudizi. Quando si propone l’interpretazione di un attentato come false flag bisogna  chiarire chi c’è dietro, a chi giova e da chi è stato commesso, altrimenti si parla a vanvera.

    Dunque il Mateen era …chi? Un agente dell’FBI, del Mossad? Un idiota al quale la Rita Katz ha detto vai provare il tuo fucile nuovo sui gay, poi ci pensiamo noi? Un fanatico sostenitore di Donald Trump? Era una coincidenza che fosse islamico?

    A me Blondet dà l’impressione di qualcuno che quando vede qualcosa che non coincide con la sua visione del mondo si gira e guarda da un’altra parte.

  • PietroGE

    -L’invasione musulmana dell’Europa è un fatto. Basta guardare le cifre.

    -Blondet non porta nessuna prova a sostegno della teoria del false flag e la teoria fa acqua da tutte le parti. Da chi sono stati progettati ed eseguiti gli attentati in Francia, da Hollande? E questo Mateen chi è un agente del Mossad che si immola per danneggiare i musulmani? Ma se sono gli ebrei stessi che hanno sempre favorito l’invasione islamica dell’Europa. Vai a vedere se ce n’è uno che sia contro.

    -Lo scontro di civiltà c’è da tempo e i tentativi da parte degli americani di sfruttare gli islamici per i loro scopi di conquista finiscono sempre male : in Afganistan, dove la guerra la hanno persa, in Iraq che entrato nella zona di influenza sciita e ultimamente in Libia.

  • Eshin

    Più di uno?

    According to heavily censored eyewitness reports, totally suppressed from the mainstream, there were likely several other radicalized perpetrators involved with Saturday night’s terror attack, which led deaths of 49 club-goers at Pulse and over 50 others being injured.
  • oriundo2006

    Fragile, border line, schizoide…ecc. ecc.: in una parola MANCHURIAN CANDIDATE. Sono soggetti che hanno subito un ‘trasferimento di personalità’. Quello che appare è ‘banale’, uno come tanti. La parte segreta mai la sapremo: chi, come e perchè gli ha fatto prendere le armi ed lo ha fatto sparare.

    Questo sotto l’aspetto ‘soggettivo’, che non è tutto.
    La parte ‘oggettiva’ è peggiore, più grave ancora: indice di un paese talmente fragile e talmente malato da reiterare continuamente stragi, assassini, ammazzamenti seriali: quanti dall’inizio anno ?
    Esiste anche una spiegazione ulteriore, talmente semplice ed altrettanto talmente ignorata da tutti i ‘cattoliconi’ italiani, tutti felicemente riparati dietro le sottane dei preti da dimenticare che se porti la guerra all’esterno te la trovi in casa. Se assali un paese inerme il principio di reciprocità ( karmico ) te la fa pagare in un modo od in un altro: la pagherai con l’economia sempre in crisi, col tracollo sociale, con l’incapacità di gestire razionalmente cio’ che ti accade, con la guerra in casa. Prima o poi. Isis o non Isis. Finanza o non finanza. Clinton o Obama o chiunque altro.
  • totalrec

    Che dove c’è il SITE ci sia un false flag o perlomeno qualcosa di molto sospetto è cosa dimostrata in infinite occasioni. Del resto il "format" dell’attentato è ormai riconoscibile lontano un miglio. Dire questo non significa affatto avere "simpatia per l’Islam": significa impedire all’antipatia di renderci manipolabili.

    (GF)
  • Eshin

    Questa poi 

    Nasce il sospetto negli Stati Uniti che alcune delle vittime della sparatoria nel night club di Orlando siano state uccise da ‘fuoco amico’. A lanciare l’ipotesi è il New York Times che spiega: "Non è ancora chiaro quante delle 49 vittime nella discoteca siano state uccise da Mateen e quante potrebbero essere state uccise dalla polizia che ha fatto irruzione nel locale dopo una situazione di stallo di tre ore".

  • Veron

    Un’altra operazione false flag diretta dall’FBI. Un uomo instabile, suggestionabile, buon sparatore, già noto alle forze dell’ordine e soprattutto islamico: lo zimbello perfetto. 

    Guarda caso, poche ore dopo l’eccidio di Orlando, la polizia di Santa Monica (California) ferma un tale James Howell, 20 anni, che con l’auto piena di armi stava andando al gay pride di Los Angeles.
    Quanto è probabile che due attentatori, distanti 3000 km l’uno dall’altro, lo stesso giorno progettino di compiere lo stesso tipo di attentato con armi simili?
    Per tornare all’FBI: in un rapporto di Human Rights Watch del 2014 si legge che, in almeno 27 casi di terrorismo, il dipartimento di stato e l’FBi hanno pagato, istigato o costretto degli islamici a compiere attentati. Il caso più eclatante è quello alle Twin Towers del 1993. Più chiaro di così…
  • spadaccinonero

    @Pat + MDA1

    XD
  • AlbertoConti

    L’impressione è che l’agente "sopra" copertura Katz ci abbia messo la firma, solo la firma a posteriori, strumentalizzando l’imponderabile e imprevedibile (o quasi) follia di un solitario. Del resto lo ha fatto anche l’isis, o chi per esso, forse ancora la Katz, a cose fatte. Questa è una specie di Oriana Fallaci al quadrato, che nella seconda dimensione (lato x lato) ci mette del suo, quando può, inventandosi il nemico come sua creatura, che ogni tanto prende vita propria come Pinocchio e agisce in autonomia. Ma anche in questo caso va benissimo, anzi va ancora meglio. Chi riuscirà più a distinguere fantasia da realtà?

  • whugo

    Ma quanto sei ingenuo, ma quali sarebbero le civiltà che si scontrano??

    Il così detto occidente e il mondo islamico? 
    E a chi farebbe capo questo fantomatico "mondo islamico" a quale corrente interna all islam  a quale stato nazionale, qual è il servizio segreto musulmano che gestisce milioni di islamici con l intento di conquistarè l Europa e il mondo?
    Oppure credi davvero che operazioni di tale rilevanza si facciano in ordine sparso, sparando dieci colpi in un locale gay, mezzo caricatore ad un concerto, o con due bombe in un aeroporto?
    Ottenendo fra l altro, inimicandosi il popolino, l effetto esattamente opposto al presunto scopo prefissato.
    Chi sarebbe questo stratega barbuto così cog**** ?
    Non mi dire che ci credi davvero, altrimenti la situazione è disperata.
    Forse la Cina, se guardi le cifre dell ECONOMIA e non quelle sui numerini che guardi tu è molto più pericolosa da questo punto di vista ma niente, ti hanno detto che loro sono cattivi e noi i buoni e come nelle fiabe aspetti il principe azzurro che ci liberi dal male.
    Il mondo e le dinamiche che lo indirizzano sono molto complesse, Blondet ha il merito di studiare ed avvicinarsi alle vere cause degli eventi, tu guardi la vernice della scatola ma non il contenuto.
  • Tanita

    Allora… Ci informano che:

    Un giovane di 29 anni lui da solo ha ucciso 50 persone e ferito oltre 50.

    A questo proposito, guida 120 miglia da Fort Pierce fino ad Orlando.

    Il massacro si compie in un locale per gay (soprattutto latini e gay).

    Prima, peró, telefona al 911, annuncia l’attentato e rivendica lo Stato Islamico (ISIS-ISIL…) che, ormai si sá, é finanziato dagli USA e alleati. I russi hanno mostrato piú volte le immagini dei convoy delle truppe dell’Esercito Islamico portandosi via il petrolio da pozzi iracheni e siriani nelle loro mani. 

    Il ragazzo era stato interrogato piú volte dal FBI (come i fratelli Tsarnaev del massacro di Boston).

    Il giovane é cittadino americano. Figlio di un afghano che intendeva essere candidato alla presidenza dell’Afghanistan. Che si era riunito con il Dipartimento di Stato e con altri importanti politici americani.

    Diverse fonti sostengono che i testimoni diretti dei fatti raccontano che gli attaccanti erano piú di uno. Qualcuno – dicono – ha anche sostenuto le porte chiuse per evitare che le persone disperate potessero uscire dal locale.

    Io non capisco come a qualsiasi persona potrebbe venire in mente che questa é una false flag operation.

  • olmo

    Pietro secondo me ha ragione whugo, sai quanti locali per omosessuali ci sono a Kabul e quante coppie limonano felici  per strada senza che nessuno si infastidisca?
    Secondo te gli sparerebbero? Ma dai… figurati!

  • mda1

    @spadaccino.
    Non compare mai l’ebreo barnard. Mai. Missing. E mi riappare appena gli toccano una della sua tribù.
    Bah!

  • spadaccinonero

    @MDA1

    (;
  • spadaccinonero

    DA INCORNICIARE

  • PietroGE

    Vedo che tutti sono pronti a tacciarmi per un ingenuo che crede alla Befana, d’altra parte nessuno ha proposto una spiegazione alternativa all’attentato islamico. Il problema vostro e di Blondet è che non c’è. Come è pura fantasia, pericolosa per di più, pensare ad una alleanza con l’islam in funzione anti US o anti Israele. E lo ho scritto numerose volte nei miei commenti su effediedffe.

    Una cosa è essere contrario alla sciagurata politica americana (di fatto israeliana)di destabilizzazione del MO, un’altra è il non riconoscere il pericolo di uno scontro di civiltà portato all’interno del proprio Paese e illudersi che ci possa essere terreno comune con gente che non si è mai integrata in nessun ambiente non islamico. Gli attentati cominciano ad essere troppi anche per una spiegazione sommaria alla false flag.

  • Tanita

    E pensa che mi sono dimenticata di aggiungere che l’assassino lavorava per il GS4, un’esercito privato ("compagnia di sicurezza") contrattista – fornitore – dello stato americano.

    E’ incredibile la quantitá de mer…a che la gente é disposta a credere senza farci nemmeno un pensierino. Domande poi, ormai pochissima gente sembra in grado di farle. Oh, Socrate, quanto verebbe bene un po’ di maieutica!

  • Eshin

    Figlio di un afghano che intendeva essere candidato alla presidenza dell’Afghanistan?

  • Tanita

    Si, "who was running for president of Afghanistan". Sorry se non sono stata del tutto corretta nel mio intervento; l’Italiano non é la mia lingua madre.

  • Eshin

    Ok, trovato 

    Seddique Mateen: chi è il padre di Omar Mateen
  • natascia

    il popolo americano, è la vera vittima delle sue stesse corporation.  Un corpo sociale ignavo e passivo dove l’armarsi sembra l’unica forma di reazione all’insensatezza del sistema.  

  • whugo
    Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti”
    – Eraclito-
  • olmo

    Pietro la mia era solo ironia certamente non rivolta a te!

  • FBF

    Lo “spionaggio privato” negli USA era esercitato dall’ Anti-Difamation-League (ADL), fondata nell’ottobre del 1913 dal B’naï B’rith per lottare contro la solita scusa della diffamazione e la discriminazione che si sarebbero potute esercitare contro la comunità ebraica. Ora è ritornato pubblico … Più chiaro di così…

  • Tanita

    Anzi, siamo tutti vittime delle corporation, che ormai costituiscono il "core" del governo del mondo…

  • Tanita
  • Tanita

    Per quelli che possono leggere in inglese, e ci vorrebbe la traduzione e pubblicazione nel sito…

    http://www.veteranstoday.com/2016/06/12/orlando/

  • rocks

    -L’invasione musulmana dell’Europa è un fatto. Basta guardare le cifre.

    Pietro, enunciare un fatto non equivale a spiegarlo… Sappiamo bene l’instabilità del medio-oriente e dell’africa sono in larga parte responsabili dell’immigrazione. Quindi dovresti chiederti perché quelle aree sono instabili e non pensare che i "musulmani" ci stanno invadendo con un’unità di intenti e di azioni mai visti prima in popolazioni tanto diverse e disparate (tra parentesi ci sono anche profughi di altre religioni, sono alleati dei musulmani?).

    -Blondet non porta nessuna prova a sostegno della teoria del false flag e la teoria fa acqua da tutte le parti. Da chi sono stati progettati ed eseguiti gli attentati in Francia, da Hollande? E questo Mateen chi è un agente del Mossad che si immola per danneggiare i musulmani? Ma se sono gli ebrei stessi che hanno sempre favorito l’invasione islamica dell’Europa. Vai a vedere se ce n’è uno che sia contro.

    Spero ti sarai accorto che in questo articolo molto breve si mettono solo in luce alcuni elementi, secondo me importanti. Sono spunti di riflessioni, dovresti chiederti piuttosto se le accuse mosse qui sono vere o no. Potrebbe anche solo essere che questa Agenzia di Sicurezza importa personale straniero clandestinamente negli USA diciamo per interessi economici, non ti sembra una falla nella sicurezza per cui varrebbe la pena indagare?

    -Lo scontro di civiltà c’è da tempo e i tentativi da parte degli americani di sfruttare gli islamici per i loro scopi di conquista finiscono sempre male : in Afganistan, dove la guerra la hanno persa, in Iraq che entrato nella zona di influenza sciita e ultimamente in Libia.

    Non si capisce cosa vuoi dire… Che non c’è possibilità di alleanza fra musulmani e occidentali?

  • Cataldo

    Quando assisteremo ad un attentato operato da qualcuno che non sia stato:  intervistato o indagato o pagato o ingaggiato o contattato PRIMA da una delle agenzie di intelligence, allora avrà un senso valutare  la matrice dell’attentato, ma  fino a quando assisteremo alle azioni di questi figuri plurischedati ma autorizzati a viaggare e portare armi diventa difficile parlare di "terrorismo islamico".

  • rocks

    Pietro, Blondet, non è la verità, è una parte… però è sempre uno spunto di riflessione e occasione per conoscere le cose più da vicino. Mentre tutti si concentrano sulle interviste alla ex-moglie, sul fatto che era omosessuale, sul padre che sembra uscito da Zoolander, Blondet ci dice che questo lavorava per un agenzia sotto contratto col governo e che nonostante sia stato già interrogato e sospettato a nessuno è venuto in mente di togliergli il porto d’armi… sono falle nella sicurezza interna che non sono mai punite e allora viene il sospetto che si tengano questi personaggi per fare casino… il sospetto mi sembra legittimo se in più consideri che questi fanno entrare immigrati clandestini negli USA… al pari delle mafie nostrane…