Home / ComeDonChisciotte / OBAMA S'INVENTA UNA NUOVA MONETA PER ABBATTERE IL DEBITO
11251-thumb.jpg

OBAMA S'INVENTA UNA NUOVA MONETA PER ABBATTERE IL DEBITO

DI MAURO BOTTARELLI
sussidiario.net

Avvertenza di inizio articolo: quanto state per leggere è tutto vero, non è frutto di allucinazioni. Avendo rimandato il possibile tonfo nel precipizio fiscale di due mesi, ora però gli Usa rischiano di prendere la direzione opposta: ovvero, sbattere la testa contro il cosiddetto “debt ceiling”, ovvero il limite legale di indebitamento. Che fare? Innalzare quel limite, la scelta molto furba compiuta nel luglio del 2011 dopo settimane di pantomime? Creare una botola? Una nuova skyline? No, a Washington stanno prendendo in considerazione un’altra ipotesi: ovvero, essendoci un limite legale nel numero di banconote in circolazione e anche per le monete in oro, argento e rame, si sta pensando di creare un moneta in platino, materiale che non conosce limite legale nell’emissione di moneta, da 1 triliardo di dollari per abbattere parte del debito e metterla in saccoccia un’altra volta al “debt ceiling”. Lo ha confermato al programma Today della Bbc l’analista finanziario Cullen Roche, fondatore dell’Orcam Financial Group e blogger di Pragmatic Capitalism, secondo cui questa ipotesi «è stata presa in qualche modo molto seriamente a Washington. So che ne hanno parlato alla Casa Bianca e anche un gruppo di prominenti personalità, tra cui molti membri del Congresso». Non essendoci un limite legale alle monete in platino (solitamente usate solo a scopo commemorativo), in teoria Obama potrebbe dar vita a un “Platinum Coin Act”, dare ordine al Tesoro che venga forgiata la moneta con impressa la cifra a dodici zeri e dallo stesso Treasury poi depositata sul suo conto presso la Fed, operazione che permetterebbe – sempre in teoria – di abbattere o cancellare un triliardo degli attuali 16,4 di debito.

Lo so, pare una barzelletta, non a caso il presentatore-comico statunitense Stephen Colbert ha dedicato alla questione tre minuti di ironia fulminante nel suo “The Colbert Report ” (*) su Comedy Central, concludendo che la cosa è probabile, visto che il motto di Obama era “Change” (che significa sì cambiamento ma anche resto, inteso come le monete che vi danno dopo aver effettuato un pagamento con banconota per un importo maggiore). Per Roche si tratta di un «un artificio contabile ma anche un’idea stupida da utilizzare contro un’altra idea stupida, ovvero quella in base alla quale gli Stati Uniti facciano volontariamente default sul proprio debito. Si parla di questa ipotesi da un anno, all’epoca era solo uno scherzo ma ora devo constatare che la situazione è davvero triste, se un organo come il Congresso è diventato così disfunzionale da prendersi la briga di riesumarla». Sempre Roche pensa che «Obama non andrà avanti a livello operativo ma potrebbe usare la moneta da un triliardo come un minaccia al Congresso, ovvero “se provate ad accettare l’ipotesi di default sul debito, io attivo l’opzione moneta”». Ma se pensate che l’America sia ormai fuori di testa, allacciate le cinture di sicurezza prima di sentire cosa ha intenzione di fare il Giappone. Il ministro delle Finanza nipponico, Aso, ha reso noto nell’ordine che: il suo Paese acquisterà bonds del fondo europeo ESM, che lo farà per un ammontare non ancora deciso, che lo farà utilizzando riserve valutarie estere e al fine di stabilizzare lo yen. Insomma, per stabilizzare la sua valuta, il Giappone monetizzerà il debito europeo, forse non essendo ancora sufficiente il quadrilione di yen del suo che già detiene.

Ma c’è poco da fare, il dado è tratto, tanto che il neo-premier Abe vuole una dichiarazione da parte della Bank of Japan di cooperazione con il governo, prontamente sottoscritta – almeno a parole – dal governatore Amari. D’altronde, Abe sembra intenzionato a proseguire sulla sua strada come un carrarmato e sta preparando il più grande extra-budget dalla crisi innescata dal crollo di Lehman Brothers, qualcosa pari 12-13 triliardi di yen (circa 140 miliardi di dollari), il 2% del Pil e molto vicino alla manovra monster da 13,9 triliardi di yen posta in essere nell’aprile 2009 dall’ex premier Taro Aso. Di quella mole di denaro, circa 6 triliardi di yen sarebbero destinati a progetti di lavori pubblici, più dei 4,6 triliardi preventivati nel budget iniziale di 90 triliardi di yen per l’anno fiscale in atto deliberato nel marzo scorso. Insomma, un bazooka vero e proprio. 

E a farci capire come gli stessi giapponesi stiano prendendo molto sul serio la decisione di Abe di portare l’inflazione al 2% per svalutare lo yen, lo dimostra la mossa dei fondi pensione nipponici, i secondi al mondo per assets investiti dopo quelli Usa, di raddoppiare le loro detenzioni in oro, passando dagli attuali 45 miliardi di yen a 100 miliardi (1,1 miliardi di dollari) nel 2015, manovra di hedging dichiaratamente anti-inflattiva anche in vista di uno shock sul mercato obbligazionario sovrano nipponico, un quadrilione di yen quasi interamente in mano a giapponesi. 

Per capire le dimensioni degli operatori di cui stiamo parlando basti dire che il Government Pension Investment Fund of Japan gestisce assets per 113,6 triliardi di yen, di cui il 67% denominati in bonds giapponesi. In totale, i fondi pensione nipponici fanno capo a investimenti per 3,36 triliardi di dollari e quelli aziendali stanno per diversificare i loro 72 triliardi di yen dopo che gli investimenti in azioni di aziende nazionali hanno fruttato ritorni molto deludenti. 

Ora, se veramente raddoppieranno le detenzioni in oro, gli investimenti nel metallo prezioso rappresenteranno lo 0,03% di tutti gli assets pensionistici del Paese. Noccioline, per ora ma se veramente il governo raggiungerà il suo obiettivo inflazionistico al 2% e i fondi pensioni trasformeranno in oro l’1% o il 2% o addirittura il 5% dei loro investimenti, cosa succederà al prezzo dell’oncia? Yukio Toshima, gestore di uno di quei fondi non ha dubbi: «Se l’1% degli assets totali si sposterà sul metallo prezioso, il mercato dell’oro esploderà». Con prezzi alle stelle e troppi contratti di carta che dovranno trovare oro fisico per onorare la posizione. Poi ditemi se non stiamo vivendo in un mondo di follia finanziaria.

Mauro Bottarelli
Fonte: www.ilsussidiario.net
Link: http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2013/1/10/FINANZA-1-Obama-s-inventa-la-moneta-di-platino-per-abbattere-il-debito/2/352986/
10.01.2013

* http://www.colbertnation.com/full-episodes/mon-january-7-2013-jimmy-wales

Pubblicato da Davide

  • albsorio

    Posso capire che non sanno più come uscirne , vallo a dire a tutti i Governi del mondo che hanno nelle loro casse i soldi del Monopoli 🙂

  • Simone79

    Non è una barzelletta e nemmeno un trucco, ma semplicemente la dimostrazione pratica del fatto che il debito pubblico sia una TRUFFA ai danni degli stati e dei cittadini.
    La moneta è semplicemente uno strumento convenzionale per poter rendere possibile degli scambi economici e non ha bisogno di alcuna copertura aurea (la quantità di moneta da emettere dipende infatti dall’economia e non dalla quantità di oro posseduto dall’emittente che potrebbe anche non avere nulla a che fare con l’economia).
    L’emissione monetaria è però un potere sovrano e in quanto tale dovrebbe essere esercitato dagli stati. Per quale motivo gli USA e gli stati dell’UE devono farsi prestare il denaro rispettivamente dalla Federal Reserve o dalla BCE, che sono organismi privati i cui soci sono i grandi gruppi bancari?
    Le banche centrali guadagnano creando denaro dal nulla, gli stati si indebitano e i cittadini devo subire tassazioni esorbitanti e pesanti tagli alla spesa pubblica. Questa è TRUFFA, la truffa più stupida del mondo, ma allo stesso tempo la più redditizia.
    E questa mossa di Obama, ammesso che venga davvero attuata, svela al mondo che non esiste alcuna ragione logica, economica o giuridica, per cui lo stato debba privarsi della propria sovranità monetaria per cederla ad un organismo privato che la esercita ad esclusivo vantaggio dei suoi soci.
    Prevedo l’obiezione di chi osserverà che un’emissione monetaria gestita dagli stati porterebbe certamente ad un’iper-inflazione. Le cose non stanno proprio così, perché è vero che non è possibile emettere denaro senza alcun controllo, ma è anche vero che con le dovute cautele, l’inflazione può essere evitata o comunque contenuta. A tal proposito segnalo un articolo pubblicato qualche mese fa su questo sito:
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5965

    p.s.
    Per buttarla in politica interna, fermo restando che nessuno dei principali partiti ha capito la natura truffaldina del signoraggio bancario, bisogna ribadire che il presunto “salvatore della patria” Mario Monti è un esponente di punta del mondo bancario. Questo signore sta ponendo le basi per consolidare una dittatura in cui il mondo bancario e dell’alta finanza in genere dettano l’agenda al governo di turno. La politica, secondo questo squallido personaggio, dovrebbe accodarsi ai “mercati”, ossia alla volontà degli speculatori privati. Il diritto dei cittadini alla salute, al lavoro, all’assistenza vengono in un secondo piano e sono vincolati alle esigenze del bilancio. Ma il bilancio dello stato sarà sempre in deficit perché il debito pubblico è matematicamente inestinguibile (se lo stato non può emettere moneta da sé e deve farsela prestare dietro il pagamento di interesse, è ovvio che per restituire capitale e interesse deve farsi prestare ulteriore denaro – insomma, è impossibile venire fuori dalla spirale del debito). L’unica via di uscita è capire che il debito pubblico NON va pagato in quanto NON DOVUTO essendo stato generato in MANIERA FRAUDOLENTA.
    Mario Monti ha l’interesse a preservare questa TRUFFA! Ritengo pertanto fondamentale, al di là delle sensibilità politiche di ciascuno, NON DARE il proprio voto a questo banchiere parassita (nel senso che sfrutta i frutti del lavoro altrui) e ai partiti che hanno sostenuto il suo sciagurato governo (PD, PDL, UDC e FLI).

  • alberto_his

    Sono d’accordo tranne che su un punto: i due principali partiti politici (e quasi tutti gli altri) sanno bene come si genera debito e le sue conseguenze, ma l’argomento è taboo e il ruolo che occupano i loro leader (e il fatto che pure loro tengono famiglia) impedisce loro di farne argomento centrale di dibattito politico come dovrebbe essere.

  • Allarmerosso

    E’ la prefetta scusa per imporre una moneta unica mondiale.

  • Allarmerosso

    Vallo a spiegare , quanto detto da te e quanto scritto nell’articolo , alla manica di imbecilli in circolazione. Ne trovi un esempio fra i commenticommentatori sotto a questo video https://www.youtube.com/watch?v=eJxoGl5uSSY

  • Smart

    ho come la sensazione che l’unico messaggio che si voglia far passare è che il prezzo dell’oro esploderà…e chissà come mai queste notizie vengono sempre fuori quando quel qualcosa inizia a calare, come se il valore dell’oro non fosse anche quello una pura convenzione mantenuta artificiosamente

  • Ercole

    non e un mondo di follia finanziaria,”se la speculazione ,verso la fine di un determinato periodo commerciale ,entra in scena per precorrere il crollo,non si dovrebbe dimenticare che la speculazione stessa e stata generata nelle fasi precedenti di quel periodo,e percio ne e un risultato e un aspetto esteriore ,e non ne rappresenta la causa ultima, e l’essenza.Gli economisti borghesi, i quali affermano di poter spiegare le convulsioni regolari (spams)dell’industria e del commercio con la speculazione , assomigliano a quella scuola ,ora estinta,di filosofi della natura che consideravano la febbre,come la vera causa di tutte le malattie”

  • nigel

    Complimenti per la sinteticità e la chiarezza.

  • paulo

    L’emissione di moneta negli usa è fatta dalla FED (vedi le Federal Reserve Notes) un po’ come in UE dalla BCE. Lo Stato emette debito e la banca privata FED emette la moneta. Se il presidente emette moneta direttamente, i banchieri non sono molto contenti. Quando J.F. Kennedy fu assassinato, lui aveva appena firmato un ordine presidenziale (Executive Order 1110) che creava denaro senza la mano della FED.

    Vedi: http://www.altrainformazione.it/wp/jf-kennedy-contro-la-federal-reserve/

    Sapiamo come è finito, sarà lo stesso con Obama? Forse lo Stato USA è alle corde e non ha alternativa?

  • grillone

    speriamo davvero che obama cominci a tirare fuori gli attributi! in ogni caso è proprio vero che lui era il meno peggio che la politica americana aveva offerto al suo popolo

  • Merio

    Della fattibilità di questa moneta di platino ne aveva già parlato Mincuo in questo topic…

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=55422

  • Allarmerosso

    “Scusa , se fosse l’euro il problema tutti gli stati che lo utilizzano sarebbero nei guai come noi, no?
    La Germania e tutti gli stati del nord europa stanno meglio di noi come mai?
    Ripeto non solo abbiamo fatto il debito, ma i soldi sono stati buttati via dalle nostre classi politiche che ci hanno governato negli ultimi 35 anni”

    vi pregooo rispondetegli …. io non ce la faccio … !!!

    http://www.youtube.com/watch?v=CJOD-cbGi0s

  • maristaurru

    Forse dico una fesseria; mi viene il dubbio che permettere al Governo di coniare delle monete in platino di gran valore con cui pagare il debito, possa costituire fra l’altro una specie di compromesso fra Governo e Fed ( il cui contratto in leasing è stato a quanto pare tacitamente rinnovato) . il Governo Americano con monete da un triliardo di dollari l’una da cedere alla Fed, ma come notava il wallstreet Italia :”La banca centrale, in un successivo passaggio, potrà depositare le monete di platino al Tesoro che, quindi, avrebbe a disposizione miliardi di dollari e non avrebbe bisogno di chiedere un innalzamento del tesso sul debito. Come osserva John Barrio, di Bloomberg se in America dovesse essere raggiunto il tetto del debito, l’amministrazione non potrebbe più accedere a nuovi prestiti, ma sarebbe sempre in grado di stampare denaro …. Europa intanto, massacra i suoi popoli , seguendo i capricci della Germania tanto ammirata da Monti!!!

  • Jor-el

    Non è la stessa cosa. Qui non si parla del conio un trilione di dollari in monete di platino, ma UNA singola moneta di platino da 1.000.000.000.000 $ !!!
    Perdonatemi, ma la mia già limitata intelligenza, a questo punto, molla gli ormeggi.

  • Allarmerosso

    si tranne una guerra ovvio …. e poi recentemente leggo di detrattori dell’executive order 1110 ….. bhàà vero è che lo schiavo non ha la catena al piede

  • mincuo

    E’ una scemneza quella dell’executive order come causa della morte di Kennedy. Non si tratta di detrattori, nè di avere un minimo di competenza, che non è dovuta, ma almeno di cercare qualcosa, non di bere tutto a garganella, solo perchè lo dice una fonte “amica” cioè che la pensa come te, e rendersi conto una buona volta che non sono solo “i cattivi” che barano e indottrinano, ma anche gli “amici” oppure che sono ignoranti anche quelli, oppure che copiaincollano anche quelli “la qualunque” purchè venga bene con le loro tesi.
    Ma è chiedere troppo alle persone, che sono degli eterni bambini deficienti. Leggono bevono e credono, e l’unica cosa che gli interessa è confermarsi nei loro pregiudizi, non cercare la verità.
    Per la cronaca basta guardare i numeri. L’ordine esecutivo ai greenbacks è relativo come ammnontare a meno dell’1% (meno dell’unpercento) della massa monetaria circolante. E i profitti mancati dai cattivi (la FED) sono sul mancato signoraggio tolto da quelli, cioè una frazione dell’1% come profitti mancati alla FED.
    Fa ridere. Uno decente. Un boccalone no.

  • albsorio

    Per Mincuo e CDC, qui stanno cercando di fare gli illusionisti… ci sono tre articoli che CDC potrebbe pubblicare e di cui m’interessa l’opinione di Mincuo e sono:—-> http://www.strategic-culture.org/news/2012/12/08/dragon-family-gold-and-us-federal-reserve-system-i.html —-> http://www.strategic-culture.org/news/2012/12/10/dragon-family-gold-and-us-federal-reserve-system-ii.html —-> http://www.strategic-culture.org/news/2012/12/11/dragon-family-gold-and-us-federal-reserve-system-iii.html —- sembrano essere articoli out of topics ma a mio avviso attinenti in quanto fanno capire che i giochi di prestigio li hanno giá fatti in un passato recente e come si suol dire il lupo perde il pelo ma non il vizio. Grazie CDC e Mincuo

  • mincuo

    Lo schiavo è quello che non ha catene al piede. Soprattutto quello che si fa indottrinare senza controllare nulla, che crede a Babbo Natale, purchè glielo decanti la sua parte politica, e a qualunque stronzata gli dica. E gliene dicono infatti a pacchi, da sempre, a entrambi, ognuno convintissimo che sia solo l’altro, il nemico, quello che racconta frottole. Dei geni assoluti proprio.

  • albsorio

    il Monti Bruegel non aveva fattto un piano nel malaugurato caso di default dell’Euro?

  • Georgejefferson

    Chissa,facile sia un’aneddoto irrilevante,forse insieme ad altri aneddoti irrilevanti davano stimolo ad una presunzione di sfida alla cricca,magari un piccolo da estirpare alla radice come esempio per altri(non per l’order in se,ma piu aneddoti,come anche dichiarazioni non sempre allineate,ma…)O forse la pallottola magica di un pazzo.Hai una opinione a riguardo?

  • mincuo

    Conosco molto bene quella faccenda, ma è molto lunga. Non è come è dipinta però. E’ troppo complicata. Ne ho scritto due anni fa per esteso da un’altra parte, a richiesta.

  • mincuo

    1 trilione di dollari sono 17.000 tonnellate di platino, più di metà del platino estratto in tutta la storia, dal 1800 circa, e 100 volte la produzione annuale. Ma il platino estratto è usato al 99%, non è lingottato. Ha uso industriale per più di metà (catalitiche, elettronica, medicina ecc..) e il resto gioielleria. Le riserve sono pochissime, e l’88% le ha il Sudafrica. Quindi fa ridere anche le scimmie, diove cazzo è questo platino per fare 1 trillione?
    Ho scritto queste cose, ma come sempre non valgono niente. La gente legge beve e crede e non controlla MAI niente. SI FIDA SEMPRE, l’aha detto il GIORNALE la TV. SEMPRE SEMPRE. Poi commenta SEMPRE sul bene e sul male, sul perchè e sul percosa, ma la notizia la beve SEMPRE come platino. SEMPRE il solito.

  • Georgejefferson

    Hai scritto in italiano?Hai link,al massimo vado di traduttore

  • mincuo

    Non c’è niente da fare, alla gente puoi dirgli tutto. Gli dici un giorno che gli asini volano commenterà se volano bassi o alti, se è giusto o se è sbagliato che volino, ma che volino, quello non lo metteranno in dubbio. Lo ha detto il giornale. O la TV.

  • mincuo

    l’Ho scritto su un blog che me lo chiedevano, che si chiama Scenari Politici, ma tempo fa. Non so la data precisa. Scrissi due o tre post lunghi sulla faccenda dellla Dragon family e su quelle collegate, cioè i pacchi di bonds del 1930. Una storia complicata. Non so se cercando su google sotto “dragon family, scenari politici” venga fuori, perchè hanno cambiato provider disco o che ne so. Comunque il tiolare del sito si chiama Andrea Lenci forse lui li ripesca. Io non ho voglia di scrivere una pappardella nuova. Di più non posso fare.

  • Georgejefferson

    Cerchero,grazie

  • albsorio

    Cercando il tuo commento perduto ho trovato questo, piú sintetico e interessante:—-> http://www.conspiracy-cafe.com/apps/blog/show/10734664-world-gold-war-iii

  • albsorio

    La faccenda non riguarda solo i bonds.

  • Allarmerosso

    appositamente chiedevo lumi a riguardo , mincuo . Ma sbaglio se vedo nelle tue parole una certa aggressività un po’ snob mista a senso di superiorità o è lo scritto che mancante del “tono” mi trae in inganno ?

  • alvise

    4 miliardi di dollari nel 63′ erano comunque una bella somma, però hai ragione sulla percentuale, quindi stando al tuo ragionamento (anche perchè non potremo mai sapere la verità) sembrerebbe che per una cifra così irrisoria in % non si mette insieme un complotto per uccidere un presidente. Ma poniamo per un istante che sia vero, e che chi ha ordito il tutto pensasse al dopo? Cioè, dopo i 4 miliardi quanti ne avrebbe fatti stampare JFK? Quindi nell’incertezza uccido? Non faccio ne il bastian contrario, ne il regista di una trama cinematografica. mi chiedo solo, siamo sicuri che, chi avrebbe potuto pensarlo fosse tanto sobrio non dare peso ad una similie eventualità? Conoscendo l’avidità di sangue degli USA, ci penserei un attimo. A meno che tu smonti le mie ipotesi con qualcosa di concreto, come tu sai fare bene. Mi chiedo anche, e di questo non hai dato o non ti sei dato una risposta, qual è il VERO motivo di questa estemporanea stampa? C’è già la FED che stampa i dollari, quindi che voleva fare JFK? Passare alla storia per aver fatto stampare dollari in base alla legge che conosciamo? Non lo so, sono perplesso, sia per i miei dubbi, sia per quello che dici, dato che ha fondamento, non sei uno che scrive a muzzo.

  • albsorio

    Forse una teoria sui dollari/oro bond la leggi qui:—-> http://www.conspiracy-cafe.com/apps/blog/show/10734664-world-gold-war-iii

  • mincuo

    Lo so, ho detto che conosco molto bene, ma molto bene come intendo io.

  • mincuo

    E’ un motivo risibile. Invece c’erano motivi grossi per ucciderlo. E di varia natura. E anche ci sono i riscontri. Ma bisogna andare su altre cose, e su quelle è meglio tacere. Comunque se fossi in te cercherei più su Permindex. Prova su Google “Kennedy Permindex” ad esempio. Non si sa mai. E poi cercherei sulle questioni nucleari ma con chi era in attrito veditelo da solo. Non era l’URSS comunque nè la Cina.

  • albsorio

    Forse parli di questo:—-> http://100777.com/node/191 —- certo è che anche i motivi “risibili” sono veri, magari si sommano nel senso che uno ti vuole uccidere e un’altro non ti difende.

  • Bellerofon

    Per la precisione, con un trilione di dollari si “comprerebbero” oggi 19.200 tonnellate di platino. Dove, non è dato sapere: forse dai sistemi solari limitrofi?
    Quoto tutte le tue osservazioni, aggiungendo che questi sono gli economisti (come Krugman) che ci ritroviamo…

  • albsorio

    Forse è proprio in virtu del fatto che il platino non c’è che si conia una moneta attribuendole un valore nominale slegato dal valore reale… tipo le banconote flat, tanto varrebbe scrivere un trilione di dollari sul bottone dei miei pantaloni 🙂 peccato che non ho un esercito a garanzia e tutti mi manderebberro a cagare prendendomi pure per il culo 🙂 🙂 🙂

  • albsorio

    Puoi anche dire che il signoraggio non c’è 🙂 … è solo una battuta non ti scaldare 🙂

  • maristaurru

    La moneta di platino ed il “tetto del debito”

    In America se ne parla parecchio della monetina di Platino, non perchè siano stupidi, ma perchè hanno la riproposizione del vecchio problema: il loro debito pubblico sta raggiungendo il “tetto del debito”, dopo di che non potranno manco pagare gli stipendi.. bisogna correre ai ripari ed in breve, magari aggirando le leggi: ecco perchè le monetine di platino che il Governo può coniare ed alle quali dare un grande valore NOMINALE, per permettergli di continuare a stampare dollari ( si prende tempo, come hanno già fatto , ma non è che noi si stia facendo niente di meglio.. manca evidentemente sia da noi che da loro la capacità e la volontà di aggredire il male alla radice, che gli Stati comperano da privati il danaro è aberrazione che mette gli Stati in mano ad un mostro cieco e proteifome: La finanza non bada a nulla, in essa confluiscono anche gli interessi di mafia e malavita…uno Stato che si unisce carnalmente con simile mostro.. è finito. e secondo me bisogna smettere di girare intorno al VERO PROBLEMA: scindere la economia vera da quella finanziara regolando seriamente questa ultima.. tutto il resto può al massimo costituire vuoto chiacchericcio simil economico . All’America, per prender tempo, ammesso sia intelligente farlo, bastano pochi grammi di platino ai quali conferire un gran valore nominale e se la Fed fosse d’accordo….

  • mincuo

    Il signoraggio c’è, non c’è quello che raccontano i signoraggisti. Comunque se non altro sono simpatici se sono come te

  • albsorio

    Te si na sagoma anca ti, ho leto el to post su el platino, l’era ‘n dialeto venesian, la fine l’era da morir dal ridar. Scusa se te scrivo ‘n veronese ma el se somea.—- traduzione —- Sei una sagoma anche tu, ho letto il tuo post sul platino, era in dialetto veneziano, la fine mi ha fatto morire dal ridere. Scusa se ti scrivo in dialetto veronese ma si somigliano.

  • Truman

    dice mincuo: L’ordine esecutivo ai greenbacks è relativo come ammontare a meno dell’1% (meno dell’unpercento) della massa monetaria circolante.
    Se non sbaglio qualche conversione quella bazzecola è più o meno uguale al PIL dell’Italia. Se io fossi un banchiere qualche interesse su una quantità di denaro pari al PIL dell’Italia lo avrei. Addirittura penso che potrebbero esistere delle persone disposte ad uccidere per una bazzecola del genere.

  • Merio

    Ma scusa, come faresti a creare una moneta di tal fatta dal punto di visto fisico?? Vuoi una singola moneta che valga 1×10 elevato alla 12 dollari??
    allora ti serviranno 17’000 tonnellate di platino secondo i calcoli di Mincuo…

    Questa singola moneta avrà una massa di 17’000 tonnellate… Che cavolo te ne fai?? La metti in un museo?? E poi quella quantità di platino è quasi la metà delle estrazioni fatte nella storia… dove lo trovi tutto quel platino che tra l’altro serve per molte altre cose… in più ci devi mettere il fatto che il prezzo salirebbe alle stelle se volessero fare una cosa del genere…

    E di certo non lo useresti come moneta di scambio, ma come quantità tesaurizzabile tipo l’oro che lo tieni in cassaforte e diventa sempre più costo…

  • mincuo

    Albsorio stai parlando dei mancati profitti della FED sull’1% della massa monetaria totale. Quindi neanche dell’1% ma dei profitti sull’ 1%. Ma non è finita.
    .
    Il 97% dei profiti della FED viene retrocesso dalla FED al Tesoro, e lo hai in bilancio tutti gli anni. Quindi stiamo parlando del 3% dei profitti fatti sull’1%. Di un millesimo, cose del genere. Cioè è come dire che la FED incassava prima 100 e ora 99,999.
    Per questo motivo ha deciso di uccidere Kennedy.
    Dopo vi domandate perchè io alla fine sarò costretto a tifare per Monti, Draghi, Van Rompuy. E sperando anche ardentemente che progettino uno sterminio, ma in grande, prima o poi, da ammazzarne almeno il 90%.
    .
    Per forza, se l’alternativa è sta roba.

  • mincuo

    ricopio.
    Albsorio stai parlando dei mancati profitti della FED sull’1% della massa monetaria totale. Quindi neanche dell’1% ma dei profitti sull’ 1%. Ma non è finita.
    Il 97% dei profitti della FED viene retrocesso dalla FED al Tesoro, e lo hai in bilancio tutti gli anni. Quindi stiamo parlando del 3% dei profitti fatti sull’1%. Di un millesimo, cose del genere. Cioè è come dire che la FED incassava prima 100 e ora 99,999.
    Per questo motivo ha deciso di uccidere Kennedy.
    Dopo vi domandate perchè io alla fine sarò costretto a tifare per Monti, Draghi, Van Rompuy. E sperando anche ardentemente che progettino uno sterminio, ma in grande, prima o poi, da ammazzarne almeno il 90%.
    . Per forza, se l’alternativa è sta roba.

  • albsorio

    Tu parli solamente dei dollari che JFK ha effettivamente stampato. Ma se la teoria di stampare i dollari direttamente senza il tramite di FED (e relativo indebitamento USA), fosse diventata pratica comune allora i tuoi numeri cambierebbero o no Mincuo?

  • albsorio

    Faccio un po di chiarezza, mi sembrava che in passato gli USA avevano già fatto delle cose “creative” con oro dollari obbligazioni etc. avevo proposto questo link dove si parlava anche, ma non solo di JFK, :—-> http://www.conspiracy-cafe.com/apps/blog/show/10734664-world-gold-war-iii ——> Mincuo mi risponde “E’ un motivo risibile. Invece c’erano motivi grossi per ucciderlo. E di varia natura. E anche ci sono i riscontri. Ma bisogna andare su altre cose, e su quelle è meglio tacere. Comunque se fossi in te cercherei più su Permindex. Prova su Google “Kennedy Permindex” ad esempio. Non si sa mai. E poi cercherei sulle questioni nucleari ma con chi era in attrito veditelo da solo. Non era l’URSS comunque nè la Cina”—-cercando le key word consigliate e trovo questo link:—-> http://100777.com/node/191 —– a mio avviso molto interessante, parla dell’argomento suggeritomi da Mincuo, il quale nella risposta glissa il nuovo link e preferisce rispondermi ancora sulla emissione dei dollari di JFK, tema al quale non ero ora interessato, comunque consiglio a tutti la lettura del link trovato cioè:—-> http://100777.com/node/191

  • albsorio

    ricopio:—->Tu parli solamente dei dollari che JFK ha effettivamente stampato. Ma se la teoria di stampare i dollari direttamente senza il tramite di FED (e relativo indebitamento USA), fosse diventata pratica comune allora i tuoi numeri cambierebbero o no Mincuo?