Home / ComeDonChisciotte / CROLLO DELL’ ORO E DELLA BORSA …TERRORE A BOSTON…STA PER ACCADERE QUALCOSA DI SINISTRO ?

CROLLO DELL’ ORO E DELLA BORSA …TERRORE A BOSTON…STA PER ACCADERE QUALCOSA DI SINISTRO ?

Free Image Hosting at www.ImageShack.us
DI TYLER DURDEN
zerohedge.com

La rapidità di caduta dell’oro è tanto impressionante quanto disordinata. Ci sono stati altri due casi simili in cui si è verificata una vendita frettolosa e disordinata negli ultimi cinque anni.
Nel luglio 2008, l’oro scese rapidamente del 21% – anticipando apparentemente la debacle di Lehman e il crollo del sistema bancario occidentale.

Nel mese di settembre 2011, l’oro scese di nuovo del 20% in poco tempo – perché si scoprirono tutti i rischi dell’Europa, le riserve si ridussero notevolmente e fu necessario un intervento coordinato di tutte le banche centrali del mondo di una portata tale, che non si era mai vista prima.

Quindi osservando il calo quasi-record dell’oro in questi ultimi giorni, ci chiediamo che cosa deve succedere?

C’è una volatilità estrema dell’ oro e questo è sempre un grave problema per tutti. Da un lato ci sono, ovviamente, i venditori sul mercato dell’oro, dall’altro c’è un drammatico calo della domanda da parte di chi cerca di proteggere quello che già possiede (ricordo che deve esserci un compratore per ogni venditore). Il prezzo dell’oro a breve termine (volatilità implicita) è schizzato, a 18 mesi, ad un massimo di oltre il 29%, ma questo è un rimbalzo creato dalla domanda per proteggere la struttura a termine della volatilità. La differenza tra la volatilità a un mese e quella ad un anno è quasi 10 volte – il più alto livello di inversione (rischio a breve termine superiore a quello a lungo termine) dalla crisi di Lehman. Sembra che il mercato abbia una estrema paura di una nuova volatilità nel breve termine, ma si preoccupa meno per quella a più lungo termine.

Quello che deve preoccupare è che le ultime due volte che l’Indice della Volatilità dall’Oro (Gold’s VIX) è risultato molto superiore all’indice di volatilità di S& P (S&P’s VIX) era giugno del 2006 (quando gli hedge fund iniziarono ad implodere con la crisi dei subprime) e settembre del 2008 (Lehman). Sembra che la volatilità dell’oro stia dando dei segnali sui timori per il rischio che percepiscono tutte le parti, ancora una volta.

La volatilità dell’oro a breve termine è ai livelli più alti rispetto alla volatilità a medio termine da quando la crisi di Lehman ha fatto mettere in moto tutte le misure di garanzia …

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

e sembra che le ultime due volte che si è rilevata una forte domanda di misure di protezione per l’oro relativamente alle scorte queste coincisero con i momenti in cui il rischio per le controparti stava crescendo …

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Ma anche il mercato azionario e, praticamente tutte le altre attività, sono attualmente in caduta:

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Poi ci sono state le due esplosioni durante la maratona di Boston che hanno ucciso diverse persone e ne hanno ferite più di un centinaio
ma ci sono già centinaia di articoli e di immagini che parlano di questo argomento, quello che vogliamo mettere in evidenza è che finora non ci sono indicazioni né su possibili attacchi terroristici, né su presunte false flags

anche se il panico della nazione è ai livelli dell’11 settembre, come si può capire dai tantissimi tweets del Boston Globe

” La gente ha tanta paura come fu per l’11 settembre o per lo tsunami”.

Grafici: Bloomberg”.

Fonte: zerohedge.com

Link : zerohedge.com/news/2013-04-15/golds-vix-term-structure-most-inverted-lehman
16.04.2013

Link: globalresearch.ca/gold-and-stocks-crash-terrorist-attack-in-boston-something-wicked-this-way-comes/5331511

16.04.2013

Traduzione e adattamento per www.ComeDonChisciotte.org a cura di BOSQUE PRIMARIO

Pubblicato da Davide

  • AND

    io ZH lo leggo quindi mi piace. però il crollo dell’oro di settembre 2011 è una fregnaccia, innanzitutto il casino in europa era iniziato già da un anno, ma soprattutto già italia e spagna erano nei casini da un paio di mesi e anzi proprio mentre scoppiava la crisi dei btp e dei bonos l’oro macinava record su record fino a toccare i 1900. Il crollo successivo fu piu o meno fisiologico

  • albsorio

    Qui:—-> http://orodainvestimento-s18k.blogspot.it/2012/07/grafico-oro-e-commento-giornaliero.html#more —- si legge :” Sprofonda il prezzo dell’oro sotto la gigantesca spinta ribassista causata dalla vendita di 4 milioni di once da parte della Banca d’Affari Merril Linch, venerdì all’apertura delle contrattazioni sui mercati americani. Una quantità enorme di oro (cartaceo sotto forma di contratti derivati), che ha affossato il prezzo e ha rotto tutti i più importanti supporti del metallo. ” —- un bello scambio, oro di cartaccia contro oro vero a prezzi stracciati…. magari dopo la confisca dell’oro europeo il prezzo dell’oro vero sale….

  • Truman

    Nei forum interessante articolo correlato di Mauro Bottarelli:
    Oro e Cipro, interessano anche l’Italia

  • clausneghe

    Per quanto mi riguarda personalmente, io ho già venduto i miei miseri monili d’oro, al “compro oro” giusto per tirare a campare .
    Così mi sono messo al riparo da furti e svalutazioni, realizzando la fantastica somma di Euro 650 ( Mi sono pagato i bolli e assicurazioni)
    Adesso può anche collassare e sprofondare tutto l’oro estratto nel mondo ,un cubo di 25 metri pare, alla fine..che non me ne può fregare di meno.
    Ah, ultima cosa: “Renderemo il denaro carta straccia, ma prima ci consegneranno tutto l’oro del mondo” Indovina chi l’ha detto e vinci una bambolina(no gonfiabile)

  • oldhunter

    Dai, su, non tenerci col fiato sospeso… Chi l’ha detto?

  • terzaposizione

    Nei Protocolli?

  • Aironeblu

    Dal tono sfacciato suona tanto come frase dei cugini americani dei Rothschild: David Rockefeller?

    P.S. Mi spiace che sei stato costretto a venderti i ricordi di famiglia… Tieni duro, passerà!

  • ROE

    È successa una cosa molto semplice. In dicembre 2012, il Comex di New York non è riuscito a consegnare tutto l’oro fisico che i detemtori dei certificati auriferi avevano chiesto il ritirare; la Germania ed altri Stati hanno chiesto ai loro depositari, fra i quali Fort Kox, la restituzione dell’oro depositato. Ma, inutilmente. È stata fatta un’indagine mondiale ed è risultato che il totale dei certificati auriferi è pari a circa 50 volte l’oro che dovrebbe rappresentare. Ed allora, i primi ad accertare i fatti hanno venduto i loro certificati, preferendo perdere anche il 20% (non quelli che li avevano acquistati sotto i 1.300 dollari l’oncia) piuttosto di perdere il 98%.

  • amensa

    cosa appare interessante è la mancanza completa di un minimo di razionalità.
    venerdì, a innescare il crollo è stata la vendita di circa 25 miliardi di futures sull’oro ( e alatrettanti su altri metalli).
    Quindi NON oro fisico ma contratti futures.
    Datoche il costo di estrazione si aggira tra i 1000 e 1200$/oncia, dovesse arrivare a tali livelli le società estrattrici, per soddisfare i futures potrebbero comprare l’oro sul mercato e chiudere le miniere.
    Di oro fisico nell’ultimo mese la sola cina ne ha acquistate 600 tonn.
    Ora, poniamoci una domanda.
    chi volesse davvero disfarsi di un bene simile, come venderebbe ? tutto di botto, in modo da far crollare le quotazioni o un tanto al giorno ? Razionalmente si risponderebbe nel secondo modo, a meno di due ipotesi:

    1) chi possiede tali asset ha impellente e improvviso bisogno di denaro.

    2) è in corso una pesantissima manovra speculativa nella quale si vende tanto e di colpo e si ricompera poco per volta, ovviamente a prezzi notevolmente inferiori.

    quindi, visto che non sono state delle banche centrali a vendere ( avrebbero venduto oro fisico , non futures) chi può gestire di una quantità simile di denaro, non può che essere un “privato” oppure una società fantoccio che agisce per conto di una grossa banca.
    e quindi passiamo alla econda domanda : chi ha interesse a speculare al ribasso sull’oro ? considerato che l’oro è considerato una deigli investimenti preferenziali contro le manovre speculative sulle monete, ecco che, l’unico beneficiario dall’abbandono dell’oro come “protezione” può solo essere il dollaro, visto che l’euro ha i suoi problemi interni e delle altre monete le rotative continuano a girare.
    occhio , quindi al senso di tutto ciò.
    dollaro in affanno sul rischio di perdere il suo status di moneta di riserva e di scambio internazionale

  • ROE

    Non credo. Per sostenere il dollaro si raddoppia la base monetaria di yen (e possibilmente anche di euro), non si vendono certificati auriferi. La ragione è un’altra. Vedere commento precedente.

  • yago

    Quindi ci dovrebbe essere una scollamento tra oro fisico ed oro finanziario. La cosa è un po’ strana . Se cosi’ fosse , finita la buriana , l’oro vero dovrebbe schizzare in alto. Vedremo.

  • amensa

    dici “……. la restituzione dell’oro depositato. Ma, inutilmente …… ” ma scherziamo ? il comex che si comporta come una miserabile bancarella ? e l’oro fisico invece di saltare alle stelle, crolla ?
    altro che haircut …… semplicemente ti dicono che i tuoi certificati non valgono nulla e chi li mette sul mercato fa crollare i prezzi ?
    dai prova a spiegare sulla base di quale logica fai queste affermazioni …..

  • amensa

    …. inoltre, quelli buttati sul comex venerdì erano futures, e non certificati auriferi.
    I primi impegnano una futura disponibilità e sono emessi dalle miniere, i secondi da chi detiene fisicamente il metallo.
    Se sono stati emessi certificati senza il sottostante, è unreato da galera.

  • clausneghe

    Bravi avete indovinato..Tres facile! (la bambolina fate finta di averla vinciuta.) Ciao

  • Cataldo

    Caspiterina, poffarbacco,
    addirittura si profilano ipotesi su comportamenti criminali da parte delle principali banche angloamericane, addirittura, ma dove andremo a finire cosi 🙂 Sono tutte brave persone quelle che controllano il prezzo dell’oro, non lo farebbero mai.

  • Cataldo

    La razionalità degli attori di un mercato, per essere valutata, deve intanto partire individuando gli attori e le loro mosse reali, per una analisi sintetica di alcuni dei comportamenti, ciclici ormai, con i quali si manipolano le quotazioni di questi “mercati” un ottimo articolo è questo
    ht_p://www.peakprosperity.com/blog/81535/gold-slam-massive-wealth-transfer-our-pockets-banks
    Le quotazioni dell’oro sono le più manipolate tra tutte, in quanto reggono il gioco delle monete, all fin fine, in modo diretto ed indiretto. Queste manovre sull’oro le ho chiamate alcuni anni addietro “scuotitura del tappeto” servono a staccare le mani deboli dal tappeto volante dell’oro, e fare spazio alle più forti, nel tempo le oscillazioni si fanno sempre più forti per ottenere risultati, segno che il barile si prosciuga sempre di più. A volte si innestano su elementi precisi geopolitici, altre volte su tenicismi finanziari di breve periodo, ma l’interpretazione della scuotitura fino ad oggi si è sempre poi confermata negli eventi successivi.