Home / ComeDonChisciotte / SKILLING: UN EPITAFFIO

SKILLING: UN EPITAFFIO

DI JERRY MAZZA
Online Journal

Insider Trading ed Enron prima dell’11 settembre

Jeffrey Skilling, 52 anni, ex CEO [Chief Executive Officer, direttore generale ndt] di Enron, oggi sconta 24 anni e quattro mesi di carcere per frode, cospirazione e insider trading. Esattamente dieci anni fa ha trasformato una sconosciuta società di gasdotti in uno tsunami del commercio energetico, guidato da un sistema di contabilità che ha sottoscritto, tenendo nascosti l’enorme debito e i problemi dei flussi di cassa. Finché l’ondata ha investito ogni cosa.

Enron, un tempo tra le settanta più grandi società degli USA, è diventata un incubo vivente che di notte ha perso miliardi di dollari in titoli e risparmi pensionistici. Secondo il New York Times , “il giudice ha anche ordinato a Skilling di sborsare 45 milioni di dollari come risarcimento per le vittime Enron, 15,5 milioni per i suoi avvocati, e 5 milioni per gli azionisti della Enron. Ciò ripulirà per bene la fortuna di Skilling.”

Il giudice ha dato la condanna più pesante “perché ha scoperto che il signor Skilling ha mentito alla Securities and Exchange Commission sui veri motivi della vendita di titoli Enron prima del crollo della società nel Dicembre 2001. Skilling ha detto di aver venduto il titolo solo a causa dell’impatto che hanno avuto sul mercato gli attacchi terroristici dell’11 settembre.”

Il giudice della Corte Distrettuale USA Sim Lake, nella condanna di Skilling, ha detto: “Come ha rivelato la maggior parte delle vittime, i suoi crimini hanno imposto a centinaia, se non a migliaia di loro, la condanna ad una povertà a vita.” Ma Skilling ha dato la colpa di tutto alla “grave crisi di liquidità,” non avendo “abbastanza polvere estinguente” per soffocare l’esplosione prodotta dalle sue rapide dimissioni da direttore nell’agosto 2001, seguite un mese dopo dall’11 settembre, un disastro ben più grande, con correlazioni con l’Enron di Skilling, come vedremo in seguito.

Ciò mentre il testimone della corte Dawn Powers Martin, che lavora da 22 anni presso la cooperativa di credito della compagnia, lo ha definito “un bugiardo, un ladro e un ubriacone” che “ha truffato me e mia figlia delle nostre pensioni.”

Nel 2001, anche il disastro energetico della California si è verificato grazie alla Enron di Skilling “manipolando il mercato dell’ energia per far più soldi dalla crisi energetica della California.” Leggi l’articolo della BBC per i particolari , compreso come “i prezzi all’ingrosso dell’energia salirono di un fattore 10 e quasi tre importanti aziende di servizi fallirono. Lo scioglimento derivò dalla deregulation dell’energia all’ingrosso che ha abbandonato le protezioni del prezzi per i prezzi al consumo.”

Mentre il passato risuonava ancora nelle sue orecchie, Skilling ha lasciato la corte con una cavigliera elettronica sotto i pantaloni per monitorare i suoi spostamenti. Ciò finché il Bureau of Prisons [sezione del Dipartimento di Giustizia ndt] lo metterà dietro le sbarre. Skinning ha chiesto di andare in un carcere di media sicurezza a Butner, North Carolina. Ma, dopo tutto ciò che ha detto e ha fatto, ci chiediamo ancora, cos’è che Skilling (che in inglese suona come “uccisione”) ha fatto funzionare?

La sintesi

In una cover story del Business Week del 12 febbraio 2001, Skilling fece pubblicare un breve profilo riassuntivo per presentare se stesso . . .

Jeffrey K. Skilling

NASCITA
25 Nov. 1953, Pittsburgh

STUDI
B.S.(Bachelor of Science ndt) in scienze applicate, Southern Methodist Univ., 1973; Harvard MBA, 1979

ATTUALE LAVORO
Presidente e COO, Enron Corp.; diventato direttore generale il 12 Febbraio

PRIMO LAVORO
A 13 anni è stato capo direttore di produzione per Aurora, un’emittente TV dell’Illinois

ASSUNZIONE ALLA ENRON
Si è messo insieme alla McKinsey & Co. dopo Harvard e ha lavorato con la Enron nell’ ’87 per creare il primo mercato del gas naturale.

COME E’ DIVENTATO DIRETTORE GENERALE
“Forse dovrei essere un po’ meno diretto”

OSSA ROTTE
Otto, incluso almeno uno per arrampicata. Si è rotto la schiena lavorando in estate su una highway dell’Illinois, il che lo ha aiutato a evitare il Vietnam.

AUTO-VALUTAZIONE
”Non mi è mai mancato il successo negli affari o nel lavoro, mai.”

FAMIGLIA
Divorziato; ha una figlia di 16 anni e due figli di 15 e 10 anni.

Bene, non proprio un tipo da scaldare il cuore. Il lungo profilo riassuntivo dell’articolo del Business Week ha evidenziato che, come direttore della Enron, Skilling ha guidato dirigenti e clienti per mille miglia in bici attraverso il Messico, ritornando a casa livido e contuso. Era un tipo soggetto a incidenti? O l’immagine di Skilling imprenditore spericolato maschera il manager del rischio controllato che ha catapultato intenzionalmente la Enron da 4 miliardi di dollari in profitti a 100 miliardi?

Il suo Ragazzo Prodigio è sopravvissuto alla stazione televisiva Aurora dell’Illinois in un maniera che fa già intravedere il suo destino. E’ stato impiegato per verniciare muri dopo la scuola. Ma, da magnate in ascesa quale egli era, ha imparato a maneggiare ogni pezzo dell’attrezzatura della stazione. Un giorno, quando il produttore/direttore andò via di cattivo umore, il tredicenne ne approfittò subito per fare un lavoro da uomini.Come ha detto egli stesso. “Mi è sempre piaciuto avere successo quando lavoravo ed ero geniale.” E non era neppure modesto.

Dopo la laurea in Scienze Applicate alla Southern Methodist University di Dallas, Skilling ha lavorato nella First City National Bank di Houston per due anni, in operazioni quindi nella gestione della responsabilità, segni premonitori dei fatti che sarebbero accaduti. Infatti, dovette lasciare la banca quando questa è fallita, cioé quando il petrolio e i beni immobili crollarono e sconvolsero le vite di molti colleghi di Skilling. Egli attribuì a quella catastrofe “il suo intenso interessamento al controllo del rischio alla Enron.” La banca “si è assunta questa enorme concentrazione di rischio e non è stata in grado di liberarsene.” Esattamente ciò che ha fatto lui un paio di decenni dopo.

Primo della classe, laureatosi ad Harvard nel 1979 in Master of Business Administration, Skilling si è unito alla McKinsey & Co. a Houston. Ha messo in guardia i dirigenti lì verso uno dei suoi clienti per l’ energia, la InterNorth, società di gasdotti con sede a Omaha, che aveva avuto alcuni contratti per il gas molto più cari rispetto ai prezzi del mercato, che potevano diventare un problema. Con l’aiuto di Skilling esse ascesero tra le prime organizzazioni americane per la vendita di gas.

Dopo che InterNorth e Houston Natural Gas si fusero nel colosso Enron nel 1985, il direttore generale Ken ha assunto McKinsey e Skilling per andare avanti con dei nuovi prodotti. Nel 1987, Skilling offrì i “primi contratti in avanti” negli affari del gas per mettere gli artigli sul finanziamento.

Per i non eletti, “primi contratti in avanti” sarebbero, come descrive Jim Davis in “Speculative Capital,” pagg 2-3, “come se un contadino accettasse di vendere il grano, ancor prima di seminarlo, per un prezzo concordato. Il contadino conosce il prezzo del raccolto in anticipo, ed è al sicuro così dalle variazioni di prezzo del grano. Il contadino ha trasferito il rischio dei cambiamenti di prezzo sul grano ad altri.” In breve, è un modo di vincolare (giocando d’azzardo) il prezzo, con la creazione in questo caso di “gas futures.”

Nel frattempo, Lay ha offerto a Skilling un posto per avviare gli affari delle vendite. E Skilling ha accettato.

Arrivò al grado di direttore generale, superando il gruppo di sviluppo delle risorse di Enron, che sfortunatamente per loro ha restituito profitti più bassi per costose piattaforme energetiche sul mare. Pertanto, fu tutto più difficile. “Lo sapevo che era grande,” ha detto, “e diventa sempre più grande.” Finché la gigantesca bolla di sapone esplose.

Ma cosa ha imparato Skilling da tutto ciò, proprio mentre Andy Fastow andò da lui con un mare di idee per far soldi, soprattutto con compagnie fantasma offshore, per seppellirvi il denaro, per far credere che lì c’era denaro, e per registrarlo come un utile o come un passivo, a seconda di come quei maghi ritenessero meglio?



[Ken Lay e Jeffrey Skilling rispettivamente Presidente e CEO della ENRON]

Insider Trading ed Enron prima dell’11 settembre

Il coronamento ai progetti Enron di Skilling arriva in un brillante articolo di Tom Flocco, con una ricerca integrativa di Kyle Hence: “Investimenti Spionaggio E La Casa Bianca—L’Amministrazione Bush Conduce All’ Insider Trading precedente all’11 settembre.”

La prima cosa da notare è che “il portavoce della Central Intelligence Agency (CIA) Tom Crispell ha negato che la CIA avesse monitorato ‘in tempo reale’, attività di vendita di titoli prima dell’11 settembre all’interno dei confini americani utilizzando software come il Prosecutor’s Management Information System (PROMIS) o il sistema di controllo satellitare Echelon. Tuttavia, alla domanda se la CIA abbia investigato i mercati finanziari mondiali per scopi legati alla sicurezza nazionale, Crispell ha risposto, ‘Non ho modo di conoscere quali operazioni sono [state influenzate dalle nostre risorse] al di fuori del Paese’ . . .”

Ma più sulla questione Enron, “Il 23 gennaio 2002, un’indagine dell’ Houston Chronicle ha rivelato che il team di massima sicurezza della Enron Corporation, compresi quattro ex funzionari della CIA e un ex agente dell’FBI, hanno lasciato la compagnia per costituire una società privata, la Secure Solutions International (SSI), continuando a stare con la Enron attraverso un contratto di consulenza. Non siamo riusciti a raggiungere John W. Presley, l’agente FBI ora a capo della SSI per avere un commento. Ma il team ha esaminato una ‘molteplicità di accuse di frode e di altri tipi di violazione delle regole da parte dei lavoratori di Enron,’ secondo il Chronicle.”

Infatti, “La biografia aziendale alla Enron del membro del team ed ex agente CIA David M. Cromley lo ha elencato come direttore dell’analisi aziendale,’ ha riferito il Chronicle, aggiungendo che Cromley diede ai dirigenti Enron ‘una dettagliata e particolare informazione’ consentendo loro di fare ‘investimenti, vendere beni, joint ventures e prodotti [finanziari].’

“Ma nessuna informazione pubblica è stata così utile se quella ‘dettagliata e particolare informazione’ o software sensibile della CIA è stato usato insieme ai discutibili prodotti di investimento offshore della Enron, o se i loro fondi mancanti possono essere stati impiegati in ciò che l’ex Ministro tedesco della Tecnologia, Andreas von Bulow, ha stimato in 15 miliardi di dollari di profitti da inside trading… ” Ma c’è dell’altro . . .

“Un esame del sito web della SSI rivela che i suoi membri interni hanno ‘gestito operazioni anti-terrorismo e anti-proliferazione sul filo del rasoio per conto della CIA, hanno implementato programmi tecnicamente avanzati di informazione e di sicurezza per conto della CIA, e hanno condotto investigazioni ad ampio raggio per l’FBI,’ sorvegliando nel frattempo anche tutti i piani di sicurezza per diverse grandi società di gasdotti.’” Sembra come una grande famiglia. Ma…

“Deve essere ancora chiarito se il Congresso interrogherà pubblicamente il direttore della CIA George Tenent, come pure se agenti della CIA e dell’FBI erano ‘prestati’ al programma di spionaggio interno della Enron, coinvolti direttamente nell’ insider trading precedente all’11 settembre, o semplicemente comunicavano informazioni di politica interna sensibili a persone sospettate di essere al corrente degli attacchi prima che si verificassero. . . .

“La tormentata frode alla Enron Corporation ha visto almeno 20 agenti CIA sul libro paga negli ultimi otto anni. Ma mentre lo Houston Chronicle ha definito gli operativi come ‘ex’ agenti CIA, un articolo del National Enquirer del 26 febbraio 2002 ha citato un membro dei vertici di Washington ben al corrente di numerose indagini segrete all’interno della Enron, riferendo che ad essi erano stati dati ‘congedi senza stipendio e messi sul libro paga della Enron.’” Così, o la Enron stava pagando la CIA perché spiasse su di loro, o l’agenzia stava aiutando la Enron a far soldi.

“La fonte ha aggiunto che membri CIA della Enron hanno usato ‘informazioni estrapolate da un progetto satellitare chiamato ‘Echelon’, che intercetta emails, telefonate e fax con una dettagliata informazione aziendale,’ oltre al fatto che ‘puri ed ingenui, [pagati dai contribuenti] agenti segreti USA erano coinvolti in spionaggio interno.’ Un’altra fonte dell’ Enquirer con agganci nella CIA ha rivelato che ‘l’intimo accordo tra la Enron e la CIA ha permesso agli agenti ‘a carico’ sotto copertura di rientrare nel libro paga dell’Agenzia prima del crollo della Enron.’” Che previdenza da parte loro!

Risultato finale, sembrerebbe che la Enron guidata da Skilling ha avuto parte anche nello sciacallaggio dell’11 settembre. Se stavate cercando un barlume di redenzione nell’epitaffio di Skilling, lasciate proprio perdere. Forse Ken Lay potrebbe avere qualcosa di buono da dire su di lui. Ma, spiacente, Lay è morto. Specialmente adesso che la sua proprietà è stata ceduta alla famiglia.

Jerry Mazza è uno scrittore freelance che vive a New York City. Per contattarlo: [email protected]

Copyright © 1998-2006 Online Journal

Jerry Mazza
Fonte: http://onlinejournal.com
Link: http://onlinejournal.com/artman/publish/article_1373.shtml
30.10.2006

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di FILIPPO FATIGA

Pubblicato da Das schloss