Nuovi casi di disturbi mentali dopo la vaccinazione Covid-19

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

di Stefano Pezzola

All’inizio di luglio 2022, il 66% della popolazione mondiale è stato vaccinato con i vaccini COVID-19.
Man mano che sempre più persone vengono vaccinate, continuano ad emergere rapporti su eventi avversi ed effetti collaterali.
Tra questi sono stati segnalati anche disturbi di carattere psichiatrici.
Ad oggi oltre dieci studi clinici sono stati pubblicati sulle riviste di letteratura medica evidenziando casi di malattie mentali dopo che i pazienti sono stati inoculati con i colpi COVID-19.
Disturbi psichiatrici comparsi in individui assolutamente sani in concomitanza con la vaccinazione.

Nessuna correlazione?

Una revisione della letteratura pubblicata nel maggio 2022 sull’Asian Journal of Psychiatry ha esaminato undici casi di reazioni psichiatriche a mRNA o vaccini COVID-19 basati su vettori.
L’articolo originale menzionava 14 casi in pre print, e dopo una revisione 11 casi sono stati confermati come disturbi psichiatrici.
Cinque casi su donne e sei casi su uomini.
Giovani adulti giovane di mezza età, con età media di 40 anni.
Di questi undici casi, cinque sono stati catalogati come psicosi.
Tre casi sono stati catalogati come stati mentali alterati caratterizzati da disorientamento, allucinazioni e affetti labili già entro poche ore fino a 10 giorni dalla vaccinazione.
Due casi sono infine stati catalogati a manie di persecuzione e stati depressivi.
L’insorgenza dei sintomi è stata dopo poche ore dall’inoculazione del vaccino, fino ad un massimo di 10 giorni dalla vaccinazione in tutti i casi.

Già nell’ottobre 2021, uno studio scientifico è stato pubblicato sulla rivista Psychiatry Research.
Lo studio è stato redatto in collaborazione con esperti del Dipartimento di Psichiatria e Salute Comportamentale della Stony Brook University di New York e del Northport Veteran Administration Medical Center di New York.
Il rapporto descrive un maschio ispanico single di 31 anni che non aveva una storia pregressa di disturbi psichiatrici.
Dopo aver ricevuto la sua prima dose di un vaccino mRNA COVID-19, ha sviluppato un comportamento bizzarro e imperscrutabile.
In particolare, è diventato ansioso e soggetto ad allucinazioni.
Ha persino scambiato un collega per il suo amante e ha parlato con se stesso nella sua stanza d’ospedale, dicendo che una macchina EEG in ospedale stava comunicando con lui.
Tre settimane dopo, l’uomo ha ricevuto una seconda dose del vaccino e i suoi sintomi si sono deteriorati in modo significativo.
C’è stato un altro caso di psicosi indotta da un vaccino Covid-19.
In questo caso, il paziente è un maschio bianco di 51 anni senza storia di psicosi o ritardo dello sviluppo neurologico e nessuna storia familiare di malattia mentale.
Aveva vissuto i suoi primi anni in un ambiente familiare amorevole e solidale e non aveva subito traumi importanti.
Ha una personalità intraprendente, una carriera di successo e un partner stabile a lungo termine.
Quest’uomo ha ricevuto la sua prima dose del vaccino a metà marzo 2021, sviluppando pochi giorni dopo sintomi simil-influenzali e un forte mal di testa, seguito da sintomi da bipolarismo.
Dieci giorni dopo la vaccinazione, sua moglie ha osservato che stava vivendo un deterioramento cognitivo, si sentiva confuso nel tempo e nel luogo, incapace di scrivere nulla di significativo e aveva allucinazioni uditive.
Il suo comportamento è mutato stranamente fino a portarlo a smettere persino di mangiare, bere e comunicare.
Quindi, è stato ricoverato al pronto soccorso in ambulanza.
La sua TAC della testa e gli esami del sangue di routine non hanno mostrato anomalie, ed è stato successivamente trasferito all’unità psichiatrica.

Quali sono le possibili cause di psicosi dopo la vaccinazione?

Il termine “psicosi di nuova insorgenza” si riferisce alla prima comparsa di psicosi in un paziente che non ha precedenti di psicosi.
Entrambi i casi di cui sopra sono psicosi di nuova insorgenza e il loro inizio di malattia era molto vicino al momento della vaccinazione, quindi c’è una forte possibilità che il loro inizio di malattia sia causalmente correlato alla vaccinazione.

Perché i vaccini potrebbero causare psicosi di nuova insorgenza?

In primo luogo, il virus SARS-CoV-2 può causare una forte risposta immunitaria nel corpo, che rilascia grandi quantità di citochine infiammatorie che possono danneggiare la struttura e la funzione delle cellule nervose e aumentare il rischio di psicosi.
In una revisione pubblicata sull’European Journal of Neurology nel 2021 , su un totale di 129.008 pazienti con infezione da COVID-19 in 23 studi, sono state identificate 138 persone con encefalite (infiammazione del cervello).

Fonte articolo:https://www.arezzoweb.it/2022/nuovi-casi-di-disturbi-mentali-emergono-dopo-la-vaccinazione-covid-19-536460.html

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix