Musk insiste per l’acquisizione di Twitter e cerca soci

L'uomo più ricco del mondo vuole rendere privata la piattaforma di microblogging

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Secondo quanto riferito dal New York Post, Elon Musk è disposto a spendere tra i 10 e i 15 miliardi di dollari del proprio patrimonio per comprare Twitter e sta pianificando da tempo di lanciare un’offerta pubblica di acquisto. Tuttavia, prima di farlo, riporta il quotidiano, ha intenzione di trovare altri investitori.

La scorsa settimana Musk, che possiede già il 9,1% della piattaforma, si era offerto di acquistare Twitter per 54,20 dollari per azione, circa 43 miliardi di dollari, andando ben al di sopra dell’attuale valutazione della società.

Per evitare l’acquisizione da parte del magnate però, venerdì 15 aprile, il social network ha adottato la cosiddetta strategia di pillola velenosa, consentendo agli attuali azionisti di pre-acquistare azioni future della società a un prezzo scontato, diluendo così la partecipazione dell’eccentrico miliardario.

Successivamente alla scelta di Twitter di optare per un piano di vendita di azioni con lo sconto, per impedire qualsiasi tentativo da parte degli azionisti di accumulare una quota superiore al 15%, varie società private si sono fatte avanti, sfidando così l’offerta di Musk.

Come detto però, secondo alcune fonti, Musk ha comunque deciso di non farsi scoraggiare e ha in programma di lanciare l’offerta pubblica di acquisto per Twitter tra circa 10 giorni. Se la sua strategia andasse in porto e l’acquisizione riuscisse, nonostante la ricerca di partners, lui si garantirebbe la quota maggioritaria delle azioni.

Precedentemente Elon Musk ha detto al consiglio di Twitter che il social network “ha il potenziale per essere la piattaforma per la libertà di parola in tutto il mondo”, un approccio che ha scatenato la speculazione sul ripristino dell’account Twitter di Donald Trump, chiuso in seguito alla rivolta del Campidoglio del 6 gennaio 2021.

Il meeting annuale di Twitter è previsto per il 25 maggio, vediamo cosa succederà fino a quella data.

Massimo A. Cascone, 20.04.2022

Fonte: https://nypost.com/2022/04/19/elon-musk-scrambles-to-find-backers-for-twitter-takeover-sources/

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x