Lo schema delle monete da trilioni di dollari, spiegato dal tizio che l’ha inventato

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

di Dylan Matthews

vox.com

 

Lodiamo ora Beowulf, forse il commentatore di blog più influente di tutti i tempi.

Martedì, il segretario al Tesoro degli Stati Uniti, Janet Yellen, lo ha finalmente detto: non ha intenzione di coniare una moneta di platino del valore di 1 trilione di dollari per pagare le spese del governo degli Stati Uniti.

Se non hai familiarità con l’idea della moneta di platino, o l’hashtag #MintTheCoin, o con il piccolo esercito di Coinistas che sono diventati una delle voci nei circoli economici e finanziari dai primi anni del 2010, potresti chiederti: di che diavolo stiamo parlando?

La risposta (più o meno) in breve è che alla fine di questo mese gli Stati Uniti supereranno il limite legale sulla quantità di debito in essere che il governo federale può detenere: il tetto del debito. I repubblicani del Senato hanno acconsentito a concedere un’estensione fino a dicembre, ma questo non fa altro che creare un altro scontro tra pochi mesi. Per evitare la catastrofe economica globale che potrebbe derivare se gli Stati Uniti superano il limite del debito, alcuni osservatori hanno proposto alcune idee davvero assurde.

Inserisci #MintTheCoin

Una legge del 1997 intesa ad aiutare la Zecca a fare soldi per i collezionisti di monete dà al segretario del Tesoro il potere di coniare monete di platino di qualsiasi taglio, per qualsiasi motivo. Quando i commentatori hanno scoperto questa legge durante le battaglie sul tetto del debito del 2011 e 2013, si sono resi conto che questo potere poteva offrire un modo per eludere il limite legale che il Congresso pone sui prestiti del governo federale.

Invece di emettere nuovo debito e scontrarsi con il tetto del debito, il segretario al Tesoro potrebbe semplicemente finanziare il governo coniando monete di platino. Nel 2013, anche l’ex direttore della zecca degli Stati Uniti Philip Diehl ha convenuto che avrebbe funzionato e, nel corso degli anni, anche voci influenti come il giornalista finanziario Joe Weisenthal e l’editorialista del New York Times Paul Krugman hanno promosso l’idea.

Ma tutte queste persone non si sono semplicemente imbattute in questa legge. È stato portato alla loro attenzione da Beowulf, un commentatore del blog, un “ragazzo delle risposte” meglio conosciuto come avvocato dell’area di Atlanta Carlos Mucha. Mucha ha concepito l’idea in un breve commento sul blog del finanziere Warren Mosler pubblicato il 24 maggio 2010, alle 20:29:

Curiosamente, il Congresso ha già delegato al Tsy [Tesoro] tutta l’autorità del potere di signoraggio di cui ha bisogno per coniare una moneta da 1 trilione di dollari (anche le monete numismatiche hanno corso legale al loro valore nominale e devono essere accettate dalla Federal Reserve) – il problema è che devono essere di platino (idem le palle di ogni presidente che ha provato questo). Quindi per 1 oncia. moneta, Tsy (il tesoro) guadagnerebbe solo $ 999,98 miliardi :o)

Da questo semplice “post” è germogliata un’idea da un trilione di dollari, che è arrivata a influenzare le discussioni sulla politica fiscale negli Stati Uniti fino ai massimi livelli.

Ho contattato Carlos Mucha sul suo terreno di combattimento naturale, Twitter, ed abbiamo parlato un po’ tramite messaggi diretti su come è iniziata la mania di #MintTheCoin, come ha attirato l’attenzione dei politici per come uscire dall’attuale crisi del tetto del debito. Segue la nostra conversazione in DM, modificata per lunghezza e chiarezza.

Dylan Matthews
Raccontami la storia di base dell’idea della moneta da un trilione di dollari. Come sei passato da un post in un “thread” di commenti di un blog all’essere qualcosa di cui parlano il presidente e i suoi consiglieri?

Carlos Mucha
L’idea si è sviluppata sul forum del sito web di Warren Mosler nel 2010. Warren è il fondatore della Modern Monetary Theory, che è molto popolare tra i progressisti in questi giorni. [La Modern Monetary Theory, o MMT, è una scuola di economia eterodossa che sostiene che le preoccupazioni sul debito nazionale sono spesso esagerate.] Ad ogni modo, la folla stava discutendo su come evitare un default se il Congresso non avesse alzato il tetto del debito ed io mi sono imbattuto nella sottosezione (k) della moneta di platino del Coinage Act.

Allora, ne ho parlato un po’ su un blog ed immediatamente il discorso è stato ripreso da altri blogger e poi dai giornalisti e da lì è cresciuto a dismisura.

Il libro Shock Doctrine di Naomi Klein descrive come i conservatori in questo paese ed all’estero usano una crisi – disastri naturali e altre calamità inaspettate – per far passare politiche che non otterrebbero mai il sostegno legislativo. Quello che è successo è che, nell’amministrazione Obama, i suoi avversari repubblicani si sono resi conto che potevano effettivamente pianificare una crisi rifiutandosi di aumentare il tetto del debito e quindi usare la dottrina dello shock per far passare la loro politica desiderata (tagli alla spesa e, se possono farla franca, anche tagli alle tasse).

Ecco come stanno le cose. I repubblicani sanno che in linea di massima Dick Cheney aveva ragione: “i deficit non contano, ce l’ha insegnato Reagan”. E’ probabile che tutto questo non sia stato Reagan ad insegnarlo a Cheney, ma piuttosto il migliore amico [di Cheney] nel circolo del potere DC, Don Rumsfeld.

E dove ha imparato questo Rumsfeld? da Warren Mosler. [Mosler ha detto di aver ideato la MMT dopo una discussione con Rumsfeld nel bagno turco del Racquet Club di Chicago.]

Quindi i repubblicani sanno che i timori per il deficit e il debito sono esagerati, ma i democratici no. Quindi vediamo Carter, Clinton e Obama ripulire il bilancio e consentire a Reagan, Bush e Trump di entrare e tagliare le tasse. I progressisti hanno [ora] preso campo nel gioco, motivo per cui la moneta da trilioni di dollari (e i grandi piani di spesa di Bernie Sanders e AOC) vengono amplificati anche dalla base democratica. Comunque, è quello che penso stia succedendo.

Dylan Matthews
Come ti sei interessato a Warren Mosler ed al suo forum? quale è la ragione per cui questo forum è diventato il tuo posto preferito per “postare” i tuoi commenti?

Carlos Mucha
Non ricordo nemmeno come sono arrivato al sito di Warren, ma è un ragazzo davvero simpatico ed è sempre pronto a interagire con i lettori della sua bacheca.

Mi ha aiutato il fatto che fosse simpatico a due economisti di cui ero già un fan: William Vickrey (che aveva presentato Warren agli altri economisti post-keynesiani, Bill Mitchell e Randy Wray, che hanno contribuito a sviluppare la MMT), e Jamie Galbraith, che ha scritto la prefazione a uno dei libri di Warren e che in seguito avrebbe contribuito ad infondere l’idea della moneta da un trilione di dollari ad altri economisti. Ho il sospetto che Jamie sia il motivo più plausibile dell’approvazione da parte di Paul Krugman.

Dylan Matthews
E da lì è stata una passeggiata piuttosto breve, promuovere l’idea per persone come il rappresentante Jerry Nadler (D-NY), costringendo la Casa Bianca a commentare formalmente. È un’idea mainstream ora. Com’è stato vedere l’idea decollare in questo modo? Sconcertante? Imbarazzante? Completamente positivo?

Carlos Mucha
Completamente positivo. Ho avuto clienti che mi cercavano e mi assumevano per questo motivo, quindi è stato bello poter, beh, monetizzare l’idea. La parte migliore è stata ricevere un’e-mail da Phil Diehl, l’ex direttore della Zecca che ha effettivamente redatto la legge sulla moneta di platino che il Congresso ha emanato nel 1997. Quando ha detto: “Sì, funzionerà davvero”, mi sono sentito improvvisamente come Rodney Dangerfield in Ritorno a Scuola; dove lui ha un compito da fare su Kurt Vonnegut ed assume Kurt Vonnegut per scriverlo.

È esilarante, era fondamentalmente un esercizio intellettuale – come un sito web in cui le persone si scoprono essere il miglior terza base di tutti i tempi o altro – ed è semplicemente decollato.

Dylan Matthews
Hai avuto politici o funzionari del Tesoro/Fed che ti hanno contattato per chiederti della moneta?

Carlos Mucha
Certo, succede che qualcuno nell’amministrazione, nel Congresso o nella Fed mi manda una riga chiedendomi la mia opinione su un problema o un altro. Se me lo avessi chiesto ieri, avrei detto che era a causa della storia delle monete da trilioni di dollari, ma dopo aver ricevuto questo messaggio ieri…

… non ne sono più così sicuro. Forse i funzionari pubblici sondano segretamente le risposte di tutti i ragazzi su Twitter per consigli sulla politica. Chi lo sa.

Dylan Matthews
Il segretario al Tesoro Janet Yellen di recente sembrava chiudere la porta sulla moneta, dicendo alla CNBC: “Sono contrario e non penso che dovremmo prenderlo seriamente in considerazione. È davvero un espediente. …Compromette l’indipendenza della Fed, fondendo politica monetaria e fiscale”. Ha anche sostenuto che non riuscirebbe a rassicurare i mercati, creando così alcuni rischi simili a quelli di una violazione del tetto del debito. Cosa ne pensi dei suoi commenti?

Carlos Mucha
Lei [Il segretario al Tesoro Janet Yellen] è, nel complesso, molto brava nel suo lavoro ed è a detta di tutti una brava persona, ma su questo si sbaglia, non solo sulla legge ma anche sulla politica.

Dylan Matthews
Ci sono alcune altre opzioni per l’esecutivo per aggirare il tetto del debito: ne ho scritte un paio qui, come dichiarare che continuare a pagare i conti del governo è “l’opzione meno incostituzionale” rispetto a non riuscire a spendere ciò che il Congresso ha autorizzato.

Cosa ne pensi di questi? È solo la moneta per te la soluzione, oppure ci sono anche soluzioni al di fuori della moneta?

Carlos Mucha
Nello stesso momento in cui ho iniziato a smanettare sulle monete di platino, ho trovato e scritto anche su altre due scappatoie:

1) Il Tesoro può emettere titoli perpetui [debiti che non maturano mai e continuano a pagare interessi per sempre finché il governo non li riacquista]. Poiché non esiste alcuna garanzia per rimborsare il capitale, non si aggiunge al debito pubblico (che misura l’importo del capitale garantito).
2) La Fed può semplicemente donare i titoli del Tesoro che trattiene al Tesoro stesso.

Dei tre [i due precedenti e la moneta], l’emissione di titoli perpetui è probabilmente la meno dirompente. Il Tesoro può annunciare che sta emettendo T-bond “pagabili a piacere degli Stati Uniti” invece di un termine fisso e può tenere un’asta più tardi lo stesso giorno. Quindi è quello che mi aspetterei di vedere se il Tesoro finisse i soldi.

Dylan Matthews

 

Commento di Megas Alexandros

Come possiamo vedere da questo semplice dibattito, anche negli USA i temi moneta, deficit e debito pubblico sono ampiamente dibattuti. La MMT ci ha sempre avvisato fin dall’inizio che: “la sovranità monetaria è condizione necessaria ma non sufficiente” – questo concetto lo possiamo toccare con mano se guardiamo a cosa avvenuto negli USA, dove pur in presenza di sovranità monetaria, una regola assurda e paragonabile ai nostri famosi parametri di Maastricht, come appunto quella dell’imporre per legge un “tetto massimo al debito pubblico USA”, costringe i governi di oltreoceano ad una falsa prospettiva di continui ed imminenti “default”.

La falsità di tale prospettiva e la non corrispondenza alla verità economica, viene certificata dalla realtà dei fatti, che nonostante il Congresso USA sia costretto da sempre ad alzare l’asticella di tale limite, niente di catastrofico avviene rispetto a quello che ci viene prospettato.

Il debito USA, come potete vedere dal grafico qui sotto, cresce ininterrottamente dal 1940, senza che gli USA siano mai andati in default e che alcun creditore si sia presentato per reclamare indietro i propri soldi.

Questo deve farci riflettere sul fatto che il “pensiero unico” a cui da anni siamo costretti, dalla politica e dai mezzi di informazione, rispetto ad i temi trattati, non è solamente una prerogativa europea, ma indiscutibilmente un progetto che comprende tutto il mondo occidentale.

Compreso questo, viene più facile intuire che un reale cambiamento per una inversione completa di rotta, non possa prescindere dal pensiero main-stream della potenza più forte economicamente e militarmente al mondo. Gli Stati Uniti saranno gioco-forza l’avamposto del necessario cambiamento e come possiamo vedere da questo articolo, da loro, oggi le teorie della MMT stanno già prendendo con forza terreno nel campo del main-stream.

La MMT, oggi è con diritto “nell’Olimpo delle verità” in materia economica e monetaria; un diritto conquistato sul campo dopo decenni di battaglie – e ad oggi nessuno e sottolineo nessuno è stato in grado di confutare nessuna delle verità che Warren Mosler ha avuto il merito di farci comprendere.

Megas Alexandros

 

ARTICOLO ORIGINALE: https://www.vox.com/22711346/trillion-dollar-coin-mintthecoin-debt-ceiling-beowulf

Scelto, tradotto e commentato da Megas Alexandros per ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
89 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
89
0
È il momento di condividere le tue opinionix