La bizzarra coincidenza tra la narrativa sugli UFO e la corsa alle armi spaziali

DONA A COMEDONCHISCIOTTE.ORG PER SOSTENERE UN'INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE:
PAYPAL: Clicca qui

STRIPE: Clicca qui

Di Caitlin Johnstone, caitlinjohnstone.com.au

Se l’udienza di mercoledì della sottocommissione di vigilanza della Camera sugli UFO fosse avvenuta dieci anni fa invece che oggi, avrebbe scosso il mondo. Immaginate qualcuno del 2013 che ascolta le testimonianze del Congresso su incontri “di routine” di piloti militari con gigantesche Tic Tac volanti, sfere fluttuanti, quadrati rossi di 300 piedi e cubi in sfere trasparenti che sfrecciano in modi che superano di gran lunga tutte le tecnologie terrestri conosciute, o sul possesso segreto da parte del governo di velivoli extraterrestri che stanno cercando di decodificare e sui cadaveri dei loro piloti non umani, o sulla possibilità che queste creature non siano semplicemente extraterrestri ma extradimensionali. Le loro mascelle avrebbero toccato il pavimento.

Ora, nel 2023, sono sei anni che ci vengono somministrati a goccia a goccia brani di queste storie, quindi la scena di mercoledì nel Campidoglio USA non ha avuto l’impatto che avrebbe avuto nel 2013. Sta facendo notizia e attira l’attenzione, ma non quanto la morte di Sinead O’Connor o i pensieri della gente su Barbie e Oppenheimer. La risposta del pubblico potrebbe essere descritta come una risata nervosa collettiva e un’alzata di spalle.

La gente scorre il filmato dell’udienza sui social media, dice “Wow, che strano” e va avanti con la propria vita. Le informazioni arrivano, ma sono solo alla periferia della coscienza comune. Forse l’anno prossimo ci mostreranno qualcosa che per qualcuno nel 2013 sarebbe stato ancora più scioccante di quanto non lo sia stata l’udienza di mercoledì, e sarà accolto con la stessa risata nervosa e la stessa scrollata di spalle dalle persone del 2024.

Naturalmente, negli ambienti con cui tendo a interagire, la reazione è un po’ diversa. Le persone che sono molto scettiche nei confronti della macchina da guerra degli Stati Uniti tendono a esserlo anche nei confronti di questa narrazione sugli UFO a cui stiamo assistendo dal 2017.

Distrazione” è una parola che si sente spesso. “È solo una distrazione da ______”, dove “______” è qualsiasi storia scottante da cui sono personalmente attratti al momento. Personalmente non credo a questa spiegazione; la nuova narrazione sugli UFO non è stata inventata all’ultimo minuto per distrarre dai titoli dei giornali, ma si sta svolgendo da sei anni e la gente non vi sta prestando molta attenzione. L’impero non tende comunque a orchestrare eventi spettacolari come “distrazione”; la regolazione dell’attenzione del pubblico tende a prendere la forma molto più banale della definizione dell’agenda dei media, dove alcune storie ricevono più attenzione di altre in base a ciò che è conveniente per gli oligarchi che possiedono la stampa.

Vedo anche persone che teorizzano che tutto questo sia una manovra per aumentare il budget militare degli Stati Uniti. Potrebbe esserci qualcosa di vero, ma ancora una volta questa narrazione si sta svolgendo da sei anni e finora il bilancio militare si è solo gonfiato con i soliti incrementi annuali, come sempre.

Non fraintendetemi, però: sono scettica su questa storia come chiunque altro. Per prima cosa, le origini della narrazione mainstream sugli UFO, iniziata nel 2017, erano intrise di distorsioni, disonestà e negligenza giornalistica, e sono state portate avanti da loschi agenti dei servizi segreti come Lue Elizondo. David Grusch, che ha fatto le affermazioni di gran lunga più sensazionali durante l’udienza congressuale di mercoledì con le sue storie di alieni morti e di UFO modificati al contrario, è egli stesso un insider del cartello dell’intelligence statunitense.

Ma per me ciò che veramente puzza di tutta questa storia degli UFO è la tempistica. Siamo nelle fasi iniziali di una nuova guerra fredda che prevede una corsa alla militarizzazione dello spazio, e stiamo ascoltando una testimonianza del Congresso su misteriosi veicoli che rappresentano una minaccia per lo spazio aereo degli Stati Uniti e che hanno la capacità di andare su e giù tra la terra e lo spazio molto rapidamente. Questo puzza di bruciato.

Voglio dire, vi sembra davvero una coincidenza il fatto che stiamo vedendo tutte queste notizie su UFO e alieni nello stesso momento in cui vediamo notizie su una gara tra Stati Uniti, Cina e Russia per dominare militarmente lo spazio?

Un articolo di Foreign Policy dell’anno scorso titola “Cina e Russia stanno raggiungendo gli Stati Uniti nelle capacità spaziali, avverte il Pentagono”, con il sottotitolo “La militarizzazione dello spazio sta accelerando”. Questi avvertimenti sono ripresi in articoli di Defense One e Time. Un articolo dello scorso anno sul sito web delle Nazioni Unite porta il titolo “Non abbiamo superato il punto di non ritorno, ha detto il Comitato per il disarmo, valutando la possibilità che lo spazio esterno diventi il prossimo campo di battaglia”. Un rapporto del 2021 del Center for Strategic and International Studies, finanziato dalla macchina da guerra, intitolato “Difesa contro le arti oscure nello spazio: Proteggere i sistemi spaziali dalle armi controspaziali” avverte dell’urgente necessità di costruire più armi spaziali per contrastare i nemici statunitensi. Un articolo del Global Times dello scorso anno porta il titolo “Gli esperti cinesi invitano a evitare la militarizzazione dello spazio nel contesto del dispiegamento di capacità spaziali commerciali in Ucraina”.

Queste storie sulla corsa alla militarizzazione dello spazio non ricevono l’attenzione che ricevono le ben più divertenti storie sugli UFO, ma sembra probabile che i responsabili del movimento dei macchinari bellici stiano prestando molta più attenzione alle prime che alle seconde. La Space Force degli Stati Uniti ha mosso i primi passi per diventare realtà nel 2017, lo stesso anno in cui sono iniziate a uscire queste storie UFO mainstream, con lo scopo esplicito di contrastare Russia e Cina.

Mi sembra molto sospetto il modo in cui veniamo lentamente spinti verso questa narrazione UFO (o UAP, per chi è al passo con il gergo corrente) proprio quando c’è una folle corsa a portare armi nello spazio. Non riesco a pensare a nessun altro momento della storia in cui la tempistica di una cosa del genere sarebbe apparsa più sospetta.

Per me le parti più inquietanti dell’udienza sugli UFO sono state quelle che potrebbero facilitare l’agenda per la militarizzazione dello spazio, come quando questo fenomeno è stato inquadrato come una minaccia per la “sicurezza nazionale” o quando è stato detto che possono passare dalla terra allo spazio molto rapidamente.

Alla domanda del deputato Glenn Grothmancrede che gli UAP rappresentino una minaccia per la nostra sicurezza nazionale?”, l’ex comandante della Marina David Fravor ha risposto con un inequivocabile sì. Pochi minuti dopo Fravor ha descritto questi veicoli come in grado di “scendere dallo spazio, restare per tre ore e risalire”.

Alla domanda del deputato Andy Ogles se gli UFO potessero “raccogliere informazioni di ricognizione” sull’esercito americano, tutti e tre i testimoni – Grusch, Fravor e l’ex pilota della Marina Ryan Graves – hanno risposto affermativamente. Alla domanda di Ogles se gli UFO potessero “sondare le nostre capacità”, tutti e tre hanno risposto di sì.

Alla domanda se gli UFO potrebbero “testare le vulnerabilità” delle capacità militari statunitensi, tutti e tre hanno risposto di sì. Alla domanda se gli UFO rappresentino una minaccia esistenziale per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, tutti e tre hanno risposto di sì. Alla domanda se ci sono indicazioni che gli UFO siano interessati alla tecnologia nucleare statunitense, tutti e tre hanno risposto di sì.

Ogles ha concluso l’interrogatorio

Esiste chiaramente una minaccia alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti d’America. Come membri del Congresso, abbiamo la responsabilità di mantenere la supervisione e di essere consapevoli di queste attività in modo da poter intervenire, se necessario.

Alla domanda del deputato Eric Burlison se “ci sono state attività da parte di tecnologie e/o esseri alieni o non umani che hanno causato danni agli esseri umani”, Grusch ha detto di non poter entrare nei dettagli in un contesto pubblico (un tema comune a tutta l’udienza), ma ha affermato che

Ciò a cui ho assistito personalmente, io e mia moglie, è stato molto inquietante.

Grusch avrebbe complicato questa criptica dichiarazione pochi minuti dopo, affermando di non aver mai visto un UFO. Non è stato chiarito come questa affermazione non contraddica la sua precedente dichiarazione di aver assistito a comportamenti dannosi da parte di tecnologie e/o esseri non umani.

Quindi, ai politici statunitensi viene detto che ci sono veicoli che utilizzano una tecnologia non di questo mondo che violano abitualmente lo spazio aereo degli Stati Uniti e che rappresentano una minaccia esistenziale per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, e che questi velivoli possono andare dalla Terra allo spazio e viceversa a piacimento, e che devono contribuire ad assicurare che la loro nazione possa affrontare questa minaccia.

A quali conclusioni giungete quando vi vengono presentate questo tipo di informazioni? Se siete un legislatore incaricato di facilitare il funzionamento di un impero altamente militarista, probabilmente non arriverete alla conclusione che è tempo di tenersi per mano e cantare Kumbaya. Probabilmente alla fine inizierete a pensare in termini di tecnologia militare.

Una delle domande più importanti senza risposta in tutto questo baccano sugli UFO è: perché ora? Perché stiamo assistendo a tutto questo movimento di “divulgazione” dopo generazioni di movimenti nulli? Se queste cose sono reali e il governo le ha tenute segrete, perché la politica irremovibile dell’archiviazione e delle porte chiuse si è improvvisamente invertita, permettendo agli “informatori” di farsi avanti e di testimoniare davanti al Congresso? Se c’era un motivo per mantenere il segreto per tutto questo tempo, perché questo motivo non ci sarebbe più?

Se chiedete alla comunità UFO online, molti si prenderanno il merito dell’intera faccenda, dicendo che la più potente macchina da guerra mai assemblata ha invertito la sua politica di totale opacità a causa della “pressione” esercitata dagli attivisti della divulgazione. Questo non supera il test dell’olfatto; l’impero più potente della storia non sta invertendo la rotta su una politica di lunga data di totale segretezza a causa di forum su Internet e richieste FOIA.

Allora perché adesso? Perché questo drastico e improvviso passaggio da UFO e alieni, ridicole sciocchezze da cappello di paglia, a oggetto di serie indagini del Congresso e di un’ampia copertura da parte dei media tradizionali?

Ebbene, la tempistica della corsa alla militarizzazione dello spazio potrebbe fornire una risposta alla domanda “perché ora?”.

È una coincidenza che questa nuova narrativa sugli UFO abbia iniziato la sua diffusione nel 2017, più o meno nello stesso periodo in cui è stata lanciata la Space Force? Siamo stati manipolati su scala di massa riguardo agli alieni e agli UFO per contribuire a ungere le ruote per lo spostamento di macchinari bellici nello spazio?

Quanto è probabile che, per pura coincidenza, questa narrazione extraplanetaria sia arrivata al momento giusto, proprio mentre l’impero statunitense fa l’ultimo tentativo di dominare il pianeta in modo unipolare?

Non lo so. So che se devo assegnare dei gradi di probabilità, “Gli esseri extraterrestri o extradimensionali sono qui e hanno un interesse speciale per noi e a volte fanno schiantare i loro veicoli e il nostro governo li ha recuperati ma li ha tenuti segreti, ma all’improvviso ha deciso di non essere più così segreto al riguardo” si colloca molto più in basso rispetto a “I nostri governanti stanno mentendo e manipolando per portare avanti i loro interessi”.

Sono aperta al 100% alla possibilità che extraterrestri e veicoli ultraterreni si aggirino nella nostra atmosfera. Ciò a cui non sono aperta è la pretesa che le istituzioni più depravate della Terra abbiano improvvisamente aperto la loro mente per dirci la verità su queste cose, o per bontà d’animo o perché “pressate” dagli attivisti per la divulgazione degli UFO.

Non so cosa diavolo stia succedendo con questa faccenda degli UFO, ma so che chi guida l’impero statunitense ha una lunga storia di manipolazione e inganno su scala di massa per portare avanti i programmi imperiali. E so che in questo momento cruciale della storia, in cui l’impero si sta aggrappando al dominio planetario con la punta delle unghie, ci sono molte agende imperiali in corso.

Di Caitlin Johnstone, caitlinjohnstone.com.au

28.07.2023

Caitlin Johnstone è giornalista, poetessa e utopista.

Fonte originale: https://caitlinjohnstone.com.au/2023/07/28/funny-how-the-ufo-narrative-coincides-with-the-race-to-weaponize-space/

Traduzione di Piero Cammerinesi per LiberoPensare, pubblicato il 29.07.2023

Fonte: https://www.liberopensare.com/la-bizzarra-coincidenza-tra-la-narrativa-sugli-ufo-e-la-corsa-alle-armi-spaziali/

(Le opinioni espresse nel presente articolo non rispecchiano necessariamente quelle di ComeDonChisciotte.org)

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
42 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
42
0
È il momento di condividere le tue opinionix