Home / Attualità / Il partito dei porci comodi

Il partito dei porci comodi

FONTE: KEINPFUSCH.NET

Dietro a quella che si crede una crisi politica in realta’ si nasconde un ciclo ormai sempre piu’ breve, che e’ il ciclo dei porci comodi. Il ciclo dei porci comodi e’ il ciclo che ha caratterizzato la politica italiana negli ultimi 40 anni, e funziona piu’ o meno cosi’.

Una fetta dell’elettorato italiano desidera fare una cosa sola nella vita: i propri porci comodi a spese altrui, dove “altrui” e’ spesso lo stato. Questo partito vota per il leader che piu’ manda il messaggio “io proteggo quelli che si fanno i porci comodi a spese degli altri”.

Ci sono molti modi di mandare questo messaggio, da quelli berlusconiani a quello specifico di Salvini: per esempio, rifiutare di commemorare la Strage di Bologna per farsi fotografare così, manda un messaggio chiaro.

Questo messaggio e': io mi faccio i porci comodi e se votate per me consentiro' anche a voi di fare lo stesso.
Questo messaggio e’: io mi faccio i porci comodi e se votate per me consentiro’ anche a voi di fare lo stesso.

Ovviamente, i porci comodi del leader devono assomigliare ai porci comodi di chiunque: in questo senso, Salvini riesce a scavalcare Berlusconi perche’ i porci comodi di Salvini sono piu’ “pop”: nessun italiano crede di poter fare lo stesso stile di vita di Berlusconi. Un pomeriggio in spiaggia a Rimini invece e’ verosimile per il suo elettorato.

Insomma, Salvini oggi e’ il leader del “partito dei porci comodi”, perche’ meglio di altri ha mandato il messaggio “guardate come mi faccio i porci comodi io: ovviamente difendero’ anche voi se farete lo stesso”.

Berlusconi, con la Pascale che fa la fidanzata devota, ormai non rappresenta piu’ il “signore dei porci comodi” che era durante il periodo delle orge.

Detto questo, per capire la crisi in atto bisogna chiarire il ciclo dei porci comodi:

  • Il partito dei porci comodi svuota le casse dello stato.
  • Arriva il tecnico che propina il conto agli italiani, e lentamente rimette le cose in uno stato migliore. Adesso c’e’ qualche spazio di sperpero.
  • Il partito dei porci comodi accusa il tecnico di ogni nefandezza e a quel punto torna al potere, sfruttando la frustrazione di chi non ha potuto fare i porci comodi per colpa del governo tecnico.
  • Tornare all’inizio e ripetere.

Ora, voi direte: ma questa volta il ciclo e’ durato poco. Certo. E dura sempre meno, perche’ ad ogni ciclo i “tecnici” non riescono mai a riportare le cose al livello precedente, quindi creano sempre meno agio. Il risultato dello scialo quasi-reversibile nel tempo e’ proprio che ad ogni ciclo si riduce il “tesoretto” e quindi il governo che sciala dura meno.

Perche’ tutto questo preambolo? Perche’ Salvini non vuole la crisi e non vuole le elezioni.

Salvini fara’ di tutto per convincere Mattarella a mettere un tecnico al potere per fare la finanziaria.

Lo fara’ col suo solito metodo:

  • Minacciando di uscire dall’Europa.
  • Minacciando di comportarsi in maniera ancora piu’ indegna.
  • Millantando (complici alcuni giornali) delle percentuali tipo 37%. (che non ha).
  • Impedendo la stesura della finanziaria, usata come strumento di ricatto.

Lo scopo e’ spingere Mattarella a mettere al potere un “tecnico” che l’ Europa accetti come benvenuto e che Salvini possa accusare di “affamare gli italiani”, onde riprendere il consenso del partito dei porci comodi.

Salvini non vuole il voto. Per una ragione: il voto al momento del Brexit metterebbe l’italia in un mercato europeo turbolento (l’ Europa sta gia’ scontando le previsioni di no-deal, come se fosse gia’ avvenuto) , che difficilmente comprera’ debito italiano. Lui si troverebbe a prendere le redini in un momento di casse vuote, e difficolta’ di ottenere ulteriori prestiti sui mercati. Inoltre dovrebbe fare la finanziaria , cosa che lo riporterebbe subito alla realta’ nei primi mesi di governo.

Ma Salvini, lo sappiamo, non e’ un genio della strategia. Sa come attrarre a se’ i voti del partito dei porci comodi, ma niente di piu’. Se osserviamo il suo comportamento passato, scopriamo che si illude di prevalere sugli altri semplicemente per via gerarchica. Ma la politica non funziona in questo modo e il caso Rakete non gli ha insegnato nulla.

Mattarella potrebbe fottere Salvini semplicemente portando il voto a gennaio/febbraio 2020. Si tratterebbe di fare consultazioni lunghissime. In questo modo, il governo attuale diventerebbe un governo di “ordinaria amministrazione” sino a quel momento. E questo “inchioderebbe” Salvini  al governo nel momento piu’ buio. Certo, Salvini dal governo potrebbe accusare Tria sia dell’ aumento dell’ IVA che di tutte le clausole automatiche destinate ad azionarsi in breve tempo, ma alla fine la faccia sarebbe sempre la sua.

Salvini, cioe’, non ha capito che “far cadere Conte” non rimuove davvero Conte dalla sua poltrona. Il governo rimane in carica con poteri limitati , in attesa di un nuovo governo. E quanto ci vuole? Lo decide Mattarella.

Quanto tempo ha Mattarella? Tutto quello che vuole. Nel senso che siccome Salvini puo’ vivere solo se e’ continuamente in prima pagina, se viene inchiodato al governo perche’ Mattarella non ne fa un altro, la situazione precipita mentre il “capitano” appare impotente. Sara’ Salvini a mollare: altrimenti continuera’ ad essere il ministro piu’ visibile, il capitano che non fa una cippa mentre l’IVA sale e il paese sprofonda.

Il secondo punto che Salvini non tiene in considerazione e’ che la nuova commissione europea e’ appena all’inizio. Se non c’e’ un governo a proporre candidati, il rischio e’ di rimanere a bocca asciutta. Ma questo non succederebbe mentre Salvini e’ a casa: poiche’ rimane ministro sino a che non si dimette (e non lo fara’ perche’ Mattarella potrebbe dare il suo ministero ad un grillino), succede che i farlocchi al potere rimarranno inchiodati alle sedie, impotenti perche’ privi di maggioranza, sino a quando vuole Mattarella.

In pratica, il parlamento potrebbe gia’ iniziare a votare , usando una maggioranza di voti PD/M5S, dei provvedimenti che i leghisti non hanno la forza di respingere, pur essendo inchiodati alle poltrone di governo e mettendoci la faccia.

Quanto al fatto che il PD perderebbe la faccia, il problema si pone poco: in realta’, basta aspettare che arrivi l’emergenza finanziaria per far passare qualsiasi cosa. I maggiori giornali sbavano per una maggioranza PD/M5S da anni, per cui sosterranno la commedia.

Anche in EU le cose non vanno bene per Salvini. Innanzitutto perche’ e’ uno sconosciuto , secondo per via del fatto che la commissione deve ancora partire. Non avrebbe alcuno da accusare, e la formazione della commissione andra’ a rilento, perche’ l’Idea e’ di attendere il Brexit per togliere gli inglesi dal parlamento EU.

Quindi anche dal punto di vista dell’ Europa le cose non si prestano al gioco di Salvini. Neppure la malvagya Germania si presta: la Merkel e’ all’ultimo mandato e non gliene frega nulla di risolvere una crisi del debito italiano, tantomeno di fare la statista. Quello su cui si sta focalizzando e’ di lasciare una coalizione “Avocado” (CDU/CSU/Verdi), che possa sopravvivere senza SPD e senza FDP. Il nuovo pacchetto di leggi “ecologiche” (che in realta’ proteggono il mercato tedesco dall’ import di prodotti USA, con la scusa dell’ecologia: in realta’ la conversione al carbone sara’ “made in Germany”, tutto qui) non fa altro che avvicinare i verdi al potere, e l’unico altro partito con cui i verdi possono allearsi agevolmente e’ proprio quello della Merkel.

La Merkel non ha ne’ tempo ne’ voglia ne’ convenienza ad intervenire nella questione, specialmente dopo aver sperimentato l’uso del BND (il servizio segreto) contro i sovranisti austriaci ed italiani. Salvini si illude se pensa di avere una campagna elettorale senza nuove registrazioni e nuovi filmati di lui e della sua cricca. E si illude che se Putin non e’ riuscito a proteggerlo dalle spie tedesche, possano farlo i mafiosi con cui parla. Lo trovo piu’ patetico che ridicolo, onestamente. Comunque, il punto e’ che il governo tedesco non interverra’ ufficialmente nella cosa, e lasciera’ fare al BND. Non per nulla i giornali tedeschi non si sono ancora espressi (tranne Spiegel, che si esprime su tutto senza dire nulla): in realta’ sanno che il partito del BND interverra’ pesantemente nelle elezioni italiane, nel caso anche Mattarella le invocasse.

Ma anche sul piano del ministero che comanda Salvini non e’ messo benissimo. Sa bene che gli assassini del carabiniere la faranno franca, perche’ il rapper svedese verra’ probabilmente condannato e Trump e’ anche lui in campagna. Non puo’ tollerare che succeda due volte. Torneranno negli USA e verranno assolti, come vuole la consuetudine consolidata. Salvini sa che sta per deludere i suo fan dentro le forze dell’ordine, e non vuole che succeda mentre e’ al potere.

E’ in pratica molto debole, perche’ se Mattarella la tira in lunga, il suo 37% rimarra’ sulla carta.

Quindi deve fare di tutto per spingere Mattarella ad invocare elezioni. Dobbiamo quindi aspettarci che il partito dei rutti e delle scoregge dia il meglio di se’.

E con Luca Morisi a dirigere la macchina della merda, ci sara’ da ridere.

L’unica cosa certa e’ che , viste le condizioni delle casse italiane, questo e’ l’ultimo giro di boa del partito dei porci comodi. A meno che qualche “tecnico” sia cosi’ coglione da immolarsi.

 

Fonte:  https://keinpfusch.net

Link: https://keinpfusch.net/il-partito-dei-porci-comodi/

9.08.2019

Pubblicato da Davide

36 Commenti

  1. Un articolo sintetico ma esaustivo sotto ogni punto di vista! Il buffane salvini è pericolosissimo siccome bugiardo, sfacciato, rapace, falso ed altamente menzognero, pericoloso per il paese e per la decenza!! Uno scandalo da rimuovere nulla interposta mora! Mattarella niente votazioni! L’otre pieno di brutture, sfacciato ed inverecondo non deve passare bensì sparire!! Atto di decenza e giustizia!!

  2. Solitamente non entusiasmano gli articoli di questo Keinpfush, ma stavolta niente da dire, in poche righe c’è dentro tutta la sintesi della tragedia che l’Italia si appresta a ripetere, nonché della ennesima farsa cui si appresta ad assistere. Solo un paio di cose, un tecnico, quel tecnico in particolare, che si immoli per lo statista sarà difficile trovarlo ma se dovesse succedere, vorrebbe dire che anche i tecnici, e i loro referenti, stanno messi male. Poi altra cosa, il ruolo del PD nel periodo di transizione: se il governo cade e si attendono nuove elezioni, credo possa andare avanti solo per questioni di ordinaria amministrazione, per cui eventuali atti al di fuori della normale gestione dovranno essere adottati con modalità particolari; sarà difficile addossare colpe specifiche. Se questo è uno statista…

  3. Dissento. I tecnici non mettono un po’ a posto i conti e dall’Europa non esci, forse intendendeva un’altra cosa ma ci sono abituato.

  4. Non so se abbia bevuto più birra Salvini al Papete beach o l’ autore di questo articolo. Vorrei aggiungere che Salvini ha fatto benissimo a staccare la spina. I signori centralisti Mattarella-Conte-Di Maio se ne son fregati di concedere l’ Autonomia…

  5. Il partito di un ignorante fatto su misura per gli ignoranti. Come sempre gli italiani lo capiranno troppo tardi.

  6. Si deduce dall’articolo che questo signor aggio ignora che attualmente le regioni dove non governa il partito di Salvini fanno da 70 anni i loro porci comodi con i denari versati da tutte le altre (magari quelle si governate dal partito di Salvini) . Purtroppo per certi giornalisti gravemente scarsi in matematica sin dalle elementari, la matematica non è un’opinione, anche se loro la vorrebbero far passare per tale.
    Sono i seguaci del proverbio “quel che è mio è mio, quel che è tuo è mio” e sono anche tra i più strenui sostenitori dell’organizzazione criminale chiamata mafia&Co. che vuole da sempre affamare e mantenere in miseria le regioni del sud per meglio controllarle.

  7. senza offendere chi lo reputa un articolo leggibile è di un pdofilismo estenuante

  8. Dopo la breve parentesi disillusoria e anomala dei gialloverdi, si ritorna alla “normalità”.
    In fin dei conti questo governo non è che potesse cambiare le sorti del paese, magari aggiustarle un pochino, ma chissenefrega del pochino.
    Gli italiani sono fondamentalmente centrodestrorsi da sempre e ora è giusto che sia il turno di Salvini. Che spettacolo sarebbe vederlo poi precipitare come un Renzi qualunque, speriamo solo che non faccia troppi danni ma è quello che purtroppo ci meritiamo.
    Non sono però sicuro che gli attuali parlamentari, la maggior parte dei quali non verrà più rieletta, voglia rinunciare ai cospicui stipendi.
    Egoisticamente se fossi un parlamentare punterei alla massimizzazione del mio conto corrente, che tanto non cambia un ca..volo!

  9. “Salvini fara’ di tutto per convincere Mattarella a mettere un tecnico al potere per fare la finanziaria”
    Scacco a Mattarella dunque! Che già voleva Cottarelli ma che adesso ….un conto è presentare un tecnico come Salvatore della Patria, tipo Monti, un conto è rifare lo stesso giochetto . Perchè a chieder ancora sacrifici la gente insorgerebbe chiedendo un Politico, foss’anche jack lo Squartatore.
    Troppo complesso il ragionamento?
    Traduzione: la Finanziaria fattela tu che a me vien da ridere.

  10. Gianni Micalessin ne propone invece un’altra lettura:
    https://it.sputniknews.com/opinioni/201908097969196-il-salvini-terminator/.
    Salvini e’ un clone orrifico ( politicamente ) di un ‘raptor’ che si ciba delle altrui spoglie elettorali, cannibalizzandole e lasciandole come morte e secche vestigia di cio’ che poteva essere e non e’stato.
    Vuol dire che l’uomo ci sa fare e che dietro la forma populista si cela una intelligenza rapida e spietata pronta a sfruttare le altrui idee privandole di linfa vitale. Vitalita’ che non manca al Nostro: questa e’ la mia considerazione finale, ed e’ probabilmente questa la sua arma segreta: devitalizzare gli ‘altri’ sulla base della loro incapacita’ a rappresentare un mondo che utilizza la propria energia in modo ‘naturale’ ( ehm ehm… ), favorevole all’istinto di vita RIPRODUTTIVA che e’ la chiave di volta del popolo. Che, per chi lo avesse dimenticata, e’ ‘proletario’, ovvero legato al vincolo della riproduzione naturale: quella che fa girare la ruota di questo mondo…Dunque, poche idee e chiare ma sopratutto identificazione con quei valori che piacciono tanto alla casalinga di Voghera e al pensionato di Canicatti’…dette in modo assai semplice e senza fronzoli.

  11. Ah ah ah !

    Che colossale collage di affermazioni apodittiche, baggianate e livore.

    L’autore ignora o, meglio, volutamente nasconde, il dato di fatto che è dallo scorso 14 febbraio che il CDM ha APPROVATO la proposta di legge sull’autonomia delle Regioni, prevista nel Contratto di Governo, e ciò nonostante boicottata dal M5S.

    Pacta sunt servanda, gli accordi si rispettano, se non si rispettano che ci si presenti al giudizio del Popolo sovrano.

    A propositi di “ci mette la faccia”: Zingaretti è già in fuga e propone Gentiloni come candidato premier del PD, il che significa ius soli, miliardi per alimentare il business dell’accoglienza anziché per i poveri, i lavoratori e le famiglie italiane, fondi pubblici illimitati per ripianare le perdite delle banche private (vedi MPS) con le tasse pagate dal Popolo italiano, patrimoniale lacrime e sangue, taglio delle pensioni, innalzamento dell’età e di requisiti per la pensione per far contenta la UE e gli strozzini del FMI e chissà quali e quante altre nefandezze.

  12. Articolo che dimostra come la sinistra oggi non sappia più dove sbattere la testa : se la prendono con tutti, elettori in primis, che non votano come vorrebbero loro, osannano i ‘tecnici’ (tipo Monti che ha portato l’Italia in recessione passando dal 115% del debito/PIL al 135%) che dovrebbero riaggiustare i conti, si raccomandano al ‘santo ‘ Mattarella perché gli faccia la grazia di non concedere le elezioni (W la democrazia!!!) e poi, come ultima istanza c’è sempre il BND. Ah, ecco perché i 5S hanno votato per la von der Leyen, vogliono evitare di essere presi di mira dai biechi BNDini. Quindi : Salvini non vuole le elezioni, vuole il governo tecnico, Mattarella deve tergiversare fino a Gennaio e chi se ne frega dell’IVA e poi c’è sempre la magistratura (democratica di sinistra) che metterà le cose a posto. Appunto : kein Pfusch !.
    P.S. Per chi non lo sapesse il BND è il servizio informazioni tedesco : Bundesnachrichtendienst.

  13. Ho letto tutto e haimè vedo che anche Mattarella ha l’arma del rinvio sine die delle elezioni e non mette il “Tecnico” a capo del Governo come aveva fatto il suo predecessore.

  14. Articolo che l’autore non ha avuto il coraggio di firmare. Perchè?

  15. Le cose italiche non sono la mia passione. Anche perchè non credo che l’Italia conti moltissimo nel mondo. A forza di volerci “globalizzati” mi hanno convinto e quindi torno quando ci sono gli “esteri”. Buona giornata a tutti.

  16. Renzi accetta il taglio dei parlamentari. Non credo ai miei occhi! Questa legge doveva essere fatta per prima, per dare il buon esempio. Speriamo che si riesca a farla, nonostante gli ostacoli della lega, che l’avevano promessa e firmata. Per me e’una questione di principio, e’li che si vede chi veramente e’ attaccato ai soldi! Guarda caso a pochi giorni dalla votazione, la lega con una giravolta, vuole dribblarla. Non sono solo i 5s a fare le giravolte!


  17. il tecnico che propina il conto agli italiani, e lentamente rimette le cose in uno stato migliore.

    Si, per la germania.

    il profeta qua sopra dimentica che il “tecnico” incrementò il rapporto Debito/pil di 15 punti per salvare le banche franco-tedesche

    Ma daltronde costui non è forse un rinnegato neo-tedesco ?

  18. Il farabutto ha dovuto trovare una scusa banale per far cadere il suo stesso governo, ma fortunatamente non ha piu’ nessuno da incolpare. La Ue e’ ancora in fase di costruzione dopo il voto, la Germania ha dei problemi interni tali da non potersi permettere di mettere becco nelle nostre questioni, Di Maio diceva “andiamo avanti” anche quando il twittatore di professione faceva di tutto per farlo inca22are. Cio’ che resta a Salvini e’ la speranza di vedersi formare un governo (suicidio) pd-5s per farsi carico della prossima finanziaria, ovvero un ulteriore periodo di campagna elettorale dove potra’ continuare a fare i suoi porci comodi.

  19. In italia nel giro di poco tempo si e’ passati dal 40% di renzi, al 33% grillino, ora al 36% della lega che era al 4%. E’ un comportamento schizofrenico e quindi pericoloso. Non si ragiona per idee, ma per istinto. Mi chiedo il perche’ di tutto quest:o:forse perche’ siamo pieni di debiti, non sappiamo come pagarli e speriamo disperatamente nel nuovo messia (salvini)? Ma, mi dispiace per questa gente, ma salvini non potra’ fare niente. Dovevamo pensarci prima, fare le cicale porta a questo. Sperate con salvini, povero lui…….

  20. l’ultimo tecnico che abbiamo avuto si chiamava monti, mi pare. quali conti ha aggiustato lo vorrei sapere (la Corte dei conti ha stimato un danno del suo governo pari a miliardi di euro, tanti miliardi), forse quelli della Germania?

  21. l’articolista è simpatico, fa anche ridere.
    rimane il fatto che ragiona come un piddino radical/liberal/liberista
    cioè pensiero unico
    amen

  22. Peccato, veramente peccato, eravamo proprio ad un passo al raggiungimento di un sogno trentennale, Bossi cciavea creduto ed aveva lottato duramente per la libertà del popolo Padano e contro la Roma ladrona…lottato sino anche al sacrificio di andare al governo di quella Roma dove i ladroni governano e derubano il Padano medio ( c’è andato ma con il cuore infranto ) poi ci si mise la sfiga, 49 milioni spesi per la causa separatista che inspiegabilmente si persero dentro una cartella,con sopra scritto FAMILY, nel cui interno si trovarono diamanti, auto da relly sfasciate, trote, e l’auree taroccate……fù un periodo di sfiga per i separatisti leghisti ed un periodo di figa per gli amici alleati di governo (ma questa è altra storia)……Ma si sà, il leghista duro e puro non demorde mai neppure quando palesemente lo prendono per il culo.
    E rinacque o rinascette qual dir si voglia, l’eroico sogno all’apparir di un capitano di ventura, lotta dura senza paura, ed il capitano indefesso parte alla volta di Roma ladrona ( anch’esso con il cuore infranto) ma ahime, anche stavolta, la sfiga si oppone al sogno separatista di cui già si sentiva il profumo….raggiunto che ebbe il “giusto” posto di comando, il capitano passo dal 17% al 36% con i voti (tra l’altro inspiegabili) di masnada di mangiapanevenetoatradimento terroni, è l’eroico capitano, ad un passo dall’automia del regno lombardoveneto/asburgico ( forse si scrive hamburger, scusate l’errore) capitano che non manca di eroismo e che non difetta neppure di furbizia, si guarda intorno, fà due conti in spiaggia ballando Mameli (chissà cosa s’era fumato), e dopo aver approvato in fretta e furia il D.L. sicurezza2 ( quello che sancisce che se scendi in strada a protestare, fosse anche per l’autonomia, sei sicuro ( da qui il nome “più sicurezza”) che ti possono fracassare di legnate (stile Macron)
    Ma qualcosa si è rotto, e non c’è più tempo per i separatisti lombardoveneti/hamburger, i quali, come al solito, reagiscono all’ennesima presa per il culo plaudendo e leccando la mano al capitano coraggioso che al par di Schettino abbandona l’equipaggio ( qualcuno arriva anche a fare le fusa, altri inneggiano alla guerra civile dimenticando del D.L. sicurezza2, voluto ed approvato prorio dallo stesso capitano che dovrebbe guidarli.

  23. Attenzione, allora!!
    Gombloddo!!
    Bastiat circa 200 anni fa scriveva che : ” lo stato è quella finzione in virtù della quale ognuno cerca di vivere alle spalle del prossimo”.
    Non vedo dove sia la novità.
    I politici infestano lo stato e promuovono, anche per i loro porci interessi personali, il comportamento esemplificato da Bastiat.
    I politici sono senza eccezione una casta parassitaria delinquenziale.
    Esistono rarissime eccezioni, che servono a confermare tale regola.
    Poi, il resto sono tutte ipotesi, gombloddi più o meno attendibili e fantasiosi.
    Ma sul fatto che la politica , di qualsivoglia orientamento, specie quello cattosocialista, sia vessazione, furto, menzogna, abuso e corruzione, sono i secoli trascorsi a testimoniarlo.
    E pensare che c’è ancora gente che va a votare questa casta criminale.

  24. MOLTO BRAVO, ma chi è questo Davide?

  25. L’italiota medio ora è innamorato di salvini, come prima lo era del m5s e prima ancora di renzi; basta aspettare solo la fine di questa “relazione estiva”; anche se il vero problema resta, cioè l’italiota medio è meglio non farlo votare.

  26. Si è vero, Salvini tra selfie e mignotte fa schifo, ma politicamente è l’unico che è riuscito a portare avanti QUALCOSA di costruttivo per il nostro disgraziato Paese.

  27. In politica tutto è possibile ma pensare ad un piano tanto articolato e raffinato e quindi già di per sè destinato a non funzionare mi sembra davvero eccessivo. se poi il partito dei porci comodi si limita a richiedere la possibilità di una qualche festa in spiaggia credo che sarà pure facile accontentarlo ma temo per salvini che non sia così! Personalmente più che del partito dei porci comodi temo il partito dei “finocchi col degli altri”(non me ne vogliano gli amici e le amiche omosessuali) quelli che dallo loro ville dai loro attici dai loro appartamenti in zone lussuose e dalle spiagge di capalbio ci propinano ,con una buona dose di albagia, le loro ricette in cui ci spiegano perché non possiamo è non dobbiamo permetterci uno sprizz in spiaggia in un sabato d’agosto che tra l’altro è una cosa di così cattivo gusto che non si può davvero sopportare. Personalmente poi penso che chi si nasconde dietro quel nome faccia parte del partito di chi ” je rode er culo” ma come dicevo in politica tutto (o quasi)è possibile ma ,pensando ad Occam, a parità di condizioni le ipotesi più semplici e meno articolate sono quelle che tendono ad essere vere.per cui non potrebbe essere che semplicemente salvini cerchi di capitalizzare un consenso, forse immeritato non discuto, ma reale e cogliere in qualche modo l’attimo ?io credo che la verità politica sia questa salvini vuole trasformare il suo consenso in voti e di certo questo governo era finito! Se poi riuscirà in questo davvero non lo so d’altra parte se il nostro conosce i mercati sa che quello che più temono è un governo più coeso politicamente attorno ad un leader che ha preso tanti voti con 5 anni “tranquilli” davanti non è una ipotesi che i mercati disdegnerebbero. Certo non è affatto scontato che le cose vadano così per il nostro . Quindi vedremo e ad oggi tutte le ipotesi sono legittime

  28. È sto cumulo di scempiaggini sarebbe “giornalismo” ??!!! ….Contenti voi….

  29. ..pensavo di essere su un sito di ContoInformazione….e mi ritrovo a leggere le stesse cazzate menzognere che passano i Midia Main streem di REGIME!….Cazzo x sentire ste Stronzate accendo la TV e guardo la 7 o la rai…o mi leggo “la repubblica” o i”Corriere”
    …. Bahhh……

  30. Articolo degno della furbocrazia pidiota pentastellata, ma state tranquilli, questa volta il matrimonio s’ha da fare dopo il rifiuto del 2018; convoleranno a nozze le due anime gemelle: grullilandia e pidilandia. Auguri

  31. L’autore dell’articolo propone uno scenario irrealizzabile: i 5 stelle non appoggeranno mai un governo tecnico ma appoggeranno solo un conte bis col sostegno del pd, un governo più litigioso e incapace di governare del precedente ma unica alternativa alle elezioni.

  32. Per rimpinguare le casse basta farsi dare i 14 miliardi dalla chiesa cattolica romana,potrei fare da tecnico per finalmente farsi restituire il debito.Se non pagano,subito cancellare i patti lateranensi e sul suolo iataliano,confiscare i beni della chiesa.Questi chi ha scritto l’articolo si è dimenticato di dire che sono quelli che da 2000 anni fanno i loro porci comodi,alle spalle dell’umanità cristiana.

  33. …il parlamento potrebbe gia’ iniziare a votare , usando una maggioranza
    di voti PD/M5S, dei provvedimenti che i leghisti non hanno la forza di
    respingere, pur essendo inchiodati alle poltrone di governo…

    Inchiodati a cosa?
    Se si forma di fatto una maggioranza 5S-PD e legiferano contro gli interessi della lega, questa non sta lì a reggere la coda.
    I suoi membri si dimettono dai ruoli di governo e cominciano a sparare a palle incatenate contro l’inciucio.
    Visti i provvedimenti impopolari che il parlamento 5S-PD prenderà, poi per la lega il 40% di voti reali è assicurato.

  34. Mah, non sarei così sicuro che la Lega non ne esca comunque vincitrice. Mi pare che gli italiani siano convinti che tutti quelli che li hanno governati fino adesso l’abbiano fatto male, e quindi premieranno comunque il Capitano e il suo spirito di rottura. Del resto un anno fa votarono in massa un partito senza capo ne coda come il M5S

Lascia un commento