Il Drago riapre tutto, ma lascia obbligo e green pass

Triste show a Firenze, dove Herr Mario bluffa e gioca d'anticipo sui problemi che incalzano il suo governo

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Messo alle strette da un parlamento che gli ha fatto comprendere di non essere più il re assoluto, oggi al non-eletto maggiordomo della BCE è apparsa la madonna. Sarà che era a pochi passi dalla basilica di Santa Maria Novella per aprire la kermesse ‘Mediterraneo frontiera di pace’ al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, che riunirà vescovi e sindaci di più stati da oggi a domenica, ma in ogni caso Herr Mario non ha scelto il parlamento, luogo che odia più d’ogni cosa al mondo, per fare il suo gioco d’anticipo. Sì, perché il malcontento popolare si fa sempre più evidente, i ricattati mantengono fermo il proposito di non inocularsi, e le faine salvi-meloniane sono pronte ad approfittarsi della debolezza parlamentare del Drago. Quindi, prima che lo facciano loro, facendogli cadere il governoccio targato Bilderberg, meglio farlo lui, e attribuirsene il merito:

“Il Governo è consapevole del fatto che la solidità della ripresa dipende prima di tutto dalla capacità di superare le emergenze del momento. La situazione epidemiologica è in forte miglioramento, grazie al successo della campagna vaccinale, e ci offre margini per rimuovere le restrizioni residue alla vita di cittadini e imprese. Voglio annunciare che è intenzione del Governo non prorogare lo stato d’emergenza oltre il 31 marzo. Metteremo gradualmente fine all’obbligo di utilizzo del certificato verde rafforzato, a partire dalle attività all’aperto – tra cui fiere, sport, feste e spettacoli. Continueremo a monitorare con attenzione la situazione pandemica, pronti a intervenire in caso di recrudescenze. Il nostro obiettivo è riaprire del tutto, al più presto”.

Applausi scroscianti dal pubblico, tutto bi e tri-vaccinato, mentre per noi c’è poco da star contenti. L’emergenza va, l’obbligo over 50 e il super green pass restano, e con loro la violenta, tragica farsa che ci stanno imponendo ormai da due anni. La mossa del Drago serve solo a placare noi, e salvare il piano dei suoi padroni, mentre nei resistenti si cementa sempre più la consapevolezza che nessuno ci concederà la nostra libertà. Se non alziamo il livello della lotta, sarà perduta per sempre.

MDM 23/02/2022

Fonte https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2022/02/23/draghinon-prorogheremo-lo-stato-di-emergenza.-basta-mascherine-ffp2-a-scuola_872f2ef5-76b9-46ca-975a-b29a0a5ed588.html

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x