Erdogan e il ritorno del Sultanato

Di Federica Tonani, ComeDonChisciotte.org

Quale futuro per la Turchia come potenza regionale? La politica nazionale ed internazionale condotta da Recep Erdogan in questi anni fanno pensare alla volontà di restaurare l’Impero Ottomano.

Per alcuni si tratta dell’utopia di un leader. Per altri di un incubo da non sottovalutare.

L’unico fatto certo è che l’obiettivo del Presidente turco consiste nel far tornare la Turchia ad una posizione egemone nel Mediterraneo.

E tutto ciò in una fase economica nazionale complicata che potrebbe risollevare forti opposizioni interne politiche e sociali.

Si confronteranno su questo :

Francesco Mazzucotelli, docente di Storia della Turchia e del Vicino Oriente presso l’Università di Pavia;

Carlo Pallard, dottorando di ricerca in Mutamento Sociale e Politico presso l’Università degli Studi di Torino. Membro del comitato scientifico della rivista «East Journal», è autore del volume “Turchia – Dai generali a Erdoğan. 1960-2020

Fulvio Scaglione, giornalista ed esperto di Medio Oriente e Russia

Come sempre, Buona Visione.

#geopolitica #osservatorioglobalizzazione #sottosopra


L’intervista nasce dalla collaborazione tra Sottosopra e Osservatorio Globalizzazione

Di Federica Tonani, ComeDonChisciotte.org

Un grazie speciale a Sottosopra e Osservatorio Globalizzazione per la gentile concessione.

Sottosopra  Sito WebCanale Youtube
Osservatorio Globalizzazione  Sito web

Pubblicato da Jacopo Brogi per ComeDonChisciotte.org

0 0 voti
Valuta l'articolo
34 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Hospiton
Hospiton
3 Febbraio 2021 , 7:39 7:39

Un mio conoscente è stato recentemente a Istanbul ed Ankara, è rimasto stupefatto dalla differenza negli atteggiamenti di risposta alla “pandemia” tra l’Italia (e vari Stati europei) e la Turchia, parlo di “risposta” da parte della popolazione agli allarmismi, all’imposizione di regole ecc ecc. Negli aeroporti italiani, semi-deserti, ha avuto l’impressione di una paura strisciante, in quelli turchi, pur notando l’utilizzo delle mascherine, non ha potuto far a meno di osservare come non ci fosse nessun timore della calca, degli assembramenti, una bolgia. Altra differenza a proposito del coprifuoco, presente pure in Turchia: in Italia le città diventano deserte (per quel che ne so, se qualcuno ha informazioni di segno opposto sarei ben felice di esser smentito), ad Ankara il traffico continuava come se nulla fosse. Segnali che non si possono sottovalutare, al di là di Erdogan e delle sue politiche hanno un altro passo, un’altra vitalità, (età media notevolmente inferiore rispetto alla nostra, fattore di straordinaria importanza), per riallinearci dovremo attendere qualche generazione. Quest’anno, il 7 ottobre, cadrà il 450esimo anniversario della Battaglia di Lepanto, Stato Pontificio, Spagna e un mix di Stati italiani (Venezia e Genova su tutti) vs Impero Ottomano…auguriamoci che non chiedano la rivincita, stavolta credo… Leggi tutto »

Simsim
Simsim
Reply to  Hospiton
3 Febbraio 2021 , 7:54 7:54

Sono stato 3 volte in Turchia negli ultimi 5 anni, nella parte marittima, quindi ovest e sud. A parte il mescolarsi di zone in tutto e per tutto simili al nostro sud Italia e di zone molto moderne, quello che mi ha colpito é che non c´é il clima avvelenato che abbiamo in Italia. Erdogan é avversato, odiato, sostenuto, amato a seconda di chi ti trovi di fronte. Di politica non parlano un granché, ma quando si tratta di Turchia e di cose che non vanno bene per loro, non esitano a mettersi tutti dietro Erdogan, a prescindere da come la pensano su di lui.

Si parla sempre di patriottismo mancante, di un popolo che non si sente tale. Non potremo mai sentirci un popolo finché avremo una parte del nostro ramo istituzionale che lavora per istanze d´oltralpe.

Hospiton
Hospiton
Reply to  Simsim
3 Febbraio 2021 , 8:09 8:09

Le tue impressioni sulla Turchia sono molto simili a quelle che mi sono state riportate. In quanto a noi il discorso sarebbe lungo, ci porterebbe infine alle solite considerazioni sul ruolo coloniale assunto dall’Italia almeno dal 43 in poi…un eventuale collasso del gigante americano (non così implausibile, almeno relativamente al massiccio impegno militare a livello globale che sta sfiancando Washington) aprirebbe scenari inesplorati.

Simsim
Simsim
Reply to  Hospiton
3 Febbraio 2021 , 9:11 9:11

Io temo che un eventuale crollo americano ci trasformerebbe in pesci piccoli da mangiare. Intendiamoci, non che ora Washington ci protegga, al massimo fa da “ritardante” per quanto puó. Senza di loro alle spalle, saremmo probabilmente terreno di conquista europeo o cinese, ammesso che le due cose siano svincolate in quello scenario.

Hospiton
Hospiton
Reply to  Simsim
3 Febbraio 2021 , 9:36 9:36

Più che probabile, per questo sarà essenziale che l’Europa riesca a compattarsi dietro guide quanto più possibile slegate dagli interessi della finanza parassitaria ora dominante. Se il continente dovesse rimanere sotto il controllo delle elite conservatrici viste all’opera nell’ultimo quarantennio, bè difficile immaginare una ripresa italiana in tempi brevi…la domanda è: come spodestare queste elite, in modo da lavorare in direzione di un’Europa coesa e al tempo stesso rispettosa di determinate specificità? Spero che qualcuno ci stia lavorando, con mezzi adeguati all’impresa.

Simsim
Simsim
Reply to  Hospiton
4 Febbraio 2021 , 4:44 4:44

Credo che se il lavoro non parte da lí dentro, non puó certo partire da qui. Dove al massimo, per l´appunto, puó partire un sovranismo “separatista”. Che forse a livello di massimi sistemi non é la soluzione ideale, ma che dice quasi solo cose giuste su certi aspetti.

Avrei tanta voglia di smetterla con le elucubrazioni.

Hospiton
Hospiton
Reply to  Simsim
4 Febbraio 2021 , 5:27 5:27

A chi lo dici, più cerco di informarmi più le idee si confondono, teorie di ogni genere tutte più o meno plausibili ed in contrasto tra loro, bah…in certi periodi mollo praticamente tutto ciò che riguarda politica, storia, economia ecc, immagina che in questo momento ho in lettura solo “Il grande libro del rock” di Massimo Cotto! In tali fasi di stacco le tematiche “pesanti” sono limitate a qualche articolo su CDC, per il resto roba “light” per smaltire le tossine.

giovanni
giovanni
Reply to  Simsim
3 Febbraio 2021 , 14:01 14:01

Morto un guardiano se ne fa un altro, ma il padrone, o meglio, la padrona Inghilterra, sembra ad oggi immortale…

gixeco
gixeco
Reply to  Simsim
3 Febbraio 2021 , 9:28 9:28

Una cosa che avrai notato, e’ che pro o contro, non tollerano opinioni o ingerenze esterne. Quando qualche “straniero” ci mette bocca o mano, quello e’ il momento che si riuniscono TUTTI sotto la stessa bandiera. Anche chi e’ contro l’AKP , vuole che il problema sia risolto ai voti e internamente, non dagli americani (e amici).

Simsim
Simsim
Reply to  gixeco
4 Febbraio 2021 , 4:33 4:33

Assolutamente si. Questo comporta pure cose che in occidente sarebbero impensabili. Chi é contro Erdogan in Turchia non crede al genocidio armeno ad esempio. É una posizione che praticamente non esiste in Turchia, se non in chi ha origini armene e vive in Turchia per destinazione.

La propaganda globalista lí non ha ancora attecchito al punto di mettere i turchi contro la loro stessa storia di parte.

gixeco
gixeco
Reply to  Simsim
4 Febbraio 2021 , 4:52 4:52

Eppure quando poi qualche caso storico viene a galla, di solito sono drammi familiari intimi, interessantissimi tra l’altro. Molti hanno origini armene, siriache (suriani) o curde, e neanche lo sanno. Nel momento in cui lo scoprono ne parlano intimamente, ma non si espongono, anzi. Pubblicamente c’e’ questo sentimento del sentirsi fuori dai giochi, e sentirsi un po’ ingannati dal proprio percorso educativo, dove la propaganda si palesa. Questa e’ la propaganda “cattiva”, che esisteva ben prima di Erdogan. A dirla tutta queste comunita’, anche quelle religiose tutte (ortodosse, non solo islamiche) hanno avuto modo di partecipare alla quotidianita’ piu’ con Erdogan che in tutto il 70ennio precedente.

Holodoc
Holodoc
Reply to  Hospiton
3 Febbraio 2021 , 7:58 7:58

“…età media notevolmente inferiore rispetto alla nostra… per riallinearci dovremo attendere qualche generazione….”

come sei pessimista! Virus, vaccini, povertà e fame ci riusciranno prima del 2030…

ton1957
ton1957
Reply to  Holodoc
3 Febbraio 2021 , 8:10 8:10

con Draghi forse anche prima del 2025

Hospiton
Hospiton
Reply to  Holodoc
3 Febbraio 2021 , 8:14 8:14

In effetti se si mettono d’impegno potrebbero accelerare il processo…come dice Ton, Draghi sarà stato convocato per velocizzare le operazioni?

Guido Bulgarelli
Guido Bulgarelli
Reply to  Hospiton
3 Febbraio 2021 , 7:48 7:48

Invieremo le nostre armate, duramente temprate da anni di Playstation

Hospiton
Hospiton
Reply to  Guido Bulgarelli
3 Febbraio 2021 , 7:55 7:55

E al posto delle galee veneziane di Sebastiano Venier schiereremo reparti scelti di youtuber ed influencer, non male…

Bertozzi
Bertozzi
Reply to  Hospiton
3 Febbraio 2021 , 12:15 12:15

Si in altri post si parlava di intelligenza e mi sembra che il tuo esempio faccia notare quanto è limitato anche il solo provare a parlarne di intelligenza, figuriamoci misurarla, perchè fra noi e gli ankariani siamo noi quelli che passano per essere intelligenti, e colti, e informati, mica loro che si accalcano come animali, noi occidentali che facciamo il giro, siamo talmente sofisticati che ritorniamo a essere vere e proprie capre, ma con in più lo stigma – ineliminabile e impresso sottopelle – di crederci intelligenti, misuravilmente misurati.

Hospiton
Hospiton
Reply to  Bertozzi
3 Febbraio 2021 , 13:21 13:21

E questo vizio del ritenerci superiori l’avevo già ravvisato ascoltando e leggendo commenti sull’Iran, Paese con tradizioni millenarie che sforna tuttora studiosi di prim’ordine, una cultura antichissima e sofisticata. Ebbene, qui in Italia molti ne parlavano (e temo ne parlino tuttora, plagiati da certa stampa filo-sionista) come se si trattasse di un blocco unico di 80 milioni di caproni fermi al medioevo islamico (che in parecchi ambiti rappresenterebbe comunque un livello superiore ai nostri standard attuali), senza raziocinio, in completa balia di fanatici ayatollah. Tutto questo armamentario di luoghi comuni poi proviene immancabilmente da persone che si fanno pigliare per i fondelli da Renzi, Di Maio ecc ecc, un insulto senza eguali all’intelligenza umana.
Nell’Italia del XXI secolo serve veramente coraggio per pensar di poter dare lezioni di civiltà e cultura a chiunque.

Guido Bulgarelli
Guido Bulgarelli
Reply to  Bertozzi
3 Febbraio 2021 , 12:50 12:50

Sempre diffidato di qualsiasi metodo per misurare l’intelligenza

lady Dodi
lady Dodi
3 Febbraio 2021 , 8:00 8:00

Cszrijvvdss xykidblu
Non sapete cosa si dice?
Traduco dal turco: Uomo della Provvidenza, e di Alto Profilo.

Roberto Rey
Roberto Rey
3 Febbraio 2021 , 7:25 7:25

Il Sultano ha sbattuto in galera decine di migliaia di oppositori pseudo complottisti nell’indifferenza generale. Se zio Vladimiro ne arresta qualche migliaio tutti a gridare che la Russia è una dittatura. Sanzioni,sanzioni !!!!
Il sultano è bello e bravo, Putin è brutto e cattivo. Non lo sapevate ?

gixeco
gixeco
Reply to  Roberto Rey
3 Febbraio 2021 , 9:25 9:25

Conosco delle persone contattate dai “gulenisti” durante i periodi di scuola superiore e/o anni di universita’. Non sono pseudo, c’erano e ci sono. Soft power lungimirante, e se un giorno te lo rigirano in faccia e ti bombardano il parlamento dall’interno, beh, come minimo reagisci. Secondo molti Erdogan doveva morire li, e far content chi non lo vuole li al suo posto legittimo. Secondo molti altri invece, e’ ancora leader di uno stato democratico, anche se giovane e in fase di apprendimento.

Roberto Rey
Roberto Rey
Reply to  gixeco
3 Febbraio 2021 , 12:08 12:08

Si è inventato un colpo di stato. I “gulenisti”che lo fossero o meno li ha sbattuti in galera e se ce ne fossero ancora in libertà stanno ben zitti e coperti perchè le galere turche da quel che ne ho letto non sono proprio luoghi di villeggiatura.

Simsim
Simsim
Reply to  Roberto Rey
4 Febbraio 2021 , 8:17 8:17

Ci sono i gulenisti, ci sono. 100%. Quella faccenda é tutta completamente vera, compreso il fatto che sono una mezza specie di setta. Sul golpe non so nulla naturalmente, ma sul fatto che abbia una resistenza interna (e soprattutto esterna) eversiva non c´é alcun dubbio.

danone
danone
3 Febbraio 2021 , 10:50 10:50

Nelle fauci del drago..
La Turchia non sta messa bene con Erdogan, ma almeno il popolo turco è fiero del suo paese. L’italiano invece nella vecchia normalità era fiero solo del suo conto in banca, oggi non va fiero di nulla, essendo rimasto nulla-tenente.
Profetizzava Battiato..
Povera Patria, schiacciata dagli abusi del potere, di gente che non sa cos’è il pudore, si credono potenti e gli sta bene quello che fanno e tutto gli appartiene.
Non cambierà.
Forse non è un caso che chi ha scritto queste parole, al tempo della grande menzogna, abbia deciso di smettere di comprendere questo lerciume che chiamano verità e se ne stia andando. Non è più posto per anime salve, direbbe un altro grande profeta, anche lui andato in luoghi migliori, dove la verità si respira come l’aria e si vive davvero. Nel nostro basso mondo invece con l’aria si respirano virus e menzogne e si muore dentro. Draghi, Erdogan, Biden, Dei-dementi (doppio senso) al crepuscolo, di un’epoca già in completa putrefazione. E dopo gli Eroi, i vermi, gli uomini non si sono ancora visti, tardano ad arrivare.

AlbertoConti
AlbertoConti
Reply to  danone
3 Febbraio 2021 , 11:18 11:18

Concordo, si muore, come da copione, non importa chi.
Poi, forse, si rinasce, non importa chi.

oriundo2006
oriundo2006
3 Febbraio 2021 , 13:02 13:02

Piu’ che altro, e mi rifaccio al blog di oggi di Fanelli, sfruttano una caratteristica storica dell’ italiota medio, specie se femmina, specie se anziano, il cercare sempre un ‘benefattore’ che viene da fuori perche’ tutto sommato della democrazia non ce ne importa un fico secco. Democrazia: round elettorale, chi vince e chi perde e poi governi il migliore. Qui si fa di tutto per il contrario, ci si distrugge all’interno con beghe continue pur di riprendere questo antico leit-motif, che se ben guardate questo come tante altre idee deriva direttamente dalla religione cattolica…il Conte Zio, il Cardinale, la graaande autorita’ indiscussa, o’ papa, o’ monsignore…quando invece di autorita’ indiscusse proprio non ce ne dovrebbero essere in politica ( e guardate come il potere in Italia si circondi di aspetti e fisiognomiche curiali proprio per cementare l’ origine del potere, che deriva direttamente ‘dall’alto’ … ). Poi appena si puo’ demolizione incontrollata del mito per poi giustificarne le intraprese quando finalmente si e’ levato dai piedi. Grandi baci ed abbracci, abbiamo vinto… Draghi non pare fare eccezione a questo collaudato sistema ‘politico’, che presenta per la terza o quarta volta un individuo non eletto MAI da nessuno alla suprema tavola… Leggi tutto »

merolone
merolone
3 Febbraio 2021 , 13:20 13:20

La Turchia si sta comportando da paese eurasiatico, essendo al confine tra blocco eurasiatico e facendo parte della NATO sta militarmente di qua ma non troppo, economicamente è sempre più legata a Russia, Cina ed Iran, Russia e Iran gli passano gas e petrolio e la Cina investe nelle infrastrutture turche, difatti si può fare un parallelo economico con l’Ucraina, mentre questa è sempre meno legata al blocco eurasiatico è sull’orlo della bancarotta, come indicano i credit default swap a 5 anni arrivati a 550, gli omologhi turchi sono a 300, mentre tre mesi fa erano tutti e due a 500, la lira turca si svalutava a missile e la popolazione tesaurizzava l’oro.
Oggi la Turchia si sta stabilizzando e l’Ucraina non riceve nemmeno più prestiti dall’FMI in quanto paese insolvente.
Essere legati all’economia finanziarizzata deindustrializzata occidentale è una catastrofe, i turchi lo hanno capito.

lady Dodi
lady Dodi
3 Febbraio 2021 , 15:06 15:06

A me Erdogan non riesce ad essere antipatico. In più non mi piacciono questi appellativi, rais, sultano, dittatore…..usati per Capi di Stato stranieri.
Ricordo molto bene la faccenda Gulen, che sarebbe stato il Navalny turco, rifugiato e sovvenzionato dagli usa cui Erdogan rispondeva tagliando luce e acqua alla base Nato di Incirillic. Cosa che noi non oseremmo mai fare.
E anche il colpo di Stato del luglio 2015. Merkel, usa e & hanno aspettato quattro giorni per telefonargli, sperando evidentemente che il colpo riuscisse.
Insomma, io lo cambierei subito con Mattarello.
Neanche da pensare che fra Putin ed Erdogan io possa preferire Erdogan e nemmeno sono insensibile alle sofferenze dei Greci. Ma non denigro uno solo perché preferisco un altro.
Farci i fattacci nostri no eh?

Holodoc
Holodoc
Reply to  lady Dodi
3 Febbraio 2021 , 15:27 15:27

Erdogan non vuole che gli USA mettano il naso negli affari turchi?
Allora perché la Turchia resta nella NATO? E’ un grande doppiogiochista
infido, dal quale merita stare alla larga, e invece la UE si fa
ricattare con la faccenda dei migranti e continua a corteggiarlo per
accogliere il suo paese come stato membro.

Lo stesso fa Purtin che gli ha perdonato di tutto, dall’abbattimento del
jet in Siria all’assassinio dell’ambasciatore russo, da parte di un poliziotto, in diretta TV. Per non parlare del suo sostegno al terrorismo islamico internazionale in Libia, Siria, Cecenia, Azeirbajan, terroristi in lotta contro tutti tranne Israele a cui la Turchia protegge le spalle.

Purtroppo la posizione strategica della Turchia è troppo importante e nessuno vuole farsela nemica. Ed Erdogan sta sfruttando la cosa a suo vantaggio. Fin quanto potrà tirare la corda?

lady Dodi
lady Dodi
Reply to  Holodoc
3 Febbraio 2021 , 16:17 16:17

La nostra posizione geografica è anche migliore della sua ma noi abbiamo Mattarello……

Holodoc
Holodoc
Reply to  lady Dodi
3 Febbraio 2021 , 16:29 16:29

No no, loro hanno il Bosforo… ossia possono impedire alla NATO l’accesso navale al Mar Nero e ai russi l’accesso navale al Mediterraneo. Ecco perché tutti li lisciano.

casalvento
casalvento
Reply to  Holodoc
3 Febbraio 2021 , 18:11 18:11

Assurdo che un paese controlli il passaggio tra due mari. Purtroppo a Gallipoli andò male. Spero ricapiti un’occasione per restituire la Tracia all’Europa.

gixeco
gixeco
Reply to  casalvento
4 Febbraio 2021 , 4:56 4:56

Ah allora si tratta di tifo. Basta saperlo 🙂