Home / ComeDonChisciotte / E IL GOLPE SI AVVICINA

E IL GOLPE SI AVVICINA

DI URIEL
wolfstep.cc

Anni fa fu creato una specie di “orologio dell’apocalisse”, per indicare quanto vicini si fosse ad una “mezzanotte”, cioe’ al momento in cui si sarebbe arrivati alla guerra nucleare. Se dovessi descrivere quanto l’Italia sia vicina ad un golpe, o ad una guerra civile, oggi direi “two minutes to midnight”, o giu’ di li’. Mi riferisco ai fatti di Lazio e Lombardia.

La tesi sostenuta dai giudici e’ semplicemente ridicola.

Si sostiene, con un blablabla inutile e capzioso, che i due partiti (PDL e Lega) che sono le organizzazioni piu’ vecchie del panorama politico, improvvisamente non sappiano piu’ iscrivere le proprie liste alle elezioni.

Faccio notare che di elezioni, i partiti in questione ne hanno vinte.

E questo succederebbe proprio in due regioni che godono delle seguenti caratteristiche:

hanno una forte presenza (comunque numeri a due cifre) del centrodestra.
hanno i due PIL piu’ alti del paese.
Ora, capite che si tratta di una tesi cui non crederei nemmeno se a sostenerla fosse una misura di laboratorio. E’ cosi’ improbabile che nessuno sano di mente la puo’ trovare plausibile.

Quando si cerca di far notare questa cosa, viene ribattuto che alla fine il problema era di arrivare a 3500 firme. In pratica, partiti che hanno presenze organizzate fortissime, anche ventennali , con centinaia di migliaia di iscritti, faticherebbero a trovare 3500 firme.

Chi dice questo? I giudici, ovvero una fazione che ha un conflitto di interessi aperto con Berlusconi (e viceversa: i conflitti si fanno in due).

Non ho voglia di discutere quanto sia verosimile la panzana: e’ cosi’ pazzesca che semplicemente chi ci crede ha comprato il colosseo col 3X2 alla CooP.

Certo, con un pochino di calcoli si puo’ dimostrare che un gatto, interferendo, possa attraversare in teoria un muro. Certo la costante di Planck e’ quello che e’, ma la sfiga, si sa.

Non ci credo. Non e’ semplicemente credibile QUALSIASI ammasso di parole che intenda sostenere come improvvisamente un partito perda la capacita’ di fare le cose che ha sempre fatto con successo , proprio nelle due regioni ove ha consistenti presenze elettorali, e proprio per il numero di firme. E non ci credo anche e specialmente se tale affermazione arriva dai giudici, cioe’ da una fazione dichiaratamente ostile al partito stesso.

Censurero’ qualsiasi ammasso di parole tenti di sostenere una tesi cosi’ “minchialmente esclusiva”: e’ cosi’ assurda che mi aspetto i Na’vi candidati al voto, piuttosto. Non ha senso, non e’ credibile, per le dinamiche con le quali si svolge e’ a dir poco sospetta.

Affermare una cosa simile pretendendo di essere credibili e’ un tale insulto all’intelligenza che non intendo subire cose simili. I partiti non perdono capacita’ di fare cio’ che fanno di continuo, di punto in bianco, da un capo all’altro del paese, proprio dove sono piuttosto forti , proprio nelle aree piu’ strategiche, proprio per decisione di una fazione avversa. Ma andiamo, chi prendete per il culo?

Curioso come , alla fine, coloro che citano la costituzione di continuo siano in silenzio: si tratta di eventi piuttosto pesanti, che escludono dal voto percentuali a due zeri, e che le escludono nonostante vogliano votare. Non c’e’ modo di digerirle, mi spiace.

Il rischio di colpo di stato e’, ovviamente, enorme.

Stiamo parlando di escludere dal voto, innanzitutto, il partito per il quale parteggiano la stragrande maggioranza dei membri delle forze armate. Contemporaneamente, la stragrande maggioranza delle forze di polizia. 

Gia’ questo e’ un rischio enorme che nessun paese democratico si e’ mai arrischiato di correre.  Teniamo conto del fatto che alle forze armate e’ dato il compito di gestire i seggi elettorali. 

Giocare con queste cose e’ follia pura. Semplice follia pura. 

Il secondo rischio e’ la reazione di una percentuale di votanti rabbiosi per l’esclusione. Non ci ho mai tenuto particolarmente al voto, ma se qualcuno fosse arrivato escludendo il mio candidato al voto per via di questioni formali, personalmente avrei accentuato il senso di protesta del mio voto, acuendolo.

Voglio dire: nel Lazio c’e’ Forzanuova. Una Forzanuova che anche intercettasse solo un 10% dei voti del PDL (che nel lazio sono molto orientati alla “nostalgia”) renderebbe la vita impossibile alla sinistra della regione, pur perdendo le elezioni.

Non so se avete idea di cosa voglia dire un gruppo di fanatici simili, che improvvisamente si gonfiano di tutti i finanziamenti ai partiti che riceverebbero. Se gia’ fanno politica attiva per via del fanatismo, coi mezzi a disposizione non-li-fermate-piu’. 

Anche se ci fosse la Bonino come presidente di regione, con una Forzanuova che prende i finanziamenti ed entra con le mani in pasta, in regione troverete SOLO obiettori di coscienza (ammesso che non sia gia’ cosi’), per i nomadi e tutti gli altri “invisi al Duce” sarebbe meglio, per cosi’ dire, la “ritirata strategica”.

Questa e’ la piu’ fortunata delle ipotesi: cioe’ quella politicamente ordinata. Il PDL prende una lista vicina, consiglia di votare quella lista e tutto va avanti. Secondo, quella lista potrebbe essere di un alleato, come ForzaNuova o come la lista della Santanche’, della Mussolini o sarcazzo chi si presenta del fascistame locale.

Il secondo rischio e’ quello di disordini in fase elettorale, peraltro con delle forze dell’ordine e delle forze armate che simpatizzano con la piazza. E’ facile ottenere un risultato simile, e l’effetto delle parole di La Russa parla chiaro.

Lo stesso dicasi per la Lombardia. Se la violenza verbale dei leghisti e’ sempre stata “sopita” da un certo sfogo elettorale , oggi lo sfogo sta venendo tolto con l’uso dell’autorita’. Sara’ possibile trattenere tale rabbia solo finche’ Berlusconi non parla.

Se Berlusconi dovesse accusare i giudici alzando i termini dello scontro, queste elezioni regionali non saranno possibili per i livelli di tensione raggiunti, e probabilmente per una certa dose di violenze di strada.

Ovviamente Berlusconi potrebbe semplicemente dire “no, abbiamo sbagliato”. Abbiamo chi? La stessa macchina amministrativa che dal 94 ha sempre iscritto gente alle elezioni? La Lega, che partecipa alle locali con una determinazione forsennata sin dalla sua fondazione, quasi 30 anni fa?

Non riesco ad immaginare un Berlusconi che in mezzo ad una campagna elettorale rimproveri il proprio partito anziche’ prendersela coi giudici, che oggettivamente sono i fautori materiali di tale esclusione. Le probabilita’ sono, per cosi’ dire, “scarsine”.

Il vero problema, ed e’ la cosa che spaventa, e’ che Berlusconi non abbia ancora parlato. Quando Berlusconi non parla, sta facendo una cosa: sta organizzando qualche assalto frontale. E’ nella sua personalita’, e non credo che si possa cambiare alla sua eta’.

Non so di preciso con che cosa se ne uscira’, ma se usa i suoi soliti metodi dialettici, io non andrei a votare per paura di violenze. Non uscirei di casa proprio. Mi sprangherei dentro.

E non ho parlato di un Bossi, che a sua volta (insieme a tutta la sua corte) non ha ancora aperto bocca. E non sono famosi per la moderazione.

Quando se ne usciranno con una dichiarazione, potranno fare tre cose.

Accusare il proprio partito, cioe’ i fedelissimi di sempre, nei luoghi ove hanno consensi notevoli. Una follia suicida che non ritengo possibile. Se lo faranno, le conseguenze sono imprevedibili.
Resuscitare una lista civetta tra le tante, e dare indicazioni di voto su quelle liste. In quel caso, la radicalizzazione dello scontro in corso rischia di portare ad una mobilitazione senza precedenti. Come se non bastasse, le liste in questione potrebbero essere “comunque fasciste”.
Accusare i giudici direttamente e frontalmente di averli esclusi volontariamente dal voto. Poiche’ i giudici hanno come unica prova la propria parola, e di certo qualsiasi prova adducessero non verrebbe creduta, questo apre la strada a qualsiasi scenario, anche violento.
Per sicurezza, credo che in quei giorni Lady Uriel e Uriel Jr gradiranno una gita qui in Germania.

buona fortuna, perche’ a questi livelli di pazzia ne avete bisogno.

Personalmente, non riuscirei a condannare un golpe o qualche atto violento che avvenissero in seguito a tali eventi. Se in linea di principio si trattarebbe di un attacco alla democrazia, dal punto di vista di chi dovesse scendere in piazza, armato o meno, la democrazia non esiste piu’.

Se c’e’ una regia politica dietro tutto questo, come e’ evidente oltre ogni limite, il meno che vi possa capitare e’ che la destra inizi a giocare a buttar fuori dalle elezioni le liste concorrenti alle elezioni successive.

L’imperizia di chi ha organizzato una simile fesseria, la sua incapacita’ di percepire e di imparare dagli eventi storici del passato, fanno si’ che un disastro sia quasi inevitabile. Trovarsi a sperare nel senso di responsabilita’ di Berlusconi e Bossi , a riguardo, e’ sintomatico del ginepraio nel quale qualche genio ha infilato il paese con questa geniale trovata.

Sono curioso di sapere quale re manderete in esilio, tra vent’anni, accusandolo di aver facilitato l’ascesa della dittatura. No, perche’ Emanuele Reza Ciro Filiberto di Savoia, piu’ che cantare male, stavolta non ha fatto. Il resto lo avete fatto voi, coglioni.

Uriel
Fonte: www.wolfstep.cc
Link: http://www.wolfstep.cc/2010/03/e-il-golpe-si-avvicina.html
3.03.2010

Pubblicato da Davide

  • nautilus55

    Uriel, Uriel! Sveglia, sono le sette. Hai fatto un brutto sogno? Vieni qui dalla mamma, dai, che ti consola…

  • Cornelia

    Uriel, al posto tuo starei tranquillo sulle rivolte di piazza. Gilioli ha pubblicato la foto della manifestazione per riammettere il PDL, svoltasi a Pzza San Lorenzo in Lucina a Roma: erano in 25. Contati.
    Dubito fortemente che all’improvviso folle di cittadini inferociti si precipitino al forcone per riescumare una squallida lista di corrotti, veline e compravoti. Mica c’ il Che Guevara, lì, capolista… 😀

  • dotaste

    complimenti a uriel, si è proprio rivelato. E’ bravo a cambiare le carte in tavola. La gente dovrebbe scendere in piazza contro i giudici che hanno fatto solo il loro dovere? questo è fascismo, questa è incitazione alla violenza. La gente in piazza ci scenderà, ma per pigliare a calci nel sedere (metaforicamente parlando ) questi politici da operetta che non sanno neanche l’abc e sono talmente abituati a fare i c…. loro, tanto da ritenere superfluo presentare le liste in maniera corretta. Questa è legge, e ad essa, diceva Socrate, si deve la massima obbedienza, altrimenti torniamo al Duce e ai suoi manipoli. Uriel, ti conviene incominciare a pensare che non potete fare sempre quello che vi pare. Non li senti questi scricchiolii? sono musica per le mie orecchie, mi sembra di sentire le note del film v per vendetta… Formigoni fuori….Polverini fuori….chissà che anche Brunetta?

  • nettuno

    Quasi quasi mi faccio uno sciampo…

  • Beverast

    Chi dovrebbe scendere in piazza?

    I Telebabbuini di mariadefilippiilmaritodicostanzo & BigBrother?

    ma se li avete abituati voi ad essere vuoti, idioti ed inermi come sassi.

  • nettuno

    Trattasi di casino – casino preelettorale , sono a corto di statuine da lanciare e il partito della pace non è decollato..

  • TommasoG

    questi argomenti hanno senso. non li liquiderei come sogni pazzi.
    Se fossero elezioni nazionali avrebbero molta piu’ fondatezza. trattadosi di elezioni regionali, che fanno, un colpo di stato in lombardia e uno in lazio?
    il problema sono anche i componenti dei seggi, il problema e’ enorme ed e’ appunto che partiti politici di rilevanza enorme non parteciperanno alle elezioni

    una soluziona sensata sarebbe di fare nuove elezioni a giugno
    nessuno c’ha pensato?

    (e magari fissarare due date per la presentazione delle liste, una per tutti i partiti, e una, 3 giorni dopo, per lega e pdl..; anzi, per lega e pdl fissare 3 o 4 date, magari flessibili, e abbassare il numero di firme necessario; anzi, incaricare i dipendenti delle regioni lazio e lombardia di raccogliere e validare le firme, dietro loro responsabilita’, per i due partiti in questione, facendo pagare il contribuente pubblico per cio’ … …. …..)

    il tema vero e’ poi la fortissima disaffezione al voto e alla politica di tutti, e questa non e’ una caratteristica italiana. alle amminsitative olandesi ha votato il 56% degli aventi diritto, e tutti sono schifati dalla politica, dico da noi

    questo e’ il problema

  • BlackWarrior

    Ok, non ho letto TUTTO il post, e non intendo farlo, ma par di capire che lui non ci crede, NON CI CREDE, N-O-N C-I C-R-E-D-E!!

    Non riesce proprio a crederci di far parte di un partito di coglioni.
    Un po’ di umana comprensione forse la merita…non da parte mia, certo, al momento sono più impegnato a farmi qualche domanda su chi ha pubblicato roba del genere in home page.

  • gianni72

    chi di golpe ferisce (elezioni del 2001) di golpe perisce.
    anche tu e quell’altro falso antagonista di barnard. Anticapitalisti finti asserviti a chi attualmente è al potere.

  • fernet

    Bravo Uriel ed “i nostri” ci mettono al governo Luca Duca di Prezzemolo e Jean Alvaro TODT.

  • helios

    L’unica cosa da fare per restar fuori da sto casino che hanno costruito è rimanersene lontani dalle urne e lasciar votare loro stessi. Alla facciazza loro e a tutti gli zerbini della politica che gli girano intorno.

  • Wolosk

    certamente un pensiero alquanto bizzarro… ma e’ cmq molto originale e ragionato. mi piace!

  • gianni72

    Già me li immagino, orde di vecchietti ultrasettantenni (il 70% complessivo di votanti il pdl) che marciano su roma. E i poliziotti che simpatizzano con loro…
    Perchè, per chi non lo sapesse, la stragrande maggioranza di elettori di berlusconi sono quei vecchietti che altro non possono fare che guardare le sue televisioni e che sono facili a convincere a votare per lui.
    Oppure masse di ragazze e ragazzi adoranti il grande fratello o uomini e donne della de filippi agitare le ciglia finte o gli occhiali da sole all’ultima moda. MAGARI!!!!!!!!!!!! sarei tutti i giorni in strada con la cinepresa a riprendere questo spettacolo. Purtroppo mi sa che è fin troppo bello per essere vero…. mi accontenterò dei 4 gatti che riusciranno a portare in piazza con la scusa di procurar loro un posto di lavoro.
    Seconda cosa: se anche fosse che berlusconi sta organizzando la controffensiva, di cosa dovremmo aver paura? dell’eliminazione dalle prossime elezioni dei partiti della sinistra? MAGARI!!!!!! Forse, finalmente, ci libeeremmo di gente come d’alema e fassino e si potrebbe ricominciare da capo.
    Quasi quasi faccio il tifo per un golpe che elimini il centrosinistra….

  • Truman

    Sull’Occidentale del 2 marzo c’è un interessante articolo di Michelle Barracuda
    Cosa c’è dietro la bufera che ha travolto la Polverini [www.loccidentale.it]

    Nessun complotto dei berluscones contro la Polverini, […] Nessuna svista o pausa panino da parte di chi doveva consegnare le liste in tempo. […]
    Il problema è Piccolo. Nel senso di Samuele Piccolo, ex An, consigliere comunale nemmeno trentenne, un perfetto sconosciuto a livello nazionale ma che a Roma smuove decine di migliaia di voti, con tanto di corrente, adepti e a capo di una organizzazione capillare da far paura.

    Piccolo, visto il vasto seguito, aspirava ad un posto in consiglio regionale. Un “desiderio” che avrebbe però sottratto voti agli altri candidati e per questo mal vista da mezzo partito. Se ci si aggiunge che tra Piccolo e Alemanno non corre buon sangue, la tesi si fa ancora più credibile. Sarebbero stati due suoi scagnozzi, presenti sabato al Tribunale di Roma, ad accorgersi che Alfredo Milioni, il delegato del Pdl alla consegna delle liste, avrebbe cancellato all’ultimo minuto il suo nome, o sarebbe stato sul punto di farlo. Questo non è ancora chiaro. Un motivo che ai due fedelissimi di Samuele Piccolo sarà sembrato sufficiente per scatenare il parapiglia e sollecitare l’intervento dei rappresentati di lista dei radicali. “Per uccidere un gattino hanno usato tritolo e dinamite” è il claim che si rincorre tra militanti, candidati e addetti ai lavori.  

    Per capire il motivo dello scoppio di questa bomba è necessario spiegare però cosa accade solitamente all’interno dei partiti nei giorni e nelle ore che anticipano la consegna delle liste. In pratica succede di tutto: trattative, pressioni, minacce, giri vorticosi di telefonate. Una volta decisa la lista con i nomi dei candidati si parte per il Tribunale. Molte volte capita che quella lista spesso venga cambiata all’ultimo momento per togliere un nome scomodo o inserirne un altro. Il presidio dei fedelissimi di Piccolo in tribunale era lì proprio per evitare lo sgambetto dell’ultimo minuto. 

    E così, negli ambienti romani del Pdl, si fanno sempre più insistenti le voci di una telefonata arrivata all’ultimo minuto ad Alfredo Milioni per togliere alcuni candidati che non dovevano stare in lista, tra i quali appunto Piccolo, ed inserire, a quanto si mormora nell’entourage della Polverini, Pietro di Paolo, consigliere uscente e marito della deputata romana Barbara Saltamartini, come capolista.

    […]

    Ora si apre un nuovo scenario. Decine di candidati, che hanno già sborsato centinaia di migliaia di euro, sono terrorizzati dall’idea di rimanere senza la candidatura e quindi fuori dai giri che contano.

    […]

  • mariosoldati

    …… gli unici che possono delegare per procura un colpo di stato in Italia sono gli U.S.A. …….

    …. non mi sembra che la politica italiana remi contro gli interessi delle lobby U.S.A. …..

    …. la stragarande maggioranza delle forze armate e di polizia non sono assolutamente schierate con il centrodestra ….. ma si schierano con chi gli riempie il portafoglio ….. e non mi sembra che questa sia la politica del centrodestra ….. ne conosco molti, vi assicuroche sono pentiti di aver votato questa accozzaglia ….. le azioni giudiziare in corso dimostrano da che parte stanno le forze di polizia …… secondo me dalla parte del rispetto della legge …. è veramente ridicolo vedere che coloro che hanno il potere legislativo ed esecutivo incappino nelle trappole che hanno teso ad altri (vedesi presentazione liste elettorali) ……

    ….. per quanto riguarda Forza Nuova, mi sembra che il Coglione non conosca cosa pensa il suo leader a proposito del Silvio :
    Roberto Fiore, Segretario di Forza Nuova, interviene in merito alle dichiarazioni del Premier Silvio Berlusconi il quale ha sostenuto che la sinistra vuole spalancare le porte ai cittadini stranieri:”non c’è bisogno di spalancare alcuna porta, le frontiere sono ampliamente aperte da un bel pezzo, e se la legge Turco-Napolitano che regolava l’immigrazione era della sinistra, la Legge Bossi-Fini è stata voluta da noti membri di questo Governo, e se vogliamo dirla tutta, è quasi peggiore della precedente. Gli immigrati regolari e non aumentano di mese in mese, ma l’esecutivo non da segnali di voler fermare questo fiume in piena. Si vede che siamo entrati in campagna elettorale, la demagogia è una cosa, i fatti un’altra. E di fatto ci sono solo i numeri:secondo i dati Istat più recenti sono presenti in Italia ad oggi quasi 5.000000 con un incremento, rispetto all’anno precedente, del 10%. E’ dunque sempre più lampamte che noi siamo i soli a poter parlare con credibilità di lotta all’immigrazione.”
    http://www.forzanuova.org/articoli/immigrati-fiore-porta-gi%C3%A0-spalancata

    … se poi il coglione vuole addentrarsi in CasaPound associazione di estrema destra, molto più accattivante sul piano ideologico, direi libertario:

    CasaPound urla:
    COSTRUIREMO IL MONDO CHE VOGLIAMO!
    La vita, così come ci è stata confezionata, la gettiamo
    volentieri nel cesso.

    L’uomo deve essere liberato.
    Il mercato uccide l’anima.
    Il mercanteggiare e la logica del profitto, travolgono ogni
    ostacolo si ponga loro di fronte. Facilmente, lavoratori, popoli o
    microcomunità.
    Amore, gioia, sacrificio e diversità. Falciati.
    http://www.casapounditalia.org/index.php?option=com_content&view=category&id=35&Itemid=60

    ….se poi vado a leggere il programma politico:
    http://www.casapounditalia.org/index.php?option=com_content&view=article&id=67&Itemid=67
    ….non credo che sia in linea con le lobby che governano gli U.S.A. e con quel Coglione di Uriel ….

  • TizianoS

    Faccio mio il commento di Wolosk: certamente un pensiero alquanto bizzarro… ma e’ comunque molto originale e ragionato.

    Se l’Italia sia o meno sull’orlo di una guerra civile non dipende certamente da Uriel, e non credo che la sua previsione sia del tutto sballata. Il pasticcio della presentazione delle liste PDL a Roma e a Milano a mio parere è piuttosto il sintomo che il paese è regredito ad un livello di tragicomica incapacità, che su problemi ben più seri vuol dire incapacità di indicare un modello alternativo a quello neo-liberista, di fare una politica monetaria indipendente, di cercare una politica energetica altrettanto indipendente, e altro ancora: in due parole, un paese allo sbando. E in un paese allo sbando tutto diventa possibile.

  • NerOscuro

    Come già detto da altri, ecco che Uriel rivela la sua cieca attitudine ad odiare la sinistra e i giudici, ad insinuare complotti (quello per cui i complotti non esistono, tsè!) pur di non ammettere che il suo adorato PDL è pure capace di queste fesserie. Se anche fosse come ha scritto Truman che c’è di mezzo la malizia di un capo di corrente, non cambia il fatto che è colpa del PDL se non c’è la lista nel Lazio. Tutti i famosi discorsi sulla responsabilità che Uriel è così solito fare, non si applicano al PDL? La coerenza, questa sconosciuta…
    Penso a quelli che adorano Uriel sul suo sito e si esprimono con originali: “Hai ragione!”, “Sei un Genio”, “Perché non ti candidi?” e mi domando quante altre prove di nefandezza intellettuale gli deve fornire Uriel per farli smettere di considerarlo “intelligente” a prescindere?

  • sheridan

    Perche’???? Ha pure un sito???? E scommetto che c’e’ anche qualcuno che lo legge!!! Ma robbbb de matttt!!!!

  • NerOscuro

    Che escludono dal voto percentuali a due zeri, e che le escludono nonostante vogliano votare.

    Queste è una baggianata. Primo, si va alle elezioni proprio per contarsi, ragion per cui il partito di governo potrebbe anche essere sottozero per quanto se ne sappia. Secondo, esiste una sola regola per presentarsi alle elezioni ed essa non tiene in considerazione alcuna la situazione antecedente, infatti prevede “solo” la raccolta firme per presentare la lista. Ho scritto “solo” perché fino a ieri una cosa del genere non sembrava un ostacolo insormontabile. Terzo, gli elettori “orfani” della propria lista di inetti preferita potranno sempre esprimersi votando altre liste o lasciando scheda bianca perché nessuno ha tolto loro il diritto di voto.
    L’impressione che mi dà Uriel è di voler scrivere sciocchezze che puzzano proprio di profezia che tenta di avverarsi.

  • maumau1

    io la vedo nera
    il pdl si sta defilando..il crollo è vicino e se la prenderanno con la sinistra..
    questi stanno scappando..

  • maristaurru

    Da tutto questo pasticcio delle liste a me viene da fare una considerazione: ma che razza di regime oppressore delle libertà sarebbe questo?
    Ve lo immaginate Castro in simile situazione o il buon Mao? o se mai nei regimi comunisti sarebbe potuta accadere una cosa lontanamente simile, con il GRAN CAPO che impotente chiede al Tar , giustizia amministrativa di vedere se si può fare qualcosa, mentre un Ministro del Governo ( Maroni) afferma, più che giustamente, che certo al momento non si può fare un decreto tipo quello che nel 95 fece Scalfaro per i Radicali, visto che, essendo scaduti i termini “si lederebbero diritti acquisiti di altri soggetti?”

    E questo sarebbe il Governo che ha tolto la libertà? il regime che tanto vi opprimeva è questo?

    Forse vi ci vorrebbe un po’ di soggiorno a Cuba, ma non da turisti del sesso giovane, bensì da cubani “felici” e liberi internettari.

    Detto questo: ma che incapaci nel PDL, sulla stranezza di tanta improvvisa incapacità concordo con chi ha scritto l’articolo. Ma a certe stranezze siamo adusi in Italy .

  • maumau1

    e mentre il pdl si defila dalla Lombardia e dal Lazio c’è chi ne approfitta per creare un clima da guerra civile in modo che ci si scontri uno contro l’altro ,la classica guerra tra poveri,e non si veda che si è pilotati dall’alto..
    è già avvenuto..e nessuno va a prendere questi politici di mxxx ed i loro figli per la collottola!!

    ciao

  • tixgo

    Questo articolo, anche se scritto alla veloce, ha un messaggio chiaro ed inquietante: potrebbero usare la storia delle liste respinte in due regioni italiane per provocare disordini o peggio.

    Questa paura la condivido anch’io. Non mi sembra vero che questi due partiti siano così ingenui. NON CI CREDO 🙂

    Non condivido invece la presunta causa di questo pasticcio: i giudici. Piuttosto credo che siano i berlusconiani che stiano facendo finta di dimenticarsi di fare una cosa così ovvia, per avere poi dei pretesti per fare Dio sa che cosa: golpe, rivolte, disordini, violenze ai seggi… ed altro ancora.

    Ma dobbiamo stare molto attenti. Questi signori quando ce lo mettono nel culo, di solito, non è che ci avvisano prima.

    Perciò informo i fenomeni che si sbizzariscono a sfottere l’autore di questo post a svegliarsi loro. Qui non stiamo facendo la gara a chi indovina dove sta la verità vince; siamo tutti nella stessa merda e ogni segnale o intuizione (anche se bizzara) va presa e esaminata.

    Ormai non ci resta che salvare il salvabile.

  • amensa

    sono felice che il pubblico di comedonchisciotte abbia “apprezzato” come si può dedurre dagli interventi, questo pezzo di Uriel.
    è la seconda volta che, non soddisfatto del pubblico che riesce ad attirare su wolfstep, invade altri blog approfittando dell’ospitalità offerta.
    evidentemente sia il cosa scrive, che il come (ricordo che gli interventi su wolfstep vengono regolarmente censurati se non inneggiano a lui, ma ne mostrano i limiti), non gli stanno procurando quella folla di frequentatori che i suoi finanziatori vorrebbero per diffondere il suo verbo.
    mi auguro che la redazione non trasformi questo sito nella succursale di wolfstep, i frequentatori di comedonchisciotte potrebbero anche non gradire.
    auguro a uriel un lieto ritorno sulle isole cocon (vedi il .cc del suo blog)

  • maristaurru

    concordo sul fatto che stiamo tutti nella stessa merda, ma salvare il salvabile mi sembra di non sapere cosa si potrebbe fare, e comunque che ci possa essere rivolta mi sembra strano, qualche testa calda non significa rivoluzione e a contatto con teste calde di ogni genere ci siamo dal dopoguerra, non ce ne hanno risparmiata una a me pare.

  • Tonguessy

    “Affermare una cosa simile pretendendo di essere credibili e’ un tale insulto all’intelligenza che non intendo subire cose simili.”
    Ripassarsi l’italiano prima di scrivere “articoli” non sarebbe poi così sbagliato. Io speriamo che me la cavo?

    “Il resto lo avete fatto voi, coglioni.” Frase troncata a metà, vedi sopra. La chiusa perfetta rimane: “che scrivete queste troiate”

  • Eurasia

    Con l’uccisione di Falcone prima e di Borsellino dopo il golpe ci è già stato servito… le mafie ci stanno governando… è tutta una guerra tra loro … ne abbiamo ben tre: cosa nostra, camorra e ‘ndrangheta… troppi galli nel pollaio …. a noi solo il fumo negli occhi con il chiacchiericcio della par condicio etc. etc… Siamo diventati lo stato guscio della UE… da noi può succedere di tutto e di più… mentre la Grecia è diventata il capro espiatorio … misure capestro per risanare la sua economia. Mi chiedo, se non ci fossero anche nel Parlamento Europeo psicopatici criminali a governare, cosa sarebbe successo all’Italia se qualcuno avesse dichiarato a chiare lettere che l’Italia è taroccata come il suo Premier?

  • Drachen

    se si parla di dittatura per l’Iran quando invece è tutt’altro, non vedo perché non si possa parlare di regime in Italia.
    certo è sicuro che in Italia ci leggiamo quotidianametne le panzane di Yoani Sanchez e il popolo twitteriano della Teheran-bene. molto meno si riescono ad ascoltare giornalisti ns. concittadini ma un po’ più scomodi…

  • Eli

    Questa sembra essere l’ipotesi più plausibile. In Lombardia, invece, pare che siano state le candidature dell’igienista dentale di Papy e del massaggiatore del Milan a prolungare fino all’ultimo le discussioni nel PDL,
    ed a far loro trascurare la correttezza.

    http://blog.libero.it/VincenzoSofo/8451697.html

  • Drachen

    uno degli articoli più deliranti che abbia mai letto. non volevo crederci neanche io.

  • Eli

    I berluscones gridano al complotto dei giudici perché proprio non riescono ad accettare la loro incapacità, la loro insipienza e la loro avidità.
    A stenderli basta un detto popolare: “Chi troppo vuole, nulla stringe”. La loro insofferenza per le regole è nauseante. Questa volta hanno solo avuto la lezione che meritano. Si chiama Legge del Karma. Anche se si facessero un decreto Legge istantaneo “AD PERSONAS”, ci avrebbero comunque regalato qualche giornata di pura gioia e puro divertimento.

  • RobertoG

    Il markettaro non lascia. Raddoppia!

  • fusillo

    Non sapevo che eri parente di Von Wernich.
    Grazie per la conferma.

  • alcenero

    Per quanto uriel non voglia sentire ragioni il motivo dell’esclusione delle liste PDL e’ dovuto a lotte intestine all’interno del partito (quantomeno questo ‘e assolutamente certo nel caso di Roma).

    E comunque la polizia che ha ricevuto tagli enormi di fondi e di risorse sicuramente non simpatizza per Berlusconi.

    Non ci sara’ nessun colpo di stato e nessuna rivolta di pizza con casalinghe di voghera armate di mattarello, il Tar probabilmente riaprira’ i termini per la consegna delle liste, e se non lo facesse sarebbe pure comprensibile, peggio per il PDL che ha affidato la consegna a a un venduto o al massimo a un cretino (“me ne so ‘nnato a magna ‘n panino”), scegliete voi…

  • helios

    Proprio il 2 marzo il presidente della camera era stato esplicito: il PdL cos’ com’è non mi piace….. http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/201003articoli/52751girata.asp

    Il gelo fra Fini e B. non si sciglie e anzi e nelle fila del PdL qualcuno sostiene che si voglia far eplodere il partito.
    Fini è di malumore perchè B. ha fatto sottosegretario la Santanchè PRIMA delle elezioni e il gelo continua ad avanzare.

  • ericvonmaan

    Lo sanno tutti che in Italia i colpi di stato si fanno solo se la squadra del cuore vende il grande giocatore eo se retrocede in serie B.
    BOICOTTIAMO QUALSIASI ELEZIONE. Quando i votanti scenderanno allo 0,5% (praticamente voteranno solo i candidati e le loro famiglie) allora, chissà, qualcosa potrebbe cambiare.
    So che noi poveri peones possiamo fare ben poco oltre che ammazzarci di lavoro per portare quattro soldi a casa con cui sfamare la famiglia e pagare le bollette (a proposito, qualcuno si rende conto di quanto sono aumentate le bollette del gas in dieci anni??? Altro che lista Polverini… ma che cazzo me ne fotte) ma il boicottaggio del sistema politico e del teatrino delle elezioni possiamo farlo senza sacrifici, anzi, una rottura di balle in meno, quella domenica andremo al parco coi bambini.

  • IVANOE

    Che l’italia sia un paese da cui puoi aspettarti di tutto è sicuramente vero.
    Che l’esclusione del PDL a Roma sia strumentale pretestuosa e pilotata è anche vero, perchè probabilmente non và bene come candidato la polverini ai colonnelli del pdl e per non dirglielo in faccia cercano come sarà probabile posticipare le elezioni a giugno inserendo un canditato più “gradito” ai clan interni del PDL.
    L’esclusione della lista di Formigoni è stata pianificata perfettamente a tavolino per creare ancor più confusione, darla calda alla polverini e distogliere l’attenzione sui veri problemi del paese.
    Per il colpo di stato invece è una situazione che ma isi verificherà qui da noi, perchè in italia i colpi di stato a ripetizione li abbiamo fatti noi cittadini con la nostra indifferenza, con il nostro menefreghismo nell’accettare tutto e tutti come la nostra sub-cultura ed ignoranza ormai proiettati verso tutto ciò che è gossip.L’italiano ha anora la pancia piena e pertanto qualsiasi cambiamento avvenga anche il fatidico colpo di stato militare gli rimbalzerebbe, anzi il colpo di stato militare se mai avvenisse sarebbe un suicidio per l’attuale classe dirigente gattopardesca che rischierebbe di entrare in pericolosa competizione con le sciabole dei generali…
    Quindi non vi preoccupate tutto resta fermo immobile nel rispetto della più antica tradizione italiana.
    i numeri statistici danno ancora ragione a questi scellerati prsonaggi politici di tutti i colori : la disoccupazione è ancora bassa, le fabbriche che chiudono sono ancora poche le città sono ancora agibili il traffico c’è ancora la gente si stà vendendo i suoi beni immobili acquistati con il clientelismo e favori e foraggio i loro figli scapestrati, gli immigrati abbassano ancora la testa perchè sanno che non hanno scelta e continuano a pulire il sedere agli italiani, i nostri ragazzotti diciamo più svegli che potrebbero dare fastidio alla vita politica cercano strade o meglio vengono spianate strade lillegali per sbarcare il lunario giustificati dalclima politico e sociale deteririorato e così via andando…
    L’italia è fallita socialmente e politicamente in questo periodo almeno 100 volte e si regge solo sull’indifferenza e l’egoismo dei suoi cittadini finchè riescono a mangiare non ci sono problemi e i politici lo sanno bene…
    L’immagine di un La russa che ordini alle forze armate di occupare militarmente l’italia mi fa sorridere perchè il pensiero di quanti generali lo spernacchierebbero dicendo… a ragazzì ma lasciaci dormi in pace pure a noi… oggi non abbiamo ne voglia e ne tempo…

  • NerOscuro

    Qui c’è da rotolarsi a terra dalle risa! L’articolo è stato rimosso dal sito originario, wolfstep.cc, perché Uriel “in 20 minuti [ha] ricevuto UN commento in linguaggio civile e una decina di minacce varie”. Prima dà dei coglioni a tutti quelli che non sono con lui, come solo Berlusconi del Partito dell’Amore sa fare, poi si stupisce che qualcuno scriva delle minacce. Una bella lezioncina sulla responsabilità ci starebbe tutta, magari corredata di tabella R.A.C.I. per spiegargli ben bene perché UNA sola lettera civile è il massimo che si può aspettare. Sperare che se ne vada davvero in Germania mi pare troppo, basterebbe che stesse lontano dalla connessione internet. Come dire: “recuperare contatto con la realtà”.

  • stefanodandrea

    Il tema dell’esclusione delle liste del PDL è stato analizzato in un acuto articolo di Michele Prospero, intitolato “Un potere senza legalità”, pubblicato ieri su Il manifesto e che ho appena inserito sul nostro sito. Per chi volesse leggerlo ecco il link http://www.appelloalpopolo.it/?p=1322

  • duca

    Voglio essere positivo e voglio trovare in questo lungo papiro qualcosa su cui posso essere daccordo:

    “Il vero problema, ed e’ la cosa che spaventa, e’ che Berlusconi non abbia ancora parlato. Quando Berlusconi non parla, sta facendo una cosa: sta organizzando qualche assalto frontale. E’ nella sua personalita’, e non credo che si possa cambiare alla sua eta’. ”

    Per questo io arrivo a concordare con Uriel che esista in potenza la possibilità di un tentativo di golpe, ma da parte di un gaglioffo braccato dalla giustizia che si è asserragliato a palazzo Chigi, però!

    Il resto mi sembrano piuttosto parole in libertà: che possono fare i giudici se uno porta una lista con mezz’ora di ritardo? O se mancano firme o altro ancora? Ricordiamoci che le liste del PDL e Polverini in provincia di Roma e quella di Formigoni in Lombardia non sono le uniche escluse, esse sono solo i casi più eclatanti.
    Piuttosto, volendo escludere a priori la banale imbecillità umana (che potrebbe non essere l’ultima delle ragioni di tale casino) chiediamoci piuttosto a quale disegno possa corrispondere l’aver creato una situazione di stallo istituzionale così grave, ricordandoci che non l’hanno creata i giudici, bensì chi non ha presentato le liste o le ha presentate con tali vizi formali da costringere i magistrati a respingerle.
    Chi ci inzuppa il biscotto in una situazione del genere? Sappiamo bene che da oggi alle elezioni (se ci saranno) non si farà altro che parlare del “furto di democrazia” etc. etc. Insomma: piuttosto che rischiare una severa batosta elettorale o trovarsi nelle condizioni di governare su regioni dai bilanci disastrati, il partito del chiagni e fotti ha trovato il modo di svicolare e farsi grosso del torto suppostamente subito. Nel calcio credo che esista la possibilità di ammonire ed espellere chi provoca un fallo su di sé o chi lo simula: purtroppo (o per fortuna) in politica gli arbitri possono solo “auspicare”…

  • materialeresistente

    Ma ‘sto fascio ha ancora credito?
    “Personalmente, non riuscirei a condannare un golpe o qualche atto violento che avvenissero in seguito a tali eventi. Se in linea di principio si trattarebbe di un attacco alla democrazia, dal punto di vista di chi dovesse scendere in piazza, armato o meno, la democrazia non esiste piu’.”
    Bravo stai in Germania cuor di leone.

  • walterkurtz

    Non ti smentisci mai. Per l’ennesima volta l’incapacità tragicomica del governo da te venerato diventa lo spunto per strillare :che regime è dunque questo? Inutile spiegarti che anche se volesse il Berlusca non potrebbe comportarsi come Castro (e perché no come Pinochet? quelli dell’altra parte non citiamoli mai come esempi di nemici della libertà…). Comunque se ti fa felice consolati nelle mirabolanti intuizioni di questo “articolo” dove l’icapacità dei “governanti” trova una curiosa assoluzione. A mio avviso se vuoi fare della propaganda dovresti frequentare altri blog

  • kermitilrospo

    chi legge Wolfstep (tipo IO :oD che non voto da anni) è abituato ad analisi del genere, non capisco i commenti scandalizzati di qualcuno, se non per il fatto di aver preso (un’altra volta) dei “coglioni”. Credo tra l’altro che non sia lui che si pubblichi su CDC ma sarà la redazione ad aver scelto l’articolo… sbaglio?!?

  • helios

    siccome la cassazione si è data da fare per stabilire una grande verità e cioè se non si paga una prostituta è stupro…http://www.corriere.it/cronache/10_marzo_03/cassazione-sentenza-stupro-prostituta-non-pagata_445abba2-26d3-11df-b168-00144f02aabe.shtml

    chissà che cosa ne uscirebbe se guardasse quello che fanno i politici nei confronti dei cittadini che continuamente vengono prosciugati dagli stessi per nulla.
    Sorge il dubbio che dopo quello che è emerso della cricca degli appalti con tanto di massaggiatrici e di ragazzi del coro i soldi pubblici vadano letteralmente a puttane.
    Questo è il vero golpe: si sono calati le mutande e pagano con i soldi pubblici (ma sono senza coglioni per confermare che è vero).

  • maristaurru

    Giornalisti scomodi messi a tacere? Alludi a Travaglio? Mi sembra sia ad anno zero vispo e sorridente con le sue saccoccette ben piene, e che in Tv ci si sia ben accomodato lo scomodo ( per modo di dire ) Floris, come ben accomodato è un certo Fazio, come ben accomodata è la simpatica e brava Serena Dandini e il bravo e furbo Santoro. Azzo..! resta il neo di Vespa, contentino per anziani ben pensanti, ma tra poco lo fanno fuori, chi altro non parla? Ma dai, un minimo di serietà.

  • maristaurru

    Continuate ad avere difetti di vista, io vi chedo dove sarebbe il regime e vi dico che poichè strillacchiate sulle fesserie dettate da slogan obsoleti: tipo “manca la libertà” e poi risulta che non è, “c’è una dittatura” e poi risulta che non è. I giornalisti scomodi non parlano , e poi in tv state con più conduttori di sinistra , solo tra i maggiori state tre a 1 ( soporifero Vespa ) e continuate a dire che non potete esprimervi.
    Urlacchiate contro il conflitto di interesse e poi i vostri amati leaders non lo risolvono e ognuno sa, anche voi che non lo ammettete, che se si tocca quello di Berlusconi, cade il castello di carte già sgarrupato su cui avete costruito la favola della vostra diversità e vengono fuori mille conflitti di interesse insiti nei gangli vitali dello Stato e quasi tutti di matrice ed origine sinistrorsa .
    Insomma dire e denunciare che state facendo una figura da pedalini bucati, non vuol dire essere berlusconiani, possibile che non ce la facciate a capirlo? Non siamo allo stadio che se non tifo per b , vuol dire che tifo per A, madonna come vi ha ridotto la scuola! Manco un ragionamentino semplice, semplice, se dico che questo non è regime, non vuol dire che son felice di quello che fa, vuol dire che per me è scemo chi strilla al regime che non c’è e si bea del regime castrista che c’è, per parlare di uno dei tanti regimi assassini che vi piacciono o almeno su cui tacete.

    Siete talmente in mala fede che siete, voi si, pericolosi. A meno che non siate irrimediabilmente fessi, più ancora di quelli che avrebbero combinato il pasticcio, in questo caso sareste ancora più pericolosi. Ha ragione da vendere GLG, come quasi sempre gli accade

  • IVANOE

    Scusa duca,
    ma tu pensi veramente che il cavaliere non parla perchè stà tramando qualcosa ?
    Guarda che non parla perchè è a conoscenza del bidone che hanno tirato alla polverini… vedrai che farà il decreto per spostare a giugno le elezioni per avere un candidato più compiacente del PDL, altro che golpe.
    Il secondo obbiettivo del clan del PDL è quello di stancare o meglio fiaccare tutte le persone di buon senso che ci sono in italia con una serie di scandali vomitevoli a catena (che i mass-media ammaestrati e pilototi ci sciorirano dal caso marrazzo e moglie a bertolaso al corista del vaticano ai finti cavilli artificiosi per escludere liste del PDL…) in modo di indurli a non andare a votare e così con meno elettori al voto è più facile continuare a governare anzi scusa a fare il loro porco comodo con i soldi nostri mandando a votare solo i loro militanti e soprattutto la stessa gentaglia italiana che gozzoviglia con loro… Ecco questo è un’atro motivo di tutto sto teatrino altro che colpo di stata… il nostro è un colpo di sonno !!!
    E poi ricorda che governare delle regioni difficili e con situazioni economiche disastrose è meglio perchè si può continuare impunemente a fare ammanchi di bilancio e poi trovare l’alibi nel dire che ci hanno provato ma però è andata male… e sai a pagare chi saranno ? i soliti cittadini.. .e che gli frega a loro !!!
    Discorso diverso è invece governare regioni che vanno bene perchè li è più difficile nascondere pastette e malaffari…caro duca come vedi altro che golpe c’hanno in testa questi !!!

  • Drachen

    capisco che sia dura abbandonare i clichè destra e sinsitra, ma fai uno sforzo.
    Massimo Fini, Biagi (pace all’anima sua), Santoro (reintegrato per sentenza), comici come Luttazzi e Grillo (che si è dovuto re-inventare via internet).
    non è necessario fare repressione, basta ridurre la visibilità televisiva o sui giornali. basta guardare come sono condotti i telegiornali e quali verità fanno passare (non solo in politica interna, anche estera).
    Fazio non è un giornalista, fa un talk show dove l’ospite è sempre coccolato.
    Floris non sa fare il giornalista: non fa domande, massimo battutine.
    la Dandini non è una giornalista.
    Ma dai, un minimo di apertura mentale.

  • Drachen

    ma sei tu che hai interiorizzato il fatto che chi non è d’accordo con Berlusconi è automaticamente un comunista (o di sinistra almeno).
    e poi mi parli di tifo??? ahah.
    si strilla pure al regime a torto, forse, ma il regime in una società liberal-capitalista non agisce in forme vecchi di 20-30 anni fa come minimo.
    agisce con un potere molto più discreto e meno appariscente.
    basta guardare come si sono trasformati gli USA nell’epoca di Bush jr.
    dove comincia un regime? o con leggi tese ad impedire una libera circolazione delle idee o con il controllo dei mezzi di informazione che operano un filtro preventivo. che poi tale filtro non si attui sui Floris o alla Dandini, non cambia l’errore di partenza che in democrazia è inammissibile e poco importa che la sinistra ci abbia costruito sopra la propria strategia elettorale. per me la sinistra può andare alla malora tanto quanto Berlusconi.

  • Truman

    Non sbagli. Gli articoli nella zona centrale vengono scelti dalla redazione.

  • Cornelia

    Sul suo sito è pieno di complimenti perché lui fa passare solo quelli, le critiche le censura.

  • Pausania

    Ricordo ancora chiaramente il post di Uriel dove strombazzava ai quattro venti di non voler scrivere più di politica italiana perché altrimenti LORO sarebbero arrivati a uccidere la sua famiglia.

    Infatti sarà il centesimo post di politica italiana da allora.

    Ricordo anche le sue tirate incazzose contro i complottisti, ed eccolo qui ad ammettere che siamo di fronte ad un complotto che non è necessario dimostrare…

    Dura la vita del blogger incazzoso.

  • castigo

    ma cosa dici mai!
    lui ha il NOS e quindi queste cose le sa….. 😀

    date retta, lasciate perdere, inutile sprecare tempo a leggere e soprattutto a commentare……

  • walterkurtz

    Vedo che siamo leggeremente andati in confusione 🙂 come ti è già stato fatto notare non amare Silvio non significa essere comunisti o peggio fan del pd. La tua reazione sciocca e immatura (visto che non sei una ragazzina dovrei utilizzare un altro termine ma va beh) dimostra che quella che ha preso questo forum per un bar sport sei proprio tu che sembri pensare che tutti quelli che criticano questo governo siano per forza iscritti ai circoli del pd o fan di travaglio e compagnia. ma è così difficile dunque per te vedere una realtà un poco più complessa? Proprio tu che parli di fessi dovresti avere un minimo di intelletto e non fare divisioni così manichee. Del resto il sito che con tanto orgoglio linki ad ogni intervento la dice tutta sulla tua tua sostanza intellettuale…

  • walterkurtz

    “chi strilla al regime che non c’è e si bea del regime castrista che c’è”

    qui siamo alla follia, non meriti risposta

    “madonna come vi ha ridotto la scuola!”

    Non dubito che a te piacciono i giovani formati dai programmi di canale 5 e italia 1…

  • nessundorma

    E’ meglio che riammettano le liste, altrimenti ci giochiamo la segretezza del voto.
    Poi si rischiano spedizioni contro i komunisti che vanno a votare….
    Meglio non tirare la corda e riammettere le liste. Per poi rivedere le regole dopo il voto.

  • maristaurru

    non ho televisore, Io non vedo quella roba di cui tanto e sempre parlae e sparlate voi, che evidentemente la guardate

  • maristaurru

    si, si, vabbeè.. contento?

  • maristaurru

    E come faccio ad intuire una realtà appena più complessa da quello che scrivi? ma ti sei letto?
    Io non linko il mio sito ogni volta, e lo sai benissimo, viene automaticamente, lo ho scritto, come tutti quelli che hanno un sito, quando mi sono iscritta, e il sistema lo mette automaticamente.
    Il mio sito, che trovi scemo, e chi sa, forse lo è, ma certo non più dei tuoi commenti, mi ha fatto conoscere persone positive, persone di mente aperta che non scrivono banlità su canale 5 e altre cretinate, gente che , debbo dire, non avrebbe la pazienza di stare a questionare con uno che scrive quello che tu scrivi , gente che sa cosa vuol dire cercare di capire la realtà che ci circonda, senza dare per scontato quello che scontato, non è.

  • helios

    Ma quanti anni sono che non esiste segretezza di voto? qualcuno almeno se lo incomincia a chiedere?

    perchè nel 2008 non fu arrestato DiGirolamo?

    chi diede le coperture politiche allora?

    Fini, Scajola, Alemanno e Scarabosio sono ancora ai loro posti.

    ” Secondo la procura esponenti politici e sostenitori di destra, o di una componente di Alleanza nazionale, avrebbero «protetto» Di Girolamo.”
    http://www.corriere.it/cronache/10_febbraio_25/digirolamo-indagini-coperture-politiche-fini-piccolillo_80ebe202-21d4-11df-8195-00144f02aabe.shtml

    ****
    se vi interessa sapere qual’è stato il vero colpo di stato al buio:
    http://www.webalice.it/marisa.pareto/messaggio.htm

  • glomer

    quante cazzate uriel…
    i politici di turno hanno semplicemente aspettato fino all’ultimo momento solo per i loro porci comodi cioè per poter presentare il “signore” di turno che potesse portare più voti possibili alla loro lista ed alla fine hanno commesso un errore…
    Adesso che i giudici si stanno comportando come si dovevano comportare da sempre…lo hanno fatto con le liste di Di pietro e del pd anche, questa gentaglia si meraviglia del perchè siano stati bloccati??? Ma va vaff….!!!!!!
    Tanto cmq faranno una bella leggina oppure sposteranno di qualche gg le elezioni ed il gioco è fatto!!!! 🙂 Che paese di merda!!!

  • A_M_Z

    Una guerra civile italica non fa comodo a nessuno.
    La guerra è da 50 anni che è politica, economica e giuridica negli stati occidentali mentre è solo nel terzo mondo che si bombarda.

  • ranxerox

    Okkei, il governo farà una leggina ad hoc, l'(opposizione) griderà al golpe ed infine arriveranno gli americani, come volevasi dimostrare. E tanti auguri a destra e sinistra, zuppa e pan bagnato.

  • buran

    Il fatto non è se ce la fanno o meno a raccattare 3500 firme sotto a una lista, ma se il giorno X alla tale ora fissata dalla legge (che fra l’altro loro stessi hanno contribuito ad approvare) le hanno presentate o meno. Ora, la natura dei casini, al di là delle dichiarazioni ufficiali, è data dal fatto che sulla composizione della lista (parlo del PDL a Roma) non c’era accordo e si sono tentati dei cambiamenti (fra l’altro illegali) all’ultimo minuto, non giungendo in tempo. Per me più che un “colpo di stato” è un “colpo di partito”, cioè una guerra per bande all’interno del partito di presunta maggioranza.

  • walterkurtz

    Sì mi sono letto e ho letto pure le banalità che scrivi. Ah sì il tuo sito e i suoi meravigliosi pezzi tipo quello in cui cercavi di giustificare le corna di berlusconi mostrando una foto di prodi non so quanto vera (e comunque fuori dal contesto) in cui faceva anche lui quel gesto… abbiamo bisogno di siti del genere! Continua così!

  • walterkurtz

    Ma voi chi? ma piantala di usare questo linguaggio. Certo che se sei a questo livello senza neppure guardare la tv (sempre che sia vero) allora povera te…

  • maristaurru

    Non conta chi voti o chi non voti: “voi” topolini ciechi costituite una categoria a parte. Ma chi sa, un miracolo può sempre accadere, potreste conquistare la consapevolezza, mai dire mai.
    Statti bene

  • glomer

    molto probabile… ;-)))

  • Jack-Ben

    dici giusto ma per il momento, finché le persone vivono video ipnotizzate e gonfiate a patatine e silicone e GF, finché la barca va lasciamola andare… mi sembra che ci sia in giro odore di funghetti trifolati da 2 megatoni …. lisci lisci… speriamo di sbagliarci ma la situazione sembra che sia al caffè’ senza dolce…

  • Recremisi

    E di chi sarebbe la regia politica? Dei magistrati, che non sono riusciti a condannare nemmeno una volta Berlusconi? Del centro sinistra, che è sempre stato il maggiore alleato del nanetto? Di Fini e affini che sparito Berlusconi non vincerebbero più un’elezione? Della Cia e del Mossad che Berlusconi ha sempre sostenuto nelle loro operazioni? Ti ricordo caro Uriel che il centro destra è stracolmo di appartenenti a P2 e mafie varie senza considerare gli inciuci con servizi segreti deviati e il sostegno di un ex presidente che faceva parte di Gladio. Beh, sai cosa c’è? Il golpe c’è già stato, e se scorri le leggi promulgate negli ultimi quindici anni te ne rendi conto. Non capisco dove vuoi andare a parare, le tue sono tesi da (vero) complottista alle prime armi. Per sostenere delle tesi ci vogliono prove e fatti, non bastano le fantasie.

    P.S. è il secondo articolo di Uriel in due giorni, siamo sicuri che comedonchisciotte meriti articoli di questo livello?

  • marcoda

    non dobbiamo temere nessuno nè esercito nè forze di polizia

    se golpe sarà, sapremo difenderci come 50 anni fecero i nostri padri contro il fascismo

  • Pausania

    Be’ i nostri bisnonni il fascismo se lo ciucciarono per vent’anni di fila… I nostri nonni lo hanno visto voltare gabbana quando la guerra era persa e 50 anni fa il fascismo era finito da 18 🙂

  • Diapason

    …L’unico golpe che si avvicina è quello di alterosclerosi.
    Fomentati di meno, UriNel, che ti scoppia una vena.
    Hanno fatto una pecionata perché sono degli arroganti peciòni.
    Lo hanno riconosciuto loro per primi, nelle prime ore.
    Poi gli è balenato in mente “ehi, un momento!!! Ma che deve essere per forza colpa nostra??? Troviamo il modo di farla sembrare una manovra antidemocratica… Tanto, storditi da 15 anni di telefinzione, si bevono la qualsiasi…” e hanno cominciato a sbraitare al complotto dei giudici.
    Buoni, calmi, profilo basso: sono inciampati nella loro superficiale prosopopèa, ben gli sta.
    Ma, ovviamente, non avranno il coraggio di ammetterlo…

  • tersite

    COSA NN INVENTANO PER MANDARE LA GENTE A VOTARE! I RITARDI, IL PANINO, ARRICCHISCONO LA STORIA CON TANTI PARTICOLARI PER FARLA SEMBRARE VERA, AHHH..

  • GhostBustersOnAcid

    hahaha, mi sembra di gran lunga l’analisi più lucida di sta faccenda. Sono semplicemente abituati a fare come cazzo gli pare, altro che giudici. I giudici non riescono manco a portarli in aula, non riescono a non far sparire le carte dai covi dei mafiosi, non riescono a collegare corrotti e corruttori. L’ “opposizione” che ci ritroviamo è tragicamente impotente (se non complice); quindi…il golpe di CHI? Il galoppino demente che doveva presentare le liste, tracotante e sporco di trippa alla romana, è stato, insieme ai suoi amici, giustamente castigato per NON AVER RISPETTATO LA LEGGE. Questo significa golpe?

  • Drachen

    molto. soprattutto quando parli di chi passa in televisione e poi dici di non avere una televisione. fantastico.

  • frankleone

    trovo vergognoso che in ad un articolo che si intitola ” e il golpe si avvicina ” venga associata una foto di paracadutisti della Folgore.

  • mat612000

    Credo che pubblicando questo “articolo” abbiamo davvero toccato il fondo.

  • fefochip

    ma un semplice “ma vaffanculo” no?

  • geopardy

    I berlusconiani hanno una tale avversione nei confronti delle regole istituzionali e quant’altro, che possono incappare in simili errori.
    Ogni qualvolta il partito del premier sbaglia o lo lui stesso lo fa, non bisognerebbe agitare lo spauracchio di alquanto improbabili golpe.
    L’unico vero golpe in Italia lo ha attuato Berlusconi stesso, trasformando un popolo di grande storia, tradizione e cultura, in un non meglio identificato popolo di tele-utenti consumatori.
    Se qualcuno lo ricorda, il monopolio televisivo berlusconiano fu in larga parte creato prima ancora che ci fosse una qualsiasi legge dei mass media adeguata, fu un vero e proprio golpe a mio parere (non credo sia il solo a pensarla così) , la legge successiva fu una fotografia dell’esistente post golpe e non solo non bloccò, ma incrementò il monopolio.
    Berlusconi fece suoi i principi di politica economica della Tatcher e di Regan, il cosiddetto ultra-liberismo, il quale portò, purtroppo in maniera bipartisan una decina di anni dopo, alla quasi totale svendita dei beni e delle aziende statali, con la vana promessa di una gestione migliore e i risultati, purtroppo, sono sotto gli occhi di tutti.
    Dell’Italia come realtà paese e creatività, non resta quasi più niente, solo echi di un becero estremismo.
    Dalle sue tv il cosiddetto edonismo reganiano ha imperato ed impera, peggiorato solo dall’estrema overdose di culi e tette, il cui esercito invade sempre più la politica, imitando o scimmiottando quell’americanismo di cui si inizia a sentire la decrescente tolleranza da parte del mondo in generale.
    Questi i danni autentici apportati all’Italia, maggiorati dal completo declino delle forze di opposizione, degenerate nel loro contrario.
    Un popolo generalizzato di sempre più acritici tifosi.
    Qualcosa sento, però, che sta cambiando nella mentalità della gente, speriamo bene.

  • Floh

    Ma è possibile che su Comedonchisciotte sia arrivata questa merda d’articolo?

  • Diapason

    …Il problema è che il “golpe” è già avvenuto.
    In maniera televisiva e strisciante, e diversi anni fa.

    Il fatto che,
    dopo che è stato reso PALESE + è stato riconosciuto dalle stesse parti “lese”, che le esclusioni sono motivate solamente da becero dilettantismo, figlio di arrogante sicumera,
    il CAPO DELLO STATO GARANTE DELLA COSTITUZIONE debba essere messo in gravissimo imbarazzo da un presidente del consiglio che in tarda sera va (con tanto di codazzo) ad elemosinare tolleranza per un decreto legge che non sta né in cielo né in terra, fa capire in che misura, ormai, il principio “ho sbagliato? E STICàTTSI, mi faccio la leggina ad hoc e mi aggiusto le regolette come voglio io” sia considerato geneticamente acquisito.

    …Se io sto giocando a Risiko con degli amici, ho accanto al tavolo il libretto delle regole.
    Se uno dei 3 o 4 con cui sto giocando prova a fare il furbo, prendo il libretto delle regole, lo apro alla giusta pagina, e glielo spalmo sul muso tra le risate degli altri giocatori.
    Alla fine, magari per compassione, tutti d’accordo concediamo all’improvvido furbastro di rifare l’ultimo tiro di dadi perché se perde troppi carrarmatini poi esce dal gioco troppo presto, accorciando la partita e quindi il divertimento comune.

    MA QUI NON SI PARLA DI UNA PARTITINA A RISIKO TRA AMICI, per dio!!!
    Qui si parla di REGOLE di uno STATO.
    PAT PAT sulla spalla, sorriso di compassione e “spiacente, stavolta hai sbagliato: andrà meglio la prossima“.

    …A roma si dice “E NUN CE VONNO STA’ !!!

  • helios

    Qualcuno sa almeno perchè viene definito questo articolo “di merda” oppure si aggrega alla allegra compagnia, tanto per spirito di gruppo?
    Dire che è di merda e poi non spiegare il perchè lascia il tempo che trova e allora è come non aver detto nulla.

  • Diapason

    …Dico, ma scusa… Non senti l’odore??? Davvero serve spiegazione???

  • Wakan

    Comedonchisciotte.org Valutazione € 299.909,99…

    http://bizinformation.org/it/www.comedonchisciotte.org (fonte)

    A questo punto qualsiasi tipo di cazzate vale la pena essere pubblicata, anche trasformare l’ ignoranza e l’ incopetenza di alcuni delegati nella consegna delle liste PDL in complotto (addirittura) da parte dei giudici….tutto fà brodo.

    Ma ancora non riusciamo a capire che loro sono lo specchio di una nazione e l’ Italia come paese è ormai caduto davvero troppo in basso…corruzione; malaffari; ignoranza sono alla base della nostra cultura….è realtà!

    Guardatevi intorno e riflettete…di cosa parla la TV? quotidiani? riviste + vendute in Italia: novella2000, vip, ecc…di cosa parla la maggiorparte dei nostri cari concittadini quando si ritrova in gruppo, forse di calcio, sesso o realshow?

    CHE MERDON!!!!!

  • Wakan

    Piuttosto perchè non spieghi il tuo punto di vista invece di aggregarti al gregge che sostiene l’ articolo?

    Credei sul serio che dietro a tutto ci sia l’ ombra di colmplotto e magari i servizi segreti in collaborazione con la massoneria internazionale…Noto lo zampino dei Boy Scout!
    CHE MERDON!!!!!

  • Matt-e-Tatty

    Ma lei lo vede un gruppo composto da: massaie, anziani, qualche operaio (di quelli che quando c’è da far sciopero fanno i Krumiri per le 50€ in più in busta) e qualche ragazzetto dalla testa rasata (e il pisellino corto), che scendono in piazza,fanno una rivoluzione o addirittura una marcia su roma con i polizziotti, i carabinieri ecc.??????
    Nel nostro paese gli unici discesi in piazza, forse ci saranno tra un annetto quando avranno tagliato le pensioni e avranno confiscato un numero sufficiente di case a famiglie composte da disoccupati… si chiamano barboni e forse loro faranno una “marcia su Roma”…
    L’unica cosa credibile nell’articolo è un’inpennata nei voti a partiti di estrema destra…

  • cinthia

    a Uriel… ma vatte a ripone!!!