Disonora il padre e la madre

di Marcello Veneziani
www.marcelloveneziani.com

Genitore 1 a genitore 2, passo e chiudo la famiglia. Non è una comunicazione in codice della Volante ma è il nuovo codice della famiglia, già adottato in mezza Europa e ora negli Stati Uniti e ripristinato in questi giorni da noi da questo governo (come annunciato dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, sulla carta d’identità dei minori tornerà la dicitura “genitore 1 e genitore 2”); noi che siamo provinciali e ci adeguiamo sempre “all’estero”, come dicono gli idioti, ma in differita. La cancel culture non cancella solo i grandi del passato, ma anche la madre e il padre. La famiglia finisce in coda, prendi il numeretto e ti metti in fila. Magari sarà previsto anche un genitore 3, 4, e così via o i genitori decimali, dopo la virgola. Non importa il sesso e l’effettivo rapporto col minore, basta avere i numeri.

L’abolizione del Padre, ente superfluo, ha preceduto solo di qualche anno la soppressione di un altro ente inutile, la Madre, anzi la Mamma come la chiamavano i mammiferi preistorici. Per le famiglie numerose procediamo alla separazione dei beni filiali, il genitore 1 si cura dei figli dalla fila dispari, il genitore 2 di quelli dalla fila pari. Io che sono figlio 4, sarei capitato con genitore 2, ma non so chi sarebbe stato dei due. Primo è il maschio, come si faceva nel tempo maschilista o vale il detto “nelle case dei galantuomini prima la femmina e poi l’omini”? Forse in ordine d’arrivo, come i numeretti alla posta. L’abolizione di padre e madre, ridotti a genere neutro, nasce dalla “delicatezza” di non offendere le unioni gay, ma è la prova, anche semantica, che il danno di cui ci preoccupiamo noi fanatici non è la legittimazione delle unioni gay ma l’abolizione della civiltà fondata sul padre e sulla madre.

Dopo genitore 1 e genitore 2, la giurisdemenza italoeuropea ha lanciato due nuove norme a tutela della doppiezza. Una è famosa, il doppio cognome. Perché complicare la vita delle persone affibbiando due cognomi? E quando si passa alla generazione seguente i cognomi saranno quattro e via via aumentano? Per ripararsi da cognomi infiniti che sembrano la caricatura dei duchi di una volta, le proposte in campo sono due: l’ordine alfabetico (così estinguendo i cognomi in V o Z) o la scelta. Ovvero a caso o a capriccio. Avrebbe più senso adottare il cognome materno piuttosto che questo doppio cognome con selezione alfabetica o a piacere. E perché non il nickname? L’importante è separare il singolo dalla famiglia.

Ma questa euro-idiozia è surclassata da quella adottata da molte università italiane, non solo angloamericane: gli studenti transessuali hanno diritto a due libretti universitari, uno al maschile e uno al femminile, e tu poi scegli come ti gira. Libretti sartoriali, cuciti ad personam e ad libitum. Ma se ti appelli al buonsenso, alla semplice realtà e alla storia del mondo, passi tu per rozzo e multifobico. In ambo i casi raddoppia la burocrazia e s’accoppia alla demenza. Da quell’unione insana nasce lo scemo a norma di legge. Libero di farsi e disfarsi, ribattezzarsi e far coppia da solo, con sesso e cognome a piacere. Cancellano il padre e la madre, il nome e il sesso, la ragione e la dignità umana.

MV, 14 gennaio 2021

FONTE: http://www.marcelloveneziani.com/articoli/disonora-il-padre-e-la-madre/

pubblicato da Valentina Bennati – ComeDonChisciotte.org

0 0 voti
Valuta l'articolo
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
IlContadino
IlContadino
19 Gennaio 2021 , 12:00 12:00

Il genitore ha abdicato al proprio ruolo quando ha deciso di vaccinare il figlioletto appena nato, quando ha delegato la sua istruzione ad un insegnante incompetente, la salute ad un medico incapace, quando lo ha messo ancora infante di fronte al cellulare (così ceniamo tranquilli), quando ha permesso che il figlio fosse uno dei tanti, un numero in mezzo ai numeri, omologato ad un sistema costruito per annichilire l’individualità. Ora ecco che il genitore diventa numero anche lui. Giusto così, ci vedo una certa coerenza.

AlbertoConti
AlbertoConti
19 Gennaio 2021 , 13:38 13:38

Vorrei far notare a lorsignori, cioè a quei cogli.ni che decidono caz…e per tutti, che quella di genitore1 e genitore2 è una grave scorrettezza “politica”. Detta da loro, poi, i campioni del politicamente corretto (anche parlare in italiano è politicamente corretto, ma i suddetti campioni lo ignorano alla grande). Dal momento che la matematica ci dice che viene prima il numero 1 e poi il numero 2, perlomeno nell’ordinamento classico dei numeri naturali, questi caz.oni vogliono imporre un ordine gerarchico tra i due genitori, che vede il genitore2 in subordine al genitore1. Orrore, già mi vedo la Boldrini strapparsi i capelli dall’indignazione di tanta sfrontata scorrettezza di genere! Maschio e femmina sono una distinzione binaria adottata da Madre Natura per migliorare l’evoluzione delle specie viventi, vegetali e animali. Non sta scritto da nessuna parte nel grande libro di Madre Natura che l’uno dei due debba essere superiore all’altro in un qualunque senso giudicante. Esiste piuttosto una divisione dei compiti, questo sì, senza che anche in riferimento a questi si possa stabilire una qualche gerarchia di valori, con relativi giudizi altrimenti discriminatori. In buona sostanza questa dicitura stupidamente alternativa non introduce nulla di riconducibile alla pari dignità di ogni essere umano,… Leggi tutto »

lady Dodi
lady Dodi
19 Gennaio 2021 , 20:35 20:35

Allora? Possibile nessuno sappia chi è il Genitore2 dei SETTE figli di Ursula von der Leyn ?
Male! Perché prima di predicare agli altri bisogna dare il buon esempio.
Chi è questo numero 2 ?

lady Dodi
lady Dodi
Reply to  lady Dodi
19 Gennaio 2021 , 20:40 20:40

Ho cercato io. Queste grandi donne emancipate, tanto per cominciare, si fanno chiamare col cognome del marito.
Perché von der Leyn è il marito, non lei.
Tal quale la Merkel, che ha addirittura preso “in arte” il cognome del PRIMO marito, con buona pace del secondo.

Violetto
Violetto
Reply to  lady Dodi
20 Gennaio 2021 , 6:43 6:43

Lo fanno per nascondere le loro origini.

La Merkel nasce Kasner, cognome giudeo.

La von der Leyen nasce Arbrecht una famiglia nobile legata alla casa reale degli Hannover

Astrolabio
Astrolabio
Reply to  Violetto
20 Gennaio 2021 , 11:36 11:36

Entrambe si nascondono dietro il cognome del marito. Hanno paura delle loro origini che tutti sanno?