Home / Davide (pagina 30)

Davide

Trump presidente Usa, in memoria dell’intellighenzia liberal

DI ANDREA SCANZI ilfattoquotidiano.it Il delirio totale della cosiddetta “intellighenzia”, oltremodo afflitta dalla vittoria di Trump, è qualcosa di esilarante. Un manipolo di salottieri fieramente canuti che non ne indovina una dall’ultimo scudetto della Fiorentina, convinti che la vita somigli al loro attico, che il volgo sia identico a quello dei libri di Recalcati, che Londra l’abbia inventata Severgnini e Washington l’abbia fondata Don Zucconi. Un esercito di raffinatissimi pensosi che ora vomita bile, stigmatizzando l’ignoranza della vile plebe e …

Leggi tutto »

Trump è arrivato alla Casa Bianca grazie ai social, i media main stream non se lo sarebbero mai aspettato

FONTE:  RT.COM Intervista a Pepe Escobar Entrambi i partiti negli USA, Wall Street e i media erano assolutamenti certi che Hillary avrebbe vinto con una probabilità del 98%, ma con il suo mantra “Make America Great Again” Trump ha dimostrato loro che si sbagliavano, ha detto l’analista politico Pepe Escobar a RT. Non appena i seggi sono stati chiusi, i mercati azionari hanno fatto fatica ad assorbire il risultato. I Dow Jones futures stavano di poco salendo, ma non appena …

Leggi tutto »

Donald, I have a dream …

DI ALCESTE pauperclass.myblog.it E così Trump ha vinto. I presunti grandi rivolgimenti mi vedono sempre tiepido. Brexit, Trump, referendum scozzesi, elezioni spagnole. Il tifo (che si riassume nel motto: il nemico del mio nemico è un amico) non è mai stato nelle mie corde. E ormai son divenuto troppo disincantato per prestar fede a queste brevi ubriacature. L’unico mio interesse è osservare le nervature del potere che si muovono sottopelle. Esse acconsentono a un movimento contrario al montante feudalesimo basato …

Leggi tutto »

Trump vi stupirà ancora: e se fosse un grande presidente ?

 DI MARCELLO FOA Il Cuore del Mondo Molti di voi in queste ore mi scrivono per complimentarsi per le analisi sulle elezioni americane, soprattutto per il fatto che il sottoscritto è stato uno dei pochissimi – a volte l’unico – a segnalare la rimonta di Trump e a non credere fino all’ultimo alla vittoria di Hillary. Vi ringrazio, ho fatto semplicemente il mio dovere di giornalista e di osservatore di una realtà che conosco molto bene, quella americana. A caldo …

Leggi tutto »

Ufficiale: ormai inevitabile l’estinzione a breve scadenza del genere umano

DI UGO BARDI ugobardi.blogspot.it Feltri: ‘il surriscaldamento climatico? vorrà dire che risparmieremo sui caloriferi’ Vittorio Feltri per “Libero Quotidiano” Ieri sul Corriere della Sera abbiamo letto un dotto articolo di fondo firmato da Paolo Mieli. Argomento, il surriscaldamento del pianeta del quale si sta dibattendo a Marrakech in questi giorni. Il celebre editorialista espone idee più o meno condivisibili, ma noi non abbiamo alcuna intenzione di confutarle. La materia ci coglie scientificamente impreparati ma ci ispira qualche considerazione terra terra, …

Leggi tutto »

Il programma di governo di Donald Trump in 16 punti

DI ANTONIO DE MARTINI facebook.com Poichè durante la campagna elettorale ci siamo occupati dell’elastico delle mutande di Trump e del marito di Hillary, ritengo di fare cosa buona elencando in sintesi programma di governo di Donald Trump, grazie al contributo della newsletter di Giovanni Palladino da cui ho attinto. 1) metterà un termine al numero di volte in cui un parlamentare può essere eletto. ( richiede un emendamento costituzionale). L’assenza di questo limite ha trasformato il Senato in una casta …

Leggi tutto »

Good morning, America ! (Raccolta di editoriali e commenti sulla vittoria di Donald Trump)

Addio Impero, finalmente Le elezioni presidenziali degli Stati Uniti, chiunque le vincerà o al momento in cui scrivo le abbia già vinte, segnano, per il momento solo simbolicamente, la fine dell’Impero americano. E’ mai possibile che 300 milioni di americani non abbiano saputo trovare come loro rappresentante supremo, ‘il comandante in capo’ come si esprimono, che due personaggi così squallidi, per motivi diversi ma in fondo convergenti, come Hillary Clinton e Donald Trump? Tutta la campagna elettorale si è svolta …

Leggi tutto »

Donald Trump presidente ? Non è una sorpresa

DI MARCELLO FOA facebook.com Quando la classe media viene impoverita per decenni, quando le promesse di riforme vengono sistematicamente tradite, quando anche gli studenti qualificati non trovano lavorano, quando, insomma, la gente perde ogni speranza, vota per Trump perché spera di tornare ad essere padrona del proprio destino, come spiego in questo breve videoeditoriale. Marcello Foa Fonte: www.facebook.com Link. https://www.facebook.com/MarcelloFoa/?fref=ts 9.11.2016

Leggi tutto »

La guerra disumanizza qualunque cosa tocchi

  DI PAUL TRITSCHLER informationclearinghouse.info  Gli omicidi di massa sono sempre dei crimini contro l’umanità e sempre implicano la degradazione totale dell’altro. Durante una recente visita a Gloucester Books, uno dei miei posti preferiti a Londra, mi sono trovato a sfogliare dei tascabili di seconda mano e dei vecchi periodici che sbiadivano al sole. L’articolo in prima pagina di un numero di  National Geographic Magazine commemorava gli equipaggi dell’ Ottava Squadra delle forze aeree Usa per il loro sacrificio ed …

Leggi tutto »

Chi sostiene Hillary Clinton, sostiene Big Pharma e vaccinazioni obbligatorie

DI J.D. HEYES naturalnews.com L’anno 2016 sarà ricordato a lungo come uno dei più singolari cicli elettorali per le elezioni presidenziali della storia. Sarà anche ricordato come uno di quelli che più ha diviso l’opinione pubblica. Detto questo, quando si tratta di certi temi importanti per molti americani, in particolare quelli che riguardano la sanità, la scelta non potrebbe essere più chiara: se per voi conta la libertà medica e terapeutica, allora dovreste votare il candidato presidente repubblicano Donald J. …

Leggi tutto »

Fukushima: la verità insabbiata

DI  ROBERT HUNZIKER counterpunch.org È letteralmente impossibile per la comunità mondiale farsi un’idea chiara, e sapere tutta la verità, sul disastro nucleare di Fukushima. Questa affermazione si basa sullo speciale di Martin Fackler uscito sul Columbia Journalism Review (“CJR”) il 25 ottobre 2016, intitolato: “Il naufragio di una coraggiosa iniziativa nel campo del giornalismo d’inchiesta in Giappone”. Le rivelazioni dell’articolo sono così scandalose da essere agghiaccianti. Sostanzialmente, ciò che si delinea è un tentativo di sovvertire e cancellare tre anni …

Leggi tutto »

James Comey avrà ricevuto un’offerta che non poteva rifiutare ?

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Il direttore dell’FBI ha ceduto: ha di nuovo chiuso l’inchiesta penale su Hillary, che aveva  riaperto  una decina di giorni fa (dopo averla chiusa nel 2015)  su pressione di una rivolta interna degli agenti FBI.  Che dire? Il coraggio  uno non se lo può dare. Il nuovo ripensamento di James Comey viene due giorni dopo  una notizia falsa:   la notizia, del 5 novembre,  diceva che un funzionario FBI di nome  Michael Brown, 45 anni,   “ritenuto  incaricato …

Leggi tutto »

I segreti delle elezioni Usa: Julian Assange parla con John Pilger

DI JOHN PILGER counterpunch.org L’intervista che segue è stata filmata presso l’Ambasciata dell’Ecuador a Londra – dove Julian Assange è rifugiato politico – e mandata in onda il 5 novembre 2016. John Pilger: Qual è il significato dell’intervento dell’FBI in questi ultimi giorni della campagna elettorale degli Stati Uniti, in questo caso contro Hillary Clinton? Julian Assange: Se si guarda alla storia dell’FBI, ci si rende conto come di fatto sia diventata la polizia politica dell’America. L’FBI lo ha dimostrato …

Leggi tutto »

Come Putin ha “deragliato” l’occidente

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org “Lo stato nazione come unità fondamentale della vita organizzata dell’uomo ha smesso di essere la principale forza creativa: le banche internazionali e le società multinazionali agiscono e pianificano in termini molto più avanti, che non devono più  tener conto dei concetti politici dello stato nazione”- Zbigniew Brzezinski, “Tra due ere: l’età tecnotronica, 1971” “Continuerò a fare pressione per ottenere una no-fly zone e dei “santuari” entro i confini Siriani..Non solo per aiutare a proteggere i Siriani …

Leggi tutto »

Omaggio a tre pionieri

DI JACOPO SIMONETTA crisiswhatcrisis.it Gira e rigira si torna sempre dal reverendo Thomas Robert Malthus. Grande amico personale di David Ricardo. Fra una tazza di thè ed bicchierino di sherry, i due avevano capito molto di come funzionavano i rapporti fra economia e popolazione. Come tutti i pionieri, si erano sbagliati su molte cose e, d’altronde, il mondo è cambiato non poco da allora. Tuttavia alcuni punti dei loro ragionamenti rimangono validi a distanza di quasi due secoli. Il primo …

Leggi tutto »

Il popolo americano può sconfiggere l’oligarchia che lo governa ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS counterpunch.org Non siete sorpresi che Hillary e le sue puttane della stampa non abbiano incolpato Putin per il fatto che il direttore dell’FBI Comey ha riaperto il caso delle e-mail della Clinton? Queste hanno hanno messo in gioco la seconda carta a favore di Hillary. Hanno reso Comey il problema. Secondo il Senatore Harry Reid e le puttane, non dobbiamo preoccuparci dei crimini di Hillary. Dopotutto, è solo una donna della politica che si sta creando …

Leggi tutto »

Il sogno americano rivisitato

DI PEPE ESCOBAR counterpunch.org Trump avrà un successo dieci volte quello della Brexit? Cosa serve – oltre a Wikileaks – per far crollare il castello della Clinton? E la Clinton se vince farà scoppiare la Terza Guerra Mondiale contro l’asse del male Russia/Iran/Siria? Il Medio Oriente finirà con l’implodere completamente? La Cina governerà il mondo nel 2025? Tra tutti questi frenetici frammenti di realtà geopolitica che puntellano precariamente le nostre rovine, è difficile non rievocare il grande e compianto maestro …

Leggi tutto »

Hillary Clinton è accusabile di spionaggio a favore di Paesi stranieri?

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org “Negligente, ma nessun reato”, fu il giudizio con cui l’FBI archiviò ai primi di luglio l’indagine su Hillary Clinton, abituata ad usare la posta privata per la corrispondenza del Dipartimento di Stato. Ci deve essere qualche seria ragione se il caso riesplode ad una decina di giorni dalle elezioni presidenziali: da un’inchiesta parallela, nata per presunti reati sessuali, emerge che sul computer di Anthony Weiner, marito della più stretta collaboratrice della candidata democratica, Huma Abedin, sono …

Leggi tutto »

Cento anni da pecore

  DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Corrono notizie di guerre, grandi guerre, imminenti, devastanti…tutti si preparano, corrono, accendono i motori, decollano, sparano, uccidono…140 soldati italiani andranno in Lettonia come forza NATO…missili Iskander pronti al lancio a Koenisberg/Kaliningrad…flotta russa di fronte a Tartus, flotta americana negli stessi mari… Veramente, qualcuno vuol correre dietro a queste voci che – da decenni – gli USA fanno pubblicare da sedicenti giornalisti, pagati dalle fondazioni statunitensi, con soldi devoluti in cambio di succosi sconti fiscali? Questa …

Leggi tutto »

Il fallimento della democrazia: come gli oligarchi vogliono prendersi le elezioni

DI PAUL CRAIG ROBERTS informationclearinghouse.info Sono convinto che le oligarchie che governano gli Stati Uniti vogliano impossessarsi delle elezioni presidenziali. In passato, gli oligarchi non si sono preoccupati di quale candidato avrebbe vinto, dato che li avevano in pugno entrambi. Loro però non hanno in pugno Trump. Molto probabilmente non siete a conoscenza di cosa Trump stia dicendo alla gente, dato che i media non lo riportano. Una persona che dice questo: non è nel cuore degli oligarchi. Chi sono …

Leggi tutto »

Volandoci addosso…

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Ieri sono stato alla Prima giornata nazionale di studio sugli effetti sanitari e ambientali del trasporto aereo, organizzata dalla International Society of Doctors for Environment (ISDE). Un titolo che fa sbadigliare, per raccontarci invece di un fenomeno di enorme importanza, anche perché ci troviamo in un luogo bellissimo della Piana, più o meno esattamente dove – secondo il progetto per il nuovo aeroporto di Firenze – un missile al minuto si staccherà da terra giorno e …

Leggi tutto »

IL GIORNO DEI MORTI

DI ANDREA CAMILLERI siciliaospitalitadiffusa.it Fino al 1943, nella nottata che passava tra il primo e il due di novembre, ogni casa siciliana dove c’era un picciliddro si popolava di morti a lui familiari. Non fantasmi col linzòlo bianco e con lo scrùscio di catene, si badi bene, non quelli che fanno spavento, ma tali e quali si vedevano nelle fotografie esposte in salotto, consunti, il mezzo sorriso d’occasione stampato sulla faccia, il vestito buono stirato a regola d’arte, non facevano …

Leggi tutto »

Aspettando Hillary e le sue guerre

FONTE: DEDEFENSA.ORG Ecco un primo articolo che segue alla nostra presentazione-commento, che non è certo adatto a rassicurarci; è scritto facendo l’ipotesi che la signora Clinton sarà eletta presidente ed anche perché questa ipotesi è molto diffusa tra i massimi dirigenti e le élite del Sistema detto Blocco Americanista Occidentalista ( Blocco BAO – n.d.T) ; di conseguenza è anche molto gradita a quella parte considerevole di opinione pubblica che non vuole allarmi e si mantiene entro i limiti imposti …

Leggi tutto »

Dentro il governo invisibile: guerra, propaganda, Clinton e Trump

DI JOHN PILGER johnpilger.com Il giornalista americano Edward Bernays è spesso descritto come l’uomo che inventò la propaganda moderna. È stato Bernays, nipote del pioniere della psicoanalisi Sigmund Freud, a coniare il termine “relazioni pubbliche”, un eufemismo che sta per falsa informazione e menzogna. Sul New York Easter Parade, nel 1929, esortò le femministe ad incoraggiare le donne a fumare sigarette – contegno bizzarro per quei tempi. Una femminista, Ruth Booth, declamava, “Donne! Accendete un’altra torcia della libertà! Combattete un altro …

Leggi tutto »

LE VERE RAGIONI DIETRO LO SGOMBERO DELLA GIUNGLA DI CALAIS NON SONO QUELLE CHE TU PENSI

FONTE: THECANARY.CO/ Martedì 25 ottobre, è iniziato lo smantellamento del campo profughi “giungle di Calais”. La situazione di Calais è sintomatica della crisi più diffusamente, ovvero aziende ed individui che traggono profitto dalla miseria dei rifugiati. Circa 9.100 persone, tra cui 865 bambini – il 78% dei quali senza partenti – vivevano in squallide condizioni vicino al Tunnel del Canale. Le ragioni per la demolizione del campo, dicono le autorità francesi, sono il gestire nella maniera migliore le richieste di …

Leggi tutto »

Modello Boldrini (l’armata delle lacrime)

DI ALCESTE pauperclass.myblog.it Sull’accoglienza del migrante o profugo o quant’altro posso dire una cosa: è una delle cause della nostra disfatta come nazione. Non ho, parimenti, alcun dubbio che tale disfatta sia voluta e pilotata. Voluta a vari livelli, non sempre comunicanti fra loro. La migrazione di massa fa data da un’altra disfatta, quella dell’Unione Sovietica. Fu quella disfatta ad aver liberato gli spiriti del vaso di Pandora della globalizzazione più folle. La globalizzazione di uomini e merci dura da …

Leggi tutto »

Atomiche, Italia allucinante

  DI TOMMASO DI FRANCESCO ilmanifesto.info Allucinante Matteo Renzi. Allucinante Paolo Gentiloni. Ieri notte era all’ordine del giorno dell’Assemblea generale dell’Onu un voto davvero importante: una risoluzione perché dal 2017 partano i negoziati per un Trattato internazionale che vieti le armi nucleari. La risoluzione è stata approvata da 123 Paesi, 16 Stati si sono astenuti ma 37 Paesi hanno votato contro, tra cui l’Italia. In compagnia di quasi tutte le nazioni nucleari del mondo e tanti alleati degli Stati uniti …

Leggi tutto »

Paul Craig Roberts: “Le armi nucleari di Putin potrebbero spazzare via l’intera costa orientale degli Stati Uniti” in pochi minuti

DI MARC SLAVO shtfplan.com Basta dire che, sebbene siano in gioco dei bambini, questo non è un gioco. Coloro che stanno giocando alla guerra contro la Russia e all’escalation del conflitto in Siria mettono a rischio le vite di tutti gli americani. Certo, la minaccia dello sterminio nucleare ci ha accompagnati fin dall’inizio della Guerra Fredda, ma adesso la Russia ha schierato un arsenale nucleare più vasto e distruttivo di ogni altro Paese al mondo. L’economista e commentatore politico Paul …

Leggi tutto »

A novembre, votate per la libertà di alimentazione e di cura – Ecco le 4 ragioni fondamentali per NON votare per Hillary!

DI S.D. WELSS naturalnews.com Molti americani non considerano nessuno dei due candidati alla presidenza adatto al ruolo e preferirebbero di gran lunga votare per Mickey Mouse piuttosto che dover scegliere fra questi due avversari. Tuttavia il problema principale è che uno dei due candidati sicuramente violerà le libertà personali che fanno un’enorme differenza nella salute di tutti i membri della famiglia, dagli adulti ai bambini, neonati e bambini non ancora nati. Se pensate che in queste elezioni non ci sia …

Leggi tutto »

ESCLUSIVA : IN UN AUDIO SEGRETO, ECCO COSA PENSA VERAMENTE THERESA MAY SULLA BREXIT

DI NICK HOPKINS e ROWENA MASON  guardian.com Una registrazione segreta dell’incontro tra Theresa May e Goldman Sachs dello scorso Maggio rivela i suoi timori riguardo a una fuga di imprese dal Regno Unito e il suo vecchio desiderio di vedere il suo Paese leader dell’Europa. Durante un incontro riservato con i banchieri d’investimento Goldman Sachs un mese prima del referendum inglese, Theresa May esprimeva i suoi timori circa una probabile fuga di imprese dal paese se questo avesse votato per …

Leggi tutto »