Home / ComeDonChisciotte / L'ELITE CHE CREDE CHE GLI ESSERI UMANI SIANO UNA PIAGA PER LA TERRA
13802-thumb.jpg

L'ELITE CHE CREDE CHE GLI ESSERI UMANI SIANO UNA PIAGA PER LA TERRA

FONTE: RT.COM



Alcuni personaggi vicini all’élite globali si lasciano andare a dichiarazioni pubbliche poco “gradevoli”. Alcuni di loro arrivano perfino a dire che gli esseri umani in sé sono una piaga per la Terra e offrono anche ricette per combatterla questa piaga.

Il sito ‘El Robot Pescador’ ha pubblicato alcune dichiarazioni molto discutibili di personaggi appartenenti alla classe dirigente di diversi paesi. In queste affermazioni si promuovono idee su come far fronte alla sovrapopolazione del pianeta.

Leggiamone alcune:

Ezekiel Emanuel: ex consulente del Dipartimento della Salute del Presidente Barack Obama e ideatore del progetto Obamacare ha dichiarato:
“La società trarrebbe un enorme giovamento se le persone non vivessero più di 75 anni” e ha aggiunto che “è inutile sprecare soldi in quegli interventi che non possono migliorare la qualità della vita delle persone…”

Il consigliere scientifico di Obama, John P. Holdren ha dichiarato che:“Un programma di sterilizzazione delle donne, dopo il secondo o il terzo figlio, potrebbe essere più facile da eseguire che la sterilizzazione dei maschi, anche se risulta diffusa, già oggi, l’operazione maschile di vasectomia.

Il consigliere Scientifico del ex presidente George W. Bush, Paul Ehrlich aggiunge: 
“La cosa importante è ridurre l’impatto umano sulla terra e uno dei problemi è proprio la sovrapopolazione, dobbiamo mantenere la possibilità di consumare le risorse del pianeta in maniera bilanciata. Secondo la mia opinione nessuno ha il diritto di avere 12 figli e nemmeno 3 se per questo a meno che il secondo parto non sia gemellare”


La consigliera di Hilary Clinton Nina Fedoroff:
“Dobbiamo assolutamente diminuire il tasso di crescita della popolazione mondiale. Il pianeta non può sopportare tanta gente”.

Il marito della regina Elisabetta II e co-fondatore del World Wildlife Fund, il principe Filippo di Edimburgo ha detto durante un’intervista:“Se potessi reincarnarmi vorrei ritornare come un virus mortale per contribuire a risolvere il problema della sovrappopolazione “.

Il vice ministro giapponese Taro Aso, riferendosi a pazienti affetti da gravi malattie, ha detto: “Non riesco a dormire bene quando penso che tutto questo è pagato dal governo. L’unica soluzione plausibile è la morte”.

Fonte: http://actualidad.rt.com/

Link: http://actualidad.rt.com/actualidad/view/141435-elites-considerar-humanos-plaga-tierra

26.09.2014

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di LUIGI FABOZZI

Pubblicato da Davide

  • Georgios

    Un tal Georgios ha detto quanto sopra.

  • luiginox

    io non appartengo certamente all’élite ma penso che alcuni dei sopracitati vis(very important stronz)non abbiano poi tutti  i torti.se il pianeta ha risorse,dimensioni e possibilità definite,come può la specie umana svilupparsi infinitamente?

  • Ercole

    La vera piaga che affligge il pianeta si chiama CAPITALISMO la teoria Malthusiana è stata ampliamente smentita da Marx e  dalla storia .

  • polidoro

    Anche Adolfo la pensava come loro

  • rebel69

    E queste sono solo  le dichiarazioni.Non oso immaginare nei fatti cosa stiano escogitando, oltre al fatto che le cose che mangiamo , l’aria che respiriamo, le cure che ci prescrivono per "stare meglio", i vacini che ci obbligano a fare ai nostri figli e la qualità della vita in generale (ritmi e qualità del lavoro) di per se sono già strumenti di distruzione di massa.Comunque mi devo complimentare con loro, perché ci stanno riuscendo nella quasi completa indifferenza delle loro vittime.

  • Gil_Grissom

    Uno dei rimedi a questo problema sono le scie chimiche: abbiate pazienza e cominceranno a sortire il loro effetto.

  • sovranista

    Rimedio a cosa, alla sovrappopolazione o ai criminali che vagheggiano o già progettano simili soluzioni?

  • Gil_Grissom

    Alla sovrapopolazione ovviamente, pare siano progettate per far ammalare la gente, almeno questa e’ una delle teorie piu’ accredidate tra i fautori della cospirazione.

  • Stodler
    Al di là delle posizioni forti ci sono alcuni dati che non possono essere smentiti, la terra è piccola e a meno di colonizzare altri pianeti troppa popolazione non è sostenibile.
    Bisognerebbe leggere tutto il testo da cui sono tratte queste frasi e non solo desumerne il contenuto da queste singole espressioni.
    Comunque una cosa è certa l’aumento della popolazione è in diminuzione, aumenta ma a tassi inferiori rispetto al passato.
    Vorrei ricordare che le risorse sul pianeta sono comunque scarse.
  • SanPap

    Le scie chimiche fanno il loro sporco lavoro sul lungo periodo (riduzione della popolazione) ma anche sul breve e medio periodo:

    1) distruzione per troppo freddo o troppo caldo dei raccolti (con grande soddisfazione di chi ha giocato con i Futures dalla parte "giusta")

    2) calamità "naturali" indotte: alluvioni, frane, piogge torrenziali, nevicate e grandinate, trombe d’aria, mareggiate, nebbie (ad Agosto alle ore 13.00 !!!); e, ciascuna nel suo ambito, porta danni alle infrastrutture (strade, ferrovie, porti, …), agli edifici (pubblici e privati, civili ed industriali), alle attrezzature (anche in questo caso pubbliche e private, civili ed industriali), alle persone (ci sono stati morti in diverse occasioni). Danni a cui occorre porre rimedio, ove possibile, con interventi straordinari … prendendo il soldi a debito (con grande soddisfazione di chi si trova dalla parte "giusta")

    3) strane epidemie (che attaccano soprattutto le vie respiratorie e l’intestino)

    OT – Brevetto (?!?) riguardante il virus Ebola

    http://www.google.com/patents/US20120251502 [www.google.com]

       

  • mazzam

    a chi su queste questioni la fa facile, auguro di godersi un pianeta da dieci miliardi di persone.

  • ROE
    È vero. I consumi superflui dell’1% della popolazione mondiale assorbono oltre il 50% delle risorse del pianeta … Per l’industria bellica si spende ogni tre gionri quanto servirebbe ogni anno per combattere l’AIDS …
    http://holos.unigov.org/holosbank.com/unigov/NEWR-It.htm [holos.unigov.org]

  • clausneghe

    Coloro che parlano così, comincino col dare l’esempio, si tolgano per primi dai coglioni..

    Ma parlano sempre di ALTRI, avete notato?
    Sono Psicopatici, a loro insaputa, ovviamente. (rido)
  • Zret

    Esatto. La feccia sono loro! 

  • Marshall

    Lo penso ormai da tanto tempo che uno degli obiettivi principali dell’elite massonico globale è la riduzione della popolazione mondiale. A parer mio hanno un Piano A e un Piano B l’attuazione del primo non esclude il secondo. Il primo per via riformativa e democratica prevede di ridurre le nascite con le riforme introdotte fino ad oggi negli ultimi decenni e che in occidente dove sono state introdotte è innegabile hanno sortito effetto infatti la natalità è crollata. Mentre al di fuori dove ancora queste riforme o sono agli albori o non ci sono la popolazione crece alla velocità dei conigli. Per questo un Piano B potrebbe risultare necessario e cioè i due modi con cui l’uomo è stato tenuto a bada nei secoli la Peste (le varie malarie, ultima l’ebola, di cui si sente parlare per me sono esperimenti di test, prima o poi getteranno il virus da sterminio di massa) e la Guerra, una terza guerra mondiale nucleare sembra sempre più prossima. La progressione geometrica al riguardo dice la Prima guerra mondiale milioni di morti, la Seconda guerra mondiale centinaia di milioni di morti e la Terza miliardi ovvero quello che cercano. Ipotesi da 7 ci si deve ridurre almeno ad uno se non meno. Fantasia vedremo, i preparativi e ciò che fanno e dicono però conducono n questa direzione. C’è da chiedersi perchè 1. l’essere umano in ogni epoca abbia la necessità di farsi dire da Re, Imperatori, Papi, Capitalisti democratici come deve vivere e cosa è giusto per lui. 2. Come mai proprio oggi che in occidente regna sovrana la Sinistra il Capitalismo predatorio è al culmine del suo potere.

  • Georgios

    Ci sono alcuni commenti che pur riconoscendo la natura reazionaria delle élite sembrano accettare il problema di spazio sul pianeta.

    Riporto qui un vecchio commento su un tema simile postato su CDC

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13321&mode=&order=0&thold=0

    Il commento era questo:

    Una domanda ingenua e se volete pure anche stupida:
    L’Australia ha una superficie di 7,692,024 Km2.
    La popolazione mondiale al momento conta 7,16 miliardi di persone.
    Se
    li prendo e li trasporto tutti in Australia ci saranno 931 per
    chilometro quadro. Cioè se la aritmetica non mi inganna ci saranno 9
    persone per ettaro.
    Certo, ci sono i deserti etc ma qui abbiamo a disposizione tutto il pianeta.
    Per
    me, la NASA può anche smentire, ma questa e’ propaganda
    de-moralizzatrice e fatalistica. Se si tengono a cuore le vite della
    gente la soluzione si trova (da noi stessi si intende). Se invece la
    Terra la vogliono trasformare in un enorme Auschwitz per quei maiali di
    perversi buoni a nulla allora sarà utile (tra le altre cose) anche la
    Bomba. Quella di Stranamore.

  • zeppelin

    "La società trarrebbe un enorme giovamento se le persone non vivessero più di 75 anni"

    Se penso a Bush, Soros, Andreotti, Napolitano, Kissinger, Rockfeller… mi vien quasi voglia di dargli ragione…

  • gigio

    Le motivazioni alla base della riduzione della popolazione sono del tutto fuorvianti da quelle che sono le reali intenzioni di questa massa di servi del demonio. Se la popolazione mondiale fosse di 3-4 miliardi avrebbero sempre le stesse argomentazioni, ma sempre una sarebbe la finalità: mantenere il dominio sull’Umanità.

    Fin tanto che questo sarà la reale filosofia di fondo, l’umanità non prenderà mai il largo da questo pianeta e sarà relegata ad un livello di conoscenza, di modello di vita e di tecnologia che non vada oltre quello su cui si basa la nostra civiltà contemporanea dalla fine della 2° guerra mondiale o Grande Guerra Patriottica, per gli amici Russi.

    E’ possibile porre fine a tutto ciò?
    Penso di sì. Bisognerebbe cominciare prendendo coscienza delle reali forze che guidano questa che per noi è follia, ma per loro è pianificazione logica.

    Il Diavolo fa le pentole, non i coperchi.

  • RenatoT

    non faccio parte dell’elite, chiaramente, ma quoto in pieno il titolo.

  • RenatoT

    Basta guardare come si alimenta il mondo occidentale, le varie "epidemie" di cancro in crescita, malattie degenerative, malfunzionamenti vari… quello che affligge tutti.

    E si capisce subito che sono decenni che vogliono sterminare almeno meta´della popolazione… e questo sto giochino, sta facendo fallire gli stati… ma tutto fa brodo.
  • RenatoT

    ci stanno riuscendo alla grande, ormai la maggior parte della gente non si rende conto piu’ di nulla… muoiono di tumori i figli degli oncologi… gli steve jobs, i freddy mercury avvelenati da AZT… se muoiono loro non c’è scampo per nessuno… ma solo se ci credi.

  • RenatoT

    che è quello che insegnano a economia… crescita infinita.

  • RenatoT

    L’unica cosa che funziona in natura e in tutto l’universo è l’equilibrio, il rispetto delle risorse e dell’ecosistema.

    Non esiste assistenzialismo, il diritto alla casa, al lavoro, il denaro, l’economia basata sulla crescita poi non ne parliamo.
    In natura sopravvive solo chi riesce ad adattarsi ed ad accorgersi del pericoli e li trasmette ai figli… meno si è bravi in questo e piu’ si hanno probabilitá di essere mangiati.
    Ed è esattamente quello che succede nell’umanitá. Solo i predatori sono molto furbi e non usano la forza, ma la menzogna.
    Roberto Gallo dice che l’essere umano è programmato per vivere 180 anni… io vedo milioni di bambini malati di cancro e autismo (giusto per citare due piaghe) in continua crescita e pure se le evidenze delle cause di tutto questo è palesemente chiaro… tutto va avanti nello stesso modo.
    Il capitalismo, comunismo, fascismo, marxismo.. è uguale. Con questi presupposti l’umanitá potrá solo estinguersi… o ridursi di moltissimo.. e l’elite avrá raggiunto lo scopo… per altri 200 anni.
  • Elektra

    Sinceramente la penso come queste elitè, e io non sono di certo tipo da elitè. Dobbiamo in primis rispettare il mondo in cui viviamo, che ci ospita, la sovrappopolazione non è una scelta consigliata e come stiamo vedendo ha risultati catastrofici, secondo me si dovrebbe semplicemente regolamentare le nascite.

  • rossland

    Pensare che c’è un modo infallibile per diminuire la sovrapopolazione del pianeta: una migliore distribuzione della ricchezza.
    E’ infatti dimostrato che tanto più una società sta economicamente bene, tanto più si autoregolamenta nel mettere al mondo figli.
    Se davvero il problema fosse quindi la sovrapopolazione, basterebbe i super ricchi, che fanno queste pensate cazzone, garantissero un maggior benessere (economico, sociale, culturale, ambientale…) a ogni persona oggi esistente sul pianeta: garantito che nel giro di un paio d generazioni la Terra troverebbe un suo naturale equilibrio in ogni aspetto.
    Com’è allora che a vedere nella sovrapopolazione un problema di risorse sono esclusivamente i super-ricchi?
    Credo si raccontino ‘ste palle pseudo-scientifiche per darsi una ragione del desiderio di tenersi tutto il malloppo e sterminare semplicemente le bocche che affamano con la miseria e poi però urtano il loro volgare senso estetico.
    Si iniziassero a suicidare i super-ricchi over 75, tanto per essere coerenti con ciò che affermano.
    Già questo potrebbe migliorare la situazione…
    (Ma dobbiamo starli a sentire anche se siamo ormai certi che sono solo dei dementi ossessionati dal denaro e dal potere che ne consegue?)

  • Gil_Grissom

    Lo so bene, trovo strano che non lo sapesse il mio interlocutore.

  • geopardy

    Quando la gente fa discorsi di questo genere, sempre riguardanti gli altri, gli rispondo semplicemente:

    "Inizia tu nel dare l’esempio, suicidati".
  • mazzam

    eee..certo sei una mente brillante! 

    hai compreso a fondo il problema del quale proponi soluzioni pronte e intelligenti.
    bravo capo, un’altro bicchiere?
  • poisonedtooth

    Bravi, avete ragione tutti :

    1- il problema numerico: la terra non può logicamente sostentare un numero qualsiasi di umani, forse 7 miliardi ma non certo 20, 50 o 100 (estremizzando per eccesso i numeri)

    2- il problema etico: chi decide chi se ne va e chi resta? sarà un depopolamento effettuato con modalità etiche o come per tutte le altre scelte politiche a cazzodicane?
    I decisori universali adotteranno una tabella cromatica per scegliere i meritevoli continuatori della razza umana?
    Una tabella del tipo (in ordine di priorità nella riduzione):
    -nero
    -giallo
    -rosso
    -bianco (da eliminare fino a rangiungimento popolazione ottimale, perchè nel nuovo mondo qualche milione di schiavi potrebbero anche tornare utili)

    3- perchè i depopolazionisti non prendono in considerazione l’unica vera tecnica certa per una riduzione naturale della popolazione e cioè (come espresso anche da rossland):
    benessere=rapida riduzione dell’indice di natalità?
    Dove c’è pane e pace la gente non ha bisogno di riprodursi tanto per garantire la sopravvivenza della specie, istinto naturale di qualsiasi forma animale.

  • castigo

    "Comunque mi devo complimentare con loro, perché ci stanno riuscendo nella quasi completa indifferenza delle loro vittime."

    e non solo, molti li appoggiano pure con entusiasmo!
    potrebbero, tutti questi "signori", darci il buon esempio e suicidarsi in massa, liberando Gaia (intesa sia come la Terra che come mia figlia) della loro presenza.
    e oso dire che pure noi tutti ne trarremmo giovamento estremo…..

  • castigo
    bravo capo, un’altro bicchiere?
    già, proprio come te che te le sei bevute tutte…..