Home / ComeDonChisciotte / L'ANGELO DELLA MORTE
13517-thumb.png

L'ANGELO DELLA MORTE


DI MIRA BAR HILLEL

independent.co.uk

Non posso più stare a guardare mentre i politici israeliani come Ayelet Shaked legittimano la morte di donne palestinesi e di bambini innocenti

E’ giovane. E’ carina. E’ laureata ed è un ingegnere informatico. E’ anche una parlamentare della Knesset – e adesso vi spiego il motivo per cui io sono sul punto di bruciare il mio passaporto israeliano. Perché dietro quel viso innocente con gli occhi spalancati si cela un’Angelo della Morte.

Ayelet Shaked rappresenta il partito di estrema destra Jewish Home party (Casa ebraica) nel parlamento israeliano. Questo significa che lei è ben più a destra di Benyamin Netanyahu, nel caso in cui si pensava che una cosa del genere non era possibile.

Lunedi ha postato questo sulla sua pagina Facebook: ““Dietro ogni terrorista ci sono dozzine di uomini e donne senza i quali non potrebbe fare niente. Sono tutti nemici combattenti, e il loro sangue cadrà su tutte le loro teste. Comprese le madri dei martiri che li accompagnano all’inferno con fiori e baci. Dovrebbero seguire i loro figli, nulla sarebbe più giusto. Dovrebbero andarci e le loro case, dove hanno allevato i loro serpenti, dovrebbero essere annientate. Altrimenti li cresceranno altri serpenti”

La settimana scorsa, poco prima di compiere 17 anni, Mohammed Abu Khudair è stato rapito e bruciato vivo, e la Shaked ha scritto: “Questa è una guerra. Non è una guerra contro il terrore, non è una guerra contro l’estremismo e neppure contro l’autorità autonoma palestinese. Sarebbe disconoscere la realtà. Questa è una guerra fra due popoli. Chi è il nemico ? Il nemico è il popolo palestinese. Perché ? Domandateglielo, sono loro ad aver iniziato la guerra”.

Quindi, anche prima che il ragazzo morisse in modo così orribile lei dichiarava che lui era un suo nemico, e poi, senza alcun accenno apparente di colpa o rimorso, lei ha invocato per la morte di donne innocenti e i loro bambini non ancora nati.

Lei mi ha fatto venire in mente la sorella di mia madre Klara e i suoi tre figli piccoli che vivevano a Cracovia nel 1939, quando i tedeschi la invasero. Decisero che gli ebrei – tutti gli ebrei – erano il nemico e dovevano essere eliminati, non da ultimo le donne e i piccoli serpenti che stavano crescendo. “Perché? Chiedete a loro – sono loro che hanno iniziato “, così i nazisti avrebbero risposto se qualcuno glielo avesse domandato.

Non ho mai incontrato Klara i suoi figli sono tutti morti nel 1942. Ho incontrato mio zio Romek, che sopravvisse lavorando nella fabbrica di Oskar Schindler e sua moglie Yetti che è sopravvissuta perché parlava bene il tedesco e fu in grado di fingere che era un bella donna tedesca che aveva cacciato suo marito ebreo polacco, mentre sorrideva graziosamente ad ogni nazista che incrociava.

Il fratello di mio padre Shmuel e la sua giovane famiglia anche essi morirono prima che io nascessi, catturato in Olanda, da dove erano fuggiti da Berlino, morti nello stesso campo di Anna Frank.

So cosa vuol dire essere stati vittime indifese, vivere e morire sotto gli stivali di oppressori razzisti e so che gli israeliani di oggi non sono più le vittime, ma i responsabili della crisi attuale. Sì, Hamas sono assassini pieni di odio terribile e guai a Israele, se avessero avuto i mezzi per svolgere le loro intenzioni. Ma resta il fatto che è Israele che ha i carri armati, bombardieri, artiglieria, testate nucleari e difese missilistiche di Golia, mentre gli abitanti di Gaza non avevano nulla una settimana fa e tanto meno oggi, come ospedali e scuole che sono anche stati bombardati.

La Shaked ha ottenuto quello che voleva: il bilancio dei morti a Gaza si avvicina al numero 100, uno su quattro sono bambini. Centinaia di altri hanno gravi lesioni in un luogo dove gli ospedali sono stati bombardati e le forniture mediche si stanno esaurendo.

In Israele, nonostante l’impegno di Hamas, nessun morto è stato registrato, né tantomeno feriti gravi, anche se una festa di nozze è stata interrotta e la notiza data al telegiornale.

E, come le bombe piovono su Gaza, i ragazzi israeliani hanno preso, succintamenre vestiti, a twittare selfies sui loro sentimenti politici. In due tweets ora eliminati, uno con scritto “Morte a tutti voi arabi transfag“, mentre un altro proclama “arabi possiate paralizzarvi e morire con grande sofferenza!” Un altro ragazzo ha semplicemente twittato “Morte a questi f****** arabi “, con allegata una foto di loro stessi imbronciati

Guardando questi volti angelici del male che diffondono questa retorica genocida, prendo il mio passaporto israeliano e una scatola di fiammiferi. “Non in mio nome, gente. Non in mio nome! “

Mira Bar Hillel
Fonte: www.independent.co.uk
Link: http://www.independent.co.uk/voices/why-im-on-the-brink-of-burning-my-israeli-passport-9600165.html
11.07.2014

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura della redazione

Titolo originale: “PERCHE’ STO PER BRUCIARE IL MIO PASSAPORTO ISRAELIANO”

Pubblicato da Davide

  • cardisem

    È da chiedersi perché tanto spesso si usa per Israele l’espressione «diritto di esistere», che Renzi fa diventare “dovere di esistere”… In nessun altro contesto pubblico o privato si sente il bisogno di enunciare il “diritto di esistere”, perché di fatto si esiste o non si esiste e non esiste altra alternativa…

    In realtà, l’enfasi posta sul «diritto di esistere» cela la consapevolezza del “non diritto”, giacché sarebbe come se tutti gli immigrati di Lampedusa un giorno rivendicassero il possesso di tutta l’Italia, ne espellessero tutti gli italiani aborigeni e quindi reclamassero un proprio “diritto ad esistere” a genocidio degli italiani compiuto.

    Ho fatto questo esempio per l’Italia, oggi irrealistico, sono per far capire cosa è successo in Israele/Palestina in un lungo arco storico che parte dal 1882 e giunge fino all’odierno massacro di Gaza, che si continua a rappresentare in tutti ii media come una reazione "legittima” con i più potenti armamenti della terra contro una popolazione già imprigionata in un Lager e resa “colpevole” di resistere non con armi "pari” ma puramente simboliche atte unicamente a esprimere la propria "resistenza” all’imposizione di un rapporto sadomasochista fra il carnefice e la sua vittima.

    Uno stato che pretende di fondare la sua esistenza sul Sadomasochismo non ha nesssun "diritto di esistere” e dovrebbe essere smantellato al più presto che il mondo tutto non fosse sotto il ricatto dello stesso Impero Us-rael. Non è affatto vero che nel 1945 abbiano vinto i "buoni” e che da allora il mondo sia divenuto migliore, più “umano”, rispettoso dei “diritti umani”, di quanto prima non fosse…

    E un esempio di questa somma ingiustizia è appunto lo «Stato ebraico di Israele», ripudiato dai religiosi rabbini di Neturei Karta, se si vuol chiamare in campo la “religione” (che mai c’azzecco meno), e ripudiato anche da suoi “cittadini” che una mattina si svegliano in un mare di nefandezze dal quale vogliono al più presto uscirne… Lo stesso è stato per Gilad Atzmon, che se ne andò dal luogo in cui è pur nato, ritenendo che sia stato ingiustamente sottratto ad altri…

  • glab

    l’angelo della morte è quello che sopprime.

    comunque gli angeli sono in realtà demoni, vedere i lavori del prof. Corrado Malanga.
  • bstrnt

    Chi ha mai detto che due belli occhi azzurri non possano accompagnarsi all’idiozia?

    Poverina se è in queste condizioni, può non essere colpa sua; un po’ meno per chi l’ha eletta!
    Israele è la Germania nazista del 21° secolo, forse ancora più brutale, manca del senso del limite che dovrebbe essergli imposto  con il boicottaggio, credo che colpirlo nel lato economico sia una delle poche cose che lo possa infastidire.
    Credo che questo documento possa spiegare abbastanza bene da dove possano trarre radici certe mentalità.
    Altra ricerca che potrebbe essere interessante è scoprire se i vari Hitler, Himmler, Goebbels e compagni cantante avessero avuto o meno DNA ebreo di etnia khazara, il che potrebbe spiegare molte delle atrocità israeliane.

  • Boero

    Scusate se lo faccio notare,però non erano le donne il sesso meraviglioso che una volta al comando avrebbero dovuto garantire un futuro di pace,perchè empatiche,perchè bla-bla-bla, e si sa infatti che la guerra è una cosa da maschi sciovinisti guerrafondai?

  • Boero

    Cioè,io non capisco la premessa dell’articolista:

    è donna
    è giovane
    è carina
    CHE COSA STRANA VUOLE UCCIDERE TUTTI I PALESTINESI.
    Ma da quale civiltà proviene l’ingenuo articolista?
    Ah dimenticavo,da quella occidentale,ecco spiegato il suo ”stupore”.
    A quando lo stupore per un criminale di guerra gay?
  • mago

    Ci siamo giocati il paradiso per una donna…qualche anno fa…se per delirio di ipotesi la moglie ( sic ) di Clinton dovesse diventare presidente per noi incominceranno i guai…..Condoleza Rice al suo confronto è una verginella.

  • mago

    Questa vedendola mi sembra una psicopatica,non passerei un passaggio pedonale sapendo che arriva in auto….sono per un controllo tossicologico e psichiatrico a chi ha queste funzioni….per guidare un veicolo ti fanno 50 esami e questi che decidono delle nostre vite nulla…ridicolo.

  • deviljavan

    Il passaporto israeliano avrebbe dovuto bruciarlo già da tempo, ma in tal senso avremmo tutti ottimi motivi per bruciare ognuno i propri passaporti.

  • TizianoS

    Questo psicopatico membro della Knesset sionista non mi meraviglia più di tanto.
    E credo che nemmeno l’autrice dell’articolo "sul punto di bruciare il suo passaporto israeliano" porterà a termine il suo proposito, perché in fondo anche lei al sionismo ci crede, come la quasi totalità degli ebrei contemporanei.
    Il fatto è, secondo il mio parere, che il sionismo si fonda sul fatto che la dichiarazione fatta dal loro Dio circa la "terra promessa" non può essere storicamente che un inganno.
    Come si fa a dare a un popolo una "terra promessa" in un territorio grande quanto la Puglia, senza una garanzia, una protezione, senza aver mai pensato di dare a questo popolo dei veri conquistatori militari, ma solo dei (veri o falsi) profeti ?
    Oggi, secondo il calendario ebraico, è il 20 Tammuz 5774, ma secondo la novissima fondazione di Israele dovrebbe essere più modestamente il 20 Tammuz 66 (facendo 2014-1948=66).
    I conquistatori storicamente appartennero sempre alle potenze regionali del tempo, che sottomisero costantemente la Palestina, la quale solo per gli ebrei era "Israele terra promessa",  mi riferisco a Thutmose III, a Nabucodonosor II, ad Alessandro Magno, a Pompeo Magno, a Tito, al Saladino, e cito solo i più importanti.
    Non credo che un andamento storico millenario possa essere modificato da un movimento fondato da personaggi esaltati sul tipo di questa Ayelet Shaked.

  • cardisem

    Tempo fa avevo assistito a un seminario sulla “psicopatia”… Nulla sapevo e poco so ancora adesso su questo argomento che mi impressionò moltissimo… Dopo aver definito cosa è la psicopatia (normalmente i “serial killer” dei tanti films al riguardo, ma questo solo un aspetto, il più appariscente), si è addirittura stabilito il rapporto di 1 a 28, ossia per ogni 28 persone nel mondo, 1 è uno psicopatico che considera "preda” il suo simile… Non esiste niente di simile in tutte le altre specie animali, solo nell’uomo, che in effetti ha conosciuto nella sua storia anche il “cannibalismo”, che risorge in condizione estreme… Non è stato fatto nel corso della conferenza nessuna associazione psicopatia = sionismo, ma è quello che io ho subito pensato e da allora cerco di verificare questa mio ipotesi…

  • ROE

    Tutto dipende dal modo di percepire la realtà, cioè dal modi di percepire le informazioni o dalla mancanza di informazioni. Da decenni, il consumismo provoca miliardi di sfruttati e di affamati. In che cosa siamo diversi, noi, da uno psicopatico?

  • Matt-e-Tatty

    1 è uno psicopatico che considera "preda” il suo simile… Non esiste niente di simile in tutte le altre specie animali, solo nell’uomo, che in effetti ha conosciuto nella sua storia anche il “cannibalismo”, che risorge in condizione estreme…

    Molte specie animali sono all’occasione cannibali, femmine che si cibano dei cuccioli morti e contemporaneamente nutrono quelli vivi, inoltre, maschi che considerano preda i cuccioli e tentano di ucciderli perché non diventino rivali in età adulta. Lo fanno gli animali.

    La vera differenza è nel concetto di sopravvivenza, gli animali comunemente sono feroci per questione di sopravvivenza, mentre l’uomo considera sopravvivenza anche un lusso.

  • anuludemama

    Io mi auguro che ne escano 100, 1000, 10000 come Ayelet Shaked, che gridano con forza al mondo il loro odio per tutto ciò che è non ebreo e spero che alla fine il loro grido d’odio venga alla fine inevitabilmente sentito dal resto del mondo che fino adesso non vuole sentire e che si renda conto che gli ebrei sostenitori di un Israele sionista sono ancora i protagonisti assoluti di un olocausto di cui però non più vittime ma spietati carnefici.

  • TizianoS

    Mah, secondo me tutte le loro mirabolanti imprese, antiche e contemporanee, sono solo fuffa (= apparenza ingannevole e priva di sostanza) ma ben pompata mediaticamente, che li induce in una sorta di esaltazione mistico-nazionalistica (e che può avere anche dei riflessi psicopatici).

    Tornando ai campi di battaglia, attualmente il loro vantaggio militare è dovuto soprattutto agli "aiuti" americani e ai "risarcimenti" tedeschi, ma il loro esercito rimane di scarsa qualità (vedi la loro sconfitta rimediata con gli Hezbollah nel 2006), notizia che si può rinfrescare leggendo questo articolo:

    http://www.altrenotizie.org/esteri/507-libano,-la-sconfitta-d%5C%27israele.html [www.altrenotizie.org]

  • atanasiuskircher

    Se si conosce la religione della signorina Shaket non ci si può stupire più che tanto…. agli ebrei viene inculcato fin dall’infanzia che i non ebrei sono soltanto spazzatura, cosa pensate che ne possa venir fuori? Ragionano così quelli che vivono in Europa e che ci propinano il loro eterno piagnisteo, figuriamoci quelli nati e cresciuti in uno stato "loro", impregnato di delirio mistico-razziale che ha fatto propri ancorché rovesciandoli, gli stilemi nazisti di una presunta "razza" ebraica mai esistita. Per quel che riguarda il suo sesso…. beh, questo articolo andrebbe fatto leggere a tutte quelle dementi femministe che propongono una visione angelica della donna e riversano ogni male sull’uomo. Forse, non a caso, le capostipiti del movimento femminista erano ferocemente razziste e, alcune, di religione ebraica. Infatti, c’è un curioso parallelismo tra il frignare "noi povere donne" e "noi poveri ebrei".

  • pierodeola

    Mettiamoci ben in testa che i signori criminali che sopprimono innoceti in Palestina comandano anche a casa nostra e noi in più forniamo loro le armi per uccidere.
    Esaminate i nomi di deputati,senatori e giornalisti e capirete che tipo di democrazia ci vendono tutti i giorni.

  • bstrnt

    Concordo, siamo infarciti di quisling e farabutti (un aggettivo non esclude l’altro).

    Ma se la cultura media è quella che è, potremo aver qualche speranza di toglierceli di torno?
    Non ci riusciremo nemmeno se diventiamo peggio della Grecia, siamo già sulla buona strada!
    Nel mio piccolo boicotto i prodotti israeliani (barcode 729), non sopporto di foraggiare stati nazisti.
  • regixx

    perchè usi queste dichiarazioni, per altro già in buona parte sbufalate(la dichiarazione in realtà è molto diversa da quella riportata da molti media) per propinarci la solita solfa?

  • Jor-el

    Quasi tutte le soldatesse israeliane sono giovani, carine e laureate. Tutte quelle che ho conosciuto io, nel 1996, sputavano in terra ogni volta che dicevano la parola "arabs" (e allora c’era il processo di pace, figuriamoci adesso). 

  • xiangjiao2

    christian louboutin decollete [www.christianlouboutin-outletsale.net]
    coach factory stores [www.officialcoachoutletfactory.us]
    true religion jacket men [www.true-religion-outlet.us]
    customize shoes jordans [www.cheap-jordanshoes.net]
    red bottoms heels for cheap [www.christianlouboutin-outletsale.net]
    michael kors shirts [www.michaelkors-outlethandbags.com]
    23 jordan shoes [www.cheap-jordans.us.com]
    cheap authentic true religion jeans [www.true–religion.us]
    louis vuitton cheap handbags [www.louisvuittonoutlets-inc.com]
    coach coach [www.coach-outlet.us.com]
    michael kors eyeglasses [www.michaelkorsfactoryoutlet.us]
    micheal kors handbags [www.michaelkors-outlethandbags.com]
    retro ray bans [www.rayban–sunglasses.us]
    oakley straight jacket sunglasses [www.oakleysunglasses.name]
    oakley sunglasses outlet [www.oakleysunglasses.name]
    ralph lauren outlet [www.ralph-lauren-outlet.us]
    ralph lauren [www.ralph-lauren-outlet.us]
    polo ralph lauren [www.ralph-lauren-outlet.us]