Home / ComeDonChisciotte / LA VERA COSPIRAZIONE DI EBOLA
13924-thumb.jpg

LA VERA COSPIRAZIONE DI EBOLA

DI MARGARET KIMBERLEY

smirkingchimp.com

All’uomo piacciono le favole, e quanto più sono drammatiche e paurose tanto più ci piacciono. Così mentre la gente perde tempo mandando in giro e-mail che dicono che il governo degli Stati Uniti ha un brevetto su Ebola, non si racconta che intanto stanno rubando di tutto agli africani dall’olio di coltan ai diamanti, lasciandoli sempre più poveri e rendendo le loro nazioni più deboli. Questa è una vera cospirazione che dovrebbe bastare a chiunque, senza che sia necessario immaginare altre storie di complotti governativi.

La capacità di impegnarsi in un pensiero critico sembra essersi persa nella stragrande maggioranza degli americani.

Quando agli americani non piace un presidente cominciano a dire che la madre, per farlo nascere in America, aveva viaggiato dal Kenya passando per le Hawaii! Altri giurano che i genitori dei ragazzini ammazzati a Newtown, in Connecticut si sono messi d’accordo col governo in un complotto per fingere che i loro figli siano stati uccisi a scuola, mentre invece sono ancora vivi da qualche parte.

Ebola, adesso è ufficialmente nota come malattia da Virus di Ebola (EVD) ed ha mietuto migliaia di vite in focolai sporadici da quando è stata identificata in Congo nel 1976. Gli scienziati non sono sicuri delle sue origini esatte ma ipotizzano che il virus sia stato trasmesso da pipistrelli della foresta. Secondo questa teoria, i suoi fluidi corporei possono essere diffusi ad altri animali e poi agli esseri umani attraverso il contatto fisico.

In passato ci sono state altre epidemie in zone rurali dell’Africa centrale, ma i primi casi verificatisi in Africa occidentale, comprese le zone urbane, si sono notati a marzo 2014 in Guinea, poi l’epidemia si è diffusa in Liberia e Sierra Leone. Sono stati diagnosticati più di 7.000 casi di Ebola e oltre 3.000 morti.

I paesi a maggior rischio per qualsiasi tipo di catastrofe, sono quelli africani, perché sono poveri e sono poveri perché per secoli sono stati sistematicamente saccheggiati da Europa, Stati Uniti e dal resto del mondo capitalista. Non c’è niente di sospetto per la comparsa di questa malattia in qualsiasi punto del pianeta come non c’è nessun dubbio sul fatto che tutti i paesi devastati dalle guerre vengano regolarmente derubati delle loro risorse, sempre, ogni volta che un qualsiasi disastro colpisce un paese povero.

Nessuno dovrebbe credere ciecamente ai governi o ai media delle multinazionali o a qualsiasi altra fonte, ma c’è una vasta tendenza generalizzata che vuole credere a teorie stravaganti, piuttosto che guardare direttamente e credere a fatti concreti, facilmente dimostrabili. Nonostante quello che tanti utenti dei social media abbiano fatto circolare, il Centers for Disease Control (CDC) non ha nessun brevetto su EBOLA – EVD. Il CDC riconosce di aver chiesto un brevetto per scopi di ricerca e che la domanda è stata respinta. Sarebbe molto più utile però, scoprire come e perché i ceppi della malattia possano essere brevettati, prima di diffondere e condividere certe storie che non hanno nessun fondamento nei fatti.

Non c’è nessun motivo per le nazioni occidentali di “usare Ebola come arma” per ammazzare gli africani. Le politiche monetarie e le politiche estere già lo stanno facendo abbastanza bene. Africom assicura che gli Stati Uniti controlleranno gli eserciti di quasi tutto il continente. La guerra infinita al terrore ha ucciso molte migliaia di persone in Somalia e in Libia e con l’appoggio occidentale il dittatore Paul Kagame in Rwanda con il suo furto di minerali preziosi ha provocato nel suo paese la morte di 6 milioni di persone.

Mentre la gente perde tempo mandando in giro e-mail che dicono che il governo degli USA ha un brevetto su Ebola, non si racconta che stanno rubando di tutto agli africani dall’olio di coltan ai diamanti, lasciandoli sempre più poveri e rendendo le loro nazioni più deboli. Questa è una vera cospirazione che dovrebbe bastare a chiunque, senza che sia necessario immaginarsi altre storie di complotti governativi.

All’uomo piacciono le favole, e quanto più sono drammatiche e paurose tanto più piacciono. La voglia di credere che Bill Gates e gli Illuminati controllino il virus EVD non porta a niente di utile, non mette in pratica nessun piano di azione e nessuna analisi ragionata, porta solo a pensieri di disimpegno e di distrazione fino a non rendersi conto delle cose reali, che non saranno tanto spettacolari, ma che fanno capire come gira il sistema per controllare – veramente – il mondo.

Anche se non esiste un vaccino o un trattamento ufficiale per l’Ebola, la sua trasmissione può essere fermata.

In Liberia, l’azienda di pneumatici Firestone ha messo soldi suoi per aprire un suo ospedale e trattare i residenti della città dove si trova la fabbrica. I pazienti sono stati isolati e anche gli operatori sanitari sono stati adeguatamente protetti. Questo protocollo è efficace ed i suoi risultati erano prevedibili. Il contagio è stato fermato e i decessi si sono ridotti al minimo.

In un mondo giusto ed equo, una società che non vuole veder bloccato il proprio ciclo produttivo per le troppe assenze dei suoi lavoratori malati non dovrebbe essere l’unico esempio di una storia di successo nella lotta contro l’Ebola-EVD. Il resto della Liberia non è stato così fortunato come i dipendenti della Firestone.

Prima dello scoppio dell’epidemia in un paese con 4 milioni di abitanti c’erano solo 50 medici. Con questa penuria di risorse qualsiasi malattie contagiosa diventa una catastrofe.

Ma anche il sistema sanitario americano ha le sue storie di orrore ed è pieno di una serie di nefasti cospiratori. Big pharma cospira per mantenere artificiosamente alto il prezzo dei farmaci prescritti dai medici. Le compagnie di assicurazione hanno creato il managed care” per evitare che i pazienti potessero scegliere il fornitore più conveniente, in modo da massimizzare i loro profitti. Il risultato è che il sistema più costoso del mondo, si classifica solo al 37° posto nel mondo nella misurazione della salute. Anche dopo che è arrivato l’ Affordable Care Act, ci sono ancora milioni di persone che muoiono per la mancata prevenzione di malattie prevedibili e tutto questo è il risultato di una vera cospirazioni per fare soldi.

Mentre è comprensibile avere paura della malattia e della morte, non ha nessun senso logico trasformare quella che dovrebbe essere una analisi ragionata in una stupida isteria generalizzata.

Chiunque voglia cercare una cospirazione intorno al Virus Ebola dovrebbe parlare di questa storia e diffonderla.

Gli operatori sanitari bianchi che vengono infettati vengono subito mandati in Europa o negli Stati Uniti per essere curati, ma i medici neri vengono lasciati morire. Questa è l’informazione che vale la pena far circolare in tutto il mondo.


Margaret Kimberley

Fonte :http://www.smirkingchimp.com

Link: http://www.smirkingchimp.com/thread/margaret-kimberley/58881/the-real-ebola-conspiracy

9.10.2014

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario

Pubblicato da Bosque Primario

  • yago

    Nonostante questo minerale si trovi anche in Australia, Canada, Nigeria, Portogallo o sul confine tra Brasile, Venezuela e Colombia, il principale luogo di interesse per il mercato del coltan è proprio la Repubblica Democratica del Congo, per un semplice motivo: nelle miniere della zona del Kivu, secondo le stime, si trova circa l’80% delle riserve mondiali di questo minerale. Chi controlla quella determinata zona controlla il mercato. Per estensione, chi controlla il mercato controlla una parte importante dello sviluppo della società moderna.

  • vic

    Ultimamente sono circolate due brevi notizie "positive" su ebola:

    Senegal e Nigeria l’hanno debellata.
    Vale a dire non hanno piu’ avuto nessun caso da 40 giorni.
    Cito a memoria: il periodo di incubazione e’ di 20 giorni e si muore dopo altri 20.
    Dicono che sia contagiosa solo per contatto diretto con un malato dai sintomi manifesti, quindi c’e’ una finestra di contagio di 20 giorni.
    Se si pensa che un portatore sano di AIDS se lo porta in giro anche per decenni, sembra logico che con un minimo di procedure di quarantena il propagarsi della malttia ebola sia controllabile, a meno che non muti…
  • Earth

    "Intanto stanno rubando di tutto agli africani dall’olio di coltan ai diamanti."


    Piccola precisazione.
    Non esiste l’ olio di coltan. il coltan e’ un minerale. Quindi sarebe greggio, coltan e diamanti.
  • Earth

    No vic, se la prendi dopo 21 giorni crepi.

    Al giorno 0 sei in incubazione.
    Quando la carica virale e’ elevata e si manifestano i sintomi diventi portatore, dal 10o giorno solitamente ma anche di piu’ intorno al 15.
    Quindi sono 5-10 gg di contagio, solo ed esclusivamente tramite scambio di fluidi.