Home / ComeDonChisciotte / FINANZIAMENTO DEI PARTITI: UNA RIFORMA PER CONTROLLARE GLI ELETTORI
12648-thumb.jpg

FINANZIAMENTO DEI PARTITI: UNA RIFORMA PER CONTROLLARE GLI ELETTORI

DI MARCO DELLA LUNA
marcodellaluna.info

Grazie a questa riforma, i partiti, semplicemente leggendo la tua dichiarazione, vedranno a chi dai il tuo 2 per mille! E’ come consentire loro di spiare nella cabina elettorale e vedere come voti.

Quindi, se abiti, per esempio, in Toscana o in Emilia-Romagna e vuoi un posto di lavoro o semplicemente evitare guai con la pubblica amministrazione, adesso sei costretto a dare il 2 per mille a un preciso partito politico. E guai a te se lo dai a un partito sgradito! Un ottimo modo per stabilizzare il potere dei partiti sulla società, davvero, e non soltanto le loro rendite.
Altro che “adesso il potere è tutto degli elettori”, come ha dichiarato Letta, altro che “protagonismo dei cittadini” annunciato da Alfano: adesso la casta ha più controllo che mai sugli elettori.  Ecco perché questa riforma è furba, orwellianamente furba. Non perché una riforma simile era già disegno di legge in attesa di voto, e col decreto di legge Letta si sono allungati di tempi e si è reso possibile lasciar decadere il decreto legge non ratificandolo nei 60 giorni. Non perché, nel migliore dei casi, diverrà operativa fra tre anni.

Ora l’illuminato ideatore di questa geniale riforma sia premiato come gli spetta:  con l’elevazione all’onore del Quirinale!

Marco Della Luna
Fonte: http://marcodellaluna.info
Link: http://marcodellaluna.info/sito/2013/12/14/finanziamento-dei-partiti-una-riforma-per-controllare-gli-elettori/
13.12.2013

Pubblicato da Davide

  • ericvonmaan

    E’ come chiedere a Rocco Siffredi di redigere il testo di una legge contro la pornografia

  • searcher

    una domanda..
    e se nel caso il voto fosse nullo che succede?

  • Gtx1965

    ringrazio sia colui che ha postato che colui che ha scritto il post per la possibilità datami di comprendere un po meglio dove stava l’inghippo che sapevo c’era ma non riuscivo ad inquadrare… grazie di nuovo

  • searcher

    misa tanto che sto facendo confusione…

  • karson

    Si certo potrebbero pure mettersi a controllare la gente x chi vota… ma una volta che hanno scoperto che uno vota x Grillo o x il colonnello Aureliano Buendia… che gli fanno, lo mandano in esilio all’estero? gli tolgono la pensione? se ce l’ha ovviamente… oppure lo licenziano se lavora nella pubblica amministrazione? qui parliamo di milioni di persone da controllare… ed eventualmente poi da “ricattare”… se questo è il loro scopo…

  • lucamartinelli

    Noi che siamo complottisti proviamo a immaginare uno scenario…un bel giorno i nazisti di Eurodendfor, grazie all’elettronica, si fanno un bell’elenco di comunisti…………….

  • alvise

    Ti rispondo solo in merito alla difficoltà o non difficoltà, per voler controllare su come potrebbero aver deciso gli elettori.Dal punto di vista informatico non è difficile, con DB efficienti e ben strutturati. Si può controllare senza grandissime difficolta, ad esempio il DB strutturato in regioni e città, lo scorporo non mi pare così difficoltoso.Tanto per dire, un linguaggio da usare con i DB, l’SQL, ha Query sufficientemente potenti.Non ho mai usato Oracle, però lo conosco, usato con SQL penso abbia molte possibilità sufficientemente veloci per gestire questi dati. Certo che, imbastire questo ambaradan mi pare un pochino esagerato, però, però….. Anche il programma HFT usato nelle transazioni borsistiche sembrava esagerato, eppure c’è ed è usato criminalmente

  • karson

    ma io posso essere d’accordo con te sul fatto che possono controllare per chi votiamo, ma una volta che hanno poi individuato chi sono sti 10 milioni (speriamo anche più) di disperati miscredenti che nn votano allineati e coperti secondo la loro volontà… che gli fanno?
    Perché se si tratta di “dissuadere” dal fare qualcosa una decina di persone è un conto… ma se sono milioni… sarebbe come cercare di svuotare il mare col cucchiaino… forse sbaglio ma secondo me parliamo di “aria fritta”…