Home / ComeDonChisciotte / E ADESSO LA RUSSIA HA IN MANO LA CARTA VINCENTE – MEGLIO LO YUAN CINESE. PIU’ L’OCCIDENTE INSISTERA’ CON LE SANZIONI, PIU’ RAPIDA SARA’ LA CADUTA DEL DOLLARO
13358-thumb.jpg

E ADESSO LA RUSSIA HA IN MANO LA CARTA VINCENTE – MEGLIO LO YUAN CINESE. PIU’ L’OCCIDENTE INSISTERA’ CON LE SANZIONI, PIU’ RAPIDA SARA’ LA CADUTA DEL DOLLARO

DI TYLER DURDEN

zerohedge.com

Come avevamo scritto (e previsto da parecchi anni), l’asse eurasiatico anti-Dollaro USA sta prendendo forma rapidamente, con gli eventi recenti che sono stati catalizzati e certamente accelerati dalla politica estera degli USA in Ucraina, la quale è riuscita semplicemente a spingere la Russia molto più vicina e più presto verso la Cina.

Le ultime prove di questi fatti sono arrivate l’altra notte quando FT ha riportato che le aziende russe si stanno preparando a modificare i loro contratti per accettare pagamenti in renminbi e altre valute asiatiche per paura che le sanzioni occidentali possano congelare le loro spettanze in quanto tagliate fuori dal mercato del dollaro, questo secondo quanto riferito da due dei maggiori banchieri.

Secondo Pavel Teplukhin, Capo della Deutsche Bank in Russia, e citato sul Financial Times, “Nelle ultime settimane nel mercato si è manifestato un significativo interesse da parte delle più grandi imprese Russe per cominciare a usare vari prodotti in renminbi e in altre valute asiatiche e per regolare i pagamenti in vari paesi asiatici.”

Andrei Kostin, amministratore delegato della Banca di Stato VTB, ha detto che l’allargamento dell’uso di valute alternative al dollaro è stato uno dei loro “maggiori obiettivi”. “In considerazione dei volumi del commercio bilaterale con la Cina, l’incremento dell’uso del rublo e dello yuan [renminbi] per i pagamenti è una priorità nella nostra agenda, per questo stiamo lavorandoci sopra” come ha detto anche il Presidente Vladimir Putin durante un briefing. “Da Maggio scorso ci siamo dati questo obiettivo e ci stiamo lavorando.”

“Non c’è niente di sbagliato se la Russia vuol provare a ridurre la propria dipendenza dal dollaro, in questo momento sembra una cosa assolutamente ragionevole” ha detto il Capo di un’altra grande banca europea in Russia ed ha aggiunto che la notevole esposizione in dollari della Russia la rende soggetta ad una estrema volatilità in tempi di crisi. “Non c’è ragione, per esempio, di pagare i conti in dollari se si commercia con il Giappone”.

L’amministratore delegato di una importante industria manufatturiera russa che fattura in dollari USA il 70% delle esportazioni ha detto che la sua azienda ha già fatto i passi opportuni per modificare la forma di pagamento dei suoi contratti anche in altre valute, nel caso di ulteriori sanzioni. “Se capitasse qualcosa, saremmo pronti ad accettare pagamenti anche in altre valute, per esempio in “yuan” o in dollari di Hong Kong dalla Cina”.

Mentre ci si sta preparando ad aprire il commercio in renminbi, dollari di Hong Kong o dollari di Singapore “si sta rivelando sempre più chiaro il tentativo della Russia di orientare i suoi rapporti economici più verso l’Asia mentre quelli con l’Europa stanno diventando sempre più tesi” – Per questi motivi, i recenti avvenimenti non non devono sorprendere, e non deve nemmeno meravigliare l’improvviso attacco di ieri contro il valore del renminbi, che può essere dovuto al suo futuro come valuta di capitali russi. E mentre questo specifico movimento è stato sicuramente suggerito dalla Banca popolare della Cina (Pboc), e i recenti problemi causati dalle re-ipoteche dei metalli hanno spinto le importazioni cinesi al ribasso. La domanda più importante è quale sarà l’impatto provocato dalla maggior domanda di Yuan, per pagare le importazioni russe, sulla tenuta della valuta cinese, tendenza che le autorità cinesi stanno seguendo già da qualche mese per l’indebolimento della moneta nazionale.

Quello che non si vuol capire, ancora una volta, è che la Russia sta servendo solamente l’aperitivo di quello che serviranno al G-20 gli altri paesi, molti dei quali sono veramente indispettiti per l’uso prepotente del potere di voto Usa al Fondo Monetario Internazionale, questo potrebbe portare a degli accordi bilaterali che ogni paese potrebbe stipulare con la Cina, pratiche che comporterebbero una ulteriore de-dollarizzazione, permettendo al Renminbi di diventare progressivamente ancora più importante sul palcoscenico mondiale.

“Sembra proprio che non sia un caso isolato, ma che sia un trend” ha detto Teplukhin della Deutsche Bank ed ha aggiunto che le società russe sono già pronte ad affrontare il rischio di future sanzioni Usa con un semplice “cambio di clausola nei loro contratti, per permettere di cambiare la valuta di pagamento, ove necessario”.

Ma forse è ancora più importante il prossimo passo accennato dal Cremlino, con qualche ulteriore indicazione su come procederà la “de-dollarizzazione”:

Ci sono dei politici che hanno consigliato a Mosca di rispondere alle sanzioni occidentali con una “completa de-dollarizzazione” della propria economia. Ma il governo russo nelle sue ultime discussioni sui grandi temi di economia, parlando di come rendere l’economia russa meno vulnerabile, si è avocato la facoltà di discutere più approfonditamente sul tema del commercio in valute differenti dal dollaro, ed ha respinto, al momento, misure estreme.

Fino a quando la Russia non sarà soggetta a sanzioni sistemiche, che potrebbero portare a dei limiti artificiali per la nostra economia nell’accesso al dollaro …. Non credo che la Russia prenderà ulteriori passi per raggiungere una artificiosa de-dollarizzazione”– ha detto Andrei Belousov, consigliere economico di Putin.

In altre parole, come abbiamo sempre detto, più l’occidente insisterà con le sanzioni, più rapida sarà la caduta del dollaro americano. E adesso la Russia ha in mano la carta vincente, perché se solo volesse mostrare al mondo che l’asse Russia-Cina non ha bisogno dei verdoni dello Zio Sam, la basterebbe essere appena più “aggressiva” in Ucraina e farsi appioppare delle altre sanzioni, in modo da essere “obbligata” a de-dollarizzare un tantino di più.

Poi la vedremmo risciacquarsi la bocca e sputare l’acqua sporca.

Fonte: http://www.zerohedge.com

Link: http://www.zerohedge.com/news/2014-06-09/trend-increasingly-more-russian-companies-set-drop-dollar-switch-chinese-yuan

9.06.2014

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario.

Pubblicato da Bosque Primario

  • ROE

    Tutte le monete a corso legale servono a concentrare la ricchezza attraverso lo sfruttamento del lavoro. Per ridistribuire equamente la ricchezza bisogna adottare una moneta mondiale del lavoro, emessa per conto dei lavoratori, da assegnare in parti uguali fra tutti gli abitanti del pianeta e con un limite massimo di emissione.

  • Quantum

    Non è meglio abolirlo in denaro e dare direttamente ciò di cui necessita la gente per le principali necessità?

    Cibo, casa, salute, ed una società sana.

    E mettere a disposizione gratuitamente anche oggetti di uso comune come elettrodomestici, connessioni a Internet e telefono, e tutta la cultura digitalizzata.

  • Ercole

    Condivido il tuo punto di vista ottima riflessione Quantum .

  • Mattanza

    Non sono d’accordo, nella società complessa attuale è necessario il denaro…puo’ essere del popolo e magari invece di maturare interessi potrebbe consumarsi da solo se accumulato (tasso negativo)per lungo tempo (tipo perdere 5% del valore ogni anno che passa)… però senza denaro appiattiresti la società…se io voglio una barca a vela e risparmiare 10 anni per comprarla?Come si fà senza uno strumento (denaro)che misuri il frutto del mio sforzo e sacrificio (nel lavoro) nel tempo, e ne permetta l’accumulazione per progetti di media o grande portata?

  • Noumeno

    per questo  gli usa con la nato stanno accelerando costruzione nuovi basi a ridosso della russia  con spostamento bombardieri B2 in europa, per loro l’abbandono del dollaro equivale dichiarazione di guerra.

  • Marcusdardi

    L’unico errore in questa fase è quello di non accellerare la sostituzione del dollaro con il rublo o lo yuan o l’euro in modo da isolare sempre di più gli USA che sono l’establishment più criminale al mondo……il passo successivo sarà quello di creare co-operative di produzione e di servizi senza padroni, ma con ottimi amministratori…….l’unico errore è quello che stanno andando troppo piano!!!!

  • Quantum

    Prima di tutto il denaro a scadenza funziona solo con il cartalismo, cioè il denaro di carta su cui stampi la data di scadenza. La stampa di denaro cartaceo per intere nazioni è abbastanza onerosa in termini economici, di risorse come fabriche, carta, inchiostri ecc.

    Oppure con le monete elettroniche dette criptomonete come il Bitcoin dove imprimi in dei metadati la data di scadenza, in modo che i sistemi di transazione se vedono che è scaduta possono rifiutare la transazione.

    Ma tornando al tuo discorso sulla barca a vela ti chiedo, la barca la useresti costantemente tutto l’anno?

    O ti potrebbe servire solo 1 settimana ogni tanto?

    Cosa vieta allo Stato di mettere a disposizione X barche a vela tecnologicamente aggiornate che a turno la gente si prenota per utilizzarla il solo tempo di cui necessita e il resto del tempo viene data a rotazione ad altri che la vogliono?
    Si eliminerebbero gli sprechi di materiali e inquinamento di ogni barca a vela per ognuno che la vuole ma che poi finisce per usarla pochi giorni l’anno. E il resto dell’anno la deve tenere in molo, o portarla in secca nei magazzini ecc.

    E periodicamente viene aggiornata con l’ultima tecnologia disponibile.

    E cosa vieta allo Stato quel poco lavoro che fa fare, di farlo fare a rotazione a chi fa manutenzione a queste barche a vela, che possono essere reclutati proprio tra gli appassionati di barche che farebbero così anche un lavoro in un settore che gli piace?

    È questo il concetto di Società basata sulle risorse. Non si spreca, si condividono oggetti. Ci si prende cura gli uni degli altri, dei luoghi dove si vive, degli oggetti che si usano e di cui si è appassionati che quindi quando è piacevole potrebbe anche smettere di essere definito "lavoro".
    E si può anche fare gratis perché il concetto di premio in denaro sparisce proprio dall’immaginario collettivo insiema al denaro stesso. Perché ciò che ti serve per vivere ti è garantito. Non devi rubare, uccidere, prostituirti per avere garantito almeno l’indispensabile + tutto ciò che può crescere all’infinito, cioè coscienza, conoscenza, e tutto ciò che è digitalizzabile.

    E tutto ciò che ti appassiona come interesse ed hobby lo fai già nel tempo libero che non dedichi alla famiglia e la crescita personale.

    In questo modo la gente si autogestisce gli oggetti dei propri hobby.
    Non c’è la persona maleducata che rompe la barca perché egli ne è fruitore ma anche il riparatore, inseme a quelli che come lui hanno la stessa passione.

    Lo stesso fai con gli elicotteri, gli aerei da turismo, le motociclette di ogni genere.
    Le automobili.
    Appassionati di  meccanica le manutengono perché gli piace. Altre persone le usano a turno, perché gli serve quando devono spostarsi.

    Google sta adesso sperimentando le auto elettriche automatiche senza conducente.
    Con un’app dello Smartphone come Uber la potrai chiamare quando ti serve e la più vicina viene a prenderti e ti porta a destinazione.

    Molte tecnologie ci sono già per questi scenari.

  • ROE
    L’esigenza del denaro nasce dallo scambio e questo dal surplus. Per abolire il denaro bisogna far cessare gli scambi. Ciò richiede una coscienza attualmente inesistente. La moneta mondiale del lavoro è un mezzo che porta alla coscienza sociale necessaria per concretizzare il principio secondo il quale "ciascuno secondo le proprie capacità, a ciascuno secondo i propri bisogni".

  • ROE
    L’esigenza del denaro nasce dallo scambio e questo dal surplus. Per abolire il denaro bisogna far cessare gli scambi. Ciò richiede una coscienza attualmente inesistente. La moneta mondiale del lavoro è un mezzo che porta alla coscienza sociale necessaria per concretizzare il principio secondo il quale "ciascuno secondo le proprie capacità, a ciascuno secondo i propri bisogni".
  • Ossimoro

    L’azzardo morale imperverserebbe se, senza far nulla, si potesse ottenere comunque quello che si vuole. 

    La "città del sole" nel descrivere un mondo di uguali in cui ciascuno ha il proprio ruolo (stabilito da altri!) in base alla propria capacità pone in luce anche un sistema aberrante. L’annientamento dei sentimenti e la robotizzazione dell’individuo.
    Gli scambi monetari (con moneta simile a quella che intendiamo oggi) esistono da oltre 2700 anni, ma anche prima la moneta (sotto forma di grano, orzo, animali, ecc. In base allo sviluppo della comunità) segnava gli scambi.
    La moneta ė ricchezza potenziale, è un credito per lavoro svolto. ciò significa che in cambio del proprio lavoro si può scegliere liberamente cosa ottenere e quando.
    Si dovrebbe porre un tetto ai redditi delle persone, mediante tassazione con aliquote crescenti fino al 100%. Sarebbe un deterrente all’accumulo inconsulto. 
    Un limite di reddito limiterebbe manipolazioni, corruzione e fungerebbe da indiretta redistribuzione della ricchezza.
  • Vocenellanotte

    Ho letto tutti i commenti e finalmente ho trovato scritto in maniera parziale e imprecisa ciò che vado affermando da anni. Al proposito un bel libro che suggerisco è quello di M. Fini "Il denaro; sterco del demonio". Oltre i tecnicismi che ho trovato nei commenti e che in parte condivido dico solo che l’accumulazione di denaro (merce, simbolo, oro, ecc) è sempre esistita, per necessità, per comodità, per caso, ma oggi ha assunto un valore a se stante incentivato dagli interessi (una pratica amorale e immorale allo stesso tempo). Con ogni probabilità la ragione risiede nel fatto che il denaro incorpora il tempo di "qualcun’altro" per la produzione di un bene o servizio e così accumulando denaro si ha la sensazione appagante di disporre di maggior tempo. In sostanza accumulare denaro significa spostare apparentemente in avanti le lancette del proprio orologio biologico. Più denaro possiedo più lontana sarà la mia morte.

    Quando spezzeremo questo credo, finalmente saremo uomini liberi.
  • Quantum

    L’accumuluazione seriale di denaro va annoverata tra le psicopatie e inclusa nel DSM al pari di tutte le patologie mentali di accumulo seriale di rifiuti, buoni sconto, rottami, ecc. ecc.