Home / ComeDonChisciotte / CRITICA ALLA CRITICA DI VAXXER. E AL CONTROLLO DELLE MENTI
16206-thumb.png

CRITICA ALLA CRITICA DI VAXXER. E AL CONTROLLO DELLE MENTI

DI JON RAPPOPORT

activistpost.com

Dopo essere stato censurato al Tribeca Film Festival, questo fine settimana Vaxxed è stato proiettato all’ Angelika Film Center di New York.

La mia analisi su come si comporta un critico cinematografico conformista, parte dai basilari, che ovviamente coinvolgono il controllo mentale. Da dove viene la parola “ufficiale” ?
I media mainstream dicono tutto quello che può far colpo sull’ “audience”. E l’audience – il pubblico – vuole la stabilità.
Stringendo, questo significa che vuole solo qualcosa di ufficiale.
Quindi : Stabile = ufficiale.

Il vero succo della notizia si asciuga come la pioggia appena esce il sole. E’ uscita e ormai non importa più niente. Basta solo che il pubblico senta che è stata detta la Parola Ufficiale.

Ufficiale = uno schiavo che dà segnali di ammirazione per ingraziarsi il padrone. E’ la sindrome di Stoccolma scritta a grandi lettere.

Risaliamo alle origini, alle due radici latine della parola “ufficiale”: Opus (lavoro) e facere (fare). “Per fare il lavoro.” Sembra un termine piuttosto innocuo.

Ma da qualche parte col tempo il significato si è gonfiato — per esempio ha preso il significato di “essere in carica”— “Avere un ufficio nel governo.”

E, come spesso accade, quando il latino evolve nel periodo medievale, quando la Chiesa prende piede, il concetto diventa gassoso. In questo caso, “per fare il lavoro” è diventato “per fare un servizio divino”.

Sì. Come nel diritto divino che hanno i re di governare, di fare le leggi, di fare appelli, di emettere ordini.

Ufficiale si allarga ( prende un significato differente).

Poniamo il caso che io diriga un MEDIA molto importante. Sarebbe mio interesse fare una distinzione tra “ufficiale” e “meritless-spregevole”. Chi vorrebbe mai qualcosa che viene definito spregevole, connivente, dissenziente, sbilanciato, strano o minoritario? Queste categorie sono inutili e – anzi, per quanto mi riguarda – mettono in discussione il mio status di superiore e la mia posizione. Io sono una persona affidabile. Loro non lo sono.

È così che sono io ad avere in mano tutte le carte buone.

Nel corso degli anni ho parlato con molti giornalisti dei mainstream e tutti non sanno quasi mai niente di importante su quello che stanno scrivendo. Qualcuno di loro ha un QI alto, ma sono delle vere teste il legno quando si tratta di conoscere il vero contenuto o la natura dei problemi che riferiscono al pubblico.

E questo è fatto apposta. Non c’è nessun motivo per dover conoscere a fondo i fatti o il problema di cui si scrive. Non rientra nel format. Il loro mestiere consiste nel guardare e nel far sembrare convincente (il fatto), e questo è un altro tipo di lavoro.

In realtà il sapere troppo diventa un ostacolo, da fastidio, si mette in mezzo.

Il loro compito è arrivare a dare la versione ufficiale.

Per esempio, in una recensione del film appena uscito Vaxxed (trailer) — non ho nessuna intenzione di dar lustro al giornalista chiamandolo per nome — il Gibbering Fantasist (il critico-esperto) afferma che il regista del film, Andrew Wakefield, è un medico a cui è stato tolto il titolo in Inghilterra. In altre parole, Wakefield è “non ufficiale”. Non importa il motivo per cui sia stato radiato o se sia stata commessa qualche grave ingiustizia nei suoi confronti. Non serve mettere le mani in quell’ impiccio. Tanto basta per dire che “la fonte del film” non è ufficiale.

Il Fantasist (il critico), dice anche che l’argomento del film, William Thompson, che è un informatore sulla CDC che ha confessato la truffa scientifica che ha permesso di far circolare del vaccino MMR , nascondendo che potrebbe portare all’autismo, non si vede né camminare, né parlare in tutto il film.

Il pubblico sente solo la sua voce. Thompson quindi “non è ufficiale”. Non si accenna neppure al fatto che Thompson, dal 2014 quando scrisse la sua confessione, si è sempre rifiutato di essere intervistato dalla stampa. Questo fatto è irrilevante. (mi pare doveroso ricordare che anche le notizie date alla radio, sono solo audio … e non si vede nessuno che parla ….)

Poi il critico dice che l’audio delle clip dell’informatore Thompson nel film sono state registrate durante le chiamate telefoniche, senza il permesso dello stesso Thompson. Implicitamente, questo dovrebbe significare che nemmeno le confessioni-rivelazioni audio sarebbero ufficiali. Naturalmente, sono molte le notizie che sono saltate fuori da quelle chiamate, ma le telefonate registrate – in questo caso – improvvisamente diventano “non ammissibili”.

Il critico ricorda che Del Bigtree, il produttore di Vaxxed, nel film parla e dal momento che anche questa è una cosa piuttosto insolita, “non è ufficiale”.(Quello che dice) Può non essere preso in considerazione e ignorato.

Che c’è rimasto? Non molto. Il film non è credibile perché non è ufficiale.

E allora perché il critico non ha cominciato subito dicendolo chiaramente?

Sarebbe bastata una frase per scrivere tutto quell’articolo.

Avrebbe potuto chiamare la CDC, di cui si parla nel film, e chiedere una dichiarazione. Una dichiarazione ufficiale, naturalmente.

Avrebbe potuto semplicemente rifarsi alla versione ufficiale sui vaccini: “Sono tutti sicuri ed efficaci! Questo è tutto quello che dovete sapere! “ E poi avrebbe potuto correre a farsi un bel drink.

Oppure avrebbe potuto scrivere così: “Io vi sto dando la versione ufficiale di un film NON UFFICIALE. Questo film non ha un suo ruolo nei mainstream. Non vale la pena andarlo a vedere. Potrebbe riempirvi la testa di pensieri NON UFFICIALI e poi non sapreste come gestirli. Questo è quello che fanno tutte le informazioni non ufficiali: vi fanno sbandare.

Il mio lavoro è quello di ricordarvi dove dovrebbe vivere la vostra mente e quel posto è lo stesso dove vivono tutti gli altri. Quello è il posto dove VOI volete essere. Se VOI pensate, potete arrivare in qualsiasi altro posto e potreste arrivare sul limite del delirio, ma questa è una cosa pericolosamente pericolosa “.

Infatti.

Fantasist, il critico-esperto riesce ad evitare di far menzione anche del fatto che l’ informatore, William Thompson, sia stato uno che ha lavorato per tanto tempo come ricercatore alla CDC, e che ha fatto una cosa sorprendente uscendo allo scoperto in un campo – quello scientifico – estremamente chiuso e che ha confessato una truffa di dimensioni sconcertanti:

Lui e i suoi colleghi hanno permesso che un vaccino altamente pericoloso e distruttivo continuasse ad essere in uso.

Ma perché il Fantasist dovrebbe parlarne? Questo, fatto da Thompson, non è stato un atto ufficiale.

Thompson si è infilato in un’arena in cui si suppone che possano pronunciarsi solo le autorità mediche buone e vere, quelle consacrate, brillanti, competenti e pronte al doveroso sacrificio per l’ affermazione della vita umana.

Thompson ci ha piantato dentro un coltello, dritto nel cuore.

E la burocrazia non deve riconoscere niente di quello che ha detto Thompson, pena la morte.

Pertanto, non lo riconosce.

E invece no: la notizia deve funzionare in questo modo, parafrasando Orwell:

“Stasera, in un angolo di strada, un cittadino è stato avvicinato da un giornalista e c’è stato questo scambio di informazioni”.

Cittadino : “2 + 2 fa 4.”

Giornalista : “No. Il totale è 5. “

Cittadino : “Perché?”

Giornalista : “( lo sanno tutti) E’ ufficiale.”

Cittadino : “Oh. Capisco.”

Giornalista : “No, non è vero. Ma questo non ha importanza. “

Jon Rappoport : autore di tre collezioni esplosive THE MATRIX REVEALED, EXIT FROM THE MATRIX, e POWER OUTSIDE THE MATRIX, Jon è stato candidato per un posto al US Congress del 29° District of California. E’ consulente per clienti privati che vogliono espandere il proprio potere creativo personale. Nominato per il Premio Pulitzer, ha fatto reportage di inchiesta per 30 anni e ha scritto di politica, medicina e salute per Healthwatch, LA Weekly, Spin Magazine, Stern e altri giornali e riviste in USA e in Europa. Jon ha tenuto conferenze e seminari su politica globale, salute, logica e potere creativo in tutto il mondo. E’ raggiungibile qui e qui.

Fonte: http://www.activistpost.com

Link : http://www.activistpost.com/2016/04/i-review-a-mind-control-review-of-vaxxed.html

3.04.2016

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario

Pubblicato da Bosque Primario

  • bertanza

    ma cosa c’entra ufficiale e non ufficiale? 

    Quella ricerca non aveva nessuna base scientifica, era semplicemente una buffonata.
    None basta che un giornale main streaming o simili dica che è una buffonata per farla diventare una cosa seria…
  • RenatoT

    L’economia mondiale si basa sulla produzione/trattamento dei malati.

    I vaccini sono semplicemente una delle tante cose che servono a produrne di piu’.
    L’ufficialitá deriva dai finanziamenti avvenuti a partire dal 1920 alle universitá Americane in fallimento da parte dei privati, i soliti, quelli che oggi hanno, come sempre, in mano tutto.
  • makkia

    Adesso pure in Home…
    ma cosa c’è di difficile nel concetto che un’immagine troppo grande deforma la pagina rendendola disconfortevole da leggere?
    E’ una sorta di mania gesuitica? Del tipo "se vuoi il premio di notizie non mainstrem, devi soffrire un po’ nel leggerle"?