WASHINGTON STA DISTRUGGENDO IL MONDO

DI PAUL CRAIG ROBERTS

informationclearinghouse.info

L’atteggiamento aggressivo e insensato che i guerrafondai di Washington continuano a tenere nei confronti di Russia e Cina ha frantumato la costruzione geopolitica messa in atto da Reagan e Gorbaciov.

Reagan e Gorbaciov alla fine alla guerra fredda bandirono la minaccia di un Armageddon nucleare. Ora i neocon, tutto l’apparato militare USA – bilanciodipendente – (che vivono sulle spalle dei contribuenti), tutto il complesso degli organi di sicurezza, e i politici americani dipendenti da fondi elettorali versati dall’apparato militare e da quello della sicurezza – hanno resuscitato la minaccia nucleare.

Il regime corrotto e doppiogiochista di Clinton, per primo, ruppe l’accordo che l’ Amministrazione di George H.W. Bush fece con Mosca nel 1990, quando Mosca acconsentì alla riunificazione della Germania che diventò membro della NATO e in cambio Washington convenne che non ci sarebbe stata nessuna espansione della NATO verso est. Gorbaciov, il Segretario di Stato americano James Baker, l’Ambasciatore degli USA a Mosca Jack Matlock, e tutti i documenti declassificati testimoniano il fatto che a Mosca fu assicurato che non ci sarebbe stata nessuna espansione della NATO in Europa Orientale.

Nel 1999 il presidente Bill Clinton sbugiardò l’amministrazione del Presidente George H.W. Bush e il corrotto Clinton fece entrare Polonia, Ungheria, e la neonata Repubblica ceca nella NATO.

Anche il Presidente George W. Bush sbugiardò di fatto suo padre, George H.W. Bush e il Segretario Stato di suo padre, James Baker. Dubya”, il ben noto imbecille-ubriacone, nel 2004 fece entrare Estonia, Lettonia, Lituania, Slovenia, Slovacchia, Bulgaria e Romania nella NATO e il regime corrotto e disperato di Obama ha aggiunto l’Albania e la Croazia nel 2009.

In altre parole, nel corso degli ultimi 21 anni tre presidenti degli Stati Uniti in carica per due mandati hanno insegnato a Mosca che la parola del governo degli Stati Uniti non ha nessun valore.

Oggi la Russia è circondata da basi militari USA e NATO, e altre arriveranno in Ucraina (che è stata parte della Russia per secoli), in Georgia (anche parte della Russia per secoli e paese natale di Stalin), in Montenegro, in Macedonia, in BosniaErzegovina, e forse anche in Azerbaigian.

Una grande distesa di terre che facevano parte dell’impero sovietico ora sono diventate parte dell’impero di Washington. L’ arrivo della democrazia” significava semplicemente “arrivo di nuovi padroni”.

E’ sempre Washington che sceglie il burattino che sarà eletto Segretario Generale della NATO. L’ultimo è un ex politico e primo ministro norvegese, Jens Stoltenberg. Per ordine di Washington, il burattino ha messo subito le sue carte in tavola dicendo a Mosca che la NATO ha un esercito potente che svolge il ruolo di polizia globale e che può essere dislocato ovunque voglia Washington. Affermazione questa in totale contraddizione con gli obiettivi e lo statuto della NATO.

Igor Korochenko, membro del Consiglio del Ministero della Difesa russo, ha replicato al burattino-Stoltenberg: “Dichiarazioni di questo genere sono in contrasto con le norme del sistema di sicurezza internazionale, pertanto se la NATO dovesse rappresentare una minaccia per la Russia saranno prese misure sensibili.

E le misure che possono essere prese, come rezione a una minaccia, non sono altro che quello che vi state aspettando: La disponibilità di tante armi nucleari da poter spazzar via Stati Uniti e Europa, parecchie volte.

Quegli sciocchi arroganti di Washington, gongolandosi nella loro tracotanza da “nazione indispensabile“, hanno provocato Mosca fino al punto che ora la Russia ha uno schieramento di armi nucleari superiore a quello degli Stati Uniti. E’ questo il risultato che ha ottenuto Washington non mantenendo la parola data e mettendo basi missilistiche ABM sul confine della Russia : la Russia ha sviluppato un sistema di missili balistici intercontinentali supersonici che possono rapidamente cambiare traiettoria e non possono essere abbattuti da nessun sistema di difesa missilistica. Naturalmente, le società americane che guadagnano miliardi di dollari vendendo un inutile sistema ABM a Washington, negheranno tutto.

Inoltre, paesi, come la Polonia, i cui governi sono tanto stupidi da accettare basi ABM degli USA, sarebbero annientati ancor prima di far funzionare quelle basi stesse. La stupidità dell’Europa orientale, o meglio dei governi-compratiepagati per far sembrare credibile la politica di Washington sarà, probabilmente, la causa principale della WW-III- La Terza-Guerra-Mondiale.

Chi sarà contento di entrare nel nuovo Armageddon è il complesso militare/della sicurezza americana, una banda di avidi-bastardi – composto da imprese private”, sovvenzionate solo da fondi-pubblici, che pensano solo ai soldi, senza preoccuparsi del costo potenziale in vite umane-. Il loro portavoce al Senato degli Stati Uniti, Jim Inhofe, membro della sottocommissione per le Forze Strategiche degli Armed Services, ha resuscitato l’argomento – che si raccontava 60 anni fa – che l’America è in ritardo nella corsa agli armamenti. Infatti ricominciare la corsa agli armament
i
è essenziale per far aumentare i profitti del complesso militare/ della sicurezza USA e per i contributi delle campagne elettorali dei senatori.

Ma quegli scriteriati di Washington non hanno ricominciato a “sfruculiare” solo le forze strategiche nucleari della Russia, ma anche quella della Cina. L’anno scorso la Cina ha fatto circolare una descrizione pittoresca su come il nucleare cinese potrebbe distruggere gli Stati Uniti. Lo ha fatto come risposta al folle piano di Washington di costruire nuove basi aeree e navali dalle Filippine al Vietnam, per controllare il flusso commerciale nel Mar Cinese Meridionale. Quanto può essere idiota un governo americano che pensa che la Cina possa sopportare una interferenza di questo genere nella sua sfera di influenza?

La Cina ora ha aggiunto al suo arsenale nucleare, una nuova variante di uno dei suoi apparati mobili ICBM, ma Washington non sa molto su questo nuovo missile, forse perché la CIA è troppo occupata a organizzare le proteste di Hong Kong.

Sia la Russia che la Cina erano soddisfatte di essere entrate a far parte dell’economia mondiale e di poter rendere migliore la situazione economica dei loro cittadini con lo sviluppo economico. Ma subito dopo sono arrivati i neocon con l’Unipower- la Superpotenza, un branco di psicopatici arroganti che dicono che Washington non permetterà a nessun altro paese, nemmeno a Russia e Cina, di assumere al rango di paese che può esercitare una politica estera indipendente dagli obiettivi di Washington.

La guerra nucleare è tornata in scena. Prima Washington minaccia tutti quelli che vede come possibili rivali, poi quando questi rivali non accettano di sottomettersi, Washington li demonizza.

Nelle storia scritta dagli storici di corte di Washington, i più grandi demoni dei tempi moderni furono i governi di Giappone e Germania durante la Seconda Guerra Mondiale insieme al governo sovietico di Stalin nel dopoguerra.

Questi storici di corte americani non conoscono i fatti.

Il Giappone fu costretto alla guerra da Washington, che tagliò la via di accesso alle risorse del Giappone, paese che poi funuked” due volte mentre il suo governo stava cercando di arrendersi.

Tutte le promesse del Presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson fatte alla Germania, per mettere fine alla Prima Guerra Mondiale, come ad esempio nessuna concessione territoriale e nessun risarcimento, furono tradite. La Germania fu smembrata e parti di territorio tedesco consegnate a Polonia, Francia e Cecoslovacchia. Nonostante questa promessa del presidente americano Woodrow Wilson invece il trattato di Versailles impose delle spese di riparazione impossibili, tanto che il preveggente John Maynard Keynes dichiarò che le riparazioni si sarebbero tradotte in una seconda guerra mondiale. Se la memoria non m’inganna, altri appezzamenti di terre tedesche furono assegnati anche a Belgio, Lituania, e Danimarca.

Questa umiliazione per un popolo industrioso e potente, messa in atto da eserciti che, alla fine della Prima Guerra Mondiale, occuparono territori stranieri, dimostrò – già da allora – la falsità delle cosiddette “potenze occidentali”.

Furono i francesi, gli inglesi, gli americani che spianarono la strada ad Adolf Hitler. Nel 1935 Hitler era abbastanza forte da denunciare il trattato di Versailles e se Hitler non avesse avuto l’arroganza di mandare le armate tedesche a marciare nelle steppe della Russia, dove si distrussero da sole, oggi lui, o chi per lui, sarebbe ancora al potere in Europa.

La vera storia è tanto diversa da quella che Washington finge di conoscere e che viene insegnata nelle scuole americane. La maggior parte degli americani è cieca e inconsapevole che Washington sta portando il ​​mondo ad un passo dalla guerra. Se Ebola e il riscaldamento globale non riusciranno a distruggere l’umanità, sarà l’ignoranza del popolo americano e la guerra di Washington per l’egemonia mondiale a distruggere l’umanità.

Dr. Paul Craig Roberts è stato Assistant Secretary of the Treasury for Economic Policy e associate editor del Wall Street Journal, columnist di Business Week, di Scripps Howard News Service e di Creators Syndicate. Ha tenuto molte lectio magistralis in diverse università e i suoi articoli hanno attratto followers da tutto il mondo. Gli ultimi libri pubblicati da Roberts sono The Failure of Laissez Faire Capitalism and Economic Dissolution of the West e How America Was Lost.

Fonte: http://www.informationclearinghouse.info

Link: http://www.informationclearinghouse.info/article39894.htm

7.10.2014

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario

11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Merlin
Merlin
9 Ottobre 2014 2:04

Mi fa piacere e spero non disturbi, aggingere un mio NON piccolo contribuito a questa interessante discussione. Considero l’autore uno delle mie guide nella vita e non solo.  Prego chi vorrà leggere il papiello di notare le date. Purtroppo diceva agli anglo-americani ciò che essi non volevano sentirisi dire e fu quindi semi neutralizzato, anche se i suoi scritti restano.  Un complimento alle splendide traduzioni che Bosque Primario ci regala ed ho apprezzato quello "sfruculiare" in modo particolare, perché mi fa pensare ad orgini geografiche vicine alle mie. — [Questa conferenza fu tenuta il 21 aprile 1966 aI Two Worlds Symposium, presso lo State College di Sacramento.] Da Versailles alla cibernetica. Devo parlare di storia recente, come appare a me nella mia generazione e a voi nella vostra, e mentre giungevo in aereo stamane, nella mia mente cominciarono a riecheggiare certe parole. Erano frasi più roboanti di quelle che io sarei mai capace di formulare. Una di queste frasi era: I padri hanno mangiato il frutto amaro e i denti dei figli si sono allegati.. Un’altra era l’asserzione di Joyce che " La storia è quell’incubo da cui non ci si sveglia". Un’altra era: "I peccati dei padri ricadranno sui… Leggi tutto »

clausneghe
clausneghe
9 Ottobre 2014 8:54

D’altra parte cosa aspettarsi dagli "eredi" di coloro che già distribuivano coperte infette di vaiolo agli autoctoni, erroneamente chiamati Indiani?.

Ma credo che questo branco di folli psicopatici, come ben li definisce Dr.P.G.R, punti soprattutto sulla "quinta colonna" interna agli ordinamenti che vuole scardinare. Pressione militare parallela a infiltrazioni "colorate" e grancassa del mainstream globale di Oceania. L’attacco portato alla Russia è molto insidioso ,siamo già dentro la terza guerra mondiale, a pezzi, come ha giustamente ed autorevolmente sottolineato il Papa in persona. Siamo nella fase cruciale, quella che se qualcosa va storto (e sarà facilissimo) ci ritroveremo dritti dentro nella mattanza. Come antipasto visivo di quello che ci aspetta, fatevi un giro sul Tube digitando le parole Donetsk airport, ci sono video in abbondanza, recenti e quasi in diretta. Carri armati sciolti come formaggio, corpi sbrindellati che penzolano dai fili della luce stradale, e l’aeroporto ridotto ad un gruviera di metallo e cemento, contorto e abbrustolito.
alexpayne
alexpayne
9 Ottobre 2014 13:12

E se anche Hitler fosse una creazione anglo-americana (e delle oligarchie che controllano queste regioni del mondo) proprio come Al Baghdadi (uomo CIA) e l’ISIS oggi? Questo spiegherebbe meglio l’attacco alla Russia, il volo di Hess in Inghilterra per fare un accordo con Churchill contro il nemico rosso comunista Russo , la corrispondenza di Mussolini sempre con Churchill fatta sparire dagli agenti inglesi dopo la seconda guerra mondiale e l’assassinio del duce e chissà cos’altro.

stemphonyx
stemphonyx
9 Ottobre 2014 14:23

Nonostante sia in accordo con tutto quello che l’autore dice sul governo americano mi pare di annusare l’ormone del "maschio a cui stanno rubando la donna" quando si parla di Russia. Vi ricordate che i conflitti non sono mai causati da UNA SOLA ENTITÁ ma sempre due che si fronteggiano per un motivo o per un altro? Ma davvero credete che la Russia sia cosí innocente e protettrice dei popoli innocenti? mettiamola cosi: – Se quello che dice l’autore e’ vero (cioe’ la russia negli anni 90 e’ stata colonizzata da USA e adesso non e’ piu’ il colosso comunista di una volta) -> Se vince la russia (cosi come auspicano tutte  quelle persone che parlano con tanto entusiasmo del fatto che 4 militari rincoglioniti hanno bombe atomiche per radere al suolo USA e Europa)  allora siamo di nuovo nella stessa situazione che c’era subito dopo hiroshima. Uno stato capitalista che ha potere globale. – Se quello che dice non é vero, e cioé la Russia e’ ancora il colosso comunista di 15 anni fa, allora siamo alla resa dei conti. Miliardi di persone moriranno (compresi tutti noi sfigati che leggiamo e scriviamo queste cose) e un nuovo equilibrio (se… Leggi tutto »

Fedeledellacroce
Fedeledellacroce
9 Ottobre 2014 14:58

l’ormone del "maschio a cui stanno rubando la donna"
putin (una persona con una chiara sindrome da pene piccolo)
"eeeeh se fate incazzare l’orso, poi lui ha il pene grosso…

Hai travisato la realtá.
Gli USA stanno sferrando attacchi MILITARI e dando SUPPORTO LOGISTICO, ECONOMICO, MILITARE a mercenari, che loro chiamano terroristi, per scatenare il CAOS in Medio Oriente. E la guerra in EUROPA (nota bene, in EUROPA, non in USA!) la vorrebbero tra Germania e Russia…..Ti suona qualche campanello?
NO? Allora te lo spiego io: La grande Germania riunificata e la Russia, se fossero insieme sarebero un gigante economico, militare e industriale, tale da offuscare l’egemonia USA e GB in Europa e nel mondo.
E tu mi vieni a parlare di piselli e corna. Potrei anche trarre conclusioni sul tuo profilo psicologico, in base alle tue affermazioni…

stemphonyx
stemphonyx
9 Ottobre 2014 16:28

profilo psicologico? mica ho scritto che voglio squartare un coniglio…bah…tornando alla tua "risposta":– gli esempi era giusto per farti capire l’assurdita’ di alcune tesi di molti complottisti che pensano che gli usa sono dietro TUTTO. secondo me sono troppo sopravvalutati (come southpark insegna)– se vuoi ti dico la mia teoria in una linea: il mondo e’ molto piu complesso e pieno di dinamiche da essere semplificato in 3 attori (USA, germania e russia). Se fosse davvero cosi, allora basterebbe chiudere putin merkel e obama in una camera per 1 settimana e il mondo avrebbe pace e prosperita per millenni..mi sembra che siamo ben lontani da questo.– io ti parlo di piselli e corna perche siete ridicoli a pensare che Putin sia un santo. A me viene da ridere perche mi sembra di vedere la sindrome del pene piccolo nella gente che guida la macchina a 200 km/h in citta. tutti sti commentatori che scrivono cazzate su quanto sia grosso l’arsenale russo (ti piace di piu la parola arsenale?) e si gasano all’idea di un bombardamento di Europa e USA. sono guerraioli. e voi come loro. vi piace la guerra…ammettetelo..la volete cosi tanto che state cercando in tutti i modi di… Leggi tutto »

stemphonyx
stemphonyx
9 Ottobre 2014 16:48

sai cosa vuol dire Novacula Occami? Rasoio di occam. La risposta giusta, molto spesso, e’ la piu’ semplice. Cosa credi?A- un gruppo di pazzi maniaci padroni del mondo costruisce un piano 1500 anni fa con cui vogliono conquistare il pianeta e creare un governo unico mondiale. Il governo anglo-americano e’ l’apoteosi di questo piano malefico e in 1500 anni NESSUNO ha mai sbagliato niente. gia 1500 anni fa avevanio previsto l’esplosione di Ebola e l’ISIS. e chissa cosa hanno pianificato per il futuro! Inoltre, i pianificatori di questo piano erano cosí geniali da prevedere anche i movimenti celesti (chiaramente avevano preparato anche il set cinematografico per lo sbarco sulla luna gia 1500 anni fa). Un piano perfetto, nessuno ha mai parlato (o chi ha parlato e’ stato fatto zittire da un bel proiettile) che richiede la coordinazione di miliardi di peresone (in 1500 anni parliamo di miliardi di persone coinvolte) in cui NESSUNO ha mai sbagliato.B- Un gruppo di oligarchi nel pianeta (esseri umani come me e te) cerca di prendersi piu’ potere possibile. Le cose non vanno bene e di volta in volta (ogni 2-300 anni circa) le cose cambiano e si arriva ad una guerra totale perche essendo… Leggi tutto »

AlbertoConti
AlbertoConti
9 Ottobre 2014 16:58

Gli USA si sono sempre comportati come uno stato canaglia, da quando esistono, anche se ammantati dai "sani principi liberisti" (libertà di rubare).Oggi però hanno passato il limite, non si curano nemmeno più della forma, se non con manipolazioni sempre più sfacciate della realtà tramite i media che controllano direttamente in casa e per procura nel resto dell’occidente. Talmente sfacciate e assurde che sarebbero ridicole se non fosse tragico il livello di dabbenaggine e credulità delle masse rese acefale dall’ignoranza coltivata ed esportata come tutta la "cultura" imperiale, del peggior impero che l’umanità abbia ma i conosciuto, il più barbaro, potenziato da una strumentazione tecnologica impensabile anche solo mezzo secolo fa. E’ evidente che questa recrudescenza di comportamenti canaglieschi dipende direttamente dalla crisi di sfruttamento (del resto del mondo) che ha raggiunto i suoi limiti, rendendoli vulnerabili in un mondo che comincia a rivendicare la sua fetta di torta, proprio mentre la torta globale si rivela limitata come non mai. E’ ora che le masse europee si prendano le loro responsabilità, a cominciare dalla passiva sudditanza culturale e psicologica dal grande fratello, che non è più così grande come sembra. A cominciare dalle politiche di competizione e quindi di privilegio, ormai… Leggi tutto »

Georgios
Georgios
9 Ottobre 2014 18:01

Bell’articolo ma, secondo me, un pessimismo quasi disperato quello di Roberts. Le ragioni dell’impossibilità dello scontro nucleare le dà lui stesso. Quelli possono essere dei fanatici incoscienti ed anche un "tantino" svitati (se non lo fossero non promuoverebbero delle politiche cosi) ma la prospettiva di fuochi d’artificio nucleari sopra le proprie teste e’ un deterrente non negoziabile per chiunque. L’escalation non e’ dovuta a politiche paragonabili a quelle del passato. Ora non sono "nazioni" potenti contro altre "nazioni" potenti. Ora c’è questa nuova élite parassitaria che si crede un padreterno, si e’ impossessata di governi e dell’esercito "più potente del mondo" (oh Dio! non sarà mica quello che ha combattuto nel Vietnam, sopra la Jugoslavia etc) e si illude di poter tracciare nuove frontiere di stati vassalli sulla mappa del globo fregandosene delle nazioni. Solo che di mezzo ci stanno Russia e Cina con le loro bombe. Beh.. in medio oriente o in Libia e per il momento, potranno anche avere avuto dei "successi" (che poi e’ tutto da vedere, la guerra va a braccetto con l’economia) ma che si fa con le bombe? Il problema non e’ la 3a GM. Il problema e’ "l’altra" 3a GM. Quella in atto.… Leggi tutto »

Affus
Affus
9 Ottobre 2014 18:46
Affus
Affus
9 Ottobre 2014 18:47