Vimercate: negato l’accesso ad una bimba di 9 anni alla biblioteca comunale perché non aveva il green pass

Il green pass, feticcio della dittatura sanitaria che sempre più si sta cercando di instaurare, sta già facendo le sue prime vittime innocenti. Riceviamo dall’avv. Grimaldi questa notizia sconcertante, cui ci auguriamo segua una condanna senza appello da parte della società civile.

La Redazione.

Negato l’accesso ad una bimba di 9 anni alla biblioteca comunale di Vimercate (MB), perché non aveva il green pass.

La mamma, contattata dalla figlia in lacrime, ha denunciato la circostanza ai carabinieri, considerando che i bambini sotto i 12 anni non rientrano nella campagna di vaccinazione.

“La carta verde non deve generare emarginazione sociale, soprattutto nei luoghi di cultura e, nel caso di specie, un simile atteggiamento nei confronti di una bambina così piccola rischia di creare anche traumi psicologici” ha denunciato l’avvocato Erich Grimaldi, presidente e fondatore di  Unione per le Cure, i Diritti e le Libertà, cui la mamma si è rivolta per affidarsi al pool di avvocati dell’associazione e chiedere giustizia. Per la vicenda è stata presentata regolare denuncia.

Notifica di
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
danone
Utente CDC
15 Agosto 2021 0:19

Non avrei mai immaginato di poter riuscire a contemplare un motivo valido per bruciare una biblioteca.

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
15 Agosto 2021 6:56

Più che altro, bruciare il bibliotecario…
Battute a parte, tutto il male che questo governo di cialtroni e il precedente hanno fatto e stanno facendo non può e non deve essere dimenticato.

2
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x