Trattative Ucraina-Russia: primi spiragli di accordo

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Come vi avevamo annunciato, oggi, martedì 29 marzo, si è svolto il 4° round di trattative tra la delegazione russa e quella ucraina, presso il palazzo di Dolmabahçe a Istanbul.

L’incontro, iniziato intorno alle ore 11:30 (ora di Mosca), è stato definito dal capo della delegazione russa Medinsky costruttivo, poichè le parti sono giunte a un accordo su alcuni dei punti in discussione. In particolare, ha affermato Medinsky, Kiev ha accettato di non aderire ad alcuna alleanza militare ottenendo in cambio da Mosca il via libera per diventare membro dell’Unione Europea.

“L’Ucraina rifiuta di aderire alle alleanze militari, di schierare basi militari straniere, contingenti e di condurre esercitazioni militari sul territorio dell’Ucraina senza il consenso degli stati garanti, inclusa la Russia”. Allo stesso tempo Mosca non si opporrà “al desiderio dell’Ucraina di entrare nell’Unione Europea”

Ancora distanti le parti invece per quanto riguarda sia la Crimea che la regione del Donbass. Secondo il Cremlino “le garanzie di sicurezza non si dovranno applicare al territorio di Crimea e Sebastopoli, [nè nei] distretti separati delle regioni di Donetsk e Lugansk”, dove l’Ucraina deve cessare ogni pretesa.

Ipotizzata anche la possibilità in un prossimo futuro di un incontro tra i due presidenti:

Dopo la conversazione sostanziale di oggi, abbiamo concordato e proposto una soluzione secondo la quale una riunione dei Capi di Stato è possibile contemporaneamente alla sigla dell’accordo da parte dei Ministri degli Esteri. Inoltre, al momento di questa sigla e quando i dettagli dell’accordo vengono considerati, si possono discutere varie sfumature e dettagli politici.

Massimo A. Cascone,29.30.2022

Fonte: https://ria.ru/20220329/peregovory-1780680364.html

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
7 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
7
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x