Sancho #7 – Fulvio Grimaldi – Le armi mediatiche della nuova morale totalitaria

Chi c’è dietro censure, diffamazioni, false flags, psyops? False promesse e false battaglie al servizio del bio-tecno-totalitarismo, il progetto eversivo delle élites globaliste che, secondo Fulvio Grimaldi, punta alla feroce distruzione dell’identità, della diversificazione del pensiero, della libertà d’espressione, componenti fondanti l’essenza dell’uomo. Gli apparati di comunicazione ingegnerizzati dall’esercito che chiamiamo social sono ora al comando di una vera e propria guerra all’umano, già in atto, per sanificare il pensiero e colonizzarlo con la nuova morale del comunismo queer e la religione biotech.

Nella puntata #7:
Appello di Comedonchisciotte a Marcello Foa
La RAI è una società concessionaria in esclusiva del servizio pubblico radiotelevisivo italiano, ed in quanto tale partecipata dal ministero dell’economia e delle finanze, e pagata da tutti noi contribuenti.
In ragione di ciò chiediamo che vi sia garantita maggiormente la pluralità di opinioni, affinché i cittadini possano essere informati nel modo più imparziale possibile sia circa la crisi sanitaria, sia circa la gestione politica del lock-down.
Invitiamo tutta la realtà dell’informazione indipendente ad unirsi a noi in questo appello.
La Redazione di Comedonchisciotte
– Enrico Letta, (di) chi è il nuovo segretario del PD?

SANCHO DOSSIER:
LE ARMI MEDIATICHE DELLA NUOVA MORALE TOTALITARIA

– Silenziare i nemici del bio-tecno-totalitarismo: quadro geopolitico della censura
– Accorpare i media e isolare il dissenso: così stanno creando il Pensiero Unico
– Antifa, LGBTQ+, MeToo, la sinistra al servizio del capitalismo transumano
– Le false promesse dei social e la libertà nelle mani di Silicon Valley

Conduce Massimo Cascone, produzione Bagony Snikett
Buona visione!

Su DailyMotion: https://dai.ly/k770ysOGhpvgZfwJMFV e su Rumble: https://rumble.com/embed/vc4ulv/?pub=cx41y

13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Nicolass
Nicolass
17 Marzo 2021 15:03

A volte mi domando… può essere quello della psico pandemia inscenata nell’ultimo anno una condizione collegata in qualche modo ad una strategia più ampia che prevede la guerra alla Russia e ai nemici dell’America in genere?… come potrebbe palesarsi altrimenti il Nuovo Ordine Mondiale lasciando delle sacche di resistenza rappresentate da paesi quali Russia, Cina, Iran, Venezuela??…. se tutto quello che sta avvenendo col virus fosse solo propedeutico a un piano più ampio che prevede un conflitto militare su larga scala??… è di tutta evidenza che con i cittadini europei confinati in casa, impauriti e instupiditi dai vaccini sarebbe più semplice muovere le truppe per ammassarle al confine russo… nessuna resistenza da parte dell’opinione pubblica contraria al conflitto perché troppo prostrata da più di un anno di pandemia. Cosa ne pensate??

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  Nicolass
17 Marzo 2021 15:13

E’ chiaro che per una guerra alla Russia e alla Cina ci vuole un controllo totalitario delle masse..e l’assenza di opposizione..
E se anche la guerra tradizionale non si facesse..rimane la guerra economica.. che abbisogna di passività del popolo occidentale.per sopportare disagi economici ancora più seri di quelli attuali..
Insomma..si sta creando un governo forte..tirannico..che potrà essere usato per le guerre o per puntellare il dominio interno..
La dittatura ha vari usi..e quale sarà prioritario dipende dal momento e dagli sviluppi internazionali..
Se Cina e Russia si bloccano..la guerra sarà rimandata..
Se invece minacciano con la loro esistenza i popoli liberi..la guerra potrà esserci..
Che gli USA si blocchino e la Cina e la Russia si allarghino..non è ammesso..e qui sta la scelta..che dipende sempre da come in quel momento gli gira..non è possibile fare supposizioni realiste..

Nicolass
Nicolass
Risposta al commento di  uparishutrachoal
17 Marzo 2021 15:18

A volte ragiono anche sul fatto che la presunta svolta Green delle élite globaliste sia in realtà finalizzata a demonizzare gas e petrolio che abbondano in paesi come Russia, Iran e Venezuela… eliminando i combustibili fossi metterebbero in crisi l’economia di questi paesi considerati ostili. Insomma una guerra commerciale sotto mentite spoglie

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Nicolass
17 Marzo 2021 15:25

Ti ringrazio per avermi dato l’occasione di dirlo: Biden ha appena dichiarato guerra alla Russia ( Putin è un assassino e ha detto che le ultime elezioni Usa sono state falsificate, la pagherà cara).
È seguito subito il ritiro degli Ambasciatori.
L’avevo comunicato, impropriamente in precedente articolo, ma visto che tu lo chiedi sospettando……spero che ora la notizia passi.

WM
Risposta al commento di  lady Dodi
17 Marzo 2021 16:23

spero che ora la notizia passi

Tu non andare fuori tema, che vedrai nessuno te le cancella

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  Nicolass
17 Marzo 2021 15:37

La svolta green è soprattutto un costrutto ideologico per marcare la differenza tra noi e gli altri in senso positivo e democratico..e per rafforzare l’identità occidentale che è abbastanza evanescente al netto della prepotenza dominante..che non può essere sbandierata urbi et orbi..anche se Trump ci ha provato..prescindendo dal green..
Il fatto è che il mondo green è una bella propaganda come il sol dell’avvenire o la pace tra i popoli..
Finché l’ultima goccia di petrolio e l’ultimo pezzo di carbone non sarà bruciato..il green affiancherà arrancando i combustibili fossili..e non potrà sostituirli..
Solo un mondialismo assoluto..con tutto il potere a un’elité che dominerà completamente economia e industria..potrebbe realizzare la svolta green..col pugno di ferro..
I piani mondialisti tenderebbero a questo..ma sono troppo ambiziosi..e nessuno ha mai conquistato il mondo intero..
Resta la conversione morale di tutte le classi dirigenti..oppure una pandemia che resetti tutto davvero..
Sono tre alternative..e forse la terza è quella meno improbabile..

alessandroparenti
alessandroparenti
Risposta al commento di  uparishutrachoal
18 Marzo 2021 8:34

La svolta green serve a demonizzare i consumi individuali della plebe: andare a spasso in macchina,in vacanza in aereo, svagarsi incontrandosi la sera e in gita i fine settimana. Soldi e consumi che girano tra noi producendo pochi introiti per le multinazionali. Meglio tenere i soldini per comprare tecnologia Samsung o Apple consegnataci da Amazon o pagare abbonamenti Sky e Netflix che a loro fruttano tanto.

alessandroparenti
alessandroparenti
Risposta al commento di  Nicolass
18 Marzo 2021 8:26

La svolta green non vedo come possa danneggiare chi ha gas, petrolio e carbone. Anche usando auto elettriche la corrente necessaria la produci con idrocarburi. L’elettricità non è fonte di energia primaria,ma frutto di una trasformazione perlopiù di idrocarburi.

Annibal61
Annibal61
Risposta al commento di  Nicolass
18 Marzo 2021 3:43

Lo credo anch’io. Per andare in Russia serve molta carne da cannone!

Roberto Rey
Roberto Rey
Risposta al commento di  Annibal61
19 Marzo 2021 13:09

Non serve nemmeno quella . Per info contattare Napoleone e Adolf.

Annibal61
Annibal61
18 Marzo 2021 3:50

Penso che l’ appello a Foa sia del tutto inutile, quasi ingenuo. Appena seduto sulla magica poltrona il sig. Foa è stato colpito da un rilassante tepore e probabilmente anche da minacce fisiche nel caso avesse fatto di testa sua… forse servirebbero servizi segreti ITALIANI patriottici a protezione più che un appello.

Dante Bertello
Dante Bertello
18 Marzo 2021 6:43

Anche questa volta, Grimaldi, ci insegna come si deve comportare un vero giornalista. Ad esempio non ero a conoscenza dell’ esistenza della Fondazione Vedrò, fondata da Letta ed Alfano(sic) e finanziata da società eterogenee min. 7.20. Importanti sono anche le condanne nei confronti delle censure perpetrate, oltre che ai danni di Trump, anche verso Robert Kennedy jr. min. 12.15, o in Germania contro molti giornalisti, ma anche in Italia, ad esempio nei confronti di Byoblu. Ma ha anche il coraggio nel dire che oggigiorno in Italia l’informazione giornalistica sia enormemente concentrata, e fa i nomi degli Elkann e di Cairo min. 19.45 Si pone poi la domanda come facesse a sapere Bill Gates, ad ottobre 2019, che ci sarebbe stata una pandemia, avendo lui finanziato, assieme ad altri, quello che è oramai divenuto famigerato come l’”Event 201” min.21.50 La voglia di spaccare la società, mettendo donne contro uomini o etero contro omo. min. 26.50 Oppure le virtù, come quella dell’accoglienza, che vengono sostenute per dei motivi che nulla hanno di benevolo, ma che servono invece ad omologare i pensieri. min. 27.40 La creazione del terrorismo (Isis –Al quaeda) da parte di alcuni paesi occidentali min. 36.30 Su internet sono invece… Leggi tutto »

Roberto Rey
Roberto Rey
19 Marzo 2021 13:06

Esempio di info giornalistica : ANSA : “in India nelle ultime 24 ore , 40.000 casi.” Urca !
Da noi oggi 25.000 , ma noi siamo 60 milioni e in India sono soltanto 1200 milioni. Di questo passo gli indiani fra 6 mesi saranno tutti infetti.
Meno male che il buffone di corte, ministro delle infrastrutture e dei trasporti ha detto che :: “Il vaccino non evita il contagio, problema non si risolve vaccinando tutti”.
Il problema si risolve cacciando tutto il branco di ministri e ministre, sotto ministri compresi e lasciando che tutti riprendano la vita normale, se si ammalano sono affari loro, tanto gli ospedali sono comunque “al collasso” che più collassati di così non ci sono nemmeno nel Bùrkina Fasò…