MUMBAI: UNO DEGLI ARRESTATI APPARTIENE A UNA RETE SEMI-UFFICIALE

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

DI AGENTI ANTITERRORISMO”

A CURA DI ASSOCIATED PRESS

Srinagar (India), 6 dic. (Ap) – E’ un agente della polizia anti-terrorismo uno dei due indiani arrestati oggi nell’ambito delle indagini sugli attentati di Mumbai del 26 novembre scorso. Lo ha riferito un alto responsabile della polizia del Kashmir indiano, precisando che l’uomo, identificato come Mukhtar Ahmed, al momento dell’arresto era in missione.

Il responsabile ha spiegato che Ahmed lavora per una rete semi-ufficiale di agenti anti-terrorismo che arruola fra le sue file prevalentemente ex militanti.La stessa fonte ha infine aggiunto che la polizia di Calcutta, che detiene Ahmed, è stata avvertita che si tratta di “un nostro uomo e che dipende adesso da loro facilitare il suo rilascio”.

La polizia indiana aveva annunciato l’arresto di due uomini accusati di aver acquistato le schede telefoniche usate dai dieci terroristi responsabili degli attacchi che si sono protratti per tre giorni e sono costati la vita a 171 persone. Dei dieci terroristi, nove sono stati uccisi mentre un altro è stato arrestato.

Uno dei due sospetti fermati nella notte tra venerdì e sabato è originario del Kashmir indiano, probabilmente Ahmed, mentre il secondo proviene dallo Stato del Bengala Occidentale.

Fonte: http://www.apcom.net
Link
06.12.2008

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
3 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
3
0
È il momento di condividere le tue opinionix