Minacce USA all’India: gravi conseguenze per chi aiuta Mosca

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Improvvisamente tutte le potenze occidentali si sono accorte di quanto sia importante l’India per gli equilibri geopolitici del mondo che verrà. Da quando Russia e Cina hanno intensificato i loro rapporti commerciali, dichiarando una partnership senza limiti, l’India è stata infatti posta sotto la lente di ingrandimento.

Il motivo principale è che un avvicinamento anche di Nuova Delhi a Mosca rischierebbe davvero di rovinare definitivamente la strategia occidentale delle sanzioni, e già ieri vi avevamo parlato di come i due paesi stiano lavorando per trovare un modo per proseguire negli scambi commerciali, nonostante l’esclusione dal sistema SWIFT delle Russia.

Ebbene, tale possibilità non è affatto piaciuta a Washington e per questo motivo ieri, giovedì 31 marzo, Daleep Singh, vice consigliere per la sicurezza nazionale di Washington per l’economia internazionale, durante la sua visita in India ha invitato il governo a ridimensionare i suoi legami economici e militari con la Russia, avvertendo che ci saranno “conseguenze” per qualsiasi nazione che aiuterà Mosca ad aggirare le sanzioni.

Quello che non vorremmo vedere è una rapida accelerazione delle importazioni dell’India dalla Russia per quanto riguarda l’energia o qualsiasi altra esportazione che è attualmente vietata dagli Stati Uniti.

Singh ci ha tenuto a sottolineare come lo scopo principale della sua presenza ieri in India fosse proprio “spiegare i meccanismi delle sanzioni”, aggiungendo che gli Stati Uniti “stanno lavorando affinché tutti i paesi, in particolare gli alleati e i partner, non creino meccanismi che sostengono il rublo e che tentano di minare il sistema finanziario basato sul dollaro”.

Massimo A. Cascone, 01.04.2022

Fonte: https://www.rt.com/news/553082-india-russia-dollar-sanctions/

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
7 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
7
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x