Home / ComeDonChisciotte / MASSACRO IN NORVEGIA: LA CONNESSIONE CON LE DESTRE EBRAICHE

MASSACRO IN NORVEGIA: LA CONNESSIONE CON LE DESTRE EBRAICHE

DI GILAD
AZTMON
www.gilad.co.uk

Grazie allo stimato
antisionista Jeff Blankfort (che mi ha fornito un link fondamentale) ho ora appreso che, solo un giorno prima del massacro di venerdì in Norvegia, l’ex trozkista ora neo-con David Horowitz ha pubblicato un articolo di Joseph Klein sulla sua rivista Front Page intitolato “I collaborazionisti in Norvegia”, che potrebbe aver fornito all’omicida seriale Anders Behring Breivik tutte le motivazioni per commettere il suo crimine.

Vi consiglio di leggere l’intero articolo qui.Potete trovare alcune delle “perle” prodotte da questa rivista della destra ebraica bellicista solo poche ore prima che Behring Breivik avesse preso i suoi fucili e iniziato il suo viaggio letale:

“L’infame collaborazionista norvegese Vidkun Quisling, che ha aiutato i nazisti tedeschi a invadere il suo paese, dovrebbe essere riverito sulla tomba […] Nell’ultimo esempio di collaborazione norvegese col nemico degli ebrei, il Ministro degli Esteri norvegese Jonas Gahr Stoere ha dichiarato la scorsa settimana in una conferenza stampa, a fianco del presidente palestinese Mahmoud Abbas, che “la Norvegia ritiene perfettamente legittimo che il presidente palestinese si rivolga alle Nazioni Unite” per ottenere il riconoscimento
della Palestina come stato indipendente.”

“Durante l’occupazione nazista della Norvegia, quasi tutti gli ebrei furono deportati nei campi della morte o spediti in Svezia o altrove. Oggi la Norvegia è in effetti occupata dalla sinistra antisemita e dai radicali musulmani e sembra voler rendere effettiva la distruzione dello stato ebraico di Israele.”

“Il parlamentare norvegese del Partito Laburista Anders Mathisen è andato oltre e ha pubblicamente negato l’Olocausto. Ha detto che gli ebrei “hanno esagerato i loro racconti” e che “non ci sono prove che le camere a gas e le fosse comuni siano mai esistite.” Anche se l’establishment politico e gli opinionisti potrebbero non aver raggiunto questo livello di follia, hanno comunque la tendenza a considerare i musulmani vittime dell’oppressione israeliana, come se i musulmani fossero nelle stesse condizioni delle vittime ebree e i nazisti di oggi fossero gli israeliani.”

“La leader socialista Kristin Halvorsen sta guidando il boicottaggio nei confronti di Israele. Quando era ministro delle Finanze della Norvegia, era tra i dimostranti di una protesta anti-israeliana, nella quale fu esposto un cartello (tradotto): “Il più grande asse del male: USA e Israele”. Tra gli slogan gridati più volte alla manifestazione c’era (tradotto) “Morte agli ebrei!”

“Lo scorso anno il governo norvegese ha deciso di interrompere gli investimenti con due organizzazioni israeliane che lavorano nella West Bank. Il fondo sovrano norvegese ha tolto il finanziamento all’impresa israeliana
Elbit perché stava lavorando sul muro di sicurezza israeliano che tiene a distanza gli attentatori suicidi. A Israele è stata anche impedito di fare offerte sui contratti per la difesa norvegese.”

[…] Parte della motivazione per questo antisemitismo è l’afflusso in Norvegia negli ultimi decenni di masse di musulmani dal Pakistan, Iraq e Somalia tra gli altri. Il multiculturalismo ha insegnato all’élite norvegese ad avere un approccio acritico, talvolta ossequioso, verso ogni aspetto della cultura e delle credenze musulmane. Quando i leader musulmani si scagliano contro Israele e gli ebrei, la risposta incondizionata dell’élite multiculturalista è quella di unirsi alle loro farneticazioni. Questa viene chiamata solidarietà.”

La verità che sta alla base di tutto questo è ben chiara: sono i palcoscenici della destra bellicista israeliana come FrontPage Magazine, Daniel Pipes, Harry’s Place e altri che seguono il loro esempio, che coscientemente, apertamente e in modo
ambiguo coltivano una cultura di odio e di islamofobia.

Behring Breivik era un seguace di FrontPage Magazine o dell’ugualmente odioso e adescante Harry’s MAS Place? Non ne siamo sicuri, ma speriamo di scoprirlo al più presto.

Comunque, il messaggio dovrebbe essere urgente e chiaro a tutti noi: la polizia, i servizi di intelligence e le forze dell’ordine di tutto il mondo dovrebbero certamente investigare e reprimere immediatamente questi fomentatori d’odio. Le loro motivazioni, intenzioni e attività devono essere scrutinate e poste sotto osservazione. Per il bene della pace e della sicurezza di tutti, i legislatori in Europa e in America farebbero bene a istituire velocemente le misure necessarie per restringere le attività di questi guerrafondai sionisti che sono in mezzo a noi.

*********************************************

Fonte: http://www.gilad.co.uk/writings/gilad-atzmon-massacre-in-norway-more-about-the-jewish-right.html

25.07.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SUPERVICE

Pubblicato da supervice

  • bysantium

    Va bene, sono aperto ad ogni ipotesi e che ABB sia stato ispirato mi appare abbastanza plausibile. L’articolo di Front Page è poi decisamente infame.
    Tuttavia eviterei forzature del tipo”solo un giorno prima del massacro di venerdì in Norvegia, l’ex trozkista ora neo-con David Horowitz ha pubblicato un articolo di Joseph Klein sulla sua rivista Front Page intitolato “I collaborazionisti in Norvegia”, che potrebbe aver fornito all’omicida seriale Anders Behring Breivik tutte le motivazioni per commettere il suo crimine.”
    Cavolo,un solo giorno di preavviso per scatenare l’inferno?

  • AlbertoConti

    “… la polizia, i servizi di intelligence e le forze dell’ordine di tutto il mondo dovrebbero certamente investigare e reprimere immediatamente questi fomentatori d’odio …” Ma questo Gilad vive ancora nel mondo dei sogni? Chi pensa che siano “i servizi d’intelligence”, dei buoni 007 che combattono la “Spectre S.p.A.”? Non ha ancora capito che sono loro la Spectre? Che la polizia obbedisce agli ordini di politici alle dipendenze della frangia più criminale del capitale concentrato? O pensa che Mossad e Cia si facciano la guerra tra loro? Gilad, sveglia, sono le 9 del mattino!

  • pcocozza

    Ma questi fanno uso di stupefacenti e nessuno dice nulla??
    Cmq per quel che mi riguarda i rossobruni dovrebbero stare tutti in galera per legge.
    Ed oltre ad internet leggete libri che puo’ solo farvi bene e tanto.